alimentazione motore trifase doppia velocità a 220

Sezione dedicata all'elettronica in generale.
Rispondi
mario mariano
Senior
Senior
Messaggi: 774
Iscritto il: martedì 14 gennaio 2014, 20:12
Località: Roma
Contatta:

Re: alimentazione motore trifase doppia velocità a 220

Messaggio da mario mariano » mercoledì 9 dicembre 2015, 19:42

In quanto alla variazione delle due velocità è come dici tu, cioè ad inverter in esercizio non puoi commutare velocità dal commutatore della macchina e Franco ha fatto la descrizione molto bene in modo che questo non possa accadere. Per quanto concerne l'inverter ne occorre uno 230 ingresso monofase e uscita trifase 400 V da 2,2 Kw.

Avatar utente
Franco99
God
God
Messaggi: 4910
Iscritto il: sabato 13 dicembre 2008, 13:32
Località: Lugano, Svizzera

Re: alimentazione motore trifase doppia velocità a 220

Messaggio da Franco99 » giovedì 10 dicembre 2015, 9:49

@cioccospak:

Il tuo motore a due velocità (720 giri / 1450 giri) richiede 400V per funzionare.

L'inverter cinese del tuo link non funziona con il tuo motore 400V
dato che si tratta di un normale inverter con uscita trifase 230V.
(È alimentato in monofase 230V ed in uscita è trifase 230V).

Le opzioni che hai sono:

Opzione A

Metti la trifase 400V in casa ed utilizzi il tapano senza modificarlo.


*****************

Opzione B

Prendi uno speciale inverter con duplicatore di tensione a ponte.
Questo tipo di inverter è alimentato a 230V monofase ed ha l'uscita
trifase 400V. Questo tipo di inverter funziona con il tuo motore
ma costa 700 Euro nella versione per motori da 3 CV. Per poterlo
collegare e configurare, dovrai leggere il manuale che quasi
sicuramente è in inglese. Quando il motore sta girando, dovrai
ricordarti di non commutare la velocità con il commutatore originale
del trapano dato che questo potrebbe danneggiare lo stadio di potenza
dell'inverter. La commutazione di velocità dovrà farsi unicamente
quando il motore è fermo.


*****************

Opzione C

Prendi un nuovo motore trifase a singola velocità 1400 giri che permetta
il collegamento a triangolo a 230V e poi lo colleghi ad un normale inverter
che alimentato in monofase 230V fornisce in uscita trifase 230V. Con
il potenziometro dell'inverter potrai variare la sua frequenza d'uscita e
a 25 Hz il motore girerà a 700 giri. Sotto 25Hz non scenderei dato che
il motore riscalda e a 700 giri, la ventola prevista per 1400 giri, muove
meno aria. A 50 Hz il motore girerà a 1400 giri, non salirei oltre 60 Hz
dato che potrebbero esserci dei problemi con la meccanica del trapano.
(Questa opzione costa meno dell'opzione B).

*****************

Opzione D

Se l'opzione C non è possibile per via che il motore originale
ha una forma speciale, porti il motore originale in un'officina
elettromeccanica e fai rifare gli avvolgimenti in modo che il
motore riavvolto abbia una singola velocità di 1400 giri e possa
essere alimentato con un inverter alimentato in 230V monofase.
Con il potenziometro dell'inverter potrai variare la sua frequenza
d'uscita e a 25 Hz il motore girerà a 700 giri. A 50 Hz il motore
girerà a 1400 giri, non salirei oltre 60 Hz dato che potrebbero
esserci dei problemi con la meccanica del trapano. In questo caso
ti consiglio di farti fornire l'inverter direttamente da loro così da
esser sicuri che funzioni con il motore riavvolto. Spendendo qualche
Euro in più, ti fai fare l'impianto completo con interruttori e
potenziometro già collegati e montati in un contenitore che dovrai
sollo fissare al trapano. L'inverter potrà essere montato sulla parete
dietro al trapano oppure nel contenitore stesso montato su trapano.
Questa opzione ha anche il vantaggio che non dovrai leggere il
manuale dell'inverter dato che alla configurazione ci penserà
direttamente l'officina elettromeccanica. Solo l'officina elettromeccanica
saprà dirti se il tuo motore è modificabile come descritto sopra, fai
fare un preventivo dei costi.

Saluti,

Franco

Avatar utente
leomonti
Senior
Senior
Messaggi: 1963
Iscritto il: mercoledì 20 dicembre 2006, 19:04

Re: alimentazione motore trifase doppia velocità a 220

Messaggio da leomonti » giovedì 10 dicembre 2015, 15:43

@Franco99: si, potrei....
Il cervello è l'organo più sopravvalutato...(W.Allen)

cioccospak
Newbie
Newbie
Messaggi: 36
Iscritto il: lunedì 7 luglio 2008, 16:50
Località: PONTREMOLI (ms)

Re: alimentazione motore trifase doppia velocità a 220

Messaggio da cioccospak » giovedì 10 dicembre 2015, 16:51

@Franco99 grazie per la precisa risposta, penso che opterò per l' opzione c se trovo inverter e motore senza spendere troppo altrimenti sarò costretto a spostarlo dove ho la 380, anche se è un po scomodo.
saluti
ciocco

pinko12007

Re: alimentazione motore trifase doppia velocità a 220

Messaggio da pinko12007 » sabato 19 dicembre 2015, 8:13

Altrimenti monti inverter più autotrasformatore 220-380

dmoglianesi
Senior
Senior
Messaggi: 1894
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2008, 1:08
Località: lima peru

Re: alimentazione motore trifase doppia velocità a 220

Messaggio da dmoglianesi » venerdì 25 dicembre 2015, 20:15

ciao, esistono questi inverter, io ne ho uno, ed ho provato e funziona, ho anche aperto 2 post su questo argomento, e uno dei classici cinesi modificato non so dove e da chi, va bene per motori asincroni fino a 100hz ma non oltre, secondo targa ha 4 kw di Potenza e lo paghai 440$ mi senbra, occhio che non puoi collegare alla sua uscita motori a 220 anche se nel menu di permette di farlo pena il blocco dell'inverter e il rischio di rottura, la modifica consiste di collegare diode e condensatori come duplicatore di tensione e in questa maniera permette alimentare motori a 380, saluti

rcc
Newbie
Newbie
Messaggi: 2
Iscritto il: giovedì 18 maggio 2017, 21:52

Re: alimentazione motore trifase doppia velocità a 220

Messaggio da rcc » domenica 4 giugno 2017, 11:52

ciao a tutti ho un quesito da porvi.ho un tornio con un motore che ha 3 velocita'dovrebbe essere un dahlander .ha due morsettiere quella di destra e collegato alla 380 quello di sinistra c'e scritto 220 chiedo come fare i gollegamenti .voglio precisare che io posseggo gia' la trifase .grazie
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
Sirio
Junior
Junior
Messaggi: 144
Iscritto il: venerdì 14 novembre 2008, 13:38
Località: Massafra (Ta)

Re: alimentazione motore trifase doppia velocità a 220

Messaggio da Sirio » giovedì 25 agosto 2022, 17:10

Franco99 ha scritto:
lunedì 7 dicembre 2015, 21:32
Off-topic

@leomonti:

(Vedi immagine allegata).

La mia fresatrice Aciera F3 ha un motore 400V a due velocità.
Gli avvolgimenti delle due velocità sono completamente separati
fra di loro. Nella prima velocità di 650 giri, il motore sviluppa
0,55kW e assorbe 3,4A mentre nella seconda velocità di 2850 giri,
il motore sviluppa 1,5 kw e assorbe 3,8A. In modo da poter
sfruttare ancora le due velocità del motore, ho montato un
commutatore fra motore e inverter. Per evitare di poter commutare
il motore mentre questo è in marcia, azione che potrebbe danneggiare
lo stadio di potenza dell'inverter, ho montato il commutatore
in un contenitore con sportello munito di micro switch così da
fermare automaticamente motore e inverter se ci si dimentica di
farlo manualmente prima di aprire lo sportello. Il contenitore
è stato ricavato da una piccola "cassaforte" cinese presa alla
OBI per meno di 20 Euro. Dallo sportello ho smontato la serratura
a chiave e ho realizzato un foro dove ho incollato un vetro
acrilico. Il micro switch della Panasonic, oltre ad un normale
micro switch, è dotato anche di due magneti che tengono chiuso
lo sportello. Per collegare il motore al commutatore e il commutatore
all'inverter, ho utilizzato un cavo schermato e la schermatura è
stata collegata a terra sull'inverter, nel contenitore e sul motore.
Il tutto è stato montato sotto l'armadio elettrico della fresatrice
che si trova montato sulla parete dietro la fresatrice. Sul motore
ho montato un ventilatore 230V che assicura la ventilazione del
motore anche quando i giri del motore vengono ridotti mediante
il potenziometro collegato all'inverter. Il ventilatore viene controllato
da un relè temporizzato che accende immediatamente il ventilatore
quando si accende il motore della fresatrice e rimane inserito ancora
per cinque minuti dopo lo spegnimento del motore così da non
disturbare troppo le mie orecchie se faccio delle pause lunghe durante
le lavorazioni.

Saluti,

Franco

P.S.: Inverter Altivar ATV-151U15Q0 alimentato in trifase 400V.
Hai uno schema?

Rispondi

Torna a “Elettronica”