Annerimento utensile

Questo spazio è gestito e sponsorizzato da Fraiser, azienda specializzata in frese a codolo per legno, plastiche e leghe leggere. L'azienda si impegna in prima linea a rispondere alle domande e ai dubbi sulla fresatura e sulle frese.
Rispondi
Ganesh
Junior
Junior
Messaggi: 195
Iscritto il: giovedì 8 dicembre 2022, 18:54

Annerimento utensile

Messaggio da Ganesh » martedì 14 novembre 2023, 9:41

Buongiorno,
ho appena acquistato una punta fraiser per la lavorazione carving.
Quella con D 1,6 e profondità di taglio da 30.
non rivestita. Prima lavorazione.
Ho seguito i parametri, velocità di avanzamento 1.7 m/minuti, 18000 RPM (posizione 3-4 Kress) e affondi di massimo 3 mm.
Si leggermente annerita. Vorrei sapere se è normale o se devo rivedere qualche parametro.
Non osservo bruciature sul legno, solo un leggero scurimento in un punto del bordo finale.
Non ho roba bruciata attaccata alla fresa che al tatto sembra liscia e omogenea.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login
Aiutare un novizio porta fortuna.

Avatar utente
maufedro
Senior
Senior
Messaggi: 681
Iscritto il: lunedì 15 giugno 2020, 11:38
Località: Praia do Frances Brasil

Re: Annerimento utensile

Messaggio da maufedro » martedì 14 novembre 2023, 10:36

Evidentemente ha scaldato, i parametri dipendono anche dal materiale lavorato
con legno morbido possono andare anche bene, ma normalmente quelle frese si usano per la rifinitura e 3 mm mi sembrano troppi
Io nel legno duro uso una fresa da 1 mm,12-13000 giri, avanzamento 1 m/minuto e asporto 0,8-1 mm
Per ogni problema esistono più soluzioni. ma solo una è la migliore

Ganesh
Junior
Junior
Messaggi: 195
Iscritto il: giovedì 8 dicembre 2022, 18:54

Re: Annerimento utensile

Messaggio da Ganesh » martedì 14 novembre 2023, 13:11

Il legno era morbido. È vero che la lavorazione prendeva quasi tutto il tagliente ma considera che l'avanzamento era del 9%. Questo vuole dire che la fresa avanzava meno si 0.15 mm alla volta. Un niente praticamente. Quasi non si sente nemmeno il rumore del taglio. In alternativa dovrei fare prima una sgrossatura ma mi sembra uno spreco di tempo. Il lavoro è venuto perfetto.
Ne ho fatti tanti con una fresa cinese da pochi euro, anche quella di anneriva un pochino.
Ovviamente questa mi dispiacerebbe rovinarla visto chei è costata quasi 50 euro ed è molto bella. Tre taglienti e gambo da 8.
Aiutare un novizio porta fortuna.

Avatar utente
MauPre75
Senior
Senior
Messaggi: 2319
Iscritto il: venerdì 1 dicembre 2017, 14:43

Re: Annerimento utensile

Messaggio da MauPre75 » martedì 14 novembre 2023, 13:38

Ha forse lavorato immersa nei trucioli e non aveva aria per raffreddarsi?

Ganesh
Junior
Junior
Messaggi: 195
Iscritto il: giovedì 8 dicembre 2022, 18:54

Re: Annerimento utensile

Messaggio da Ganesh » martedì 14 novembre 2023, 13:48

Si sicuramente :cry:
Aiutare un novizio porta fortuna.

lelef
Senior
Senior
Messaggi: 1115
Iscritto il: domenica 9 settembre 2007, 19:14

Re: Annerimento utensile

Messaggio da lelef » martedì 14 novembre 2023, 15:33

quella fresa e`conica quindi le velocita`di taglio tra punta e fine del cono cambian tantissimo, e`gia`critica cosi`.
io le ho usate per fare degli stampi per fibre composite ,per avere il fianco inclinato per l`estrazione.
Stampi in alluminio, la conicita`rendeva il carico molto piu`rilevante rispetto ad una fresa normale quindi le passate eran di pochi decimi ,ci ho sempre e solo fatto finiture.
Che tu avanzi piano e giri forte non e`che aiuti poi tanto ,il materiale asportato si prende parte del calore della fresa quindi entro certi limiti la raffredda.
sul legno non puoi lubrorefrigerare pero`uno spruzzino di aria compressa per raffreddare fresa e pulire dall`accumulo trucioli aiuta molto.
uso un piccolo tubo flessibile metallico di quelli delle bomboletti di WD40 (alcune grosse son con tubo metallico)
2,5 bar in uscita e basta un compressorino silenziato tipo frigo, uso uno da aerografia, attacca ogni tanto ma, dato l`esiguo consumo non e`impegnativo.
Ci lavoro plastiche materiali sintetici e alluminio e l`uso dellària compressa aiuta molto, poi ok se il lavoro e`"impegnativo " uso il lubroref,
Se fai solo legno potrebbe aiutare , con la controindicazione che se scaldi tanto tanto lo spruzzo d`aria favorisce l`incendio quindi attenzione.

Avatar utente
MauPre75
Senior
Senior
Messaggi: 2319
Iscritto il: venerdì 1 dicembre 2017, 14:43

Re: Annerimento utensile

Messaggio da MauPre75 » martedì 14 novembre 2023, 20:53

Comunque fare la sgrossatura con una fresa più grande è sempre il migliore approccio e di solito non richiede molto tempo, dopo la sgrossatura la fresa di finitura lavorerà meglio perché dovrà lavorare su una superficie ridotta al minimo, con la sua elica genera uno spostamento d'aria tale da dissipare quel po' di calore che si genera aiutata anche dal fatto che a contatto con il materiale è solo una superficie ridotta e priva di trucioli.
In un sol colpo hai forse sacrificato una fresa di un certo costo, pazienza, si chiama esperienza, per le prossime lavorazioni prima sgrossa, in fin dei conti se si fa distinzione tra sgrossatura e finitura e si hanno frese per le rispettive fasi un motivo ci sarà.

Quel nero che vedi è una sostanza dura che ha prodotto il legno a causa del calore, è probabile che ha compromesso la fresa e rimuoverla sarà non facile senza rovinare i taglienti, se lavora ancora bene fanne buon uso.

Ganesh
Junior
Junior
Messaggi: 195
Iscritto il: giovedì 8 dicembre 2022, 18:54

Re: Annerimento utensile

Messaggio da Ganesh » martedì 14 novembre 2023, 21:19

L'ho messa a mollo in uno sgrassante e in poche ore è tornata nuova, speriamo bene.
Sicuramente la sgrossatura è la cosa migliore ma porta via tempo che non ho. Faccio questi lavori alla sera, metto su il lavoro e la mattina è pronto.
Grazie per i consigli, valuterò anche se mettere un air assist.
Domani studio una strategia di sgrossatura veloce e vedo cosa riesco a combinare
Aiutare un novizio porta fortuna.

Avatar utente
arm
Senior
Senior
Messaggi: 2614
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2007, 13:21
Località: arborea (OR) e firenze
Contatta:

Re: Annerimento utensile

Messaggio da arm » mercoledì 15 novembre 2023, 9:06

Concordo che l'approccio migliore è fare una sgrossatura, anche con una fresa a candela da 12 14 mm.
Vedi se trovi una taper ball con Z2, anche quelle da alluminio, che costano molto meno e in finitura vanno bene.
Poi dipende anche dal legno; se resinoso tende comunque a sporcare la fresa, che torna pulita se messa in soluzioni sgrassanti

Capisco che il tempo non è mai troppo, ma prima di lasciare la macchina lavorare di notte, vedi di risolvere questo aspetto del surriscaldamento della fresa, perchè la polverina di legno prende fuoco facilmente e se sei da un'altra parte...
L'arte è l'espressione di piacere che l'uomo prova nel lavoro. (William Morris artigiano - architetto 1834-1896)
Cnc 3 assi per alluminio, 600x350, ponte fisso
Cnc 3 assi+1, 1200x800, doppia vite
Fresatrice verticale per acciaio

Ganesh
Junior
Junior
Messaggi: 195
Iscritto il: giovedì 8 dicembre 2022, 18:54

Re: Annerimento utensile

Messaggio da Ganesh » mercoledì 15 novembre 2023, 13:34

Azzz...ok, messaggio ricevuto.
Aiutare un novizio porta fortuna.

Avatar utente
arm
Senior
Senior
Messaggi: 2614
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2007, 13:21
Località: arborea (OR) e firenze
Contatta:

Re: Annerimento utensile

Messaggio da arm » mercoledì 15 novembre 2023, 15:04

Aggiungo anche un'altro aspetto relativamente a far lavorare la cnc senza essere presente, il mio è solo uno spunto per riflettere ed è giusto che ognuno lavori come meglio crede opportuno.

Sono più di 15 anni che lavoro con cnc autocostruite e me ne sono successe di tutti i colori, ma essendo presente ho sempre evitato il peggio.
Non so che sistemi di protezione hai sulla cnc, io ho i semplici switch di fine corsa e l'elettromandrino è comandato in manuale, cioè non collegato alla scheda quindi acceso/spento dall'inverter.

Per esempio: blocco della cnc per svariati motivi (calo di tensione, pc che va in risparmio energetico da usb e blocca mach3, alimentatore bruciato, fresa che non scarica e si impasta di trucioli, driver che va in protezione) con elettromandrino acceso e fresa affogata nel legno che continua a girare e relativo fumo. Senza contare errori di programmazione del gcode, grezzo non perfettamente ancorato, pompa dell'acqua del sistema di refrigerazione dell'elettromandrino che si blocca, ecc.

Detto questo, ma potrei continuare con altri esempi, non mi sogno nemmeno di andare a prendere un caffè al bar mentre la cnc lavora; a volte lavoro con due cnc in contemporanea e nel mentre mi organizzo facendo altro, ma sono sempre presente.
L'arte è l'espressione di piacere che l'uomo prova nel lavoro. (William Morris artigiano - architetto 1834-1896)
Cnc 3 assi per alluminio, 600x350, ponte fisso
Cnc 3 assi+1, 1200x800, doppia vite
Fresatrice verticale per acciaio

lelef
Senior
Senior
Messaggi: 1115
Iscritto il: domenica 9 settembre 2007, 19:14

Re: Annerimento utensile

Messaggio da lelef » mercoledì 15 novembre 2023, 15:42

si col legno il rischio incendio e`un grosso problema in piu`con le cnc.
per il resto su metalli comunque cè`il rischio di grossi danni, non solo pezzo da buttar via.
Metti che si sfila la fresa dalla pinza o che nel rapido in salita di Z perda passi, be`una macchina un po`cicciotta ti taglia il piano di lavoro finche`lèlettromandrino non ci sbatte e scassa pure quello, un danno pazzesco insomma e solo perche`non cèra nessuno a pigiare l`emergenza
al limite metti una webcam, mentre cosi fai altro dai un occhio al lavoro e fai a tempo a correre e spegnere per evitare il peggio
non sara`il meglio da consigliare ma per lavori non "critici" uso la webcam e..col sonoro ,i brutti rumori dicon di piu`di quel che vedi

Rispondi

Torna a “Frese per legno, alluminio e plastica”