Alimentatore 68V DC 1000VA in costruzione, consigli

Sezione dedicata all'elettronica in generale.

Moderatore: Pedro

Rispondi
Avatar utente
progress
Senior
Senior
Messaggi: 1595
Iscritto il: domenica 28 novembre 2010, 12:35
Località: Varese

Alimentatore 68V DC 1000VA in costruzione, consigli

Messaggio da progress » mercoledì 26 novembre 2014, 14:20

Sto realizzando, con l'aiuto di qualche utente a cui rompo regolarmente gli zebedei in quanto sto imparando, un alimentatore 68VDC da 1000VA con una batteria di condensatori da 4700uF a 100V .
Il toroide è un 50V+50V , 10A+10A da 1000VA.
Volevo condividere questa esperienza, magari serve a qualcuno che vuole fare lo stesso

La tensione mi preoccupa un po' visto i danni che può causare e l'uso massiccio di condensatori aumenta questa preoccupazione.
Pertanto come domanda iniziale chiedo un consiglio su che tipo di fusibile inserire a monte della batteria di condensatori (intendo modello non Ampere), quindi per proteggere la mandata di corrente da corti usando un fusibile da 10A.
Quando facevo car audio le idee erano chiare, ho usato dei portafusibili Audison con fusibili da 40-50A ma a 12VDC, qui si parla di 68VDC, quindi mi domando se cambiano le cose.
Anche perchè molti fusibili sono per AC quindi non dovrei usarli.

mi date un consiglio in base a quello che avete usato e magari se conoscete un posto online da cui acquistare?

Inserisco un paio di foto di quello che sto costruendo, ho appena iniziato, un soft-start artigianale con delle resistenze corazzate per diminuire l'assorbimento del toro ed un circuito temporizzato ed un relè che mette in corto le resistenze dopo l'avvio.

Se a qualcuno serve posto gli schemi.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Pedro
Moderator
Moderator
Messaggi: 6106
Iscritto il: domenica 6 aprile 2008, 18:44
Località: Roma

Re: Alimentatore 68V DC 1000VA in costruzione, consigli

Messaggio da Pedro » mercoledì 26 novembre 2014, 14:33

intanto prevedi una resistenza di scarica per tutto quel popò di capacità che anche se non molti con una mano umida si sentono

toroidale e capacitori grandi? serve uno slow start se no ti salta il differenziale di casa all'accensione. Una NTC, o due, da una decina di ohm forse bastano

Per mia curiosità, che ci devi alimentare?
"Ho controllato molto approfonditamente," disse il computer, "e questa è sicuramente la risposta. Ad essere sinceri, penso che il problema sia che voi non abbiate mai saputo veramente qual è la domanda."

Avatar utente
progress
Senior
Senior
Messaggi: 1595
Iscritto il: domenica 28 novembre 2010, 12:35
Località: Varese

Re: Alimentatore 68V DC 1000VA in costruzione, consigli

Messaggio da progress » mercoledì 26 novembre 2014, 14:39

si giusto, ho dimenticato di scrivere della resistenza di scarica.
Pensavo di mettere un interruttore ed un led oltre alla resistenza in modo da scaricare quando mi serve e capire se sono scarichi.

per il soft o slow start, c'è già, non con gli NPT ma con un circuito apposta. Vedi immagine

Ci devo alimentare 3 motori e relativi driver Nema34 da 6A più un Nema24 da 4A

Lo so che è sovradimensionato, ma l'ho comprato di occasione a prezzaccio
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
walgri
Moderator
Moderator
Messaggi: 4712
Iscritto il: giovedì 13 gennaio 2011, 18:37
Località: Cagliari

Re: Alimentatore 68V DC 1000VA in costruzione, consigli

Messaggio da walgri » mercoledì 26 novembre 2014, 14:50

Curiosità: ma come è collegato il softstart alla rete ? O è solo un timer in parallelo al trafo dopo l'interruttore generale ?
...stop chasing shadows, just enjoy the ride.
Aìna pantografoTelemetria per KFlopBlenderCAM STL + DXF

Avatar utente
Pedro
Moderator
Moderator
Messaggi: 6106
Iscritto il: domenica 6 aprile 2008, 18:44
Località: Roma

Re: Alimentatore 68V DC 1000VA in costruzione, consigli

Messaggio da Pedro » mercoledì 26 novembre 2014, 14:55

il led tanto serve comunque per vedere se hai tensione tanto vale che lo usi anche per vedere se c'è tensione residua sul secondario. Il valore della resistenza di scarica: metterei 500 Ohm per 15W, scalderà un po', non eccessivamente, quindi lasciagli spazio intorno
"Ho controllato molto approfonditamente," disse il computer, "e questa è sicuramente la risposta. Ad essere sinceri, penso che il problema sia che voi non abbiate mai saputo veramente qual è la domanda."

Avatar utente
progress
Senior
Senior
Messaggi: 1595
Iscritto il: domenica 28 novembre 2010, 12:35
Località: Varese

Re: Alimentatore 68V DC 1000VA in costruzione, consigli

Messaggio da progress » mercoledì 26 novembre 2014, 15:15

@Walgri, il circuito del soft start (vedi allegato) è connesso alla rete sullo stesso interruttore del trafo, alimentato a 12V a parte.
Ovvero all'avvio tra il trafo e la rete sono connesse le resistenze, subito dopo qualche millisecondo il relay bypassa le resistenze.
Unica cosa di cui bisogna stare attenti che c'è un led che ti dice che il relay stà bypassando le resistenze, se il led si spegne vuol dire che il relay non funziona e le resistenze si bruciano.

@Pedro, grazie, farò cosi, anzi metto la resistenza su un dissipatore visto che a casa ne ho di tutti i tipi :oops:

p.s. il circuito non è farina del mio sacco!! me lo ha regalato chi mi ha venduto il tutto!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
progress
Senior
Senior
Messaggi: 1595
Iscritto il: domenica 28 novembre 2010, 12:35
Località: Varese

Re: Alimentatore 68V DC 1000VA in costruzione, consigli

Messaggio da progress » mercoledì 26 novembre 2014, 16:54

nessun consiglio per il fusibile sulla linea 68VDC? :oops:

Avatar utente
tittopower
Junior
Junior
Messaggi: 192
Iscritto il: lunedì 1 novembre 2010, 23:54
Località: Cattolica (RN)
Contatta:

Re: Alimentatore 68V DC 1000VA in costruzione, consigli

Messaggio da tittopower » mercoledì 26 novembre 2014, 17:59

Io ho messo un fusibile da 7,5 A in serie ad ogni driver.
MF30 - 1991 Inverter & Ceriani 203 Norton - 1996 Inverter & XJ25 CNC - 2013 & Prusa I4 2016 & http://www.tittopower.it/

Avatar utente
progress
Senior
Senior
Messaggi: 1595
Iscritto il: domenica 28 novembre 2010, 12:35
Località: Varese

Re: Alimentatore 68V DC 1000VA in costruzione, consigli

Messaggio da progress » mercoledì 26 novembre 2014, 18:06

Di che tipo titto?

Avatar utente
Zebrauno
God
God
Messaggi: 9664
Iscritto il: venerdì 18 settembre 2009, 18:24
Località: Savigliano/Torino
Contatta:

Re: Alimentatore 68V DC 1000VA in costruzione, consigli

Messaggio da Zebrauno » mercoledì 26 novembre 2014, 18:12

Do per assunto che il circuito di soft-start sia affidabile e che faccia innescare il rele' quando ormai la corrente di assorbimento iniziale e' veramente bassa (rischi che ti si saldi il rele', e alla successiva accensione il circuito sia inutile).

Ti sconsiglio l'uso di fusibili a monte dei condensatori.
Ti consiglio l'uso di diodi di potenza a monte di ogni drive in modo che eventuali sovratensioni non ritornino indietro sino ai condensatori.

Vivamente consigliato un circuito che ponga una resistenza di scarica sui condensatori allo spegnimento del sistema.
Vivamente consigliato un teleruttore che sconnetta i condensatori dai drive durante ogni condizione di fault ed emergenza.

ciao

Avatar utente
progress
Senior
Senior
Messaggi: 1595
Iscritto il: domenica 28 novembre 2010, 12:35
Località: Varese

Re: Alimentatore 68V DC 1000VA in costruzione, consigli

Messaggio da progress » mercoledì 26 novembre 2014, 20:17

grazie anche a te Zebra, ogni consiglio è ben accetto.

quindi prevederò :

1. diodo di potenza, ho qualche problema a capire quale, ho trovato questo :http://it.rs-online.com/web/p/diodi-%20 ... y/8172364/ ma non ho idea se vada bene.
Domanda a riguardo : posso usare un ponte raddrizzatore da 10A come un diodo di potenza collegando entrata ed uscita ai due capi del ponte di Graez? (quindi avrei 4 diodi in quel senso) , vedi immagine

2. Fusibili a valle dei condensatori, ovvero prima della connessione di uscita che effettuerò con un connettore Speakon modello Powercon

3. resistenza di scarica, come già consigliata da Pedro, 500 Ohm 15-20W con circuito di intervento a relays NC o interruttore.

4. Relay di disconnessione corrente ai driver in caso di fault (da installare non nell'alimentatore ma nel box di controllo)


Sarebbe interessante capire come posso magari non usare il relay e resistenze per il softstart ed usare due NTC come detto da Pedro, ci devo studiare su perchè non ho idea di come fare.

Mi domando e vi domando se è meglio sostituire il relay meccanico con uno a stato solido, oppure addirittura raddoppiare il relay usandone due in parallelo nel caso in cui uno si guasti, e collegando un led in uscita (come è ora) potrei sapere lo stato di funzionamento di ciascun relay.
La mia paura più grande non è quella che il relay non faccia funzionare le resistenze, in quel caso salterebbe il differenziale, ma che si spenga essendo un NO e faccia lavorare le resistenze che diventerebbero incandescenti in pochi secondi.

che ne pensate?
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
progress
Senior
Senior
Messaggi: 1595
Iscritto il: domenica 28 novembre 2010, 12:35
Località: Varese

Re: Alimentatore 68V DC 1000VA in costruzione, consigli

Messaggio da progress » mercoledì 26 novembre 2014, 20:47

ho trovato questo progetto di softstart con NTC, praticamente funziona come il mio ma al posto delle resistenze usa due NTC.

http://www.infoportal.it/index.php?opti ... Itemid=318

quindi se usassi il mio circuito temporizzatore e sostituissi le due resistenze con due NTC avrei lo stesso effetto, ma in caso di fault del relay almeno non faccio il barbecue. Corretto?

Avatar utente
walgri
Moderator
Moderator
Messaggi: 4712
Iscritto il: giovedì 13 gennaio 2011, 18:37
Località: Cagliari

Re: Alimentatore 68V DC 1000VA in costruzione, consigli

Messaggio da walgri » giovedì 27 novembre 2014, 11:59

Ciao Progress, non ti so consigliare sugli NTC, giusto per curiosità ho fatto un conticino sul tempo di scarica dei condensatori:

Codice: Seleziona tutto

>>> from unita import *
>>> 
>>> cap = 15 * 4700e-6 *F
>>> cap
 0.07050 [F]
>>> volt = 68*V
>>> res = 500 * OHM
>>> 
>>> # costante di tempo:
>>> tau = res * cap
>>> tau
 35.25 [s]
>>> 
>>> # tensione al tempo tau
>>> vtau = volt * e ** -1
>>> vtau
 25.02 [V]
>>> # corrente all'inizio dello scarico:
>>> iscarico = volt / res
>>> iscarico
 0.1360 [A]
>>> # potenza dissipata all'inizio dello scarico
>>> volt * iscarico
 9.248 [W]
>>> 
Spero che il transcript della sessione Python sia comunque comprensibile.

A me questo softstart sta venendo in mente di costruirmelo con un temporizzatore da luce scala e un paio di resistenze. Sono nuragico lo so, ma ho un buon motivo :lol:
...stop chasing shadows, just enjoy the ride.
Aìna pantografoTelemetria per KFlopBlenderCAM STL + DXF

Avatar utente
Pedro
Moderator
Moderator
Messaggi: 6106
Iscritto il: domenica 6 aprile 2008, 18:44
Località: Roma

Re: Alimentatore 68V DC 1000VA in costruzione, consigli

Messaggio da Pedro » giovedì 27 novembre 2014, 12:10

se si desidera una scarica "rapida" conviene usare un relè, tanto mi pare che i relè vi piacciono, alimentato in AC direttamente sull'ingresso della tensione di rete, dopo l'interruttore e prima del circuito di ritardo, e con il contatto NO che applica una resistenza di basso valore, diciamo 10 ohm 20 W, in parallelo ai condensatori. Con l'ingresso della tensione di rete il relè tiene "aperto" quella resistenza che invece allo spegnimento dell'interruttore applica, come dicevo, la resistenza di scarica, per pochissimi secondi quindi la potenza dissipata è limitata. Pensate che il relè si possa bloccare e quindi la resistenza possa a quel punto dover dissipare sempre, e altro che 10 W dissiperebbe V^2/R= 360W. Allora un piccolo interruttore termico ad apertura contatto, cioè se scaldasse troppo il termico interverrebbe e staccherebbe la resistenza.

Così vi pare abbastanza complicato o seguito? :lol:
"Ho controllato molto approfonditamente," disse il computer, "e questa è sicuramente la risposta. Ad essere sinceri, penso che il problema sia che voi non abbiate mai saputo veramente qual è la domanda."

Avatar utente
walgri
Moderator
Moderator
Messaggi: 4712
Iscritto il: giovedì 13 gennaio 2011, 18:37
Località: Cagliari

Re: Alimentatore 68V DC 1000VA in costruzione, consigli

Messaggio da walgri » giovedì 27 novembre 2014, 12:18

Ehmmm io in 35 secondi non ho ancora neanche pensato cosa pensare dopo aver premuto sull'interruttore, viaggio con tempi geologici. Nel precedente quadro DC avevo solo un led e una resistenzina ridicola da non so quante migliaia di Ohm, avevo tutto il tempo :-D

Mi veniva in mente di collegare direttamente una ventola, del voltaggio opportuno, a valle dei condensatori. Nessun timer, nessun relay, una ventola e basta: quando di ferma puoi aprire. Può andare ? Troppo nuragico ?
...stop chasing shadows, just enjoy the ride.
Aìna pantografoTelemetria per KFlopBlenderCAM STL + DXF

Rispondi

Torna a “Elettronica”