Fondere l'alluminio.

Sezione dedicata a Lavori e lavorazioni su materiali diversi. Problematiche, accorgimenti, consigli, trucchi ed astuzie.
Subforum:
Materiali
Fabrizio88
Member
Member
Messaggi: 535
Iscritto il: venerdì 8 dicembre 2006, 20:20
Località: Alassio (SV)

Fondere l'alluminio.

Messaggioda Fabrizio88 » venerdì 19 ottobre 2007, 1:28

Salve gente
Ho secchi e secchi di truccioli di alluminio.. e mi dispiace buttarli..
Avrei in mente di preparare una fonderia artigianale, ci sono parecchi video su youtube.. ma non ho ancora provato per via del gas.

preparare un bruciatore non è difficile.. basta preparare 2 secchi in acciaio e isolarli bene con del cemento, il problema è appunto l'uso di una bombola del gas che mi sembra pericoloso, anche se alla fin fine non lo dovrebbe essere.

L'alluminio fonde a 600gradi circa?
se per piccole fusioni usassi una torcia a gas portatile? riuscirebbe a far raggiungere la fusione dei truccioli in 30min circa?

Vi chiedo tutto ciò perchè la mia idea sarebbe creare uno stampo con la mia cnc e poi fondere delle medagliette :wink:

eBay

eBay annunci

da eBay » giovedì 22 giugno 2017, 23:17


velleca55

Messaggioda velleca55 » venerdì 19 ottobre 2007, 2:09

Puoi anche usare il carbone minerale e un piccolo ciclone elettrico, se non vuoi usare il gas, per fondere qualche quilo di materiale ...

Per fare medagliette puoi usare un crogiolino di gioielliere e un semplice bruciatore o becco di saldatura solo gas ... o fare dei calchi e fondere direttamente come dici tu ...

La temperatura dipende dalla legga dei truccioli, 700 - 750 gradi dipendendo del materiale ...

Con un semplice cannello a gas puoi fondere rapidamente piccole quantità  ... fai conto che io utilizzavo argento e lo fondevo con solo il gas ...dipende molto del tipo di calco che pensi di fare e della quantità  di materiale che riesci a fondere.
Se è poco materiale non avrai una spinta per riempire il calco, e li puoi usare il sistema che usavo nelle mie prime fusioni, piccole e con solo gas, facevo cosi, e le giravo dentro un "bicchiere" apposito per simulare la forza centrifuga ...

Nel sito sotto il tizio si ha costruito anche una "centrifuga" (Spin Casting Centrifuge)... e con quello puoi "iniettare" il materiale nel calco, non solo per darli pressione nel caso ti manchi materiale per alimentare i canali di entrata della colata, ma anche per fare delle fusioni con spessori minori e con più dettagli che non quando fatti per la sola gravità  ...

Ti passo un link dove il tizio fa un po di fusioni artigianalmente ... magari ti aiuta ...
http://www.myheap.com/book/chapter-08A/ ... son_06.php

E qui lui che si fa un fornello per il metallo ...
http://www.myheap.com/projects/gasfurna ... urnace.php

E qui la sua centrifuga ...
http://www.myheap.com/book/chapter-02/s ... caster.php

La foto è mia ...(con la ZETA ... :shock: ...)
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

maxbiri
Member
Member
Messaggi: 478
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2007, 15:00
Località: sesto san giovanni ( Mi)

Messaggioda maxbiri » venerdì 19 ottobre 2007, 7:59

Per fare medagliette ti consiglio di usare bronzo r non alluminio.
I trucioli li fondi anche con un cannello ma avrai una fusione pessima per l'ossidazione dell'alluminio, questi ossidi aumentano la viscosita' apparente della lega fusa e avrai parecchi buchi nel pezzo finito, oltre che una pessima finitura superficiale.
Dovresti ricorrere a disossidanti specifici e fondere in atmosfera protetta e magari partire rifondendo lega Al- Si per gettate.
Altra alternativa è fondere sotto vuoto o usare la foza centrifuga come suggerito da Velleca.
A mio avviso la fusione casalinga dell'alluminio è adatta solo per pezzi grossi con forte sovrametallo da eliminare per lavorazione meccanica e sopratutto per pezzi che non devono avere precise caratteristiche meccaniche visto che si parte da leghe ignote e non si puo' sapere a quale ciclo termico sottoporre il pezzo finale.

Ciao Max

Avatar utente
franc
Senior
Senior
Messaggi: 1149
Iscritto il: lunedì 13 novembre 2006, 20:10
Località: Ponte S.Giovanni-PG

Messaggioda franc » venerdì 19 ottobre 2007, 9:31

Fabrizio, per il fornetto, qualora decidessi di costruirlo, non usare cemento ma terra refrattaria, che isola meglio e non si spacca alle alte temperature.

