Info su lavorazione legno paulonia

Conduzione, attrezzaggio, sistemi e metodi, problematiche delle macchine CNC per la lavorazione del legno e suoi derivati.
bonettil
Newbie
Newbie
Messaggi: 10
Iscritto il: martedì 20 marzo 2012, 22:11
Località: PC

Info su lavorazione legno paulonia

Messaggioda bonettil » martedì 21 febbraio 2017, 18:05

Buongiorno a tutti,
Ho realizzato una targhetta in legno di paulonia, giusto come prima prova. Le lavorazioni che ho effettuato sono uno smusso a 90 gradi, incisione scritta con fresa a 60 gradi e taglio del profilo con fresa da 6 millimetri negativa (tutte nuove e di buona qualita)
Il lavoro è riuscito abbastanza bene ma le finiture non sono perfette, il legno risulta un po ruvido e sul contorno ci sono alcuni piccoli buchini come se il legno fosse strappato, la velocita delle frese a 90 e 60 gradi sono 16000 rpm e 1500 mm/min di avanzamento mentre per la fresa da 6 mm che esegue il taglio è 13500 rpm e 1500 mm/min di avanzamento.
Chiedo un consiglio a chi è piu esperto di me per capire se ho sbagliato qualche cosa o se ho semplicemente usato un legno "sfortunato", leggendo in rete ho scoperto che è un legno abbastanza peloso e indubbiamente morbido.

Grazie mille

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

eBay

eBay annunci

da eBay » giovedì 23 marzo 2017, 19:20


Avatar utente
M@ngusta
God
God
Messaggi: 18088
Iscritto il: lunedì 29 ottobre 2007, 20:15
Località: Prov. di Latina

Re: Info su lavorazione legno paulonia

Messaggioda M@ngusta » martedì 21 febbraio 2017, 20:17

La Paulownia di cui esistono 2-3 varietà e che commercialmente veniva chiamata Kiri (ed è sotto questa denominazione che ho avuto modo di conoscerla e lavorarla assai sporadicamente tanto tempo fa) a mio avviso non è un legno "sfortunato" solo che proprio in virtù delle sue caratteristiche meccaniche e strutturali scadenti, ad es. basso peso che non va oltre i 300 kg circa per mc, a livello di salice praticamente, accrescimento molto veloce, etc. mal si presta per lavorazioni di fresatura fine e pulita nonostante le lavorazioni risultino abbastanza agevoli, quindi direi che potresti provare ad aumentare la velocità di rotazione del mandrino ad almeno a 22/23.000 g/m e oltre e con avanzamento concorde ma senza andare piano altrimenti incappi nelle bruciature che a volte sono inevitabili anche in relazione all'andamento delle fibre e direzione del taglio.


Torna a “Lavorazione e lavori in legno con macchine CNC e Tradizionali”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite