tornio lepont, aiuto per identificare il modello

Sezione dedicata alle macchine utensili tradizionali.
Subforum:
BF 20
MF 70
Restauro Macchine utensili

Moderatore: Mangusta

Rispondi
caola99
Newbie
Newbie
Messaggi: 3
Iscritto il: domenica 8 marzo 2020, 9:31

tornio lepont, aiuto per identificare il modello

Messaggio da caola99 » domenica 8 marzo 2020, 11:14

Buongiorno, innanzitutto mi scuso se sbaglio qualcosa, sono nuovo del forum spero di rispettare tutte le regole del regolamento.
Volevo chiedere il vostro aiuto per identificare il modello del vecchio tornio che mi ha lasciato mio nonno (su internet non trovo nulla di simile), lo uso saltuariamente e conosco solo le basi ma piano piano inizio a fare qualche lavorazione; per ora faccio molte lavorazioni in legno come faceva mio nonno (ciotole, vasi ecc...) però sempre più spesso mi trovo a modificare qualche parte meccanica per vicini e amici o per i miei lavoretti (lavoro come meccanico di mezzi industriali)
Quindi volevo cercare il modello e magari un manuale per fare una buona manutenzione e iniziare a fare qualche filettatura o qualche lavoro più impegnativo.

ecco qualche foto, spero possiate aiutarmi e vi ringrazio per il tempo che mi dedicherete!
P_20200308_091334.jpg
P_20200308_091120.jpg
P_20200308_091504.jpg
P_20200307_113537.jpg
P_20200308_091246.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
Mangusta
Administrator
Administrator
Messaggi: 22443
Iscritto il: lunedì 29 ottobre 2007, 20:15
Località: Prov. Latina

Re: tornio lepont, aiuto per identificare il modello

Messaggio da Mangusta » domenica 8 marzo 2020, 19:53

Per il modello non so aiutarti, se utilizzi la funzione CERCA troverai un paio di argomenti relativi a torni Pontiggia in uno sono presenti delle immagini ma non è il tuo, nell'altro era presente una sola immagine ma non è più disponibile visto che era linkata e non allegata.
Quello che però mi sento di suggerirti è che la prima manutenzione che puoi fare a quel tornio è quella di evitargli di tornire il legno, lui non è nato per questo, se decidi di lavorarci solo i metalli poi puoi continuare con la vera manutenzione che la macchina richiede, viceversa se intendi utilizzarlo per un uso promiscuo lascia perdere, tanto a vedere il cumulo di ricci (trucioli...) e segatura che si intravede dietro al tornio, sul davanzale della finestra e in ogni dove a mio avviso sarebbe tempo sprecato e questo te lo dice uno che mangia pane e segatura da oltre 45 anni... per il legno ci sono torni appositi.

caola99
Newbie
Newbie
Messaggi: 3
Iscritto il: domenica 8 marzo 2020, 9:31

Re: tornio lepont, aiuto per identificare il modello

Messaggio da caola99 » domenica 8 marzo 2020, 22:04

Ti ringrazio, avevo appunto cercato e non lo avevo trovato uguale, spero qualcuno possa riconoscerlo mi piacerebbe capire anche la storia di questo modello, io so solo che ha lavorato alcuni mesi in un officina meccanica poi fallita e che mio nonno lo ha acquistato a "peso di ferro".
Sono pienamente d'accordo con te sul fatto che non sia fatto per lavorare il legno, ma ci fai di quei lavori creando anche degli utensili fatti in casa e mi da una grande soddisfazione!
Praticamente lo uso prevalentemente per il legno ma a volte mi capita di fare pezzi in vari metalli, ho lavorato anche teflon e plastica dura, ho un paio di utensili con placche in metallo duro (chiamate da me volgarmente al widia) diciamo che per quello che faccio non mi serve una precisione al centesimo.
Detto questo 8/9 anni fa mio papà aveva smontato la torretta per cambiare 2 cuscinetti del cambio che si erano rotti (non chiedermi quali perché non si ricorda nemmeno lui) so che rimontato ha registrato il mandrino chiedendo aiuto ad un nostro vicino che fa il tornitore di lavoro.
Nel complesso non ha giochi ne sul carro ne sulla torretta, ora viene il problema "grosso" che mi ha spinto a chiedere il vostro aiuto, ultimamente la torretta trasversale ha aumentato il gioco sul nonio arrivando a 3/4 mm (pauroso), quindi ho deciso di smontarla e controllare vite e chiocciola, quest'ultima é praticamente demolita (sicuramente la segatura non ha aiutato a preservarla) mente la vite fortunatamente é solo leggermente usurata e per l'utilizzo che ne faccio é più che buona.
La vite é trapezoidale sinistra da 16mm passo 3 e non trovo in commercio chiocciole 16x3 ma solo 16x4, quindi ho pensato di farmela da me, ho ordinato dalla Cina un maschio tr 16x3 sinistro, vedremo cosa arriva, ora devo pensare al materiale, quella vecchia sembra in ottone però pensavo che forse sarebbe meglio in bronzo (purtroppo quando l'ho smontata non ho fatto nemmeno una foto). Voi cosa mi consigliate?

Avatar utente
Mangusta
Administrator
Administrator
Messaggi: 22443
Iscritto il: lunedì 29 ottobre 2007, 20:15
Località: Prov. Latina

Re: tornio lepont, aiuto per identificare il modello

Messaggio da Mangusta » lunedì 9 marzo 2020, 19:38

Quando ho sistemato il mio tornio ho avuto lo stesso problema della vite che non si trovava in commercio (14x3), ho preferito acquistare una vite 14x4 e due chiocciole in bronzo. Delle due chiocciole ne ho utilizzata una più una metà dell'altra in modo da realizzare un sistema di registrazione dell'inevitabile backslash, ovviamente ho dovuto adattare e sagomare le chiocciole come l'originale, con l'occasione ho rifatto il nonio con 80 divisioni anzichè 40 quindi ogni divisione 5 centesimi e lettura diretta dell'asportazione riferita al diametro e non al raggio. Ora se tu rifai la sola chiocciola e utilizzi la stessa vite per quanto essa, come tu dici, sia in buone condizioni avrà sempre una parte più usurata rispetto al resto quindi avrai un gioco difforme su tutta la sua lunghezza, è pur vero che lavora in appoggio o in un verso o nell'altro però a me sta cosa darebbe enorme fastidio.

Rispondi

Torna a “Macchine Utensili”