Oltre a quanto ti hanno già  suggerito velleca e il 'chimico' maxbiri, con il fornetto puoi raggiungere temperature superiori a 1000°.

Il gas, con le giuste accortezze, può non essere pericoloso.

ciao
Ultima modifica di franc il venerdì 19 ottobre 2007, 16:44, modificato 1 volta in totale.
franc
cerco sempre di fare tutto con entusiasmo, ma a volte non è sufficiente.

Oby Wan Kenoby
God
God
Messaggi: 3964
Iscritto il: sabato 9 dicembre 2006, 17:28
Località: AOSTA

Messaggioda Oby Wan Kenoby » venerdì 19 ottobre 2007, 10:09

o altrimenti una piccola forgia a carbone

Fabrizio88
Member
Member
Messaggi: 535
Iscritto il: venerdì 8 dicembre 2006, 20:20
Località: Alassio (SV)

Messaggioda Fabrizio88 » venerdì 19 ottobre 2007, 12:54

scusatemi ma sono veramente ignorante in materia...

Parliamo un pò di temperature.

il normale legno che temperature può raggiungere? (ho un forno a legna e la max temperatura letta è stata 350gradi circa)

Il carbone?

Il gas?

Grazie

Avatar utente
iw1dov
Junior
Junior
Messaggi: 163
Iscritto il: venerdì 6 luglio 2007, 18:44
Località: Torino

Messaggioda iw1dov » venerdì 19 ottobre 2007, 13:57

Per il legno non son sicuro, ma si dovrebbe arrivare ad ottenere 7-800°C, forse anche qualcosa di più secondo l'essenza ed il grado di stagionatura.

Di sicuro nel focolare del mio camino, se "spingo" per bene, le bottiglie di vetro si rammolliscono e si deformano :shock:

Con il carbone (antracite e litantrace) arrivi tranquillamente a 1200°C. Senz'altro di più con un buon tiraggio forzato.

Gas naturale e derivati dal petrolio, dipende dalla quantità  di ossigeno che fornisci durante la combustione, ma siamo sempre sopra i 1000°C.

Acetilene, certamente sopra i 1300°C, ma devi fornire ossigeno in quantità  sufficiente (=>cannello da saldatura).

L'alluminio fonde a 660°C, quindi da questo punto di vista non ci sono problemi. Il problema è invece un altro: già  a temperatura ambiente, l'Al reagisce bene con l'ossigeno, ossidandosi subito e tutto finisce lì. Ad alte temperature, però, la reazione diviene abbondante e fortemente esotermica: questa proprietà  viene comunemente sfruttata, ad esempio, nella saldatura alluminotermica delle rotaie.

Per questo, sono dubbioso sulla possibilità  di realizzare praticamente in modo "casalingo" una fusione in alluminio

Fabrizio88
Member
Member
Messaggi: 535
Iscritto il: venerdì 8 dicembre 2006, 20:20
Località: Alassio (SV)

Messaggioda Fabrizio88 » venerdì 19 ottobre 2007, 16:31

la carbonella comunemente usata per fare la brace è carbone adatto allo scopo?
Altrimenti dove lo posso recuperare il carbone?

Proverò con questo, almeno prima di costruire marchingegni vari vedo subito se i truccioli si fondono facilmente in una scodella in acciaio e se rovesciandolo in uno stampo sempre in acciaio cosa esce fuori..

se tutto funziona mi preparo questo braciere con carbone e finita li.. senza usare gas che sinceramente mi spaventa un pò..
Grazie

velleca55

Messaggioda velleca55 » venerdì 19 ottobre 2007, 16:34

Carbone cocche ... minerale comunque, no vegetale ... non so come si chiama in italiano ... ma penso anche il vegetale solo che si consuma tropo in fretta ... e con l'azione di un fon o fonte di ventilazione per aumentare la temperatura ...

Passo a chi ha più esperienza ...

Attento ... riscalda bene lo stampo se no schizza via l'alluminio ...

nemoz
Newbie
Newbie
Messaggi: 14
Iscritto il: giovedì 15 marzo 2007, 9:31
Località: circa milano

Messaggioda nemoz » venerdì 19 ottobre 2007, 16:52

vai su youtube e metti "homemade forge" trovi molti video.. un ragazzotto ha fatto la sua fonderia casalinga sovraalimentando la carbonella con una ventola intubata, altri hanno utilizzato metodi più complessi, ma potresti prendere buoni spunti..

luk2k
God
God
Messaggi: 3344
Iscritto il: lunedì 13 novembre 2006, 21:37
Località: napoli
Contatta:

Messaggioda luk2k » venerdì 19 ottobre 2007, 17:49

un po' di tempo fa vidi un tutorial di un americano che si faceva i suoi stampi in alluminio, aveva costruito una sorta di bruciatore dove immetteva gas ed olio esausto per incrementare il calore! :shock:

non so, non mi pare nè ecologico nè sicurissimo da fare in casa, cmq lui da buon americano aveva un capanno di 200 metri con pavimento in terra dove fare le prove... :lol:
non esistono domande stupide ma solo risposte inutili...

Avatar utente
iw1dov
Junior
Junior
Messaggi: 163
Iscritto il: venerdì 6 luglio 2007, 18:44
Località: Torino

Messaggioda iw1dov » venerdì 19 ottobre 2007, 17:52

Fabrizio88 ha scritto:la carbonella comunemente usata per fare la brace è carbone adatto allo scopo?

La carbonella è carbone di legna, cioè legno carbonizzato. Si tratta di un sottoprodotto della distillazione della legna, che si usa per ricavare il "Gas d'acqua", un gas povero contenente essenzialmente CO, monossido di carbonio, utilizzato sovente nella saldatura di grosse condotte e tubazioni. Ha quindi un potere calorifico minore, anche se non di molto, a quello della legna, rispetto alla quale è privo delle sostanze volatili ed infiammabili che formano la fiamma lunga (proprio per questo si usa per il barbecue al posto della legna)

Fabrizio88 ha scritto:Altrimenti dove lo posso recuperare il carbone?

Generalmente, nelle rivendite di stufe e legname da riscaldamento domestico si trova anche il coke, oppure ovuli di antracite (sono delle specie di "uova" di polvere di antracite pressata). Altrimenti, sino a poco tempo fa esistevano (almeno qui a Torino) dei rivenditori di carbone da riscaldamento, per gli stabili che avevano ancora caldaie a carbone. Poi però, due o tre anni fa, almeno qui in Piemonte il riscaldamento a carbone è stato vietato, quindi sicuramente questi rivenditori saranno migrati verso altri lidi.

Come ultima risorsa, se capiti dalle parti di S. Giuseppe di Cairo (SV), c'è quello che credo sia il più grosso rivenditore di carbone di Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta...

actarus
Senior
Senior
Messaggi: 1479
Iscritto il: domenica 11 marzo 2007, 19:47
Località: Roma

Messaggioda actarus » venerdì 19 ottobre 2007, 17:59

nel vecchio forum c'era un link di un tizio che fondeva l'alluminio.

Si era costruito l'altoforno o come si chiama.. con del cemento refrattario e un bidone.
Aveva preso un tubo di metallo di quelli grandi del gas e ci aveva fatto il crogiolo.

Come fiamma usava uno di quei cannelli per l'asfalto, con tanto di bombola a butano.

Poi faceva vedere varie prove di fusione a cera persa, di come era arrivato a fare dei pezzi per i cuscinetti lineari della sua CNC, dai primi esperimenti fino ai risultati voluti.

Tagliava con una cnc a filo caldo una forma di polipropilene credo, quello degli imballi.

Poi lo ricopriva di gesso e lo metteva nella sabbia da fonderia.

Poi ci colava l'alluminio.

Rimasi proprio di stucco vedendo quelle pagine

da quel giorno non ho + buttato neanche un pezzetto di alluminio, nell speranza prima o poi di fonderlo come faceva quel tizio.
..::Actarus::..

velleca55

Messaggioda velleca55 » venerdì 19 ottobre 2007, 18:23

Avevo pubblicato qui nel forum un po di tempo fa e neanche mi sono ricordato ... un po di lezioni su fusione in metallo casareccia ...
E' una "compilation" dei lavori di un tizio, Frank Gombik ... qui il suo sito ...
http://www.theworkshop.ca/index.htm
Il sito e bello ma se ti interessano le procedura invece di aprire e chiudere pagine, scarica i miei archivi ...

Qui invece una dispensa con i suoi lavori ...
http://www.velleca.it/manualiforum/www. ... eNotes.rar

Il topico è questo ...
http://www.cncitalia.net/forum/viewtopi ... highlight=
Ultima modifica di velleca55 il venerdì 19 ottobre 2007, 18:30, modificato 1 volta in totale.

luk2k
God
God
Messaggi: 3344
Iscritto il: lunedì 13 novembre 2006, 21:37
Località: napoli
Contatta:

Messaggioda luk2k » venerdì 19 ottobre 2007, 18:27

esatto, era proprio quello che ricordavo io :D

soio che mi pare di ricordare che nebulizzasse olio nella fiamma, non so per quale motivo...
non esistono domande stupide ma solo risposte inutili...


Torna a “Lavori e Lavorazioni Varie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Alanesse e 1 ospite