CNCMax87
Salve vi ricordate……..sono di nuovo qui dopo circa 15 giorni ho voluto continuare l’illustrazione della mia frese a CNC. Ringrazio tutti coloro che mi stanno seguendo………e quelle persone che mi hanno chiesto dei consigli……..non vi preoccupate se avete qualche dubbio o perplessità non esitate a scrivermi. Come ho accennato nella scorsa puntata cercherò di illustrarvi le lavorazioni che questa macchina è in grado di compiere dalla più piccole alle più complesse!!

Applicazioni principali
Una fresa a CNC per uso hobbistico ha diverse applicazioni professionali e non quali: Elettronica (es. foratura di circuiti stampati), Oreficeria (es. stampi modelli e incisioni), Accessori moda (es. fibbie bottoni), ecc. Il tutto ovviamente da rapportare alle dimensioni e alla robustezza della macchina, dal mio punto di vista, visto le dimensioni ridotte ho cercato di sfruttarla al meglio usandola nella foratura dei circuiti stampati, o nelle incisioni e tagli su materiali teneri come plastica o legno.

Attenzione al taglio!!!
E molto difficile ottenere tagli puliti e senza bruciature, su materiali come plastica o pvc la fresa o meglio l’utensile che monta la fresa si “impasta” con la plastica stessa formando uno strato tra i due che risulta liscio e quindi il taglio viene molto ruvido, nel legno si ottiene pressappoco la stessa cosa, se usiamo una velocità di avanzamento troppo alta l’utensile non fa in tempo a tagliare il materiale e finisce per bruciare il legno il quale lega molto con l’utensile trascinandolo con se. Quindi e molto importante saper regolare la velocità dell’utensile e dell’avanzamento degli assi,consiglio di acquistare un Dremel (io ho usato questo) con la regolazione della velocità in modo da poter scegliere la velocità adeguata, mentre per l’avanzamento degli assi dipende tutto dal programma che si usa (io uso KCam4). Rende molto più semplice l’uso della fresa farsi una piccola tabella con scritti sia i valori di avanzamento sia di velocità utensile per i tipi di materiale che si ha intenzione di lavorare. Un altro consiglio che voglio dare e quello di aspirare la segatura o la polvere durante la lavorazione, in questo modo l’utensile lavora con meno attriti e di conseguenza si scalda anche meno. Parlando di calore mi tornano in mente i primi lavori eseguiti, due o tre tagli e l’utensile era da buttare nero cotto dal legno,questo perché usavo velocità troppo elevate di lavorazione; le frese migliori sono quelle al widia anche se hanno un prezzo elevato ne vale la pena perché anche se si scaldano non perdono il taglio a differenza di quelle in acciaio HSS; si possono trovare nei negozi di utensileria o dove vendono ricambi per macchine industriali come frese o torni.

Lavorazione di materiali
Con la mia fresa principalmente lavoro compensato da 4 a 12mm o pvc, ho fatto prove anche sull’alluminio da 3mm con ottimi risultati, anche se le vibrazioni e le sollecitazione degli assi aumentano a dismisura. Un consiglio e di costruire l’asse Y e Z molto robusti perché sono quelli che vengono sottoposti alle continue vibrazioni, anche il fissaggio del Dremel deve essere fatto bene, un piccolo movimento o gioco provocano differenze di 2 o 3 mm che non è poco se si pensa di eseguire lavoretti di precisione come incastri o scanalature. Ora vediamo alcune foto che rendono l’idea più delle parole.
Ecco qui un piccolo alberello eseguito tagliando due pezzi identici i quali poi sono stati ritagliati nel centro per meta per eseguire l’incastro il tutto con compensato da 4mm………bellino vero!!!!


maxfoto6.jpg





Qui e come si presenta la sagoma dopo il taglio.


maxfoto7.jpg



Questo è un albero un pò più grande in fase di lavorazione si può vedere che ho sfruttato tutto il piano di lavoro a fine lavoro l’albero avrò un’altezza di 21cm.

 

maxfoto8.jpg


Questo è un piccolo pupazzetto inciso su compensato da 4mm un piccolo elfo………

maxfoto9.jpg

maxfoto10.jpg

maxfoto11.jpg




Ed ecco la meraviglia un castello….i pezzi sono stati tagliati tutti con la fresa, prima disegnati al Cad e poi tagliati……

maxfoto12.jpg





Qui si possono vedere tutte le fasi di lavorazione dei vari pezzi possiamo vedere in particolare i pezzi della torre e la varie strisce usate all’interno per tenere il tutto…..
Parlavamo di spessori ecco come e stato tagliato un pezzo di multistrato da 12mm………….

maxfoto13.jpg

maxfoto14.jpg

maxfoto15.jpg

maxfoto16.jpg




Ed infine una piccola stellina incisa anche questa su un multistrato da 10mm………..ah mi ricorda qualcuno……ciao Lu!!!!


maxfoto17.jpg



Questi sono solo alcuni dei lavori che si possono eseguire con questa macchina,molti e molti altri sono in progettazione o in fase di realizzazione. L’importante e capire che lavoro manuale non c’è, solo quello di posizionare il pezzo sul piano da lavoro e basta, perché tutto viene disegnato al Cad e poi trasferito sul Cam che farà eseguire le lavorazioni alla macchina.
Spero di avervi messo ancora più voglia di costruire questa macchina se ancora avete dei dubbi potete tranquillamente scrivermi e farmi domande la mia E-Mail è battistad@libero.it Nella prossima puntata cercherò di illustrarvi il programma che uso e il controllo. Un saluto a tutti….Ciao Lu!!!


Data di creazione : 18/03/2006 @ 20:44
Ultima modifica : 18/03/2006 @ 21:00
Categoria :
Contenuti
- Neofita

Pagina letta 23151 volte
Indietro  
  Avanti


Reazioni a questo articolo

Risposta n°1 

con francyflyer il 14/04/2006 @ 09:47

Un articolo chiaro con linguaggio semplice ed efficace, fa proprio venire la voglia di provare...

Francesco