consiglio cingolato radiocomandato

Siamo anche modellisti no ?
Rispondi
Avatar utente
derfel
Junior
Junior
Messaggi: 145
Iscritto il: giovedì 9 agosto 2007, 20:19
Località: Chieti

consiglio cingolato radiocomandato

Messaggio da derfel » lunedì 20 aprile 2020, 21:35

ciao a tutti , in questo periodo di stop ho ingannato il tempo costruendo il cingolato in foto , chiaramente è ancora da completare ma ho un problema che spero mi aiuterete a risolvere .
Ho bullonato su una catena alettata una serie di piastre in teflon (lo so è il materiale meno idoneo visto lo scarsissimo attrito dinamico e statico ma avevo una vecchia lastra logorata e l'ho cannibalizzata per poter provare il cingolato su pavimento senza creare danni )ed ora devo sostituirle con un materiale che mi offra più aderenza . mi è stato consigliato il vulkolann ma costa troppo così stavo ripiegando sul poliuretano.
che ne pensate?
In principio avevo pensato a delle barre di gomma da 90 shore ma sarebbe complicato il fissaggio .
aspetto consigli da + esperti.
grazie mille
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
brunart
Senior
Senior
Messaggi: 2141
Iscritto il: mercoledì 30 novembre 2011, 22:12
Località: messina
Contatta:

Re: consiglio cingolato radiocomandato

Messaggio da brunart » lunedì 20 aprile 2020, 22:14

=D> =D> =D>
bel lavoro
per i cingoli potresti cercare un mezzo cingolato usato da 500kg di portata (ad occhio è pure più piccolo del tuo) o come ricambio e così non ti esaurisci a fare i cingoli e ti dedichi al resto
ti posto il link di una delle tante aziende che fanno questi microcingolati
https://www.mezzicingolati.com/
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login
e ricordati che se vuoi volare devi battere le ali
www.voloclubfenice.com

Avatar utente
derfel
Junior
Junior
Messaggi: 145
Iscritto il: giovedì 9 agosto 2007, 20:19
Località: Chieti

Re: consiglio cingolato radiocomandato

Messaggio da derfel » lunedì 20 aprile 2020, 22:40

Grazie per il consiglio ma la strada del cingolo in gomma l'ho dovuta abbandonare per costi eccessivi.... Quindi per me ē essenziale individuare un materiale con un' aderenza decente e un costo accettabile.
Un saluto

Avatar utente
tittopower
Member
Member
Messaggi: 429
Iscritto il: lunedì 1 novembre 2010, 23:54
Località: Cattolica (RN)
Contatta:

Re: consiglio cingolato radiocomandato

Messaggio da tittopower » martedì 21 aprile 2020, 7:52

Ciao, complimenti per la realizzazione. Dai fornitori di materiali tecnici si trovano fogli in gomma anche con tela interna, io ne ho pezzi da 2 e 3 mm di spessore che si incollano con ottima tenuta su metalli e plastiche (non purtroppo su teflon e materiali plastici autolubrificanti), potresti rifare i cingoli con piattine in ferro e incollarci uno strato di gomma. Non ho idea di che shore sia la gomma che ti ho detto, forse un po meno di 90 ma non sarà lontana da quel valore.
MF30 - 1991 Inverter & Ceriani 203 Norton - 1996 Inverter & XJ25 CNC - 2013 & Prusa I4 2016 & Little Laser 2019 & CNC-PCB 2019 - http://www.tittopower.it/

Avatar utente
derfel
Junior
Junior
Messaggi: 145
Iscritto il: giovedì 9 agosto 2007, 20:19
Località: Chieti

Re: consiglio cingolato radiocomandato

Messaggio da derfel » martedì 21 aprile 2020, 11:37

grazie ma considerndo la forza dei motori e l'attrito con l'asfalto quel tipo di gomma durerebbe pochissimo (circa 70 shore ) mi servirebbe un materiale + duro , per questo ho chiesto se qualcuno ha dimistichezza con il poliuretano.
ps. discussione spostata in altra sezione ok ma avvisate però. grazie

Avatar utente
CARLINO
Member
Member
Messaggi: 406
Iscritto il: domenica 17 novembre 2019, 12:56
Località: COMO

Re: consiglio cingolato radiocomandato

Messaggio da CARLINO » martedì 21 aprile 2020, 23:24

L'asfalto è il suolo meno indicato per usare un cingolato , qualsiasi materiale plastico usi avrai poca aderenza ,se invece lo userai sul terreno anche il poliuretano andrà bene , magari non con i cingoli piatti ma dotati di cuspidi.

Avatar utente
derfel
Junior
Junior
Messaggi: 145
Iscritto il: giovedì 9 agosto 2007, 20:19
Località: Chieti

Re: consiglio cingolato radiocomandato

Messaggio da derfel » mercoledì 22 aprile 2020, 16:39

dovrebbe essere usato prevalentemente su betonella e ceramica da esterno per rimuovere autonomamente neve e altro ,raramente su terra quasi mai su asfalto . mi hanno consigliato anche il nylon che è + economico ma non so se provarci.

Avatar utente
derfel
Junior
Junior
Messaggi: 145
Iscritto il: giovedì 9 agosto 2007, 20:19
Località: Chieti

Re: consiglio cingolato radiocomandato

Messaggio da derfel » giovedì 7 ottobre 2021, 15:26

Torno alla carica ,
Risolto il problema dei cingoli ora devo affrontarne un altro che mi sta facendo impazzire : qualcuno di voi ha configurato il kangoroo con sabertooth per poter pilotare i motori tramite encoder?
Se cosī fosse sarebbe una manna dal cielo ...dopo un mese di imprecazioni e prove .
Grazie.

Avatar utente
CARLINO
Member
Member
Messaggi: 406
Iscritto il: domenica 17 novembre 2019, 12:56
Località: COMO

Re: consiglio cingolato radiocomandato

Messaggio da CARLINO » giovedì 7 ottobre 2021, 21:54

Curiosità : come hai risolto per il materiale dei cingoli ?

Avatar utente
derfel
Junior
Junior
Messaggi: 145
Iscritto il: giovedì 9 agosto 2007, 20:19
Località: Chieti

Re: consiglio cingolato radiocomandato

Messaggio da derfel » sabato 9 ottobre 2021, 21:32

Ho recuperato dei cingoli in gomma di un trattorino pulisci spiaggia .
Avevo provato ad asolare ogni pattino in teflon e all'interno dell'asola avevo inserito della gomma vulcanizzata e fissata infine con delle viti. All' inizio ok ma poi non erano affidabili .
Cmq tutta fatica sprecata se non risolvo il problema degli encoder.

kAPKA
Senior
Senior
Messaggi: 656
Iscritto il: venerdì 18 ottobre 2019, 8:36
Località: UD

Re: consiglio cingolato radiocomandato

Messaggio da kAPKA » sabato 9 ottobre 2021, 22:44

Ma perché encoder scusa?
Prova la sabertooth direttamente con ingresso 2 canali da ricevente rc (non penso userai altri sistemi di comando)
Non credo sia un mezzo dove, se anche avessi, un minimo di differenza di giri tra i due motori non possa essere ridotto al minimo dai trim del trasmettitore.
Della serie: se sterza un pó da un lato o trimmi un pó, o riduci l'end point (epa/atv) di quel canale o aumenti l'altro.
Se i motori che stai usando sono di qualità la differenza di rotazione tra i due dovrebbe essere trascurabilissima e il mezzo dovrebbe comunque andare dritto.

Se poi mi sfugge qualcosa del perché vuoi usare gli encoder allora spiega.

Avatar utente
derfel
Junior
Junior
Messaggi: 145
Iscritto il: giovedì 9 agosto 2007, 20:19
Località: Chieti

Re: consiglio cingolato radiocomandato

Messaggio da derfel » domenica 10 ottobre 2021, 21:48

Purtroppo i motori da sedia a rotelle hanno parecchi giri di differenza . Li ho smontati, puliti ,cambiato il grasso ma niente in fine li ho scoppiati ed ho visto che un motore elettrico va + forte dell' altro pur essendo in buone condizioni e stessa serie .gli encoder mi servono per colmare questo gap, controllare meglio la trazione e in futuro poterlo pilotare da remoto con molta precisione ( cosī da evitare di fare danni vista la mole e la forza ignorante del mezzo.)
Rimane il problema con il kanguroo che non vuole saperne di configurarsi e non so a chi chiedere in quanto le informazioni che trovo sono frammentarie ed in inglese .

kAPKA
Senior
Senior
Messaggi: 656
Iscritto il: venerdì 18 ottobre 2019, 8:36
Località: UD

Re: consiglio cingolato radiocomandato

Messaggio da kAPKA » domenica 10 ottobre 2021, 22:18

Strano. Ne ho varie coppie pure io e la differenza di giri (a parità di serie) è veramente trascurabile.
Se non sono stati pasticciati (toccati gli avvolgimenti dell'indotto) oppure smagnetizzati direi che rimetterli in pari è abbastanza semplice.
Procurati (se non ce l'hai già) uno di quei tacheometri laser (contagiri).
Escludi la riduzione e concentrati in primis sui motori. Devono girare agli stessi giri a parità di tensione fornita
Quindi cambia i cuscinetti,pulisci e rettifica il collettore, controlla per bene le spazzole (a volte basta un pó d'olio dei riduttori a far danni). Richiudili e verifica se puoi regolare l'anticipo (a volte basta ruotare il piatto con le spazzole rispetto allo statore.
Se otterrai stesso regime poi potrai concentrarti sul riduttore.
Se tu avessi una trasmittente con un pó di software riusciresti a creare delle curve che permetterebbero di appaiare i due motori anche in caso di differenze.
Comunque se hai il kangaroo cerca di arriva al dunque con quello, ovviamente però solo dopo aver sistemato la parte elettromeccanica.

Con tutto rispetto per il pilotaggio "di precisione" ma la configurazione a cingoli non nasce per tale tipologia di comando perché per girare i cingoli devono slittare sul terreno. Quindi serve un comando sicuramente affidabile e preciso ma non tanto implicare l'uso degli encoder. Una tx ed una rx affidabili sono più che sufficienti per ottenere ottimi risultati solo con la sabertooth

Avatar utente
derfel
Junior
Junior
Messaggi: 145
Iscritto il: giovedì 9 agosto 2007, 20:19
Località: Chieti

Re: consiglio cingolato radiocomandato

Messaggio da derfel » domenica 10 ottobre 2021, 22:29

Grazie per le info.
Ho fatto giā tutta la procedura da te descritta tranne:
[Richiudili e verifica se puoi regolare l'anticipo (a volte basta ruotare il piatto con le spazzole rispetto allo statore)]
Mi spieghi meglio se puoi?

kAPKA
Senior
Senior
Messaggi: 656
Iscritto il: venerdì 18 ottobre 2019, 8:36
Località: UD

Re: consiglio cingolato radiocomandato

Messaggio da kAPKA » domenica 10 ottobre 2021, 22:34

Metti foto dei motoriduttori e foto targhetta (leggibile).
Vediamo cosa hai per le mani

Dipende da come sono costruiti i motori. In linea generale ruotando il piatto portaspazzole si anticipa più o meno io motore. Ottimizzandone il funzionamento. Ovviamente in un motore che deve girare in ambo i sensi non ci deve essere anticio. Quindi devi verificare che il tutto sia stato rimontato correttamente

Rispondi

Torna a “Modellismo”