MK3 Planet CNC ... che ve ne pare...

Sezione dedicata ai controlli di Planet Cnc MK1, MK2, MK2/4, MK3, MK3/4

Moderatore: kalytom

Avatar utente
Zebrauno
God
God
Messaggi: 9665
Iscritto il: venerdì 18 settembre 2009, 18:24
Località: Savigliano/Torino
Contatta:

Re: MK3 Planet CNC ... che ve ne pare...

Messaggio da Zebrauno » martedì 6 gennaio 2015, 18:06

Esprimere a parole "1 millesimo di millimetro" equivale a 1x10^-3x10^-3 ovvero 1x10^-6 metri=1 micrometro.
Micron=micrometro http://www.grandidizionari.it/Dizionari ... ery=micron

Il termine 'micron' e' ufficialmente abolito dal 1967 e non piu' accettato nel SI, ma nei paesi anglofoni lo si sente ancora utilizzare ampiamente per evitare l'omografia tra l'unita' di misura e lo strumento che misura i micrometri (si scrivono entrambi micrometre, o micrometer)
Ho diversi testi in inglese stampati negli anni '60, anni di giganteschi passi in avanti nel campo delle materie plastiche e compositi, che usavano micron per questa ragione.

ciao
Ultima modifica di Zebrauno il martedì 6 gennaio 2015, 18:17, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
turbina
God
God
Messaggi: 4717
Iscritto il: domenica 19 novembre 2006, 14:34
Località: Paese TREVISO
Contatta:

Re: MK3 Planet CNC ... che ve ne pare...

Messaggio da turbina » martedì 6 gennaio 2015, 18:13

Un centesimo sono 10 micron, quando una delle nostre macchina ha uno step di 10 micron è il giusto, non serve andare sotto, io delego all'azionamento la risoluzione di 2 micron cioè 5 unità base dell'encoder in quadratura, questo perchè ho settato l'encoder a 500 ppr cioè 2000 cpr in quadratura con viti da 16x4 a ricircolo ho 4/2000=2micron, ovviamente l'azionamento fa anche fatica a stare perfettamente fermo entro i 2 micron ma comunque mi stà fermo entro i 10 micron, ho settato l'azionamento che con un impulso di step mi fà 5 passi base encoder quindi ho 10 micron a passo , questo sistema si chiama "electronic gear" o con termini simili, che moltiplicato per 25.000step/sec fanno 250mm/sec cioè 15 metri/minuto, questa velocità è ben oltre alle capacità del 99,9% di tutte le meccaniche che si vedono nel nostro amato forum, spero di aver dissipato ogni dubbio che 110.000step/sec per asse è semplicemnte inutilizzato su una macchina da 1000 euro. meglio tenersi i 25.000 e spendere i soldi in qualcosa di più utile, anche GRBL riesce a tenere 25.000step/sec...http://youtu.be/o5yqlMH6e_w
Fresa CNC ISEL Gantry027, Tornio CNC DM3000, 3DP PrusaI3.

billielliot
Senior
Senior
Messaggi: 1547
Iscritto il: martedì 16 ottobre 2007, 23:23
Località: Trezzo sull'Adda

Re: MK3 Planet CNC ... che ve ne pare...

Messaggio da billielliot » martedì 6 gennaio 2015, 18:45

Ciao,

@turbina: non intendo contestare ma se imposti il driver affinche' faccia 5 passi (step) per ogni impulso che arriva dal software, per mantenere la stessa velocita' (15mt/min) senza "electronic gears" dovresti avere un software in grado di generare 125.000 impulsi/sec (25.000*5).

Ho capito bene?

Ciao :-)

Mauro
Amat victoria curam

Avatar utente
progress
Senior
Senior
Messaggi: 1595
Iscritto il: domenica 28 novembre 2010, 12:35
Località: Varese

Re: MK3 Planet CNC ... che ve ne pare...

Messaggio da progress » martedì 6 gennaio 2015, 19:11

micron anche se abolito, è ampiamente ancora usato, tutti i rivestimenti superficiali dei materiali, le profondità di nitrurazione e cementazione parlano di micron.... forse perchè è vecchia scuola...

MK3, non so se sei sponsorizzato o meno, ma allora tutti quelli che mettono un Selca o un Fanuc su una macchina professionale sono dei babbei... non c'è paragone con un sistema simile e uno professionale, neanche lontanamente.

Inoltre la parola micron su queste macchine mi fa un po' ridere, parliamo di centesimi che è già tanto... mi ricorda un evento in cui un nuovo operatore aveva scartato 20 alberi motore fuori tolleranza (ammessa +/- 0.004mm) per 0.002mm e non si era accorto (perchè era comodo ed era Gennaio) che si era messo a misurarli al calduccio sotto la pompa di calore.....

Avatar utente
Pedro
Moderator
Moderator
Messaggi: 6260
Iscritto il: domenica 6 aprile 2008, 18:44
Località: Roma

Re: MK3 Planet CNC ... che ve ne pare...

Messaggio da Pedro » martedì 6 gennaio 2015, 19:19

certo che nessuno su macchine da banco o poco più lavora con tolleranze al micron, io purtroppo lo uso ancora come unità di misura :lol: , ma se si ha un misuratore a 5 o 10 micron che sia preciso che male c'è? è comunque una unità di misura, potrei anche usare il parsec ma è troppo grande, quindi millimetri e micron senza poi aspettarseli su una superficie lavorata. Anche il cronometro da atletica, quello con il pulsate start stop da allenamento ecco, misura il centesimo di secondo poi mi dici il pollice di chi lo usa non arriverà mai a quel tempo, lasciando perdere poi il tempo di risposta, l'elaborazione vista/pollice. Insomma, qualche unità di misura bisogna pure adottare, uno step fa muovere il motore e relativa vite di 10 micron? va bene, anche se dicessi 0.01 mm ci si capirebbe lo stesso. Poi si parla di comparatori millesimali, ma anche centesimali: ma sappiamo che se il perno di lettura non è perfettamente a perpendicolo non hanno senso, quindi se ne tiene conto
"Ho controllato molto approfonditamente," disse il computer, "e questa è sicuramente la risposta. Ad essere sinceri, penso che il problema sia che voi non abbiate mai saputo veramente qual è la domanda."

Avatar utente
progress
Senior
Senior
Messaggi: 1595
Iscritto il: domenica 28 novembre 2010, 12:35
Località: Varese

Re: MK3 Planet CNC ... che ve ne pare...

Messaggio da progress » martedì 6 gennaio 2015, 19:27

certo Pedro, non dimentichiamo che per leggere 1 micron (0.001mm) devi avere uno strumento che abbia una sensibilità maggiore, quindi che apprezzi 0.0001mm per visualizzare il dato corretto.
Inoltre ogni strumento deve essere calibrato e verificato annualmente o prima per essere sicuri legga correttamente.... ma non andiamo sulla fantascienza!!

nel mio campo usiamo dei calibri laser per la misura dei perni di banco e per i fori di biella dei "alesametri ad aria" (non mi ricordo il termine esatto) che costano una fortuna.

Avatar utente
Pedro
Moderator
Moderator
Messaggi: 6260
Iscritto il: domenica 6 aprile 2008, 18:44
Località: Roma

Re: MK3 Planet CNC ... che ve ne pare...

Messaggio da Pedro » martedì 6 gennaio 2015, 19:36

anche io ho lavorato, non in meccanica perchè ha poco senso parlare in modo classico di meccanica a quei livelli, con misure piccole nell'ordine di un Angstrom per un certo periodo. So i problemi inerenti alle piccole variazioni e comunque quello che dicevo è che bisogna sempre guardare l'insieme. E li gli strumenti di misura pesano una tonnellatozza e costano quanto una villa di quelle buone :lol:

fine OT
"Ho controllato molto approfonditamente," disse il computer, "e questa è sicuramente la risposta. Ad essere sinceri, penso che il problema sia che voi non abbiate mai saputo veramente qual è la domanda."

Avatar utente
turbina
God
God
Messaggi: 4717
Iscritto il: domenica 19 novembre 2006, 14:34
Località: Paese TREVISO
Contatta:

Re: MK3 Planet CNC ... che ve ne pare...

Messaggio da turbina » martedì 6 gennaio 2015, 21:33

billielliot ha scritto:Ciao,

@turbina: non intendo contestare ma se imposti il driver affinche' faccia 5 passi (step) per ogni impulso che arriva dal software, per mantenere la stessa velocita' (15mt/min) senza "electronic gears" dovresti avere un software in grado di generare 125.000 impulsi/sec (25.000*5).

Ho capito bene?

Ciao :-)

Mauro
Esatto, è proprio così, siccome una macchina che lavora al centesimo è gìa molto precisa e costa svariate miliaia di euro , non 1000 euro, è assolutamente inutile dotare la nostra CNC da 1000 euro di un astronomico controller quando : la meccanica è da poco, i motori sono da poco e a loop aperto, i driver sono da poco, questi venditori sanno che la gente che non sà fà presto a illudersi che solamente cambiando controller trasformi un giocattolo in una vera macchina un pò più veloce, le tolleranze invece rimangono quelle di sempre, così come le imprecisioni, le vibrazioni, etc. C'è gente che passa da un controller all'altro pensando prima o poi di trovare quello giusto ma alla fine fà sempre le stesse lavorazioni con gli stessi difetti, alla fine spendi molti soldi per niente, se inveci li metti via e quando trovi una bella macchinona usata di occasione con bei motorazzi e azionamenti allora sì che si merita un bel cervello , perchè è vero che i muscoli senza cervello non sono niente ma è vero anche il contrario. :D
Quindi cosa penso di questo ennesimo controller? BELLO , ma costoso e inappropriato per i tempi attuali, meglio un progetto open source perchè non costa niente e i ricambi li trovi finchè vivi.
Fresa CNC ISEL Gantry027, Tornio CNC DM3000, 3DP PrusaI3.

kw3

Re: MK3 Planet CNC ... che ve ne pare...

Messaggio da kw3 » martedì 6 gennaio 2015, 22:13

mah...
Le opinioni sono come le palle: ognuno ha le sue.(cit.Clint Eastwood)


Non credere però che tutti hanno cnc in mdf e barre filettate m8 per muovere il tutto...
Quando avrai modo di provare con mano , allora avranno senso le affermazioni che fai , altrimenti , con tutto il rispetto , sono "solo" considerazioni personali basate su argomenti discutibilissimi.

Se solo ragionassi un pò , vedresti che le possibilità offerte da un sistema come grbl e un ATmega328 ( arduino UNO) non possono essere minimamente confrontate con una soluzione come la MK3.
Come comparare una piccola utilitaria da usare in città e una station wagon spaziosa e comoda .Vero che entrambe hanno volante ruote e sedili , ma oltre quello ci sono "picolezze" che fanno la differenza .

Idem per i due sistemi in discussione , dipende tutto da cosa vuole fare uno , se è un utente che ha progetti per il futuro ( ed è lungimirante) , o qualcuno che vuole "solo" provare a realizzare un qualcosa con il budget il più limitato possibile.

Sono assolutamente d'accordo che una scheda del genere per un "principiante" è davvero poco adatta , meglio GRBL o una MK1 al massimo , ma se questo "principiante ha già in mente di realizzare qualcosa di più serio in futuro , beh , meglio un buon cervello sin da subito , i muscoli te li fai col tempo ( per usare un tuo paragone ) .

Per chi si immagina che ci sono motivi commerciali dietro alla mia "passione" per questa scheda , mi dispiace , sono "solo" un utente entusiasta di un ottimo prodotto , che condivide il proprio entusiasmo e conoscenza con altri interessati .
Se una cosa è valida , non faccio come la maggior parte , mi tengo il segreto tutto per me e gli altri s'inc...
Non ragiono cosi , mi dispiace .E per fortuna non sono l'unico che la pensa cosi.

Ah , open source non vuol dire gratis , open source vuol dire che tutti possono contribuire al progetto.
E prima o poi qualcosa bisogna fare , mica si lasceranno sempre i soliti a tirare il carro ...no ??
Da parte mia , non essendo programmatore , preferisco contribuire economicamente e direttamente ,acquistando il frutto del lavoro di una persona che stimo moltissimo , visto l'impegno e passione che ci mette .
E difficile da capire , ma col tempo ci si arriva... nulla è gratis per sempre ,l'importante che questo abbia un equo compenso in linea col prodotto e servizio offerto !



da http://it.wikipedia.org/wiki/Open_source
Lo sviluppo open source ha tra le sue caratteristiche quello di essere quasi sempre gratuito, tanto da creare confusione tra alcuni che credono che "open source" e "gratuito" siano sinonimi. Ci si potrebbe chiedere perché delle persone si dedichino allo sviluppo di progetti talvolta semplici, talvolta impegnativi e complessi, senza una remunerazione. In realtà, ci possono essere delle forme di guadagno (non sempre) e si può ricorrere ad una o più strategie per questo scopo. Nella seguente lista, con "sviluppatore" si può intendere sia uno o più privati, sia un'azienda che crea ed eventualmente si occupa di migliorare/manutenere il programma o prodotto software:

donazioni: lo sviluppatore dà la possibilità di fare delle donazioni non obbligatorie a chi usa il suo programma, come ringraziamento o come incoraggiamento per un ulteriore sviluppo
servizio di supporto a pagamento: il programma è gratuito ma si paga per avere il supporto dello sviluppatore; se il supporto prevede donazioni, si può ritenere simile al punto precedente
sponsorizzazione: il programma o il sito che lo ospita può contenere il nome o altro tipo di pubblicità ad un'azienda che supporta economicamente lo sviluppatore; può anche succedere che un'azienda si occupi dello sviluppo di un programma gratuito e conti sulla pubblicità che riscuoterà da esso per farsi conoscere
guadagni grazie alla didattica: se il prodotto creato è particolarmente complesso, spesso si tratta di un nuovo linguaggio di programmazione o di una particolare libreria (o framework ecc.), lo sviluppatore può guadagnare grazie all'organizzazione di corsi di apprendimento del prodotto, la vendita di libri ecc. Questo tipo di guadagno può risentire della concorrenza di guide che sono o saranno pubblicate gratuitamente in rete da parte di utenti, e può dar vita ad una strategia di mercato piuttosto complessa. Nei casi di librerie (o framework) che vogliono fare concorrenza a prodotti esistenti, si deve convincere che essi siano efficaci e più facili degli altri prodotti disponibili. Il produttore può anche rendere disponibile in rete delle introduzioni all'apprendimento del proprio prodotto che però non coprono tutte le potenzialità dello stesso, cercando allo stesso tempo di creare una comunità di supporto ed un gergo che l'accomuni. Il gergo può far uso di termini nuovi che rimpiazzano quelli già in uso, giustificati con motivazioni diverse (ad esempio, le "funzioni" in Java sono chiamate "metodi", nonostante compiano azioni o restituiscano un risultato di un'elaborazione). Talvolta può dar vita ad una serie di acronimi che rendono quasi criptico il linguaggio (si veda il framework Spring). In tal modo si riesce a far diminuire il numero degli autodidatti che imparano in rete, spingendo chi vuole apprendere a comprare libri per l'apprendimento e le pratiche ottimali da seguire e/o seguire corsi e contemporaneamente si crea una comunità di sviluppatori fedele nel tempo, spesso unita anche da una "filosofia" di programmazione.

Avatar utente
turbina
God
God
Messaggi: 4717
Iscritto il: domenica 19 novembre 2006, 14:34
Località: Paese TREVISO
Contatta:

Re: MK3 Planet CNC ... che ve ne pare...

Messaggio da turbina » martedì 6 gennaio 2015, 22:22

Va ben , non mi và di polemizzare , tanto si è già capito da che parte tiri il carro
kw3 ha scritto: Andrej , il proprietario di Planet CNC lavora tutti i giorni sul suo prodotto , migliorandolo e sviluppandolo , visto che è il suo lavoro .......
Non è una persona che naviga nell'oro e che se la "mena", anzi , direi proprio che è la fotocopia di Woz versione CNC ( http://it.wikipedia.org/wiki/Steve_Wozniak ).
Steve_Wozniak tanto per precisare è un stramilionario da oltre 30 anni, naviga nell'oro
Fresa CNC ISEL Gantry027, Tornio CNC DM3000, 3DP PrusaI3.

Avatar utente
Pedro
Moderator
Moderator
Messaggi: 6260
Iscritto il: domenica 6 aprile 2008, 18:44
Località: Roma

Re: MK3 Planet CNC ... che ve ne pare...

Messaggio da Pedro » martedì 6 gennaio 2015, 22:25

Ok, rimaniamo in tema: siamo tutti adulti e vaccinati, sappiamo che il marketing crea le necessità oltre i bisogni che dovrebbero essere solo desideri, e oramai con queste cose ci siamo svezzati un po' tutti. Rimaniamo sul piano tecnico, poi ognuno sarà libero di decidere se vale la pena di usare un software, un controller o un un altro. Anche io sono andato un po' Off Topic ma vorrei che la discussione tornasse a parlare di elementi tecnici utili a chi vorrà leggerli, per il resto aprite un topic in bla bla
"Ho controllato molto approfonditamente," disse il computer, "e questa è sicuramente la risposta. Ad essere sinceri, penso che il problema sia che voi non abbiate mai saputo veramente qual è la domanda."

kw3

Re: MK3 Planet CNC ... che ve ne pare...

Messaggio da kw3 » martedì 6 gennaio 2015, 22:39

Là , cosi mi piace ...( OT , l'ultimo ...giuro !!! Woz ha "solo" contribuito attivamente a creare la APPLE ....dici poco , e oggi si gode alla grande il frutto del suo lavoro .Non credo che un domani in tutte le ns case ci sarà una cnc , come invece è per i pc praticamente... )

tornando a noi , discutendo di argomenti tecnici seri , per chi vuole capire un pò di più di questa scheda
una letta al manuale di istruzione potrebbe aiutare ( in inglese )
http://www.planet-cnc.com/files/CNCUSBControllerMk3.pdf

Avatar utente
danieleee
Senior
Senior
Messaggi: 2336
Iscritto il: lunedì 8 marzo 2010, 22:38
Località: Borgo Vercelli

Re: MK3 Planet CNC ... che ve ne pare...

Messaggio da danieleee » lunedì 26 gennaio 2015, 13:00

A me non piace per niente il software di gestione.
Solo a vederne la schermata ho subito desistito al download..
Io purtroppo vedo solo 2 colori..o bianco o nero..o Colibri o Mach3.

salvatore993
Senior
Senior
Messaggi: 1747
Iscritto il: giovedì 23 novembre 2006, 8:04
Località: Napoli-Tenerife
Contatta:

Re: MK3 Planet CNC ... che ve ne pare...

Messaggio da salvatore993 » martedì 27 gennaio 2015, 7:56

se volete vi dico pure la mia, sono stato un utente deskcnc e a parte il software spartano non credo che a livello hobbystico medio come qualità del controllo fisico (connessione/interprete impulso/macchina per intenderci) sia stato fatto di meglio, strutturalmente colibrì e mk (dalla 2 in su) hanno molto in comune, ma la continua evoluzione, e gli upgrade delle mk non ha paragoni, io ne posseggo 6 o 7 dalla uno alla tre, passando per le due sia 4 che nove assi, ottimo prodotto, con dei piccoli accorgimenti esterni (piastrine con fotoaccoppiatori per ingressi uscite) ho motorizzato sia la lvl a3 di tiziano, sia due mie macchine una per pcb, l'altra per pannelli grandicelli, più un'altra in costruzione (ancora su solid work la meccanica) l'elettronica già è al banco con mk3. che dire cnc planet tutta la vita, almeno per adesso.

kw3

Re: MK3 Planet CNC ... che ve ne pare...

Messaggio da kw3 » martedì 27 gennaio 2015, 20:04

E quello il problema ...
il soft è spartano , ma funzionale ...
Vero che con mach3 dai libero corso alla fantasia , sviluppando belle schermate , ma il "succo" resta quello , gestire n.assi e basta...
Per quanto riguarda Colibri , vedo che sono in molti a lamentarsi che non c'è evoluzione , e quindi rimane li dov'è.

Tornando a CNC Planet , in pochi anni Andrej ha sviluppato la sua applicazione , e risultati si vedono .
Magari in futuro ci sarà la possibilità di avere un editor "easy to use" ....

Ma per adesso il soft offre la possibilità di gestire praticamente il tutto ( e anche di più) , ah , fateci caso , ma se scrivete il codice /nnn che trovate a fianco dei comandi nel menu a tendina , nella casella del "gcode" , il soft andrà direttamente a quel comando.
Inoltre ( per chi non lo sapesse già! ovviamente) , è possibile scrivere il comando gcode direttamente e farlo eseguire "alla volata" , e questo risulta assai pratico in certe occasioni ( e si impara il gcode nello stesso tempo !!)

Rispondi

Torna a “Planet Cnc”