Stampante 3D con parti ricavate da pieno

Tecnologia, meccanica, materiali, utilizzo.

Moderatore: kalytom

rangerone1
Junior
Junior
Messaggi: 95
Iscritto il: venerdì 28 aprile 2017, 13:51
Località: Capalbio (GR)

Re: Stampante 3D con parti ricavate da pieno

Messaggioda rangerone1 » martedì 5 settembre 2017, 15:12

=D>

Mi unisco a pedro...

eBay

eBay annunci

da eBay » martedì 22 maggio 2018, 1:42


Avatar utente
Arge
Member
Member
Messaggi: 258
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 23:48
Località: MILANO
Contatta:

Re: Stampante 3D con parti ricavate da pieno

Messaggioda Arge » martedì 12 settembre 2017, 20:43

Se vedi nel mercatino ne ho uno nuovo in vendita...
Ciao !!

Avatar utente
skylord73
Junior
Junior
Messaggi: 166
Iscritto il: lunedì 28 marzo 2011, 14:42
Località: Padova
Contatta:

Re: Stampante 3D con parti ricavate da pieno

Messaggioda skylord73 » giovedì 14 settembre 2017, 22:13

Ciao,
se posso mettere i miei due centesimi, l'estrusore, se hai un bowden, mettilo sempre geared, io ho una delta che aveva un estrusore diretto e sono diventato matto, finchè non me ne sono stampato uno geared e mi ha cambito la vita...

Poi sulla meccanica di contatto con il filo si può discutere una vita, però assicurati che il motore scarichi potenza altrimenti rischi di dover limitare la velocità di stampa perchè l'estrusore non ti viene dietro e visto il lavoro che stai facendo sarebbe un peccato!

Avatar utente
progress
Senior
Senior
Messaggi: 1595
Iscritto il: domenica 28 novembre 2010, 12:35
Località: Varese

Re: Stampante 3D con parti ricavate da pieno

Messaggioda progress » giovedì 28 settembre 2017, 10:31

ciao,

l'estrusore bowden è esterno, di mia realizzazione.... ho usato due pulegge ed una cinghia con rapporto 3:1 ed un motore Nema17 (proverò un paio di potenze diverse)

Avatar utente
progress
Senior
Senior
Messaggi: 1595
Iscritto il: domenica 28 novembre 2010, 12:35
Località: Varese

Re: Stampante 3D con parti ricavate da pieno

Messaggioda progress » giovedì 28 settembre 2017, 10:43

aggiungo qualche foto....

ci sto lavorando a tempo perso....
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
skylord73
Junior
Junior
Messaggi: 166
Iscritto il: lunedì 28 marzo 2011, 14:42
Località: Padova
Contatta:

Re: Stampante 3D con parti ricavate da pieno

Messaggioda skylord73 » giovedì 28 settembre 2017, 11:33

Ottimo.

per il dimensionamento del rapporto io farei così:
ti calcoli la velocità massima di estrusione che ti serve (dipende dalla massima velocità dei movimenti e dalla dimensione minima di ugello che vuoi utilizzare) e ti tiene un po' di margine tipo un 30% (per i rapidi non ci sono problemi perchè lì non ti serve potenza pertanto puoi spingere il motore sopra il numero ottimo di giri senza problemi)

Prendi la velocità massima del motore la dividi per quella che ti serve e ti calcoli il rapporto.
La potenza sull'etrusore non è mai abbastanza, perchè poi ci sono materiali più o meno fastidiosi ed è un peccato sacrificare potenza per velocità che non ti serve :wink:

P.S. no ho sottomano i documenti, ma se cerchi in giro trovi la velocità massima e il microstepping ottimale per avere la massima potenza erogata sul motore.

Avatar utente
progress
Senior
Senior
Messaggi: 1595
Iscritto il: domenica 28 novembre 2010, 12:35
Località: Varese

Re: Stampante 3D con parti ricavate da pieno

Messaggioda progress » giovedì 28 settembre 2017, 12:46

ti ringrazio per i consigli.... per ora quello è il rapporto che posso usare... tanto ho sempre il tempo di farmene uno nuovo dopo. :wink:

Avatar utente
progress
Senior
Senior
Messaggi: 1595
Iscritto il: domenica 28 novembre 2010, 12:35
Località: Varese

Re: Stampante 3D con parti ricavate da pieno

Messaggioda progress » martedì 10 ottobre 2017, 10:00

ci sono quasi.... stasera dovrebbe arrivare la Duet Wifi, l'alimentatore è arrivato ieri.... manca il piatto che è in ordine.
Purtroppo mi hanno sbagliato l'ordine del piatto in alluminio, però ho ripiegato su uno in vetro in borosilicato, forse è meglio rispetto all'alluminio per quanto riguarda le deformazioni e il fatto che non si graffi.

Ho terminato il bowden, su consiglio di un amico maker, ho creato un tubetto in alluminio che arriva a 0.5mm dalle puleggie, in modo che il filo non si deformi, ad esempio quello morbido.
La molla è molto dura e segna per bene il filo, devo testare il carico massimo trascinabile appendendo un peso al filo e trascinando.

Tutto il bowden (tranne puleggia zigrinata, motore e pulegge dentate) sono state disegnate e da me realizzate.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Pedro
Moderator
Moderator
Messaggi: 6024
Iscritto il: domenica 6 aprile 2008, 17:44
Località: Roma

Re: Stampante 3D con parti ricavate da pieno

Messaggioda Pedro » martedì 10 ottobre 2017, 10:23

che figata =D>
"Ho controllato molto approfonditamente," disse il computer, "e questa è sicuramente la risposta. Ad essere sinceri, penso che il problema sia che voi non abbiate mai saputo veramente qual è la domanda."

Avatar utente
skylord73
Junior
Junior
Messaggi: 166
Iscritto il: lunedì 28 marzo 2011, 14:42
Località: Padova
Contatta:

Re: Stampante 3D con parti ricavate da pieno

Messaggioda skylord73 » martedì 10 ottobre 2017, 11:52

Ottimo consiglio quello del tubetto in alluminio.
Anch'io per evitare inceppamenti, ho spinto fino quasi ai pignoni il tubetto in teflon del bowden, perchè ogni tanto capitava che il filamento, sopratutto con le ritrazioni e rientri veloci si piegasse inceppando il tutto. =D>

Avatar utente
progress
Senior
Senior
Messaggi: 1595
Iscritto il: domenica 28 novembre 2010, 12:35
Località: Varese

Re: Stampante 3D con parti ricavate da pieno

Messaggioda progress » martedì 10 ottobre 2017, 12:36

grazie a tutti... speriamo funzioni.

per quel tubetto, il top sarebbe quello di arrivare molto più vicino, fresando l'imbocco a V con il diametro delle pulegge.... il problema è la fasatura del filetto. Farò delle prove e poi vi dico.

Avatar utente
progress
Senior
Senior
Messaggi: 1595
Iscritto il: domenica 28 novembre 2010, 12:35
Località: Varese

Re: Stampante 3D con parti ricavate da pieno

Messaggioda progress » martedì 10 ottobre 2017, 21:32

arrivata oggi la Duet Wifi :shock: ... inizio a configurarla e poi a cablare!!!!! speriamo di non fare casini!!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Pedro
Moderator
Moderator
Messaggi: 6024
Iscritto il: domenica 6 aprile 2008, 17:44
Località: Roma

Re: Stampante 3D con parti ricavate da pieno

Messaggioda Pedro » martedì 10 ottobre 2017, 23:12

le alette, quelle in alluminio adesive, e un ventilatore che gli spinga aria contro serve per gli ic dei drivers
"Ho controllato molto approfonditamente," disse il computer, "e questa è sicuramente la risposta. Ad essere sinceri, penso che il problema sia che voi non abbiate mai saputo veramente qual è la domanda."

Avatar utente
progress
Senior
Senior
Messaggi: 1595
Iscritto il: domenica 28 novembre 2010, 12:35
Località: Varese

Re: Stampante 3D con parti ricavate da pieno

Messaggioda progress » martedì 10 ottobre 2017, 23:40

ci pensavo anche io....ma dicono che non serva perché avendo un pcb 4 strati dissipa dal pcb, dalla parte bassa.... io la ventola la metto sopra e sotto.... i dissipatori adesivi, sai dove trovarli? l'adesivo deve essere però conduttivo...

Avatar utente
Pedro
Moderator
Moderator
Messaggi: 6024
Iscritto il: domenica 6 aprile 2008, 17:44
Località: Roma

Re: Stampante 3D con parti ricavate da pieno

Messaggioda Pedro » mercoledì 11 ottobre 2017, 7:20

verissimo che la PCB dissipa ma dipende anche molto da: dove ti trovi tu quanto fa caldo quando fa caldo? metterai tutto in un box, e li dentro quanto farà caldo? Il fatto è che quei driver sono protetti dalla temperatura ma appunto perchè sono protetti se cominciano a scaldare oltre il loro limite staccano, e dopo magari un paio di ore di stampa se ti si si ferma un motore non è piacevole, credimi

I driver sono dei TCM2660, package QFP44 quindi la parte superiore è 10x10mm. In fretta ho trovato questi dissipatori adesivi ma ne puoi trovare dove vuoi, ebay o negozietto sottocasa, di simili

https://www.amazon.it/gp/product/B016J5 ... KLH2&psc=1

tieni presente che gli adesivi, buoni, sono ovviamente a conduzione termica, quelli di qualità e costo, basso magari col tempo si staccano e sia mai vanno a finire dove non dovrebbero (adesivo della 3M è fortemente consigliato)
"Ho controllato molto approfonditamente," disse il computer, "e questa è sicuramente la risposta. Ad essere sinceri, penso che il problema sia che voi non abbiate mai saputo veramente qual è la domanda."


Torna a “Stampanti 3D”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite