gruppo elettrogeno 380v 6.5 kw (250hz)

Spazio dedicato a tutte le discussioni di carattere tecnico-informativo vario, che per loro natura non hanno corrispondenza specifica con le altre Sezioni del Forum.
Avatar utente
derfel
Junior
Junior
Messaggi: 128
Iscritto il: giovedì 9 agosto 2007, 19:19
Località: Chieti

gruppo elettrogeno 380v 6.5 kw (250hz)

Messaggioda derfel » giovedì 12 gennaio 2012, 23:16

come da titolo ho realizzato artigianalmente un gruppo elettogeno affiancando tramite pulegge dentate oppotunatamete calcolate) un motore ruggerini 14cv ad un avvolgimento smontato precedentemente da un altro gruppo elettrogeno a benzina con motore americano.

il funzionamento è ottimo ma ho un dubbio atroce: misurando con un tester dedicato gli herz nella presa monofase non erano i soliti 50 ma bensì 250 . che può succedere qualcuno esperto può darmi una spiegazione e sopratutto rischio di rompere i dispositivi che in teoria dovrei collegarci?(esempio casa se va via la luce )

grazie.

Avatar utente
Gianni55
Senior
Senior
Messaggi: 728
Iscritto il: lunedì 28 febbraio 2011, 11:46
Località: Sassari

Re: gruppo elettrogeno 380v 6.5 kw (250hz)

Messaggioda Gianni55 » giovedì 12 gennaio 2012, 23:41

Con una misurazione a distanza accuratamente 'spannometrica' si può pensare che:
1° il multimetro non misura la frequenza correttamente.
2° l'alternatore gira 5 volte più veloce.

Un alimentatore switching non dovrebbe avere troppi problemi, ma non credo che un motore di frigorifero riesca a seguire 250 Hz.
Ajò a trabajà
tumidiciquellochedevofareeiolofaccio (forse)
retrofit Einhell BT-ML 300
la mia cnc inutile

Avatar utente
derfel
Junior
Junior
Messaggi: 128
Iscritto il: giovedì 9 agosto 2007, 19:19
Località: Chieti

Re: gruppo elettrogeno 380v 6.5 kw (250hz)

Messaggioda derfel » venerdì 13 gennaio 2012, 7:10

se abbasso il num di giri non produco 220v
il multimetro funziona benissimo e la misurazione l'ho ripetuta moltissime volte.
aspetto suggerimenti.

salvatore993
Senior
Senior
Messaggi: 1340
Iscritto il: giovedì 23 novembre 2006, 8:04
Località: Napoli-Tenerife
Contatta:

Re: gruppo elettrogeno 380v 6.5 kw (250hz)

Messaggioda salvatore993 » venerdì 13 gennaio 2012, 7:51

se per avvolgimento intendi l'alternatore questo deve avere una targhetta che ti indica il nr di giri, la frequenza in un motore/alternaternatore è data dalla disposizione e dal numero degli induttori rispetto agli indotti, fissando un "momento angolare". Ad un determinato nr di giri corrispondono un tot predefinito di numero di passaggi dei campi che determinano appunto la frequenza. è probabile anzi quasi sicuro che l'alternatore di cui disponi non è per la tensione che ti serve, perchè se per arrivare al valore di tensione che ti serve hai dovuto alzare il numero di giri, è ovvio che la frequenza vada su, in questo caso è probabile che tu sia in possesso di un alternatore asincrono fatto per altri usi.

smit56
Member
Member
Messaggi: 380
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 9:45
Località: sale alessandria

Re: gruppo elettrogeno 380v 6.5 kw (250hz)

Messaggioda smit56 » venerdì 13 gennaio 2012, 10:06

Domanda forse inutile: ilgeneratore è costruito per la rete elettrica italiana
in america si usano 127 V 60 HZ

Avatar utente
Franco99
God
God
Messaggi: 4909
Iscritto il: sabato 13 dicembre 2008, 13:32
Località: Lugano, Svizzera

Re: gruppo elettrogeno 380v 6.5 kw (250hz)

Messaggioda Franco99 » venerdì 13 gennaio 2012, 10:52

(Vedi immagine allegata).

Collega un vecchio altoparlante all'uscita 6VAC di un piccolo trasformatore.
(Controlla bene che l'uscita del trasformatore sia in corrente alternata, AC).

Prima prova:
Collega il trasformatore alla presa 230V di casa e ascolta come suonano 50Hz.
(Dall'altoparlante uscirà  un suono a 50Hz).

Seconda prova:
Collega il trasformatore alla presa 230V del generatore e ascolta come suonano x Hz.

Le prove devono durare al massimo 5 secondi altrimenti c'è il rischio di bruciare il
trasformatore o l'altoparlante.

Collegare a frequenze più alte dispositivi fatti per funzionare a 50Hz può danneggiarli
irrimediabilmente.

Saluti,

Franco
MacGyver :roll:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
derfel
Junior
Junior
Messaggi: 128
Iscritto il: giovedì 9 agosto 2007, 19:19
Località: Chieti

Re: gruppo elettrogeno 380v 6.5 kw (250hz)

Messaggioda derfel » venerdì 13 gennaio 2012, 13:04

l'alternatore era montato su un gruppo elettrogeno di un supermercato e funzionava , infatti l'unica volta che il motore vecchio è riuscito a partire ho contato il num dei giri all'albero(dell'alternatore) e poi facndo il rapporto ho sostituito il motore con uno diesel che non poteva tenere i giri del vecchio motore a benzina ed ho applicato delle pulegge. partendo con il motore a minimo accelero fin quando il tester da' 380 sull'uscita trifase e 220 sulla monofase.

finora l'ho usato pochissimo con una saldatrice ed una sega circolare senza riscontrare problemi , ma poi per caso ho effetuato una misurazione degli herz ed ecco l'inghippo.

ottimo il suggerimento dell'altoparlante , ma devo spostarmi almeno di 30 m visto il casino che produce il motore.

in sostanza che faccio?

Avatar utente
Franco99
God
God
Messaggi: 4909
Iscritto il: sabato 13 dicembre 2008, 13:32
Località: Lugano, Svizzera

Re: gruppo elettrogeno 380v 6.5 kw (250hz)

Messaggioda Franco99 » venerdì 13 gennaio 2012, 14:12

Cosa capita se colleghi dei carichi resistivi identici sulle tre fasi?
(Ad ogni fase colleghi un faretto da 500W 230V dove un filo del faretto
è collegato al neutro e l'altro filo è collegato alla fase). In questo modo,
con tre faretti, si dovrebbe ottenere un carico resistivo bilanciato sulle tre
fasi e questo dovrebbe attenuare eventuali armoniche. (La 5° armonica di 50 Hz
è pari a 250 Hz). Con il carico resistivo bilanciato, fai una nuova misura di frequenza.

230V = pericolo di morte. Prudenza! :!:

Saluti,

Franco

Avatar utente
derfel
Junior
Junior
Messaggi: 128
Iscritto il: giovedì 9 agosto 2007, 19:19
Località: Chieti

Re: gruppo elettrogeno 380v 6.5 kw (250hz)

Messaggioda derfel » venerdì 13 gennaio 2012, 22:04

grazie per il consiglio ma i faretti assorbirebbero troppo !!!

Avatar utente
gold
Member
Member
Messaggi: 373
Iscritto il: giovedì 2 aprile 2009, 2:00
Località: LODI

Re: gruppo elettrogeno 380v 6.5 kw (250hz)

Messaggioda gold » venerdì 13 gennaio 2012, 23:36

la frequenza è strettamente legata al numero delle coppie di poli e ai giri dell'alternatore.

frequenza = numero di giri x coppia di poli diviso 60

pertanto stabilito quante sono le coppie di poli dell'alternatore e il numero di giri si ha la frequenza.

esempi:
se l'alternatore ha due poli (una coppia) e lo si manda a 3000 giri si ha una frequenza di 50 Hz .
se l'alternatore ha quattro poli (due coppie) se lo si manda a 1500 giri si ha una frequenza di 50 Hz.

matematico, non si scappa.
pertanto se vengono soddisfatti i parametri suddetti la frequenza è giusta indipendentemente da quel che segna il multimetro.
(probabile che legga la quinta armonica.)

per la tensione invece si regola regolando l'eccitazione.
se l'eccitazione è fissa (magneti permanenti) il tutto è costruito per la potenza di targa.

Avatar utente
Franco99
God
God
Messaggi: 4909
Iscritto il: sabato 13 dicembre 2008, 13:32
Località: Lugano, Svizzera

Re: gruppo elettrogeno 380v 6.5 kw (250hz)

Messaggioda Franco99 » sabato 14 gennaio 2012, 9:27

derfel ha scritto:grazie per il consiglio ma i faretti assorbirebbero troppo !!!

Perché troppo? Tre faretti da 500W sono 1500W in totale (1,5kW) il tuo generatore è da 6500W. (6,5kW).
I faretti servono solo per misurare nuovamente la frequenza con un carico resistivo bilanciato sulle tre fasi.
Finita la misura di frequenza, i faretti non serviranno più.

Saluti,

Franco

smit56
Member
Member
Messaggi: 380
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 9:45
Località: sale alessandria

Re: gruppo elettrogeno 380v 6.5 kw (250hz)

Messaggioda smit56 » sabato 14 gennaio 2012, 10:24

Scusa la domanda :ma il generatore l'hai aperto per vedere come è fatto
mi spiego : iparametri di un generatore sincrono sono quelli illustrati da GOLD
ma sono in commercio generatori asincroni con condensatori e schede elettroniche
che generano si una tensione alternata ma non sinusoidale ma invece un'onda quadra
Per essere sicuro l'unica sarebbe disporre di un frequenzimetro a induzione a lamelle
se conosci qualche studente di istituto professionale indirizzo elettromeccanico
prova a chiedere se si puo farselo prestare dal laboratorio misure

Avatar utente
derfel
Junior
Junior
Messaggi: 128
Iscritto il: giovedì 9 agosto 2007, 19:19
Località: Chieti

Re: gruppo elettrogeno 380v 6.5 kw (250hz)

Messaggioda derfel » sabato 14 gennaio 2012, 13:24

chiedo perdono per il tempo che vi ho fatto perdere . #-o

il multimetro in mio possesso non è affidabile . ho fatto il test con un'altro di qualità  superiore et volià  50 hz . a 220v

ora voglio apprifittare se spooso per porre un'altro quesito:

il gruppo da me realizzato non ha l'acceleratore automatico quindi sotto assorbimento la tensione scende , per ovviare in qualche modo al problema matengo la tensione a 230 v in modo tale che se dovesse scendere scenderebbe al massimo a 210v.
esiste un kit o come posso fare se volessi creare un compensatore che in base all'assorbimento andrebbe ad accelerare il motore?

grazie per la pazienza.
Ps. a breve le foto

smit56
Member
Member
Messaggi: 380
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 9:45
Località: sale alessandria

Re: gruppo elettrogeno 380v 6.5 kw (250hz)

Messaggioda smit56 » sabato 14 gennaio 2012, 17:53

Devi costruirti un regolatore di velocità  centrifugo bisogna però vedere se è possibile fissarlo sull'albero del generatore

Avatar utente
Franco99
God
God
Messaggi: 4909
Iscritto il: sabato 13 dicembre 2008, 13:32
Località: Lugano, Svizzera

Re: gruppo elettrogeno 380v 6.5 kw (250hz)

Messaggioda Franco99 » sabato 14 gennaio 2012, 19:22

Come funzionava sul vecchio motore montato in origine sul gruppo elettrogeno?

Saluti,

Franco


Torna a “Miscellaneous”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti