La mia VMC con struttura in cemento

Sezione dedicata alla tua CNC: Costruzione, descrizione, foto, accorgimenti ed errori di progettazione.
Rispondi
Junior73
Senior
Senior
Messaggi: 2792
Iscritto il: lunedì 14 aprile 2014, 10:36
Località: Perugia

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da Junior73 » giovedì 5 dicembre 2019, 11:06

Nella scheda tecnica del mapefill trovi tutte le info su resistenza etc

Penso che in una cnc non grande come la tua , dove vuoi puntare credo al centesimo in lavorazione andando ad usare componenti di qualità sia il caso di valutare la resina ed i suoi costi.
Si vedono in rete migliori risultati con la vibrazione....

https://www.youtube.com/watch?v=GzBAJTgo3QU

IL costo della resina alla Kimia è di 13 euro al kg (4+2kg) per il kit da 6 kg . Poi c' mi pare quello da 25kg ma non ricordo il prezzo.

Saluti

Avatar utente
danieleee
Senior
Senior
Messaggi: 2721
Iscritto il: lunedì 8 marzo 2010, 22:38
Località: Borgo Vercelli

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da danieleee » giovedì 5 dicembre 2019, 11:36

vedendo il video del tedesco e la sua cnc in cemento direi che è ottima..!!
https://www.youtube.com/watch?v=GIqNeUCcgs4&t=1s

la epossidica...siamo certi che col tempo non si creino delle crepe....??
è tutto un terno al lotto mi sà....
io procedo come da programma...i test per almeno rendermi conto della lavorabilità, e una idea della tenuta meccanica.
più che altro devo cercare dei ripari "efficenti" come mi è già stato fatto notare.

Junior73
Senior
Senior
Messaggi: 2792
Iscritto il: lunedì 14 aprile 2014, 10:36
Località: Perugia

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da Junior73 » giovedì 5 dicembre 2019, 14:34

Per la questione crepe non credo si verifichino con la resina data la sua forte coesione e nemmeno con il cemento a patto di usare rete metallica. Se ti ricordi avevo fatto il 4 asse (foto di repertorio) con il Mapefill scaduto( tempi lunghi di maturazione ) e mozzo auto . L'ho usato molto come tornietto e poco come 4 asse in quanto avevo il mandrino inadatto ma pur essendo circa 3 cm intorno al motore nema 23 (con rete metallica 10x10mm però) non si vedono crepe di nessun tipo a distanza di tempo. Eppure di vibrazioni ne prende.

Nei test del cubetto metti anche dei manicotti lunghi immersi come i miei giusto per vedere con pressa o similari fino a che punto resistono. Una cosa comoda pensando al momento di apertura dei casseri è mettere delle viti di estrazione esterne alle tavole in modo da staccare agevolmente le stesse dal cemento. Per quanto si usino "distaccanti" il cemento tende sempre ad incollarsi .

Saluti
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
PumaPiensa
Senior
Senior
Messaggi: 923
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2008, 19:30
Località: vicenza

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da PumaPiensa » giovedì 5 dicembre 2019, 21:36

Molto interessanti i video del tedesco, visti i risultati non vedo perchè non possa funzionare anche per te quindi una prova è d'obbligo. Monta pattini cpc credo da 25-30, doppia chiocciola e supporti in C5. Se non erro usa anche due pistoni (cinesi come fattura identici al mio) per bilanciare la testa. Con calma me li guardo tutti , peccato che non conosca il tedesco :(
(però c'è ne ha di soldini)

Avatar utente
danieleee
Senior
Senior
Messaggi: 2721
Iscritto il: lunedì 8 marzo 2010, 22:38
Località: Borgo Vercelli

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da danieleee » venerdì 6 dicembre 2019, 10:03

Le classiche hiwin da 25 flangiate con precarico medio per x e y ed alto per z, non vanno bene?
Devo trovare ripari efficenti, come mi hai già fatto notare.
Sui soldini...ha preso una buona vena, spesso fà dimostrazioni di macchine o attrezzature di vario tipo.
E sicuramente non a gratis...

Avatar utente
hellfire39
Senior
Senior
Messaggi: 742
Iscritto il: domenica 16 dicembre 2012, 9:04
Località: AN

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da hellfire39 » venerdì 6 dicembre 2019, 11:05

Come mai vorresti precarico alto sulla Z?

Avatar utente
danieleee
Senior
Senior
Messaggi: 2721
Iscritto il: lunedì 8 marzo 2010, 22:38
Località: Borgo Vercelli

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da danieleee » venerdì 6 dicembre 2019, 11:30

È quella più soggetta a leve.

Junior73
Senior
Senior
Messaggi: 2792
Iscritto il: lunedì 14 aprile 2014, 10:36
Località: Perugia

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da Junior73 » venerdì 6 dicembre 2019, 15:23

Anch'io per così dire "guardo le figure" con il tedesco. Preferisco l'inglese almeno riesco a capire anche se a volte qualche termine mi sfugge. Comunque questi ultimi anni c'è stato un "boom" di macchine con questi materiali rispetto a quando ho iniziato ad interessarmi alla cosa.

Per i pistoni del tedesco mi domando perchè ne ha messi 2. Per bilanciare? Per questione di spazio/forza?

Saluti

Avatar utente
PumaPiensa
Senior
Senior
Messaggi: 923
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2008, 19:30
Località: vicenza

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da PumaPiensa » venerdì 6 dicembre 2019, 18:12

Le classiche hiwin da 25 flangiate con precarico medio per x e y ed alto per z, non vanno bene?
No, non volevo dire questo perchè non ne ho le competenze, volevo solo far notare che usava doppie chiocciole quindi viti in C5 e soprattutto supporti in C5. Spesso si trascurano i supporti, non serve a a niente curare tutta la struttura , viti gioco 0 ecc se poi si mettono i primi supporti che si trovano.
Riguardo i ricircoli da quel che ho capito la precisione è da mettere in relazione con quanto pesanti saranno le lavorazioni, cioè un pattino a precarico medio si comporterà bene (come uno a precarico pesante) finche le lavorazioni saranno "medie" ,ma se prevedi di farle più pesanti allora bisogna passare al precarico pesante in modo che il pattino ceda di meno e quindi ti tenga la lavorazione. Il problema è che non a caso i precarichi pesanti tipo della bosch sono escusivamente del tipo ad alta precione e quindi richiedono montaggi su sedi molto precise,hanno meno errore tollerabile in montaggio. C'è da dire che se il tuo scopo è smorzare le vibrazioni sarebbero più idonee le ricircolo di rulli (ARM usa proprio ricircolo di rulli da 25 della hiwin) visto che la superficie di contatto è più ampia, idealmente una linea nei rulli contro una superficie puntiforme delle sfere. Poi se intendi lavorare qualcosa più che alluminio ancora meglio i rulli.
Sono ancora perplesso dal fatto di mettere i pattini agli estremi del piano di lavoro, provo a guardare se trovo la discussione in cui si diceva ,calcoli da PC, quale era la posizione migliore. I centri di lavoro hanno i pattini agli estremi , ma ne hanno ulteriori 2 al centro (per un tot di 6)
Devi informarti sui costi delle guide a rulli.
Juniro : credo usi due tubi per una questione di ingombro unito al fatto di usare una pressione più bassa possibile.

Avatar utente
arm
Senior
Senior
Messaggi: 1346
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2007, 13:21
Località: arborea (OR) e firenze
Contatta:

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da arm » venerdì 6 dicembre 2019, 18:36

Premetto che le mie scelte sono sempre fatte a occhiometro; sulle altre 2 cnc ho Hiwin a sfere da 20, serie HG. Ho scelto quelli a rulli da 25 perchè raddoppiavo i carichi supportati e, se non ricordo male, i valori erano superiori anche a quelli da 30 a sfere. Il costo, pari dimensione, era di poco superiore a quelli a sfere.
L'arte è l'espressione di piacere che l'uomo prova nel lavoro. (William Morris artigiano - architetto 1834-1896)
Cnc 3 assi per alluminio, 600x350, ponte fisso
Cnc 3 assi+1, 1200x800, doppia vite
Fresatrice verticale per acciaio

Avatar utente
PumaPiensa
Senior
Senior
Messaggi: 923
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2008, 19:30
Località: vicenza

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da PumaPiensa » venerdì 6 dicembre 2019, 19:36

Se è cosi e non ci sono limitazioni circa la velocità raggiungibile dai rulli , con quel tipo di struttura andrei di rulli sicuramente. I centri di lavoro che ho visto io erano tutti a rulli.
Daniele, riguardo il mobile sotto sempre da non esperto farei coincidere la traversa anteriore e posteriore (quella con le gambe per intenderci) ai supporti ant e posteriori, poi invece di collegare la traversa laterale superiore con quella inferiore solo con elementi verticali ,controventerei la superiore verso le gambe. In questo modo tutto il peso si scarica sulle gambe che tenderebbero a spanciare , ma non possono farlo per via della traversa sotto. Come lo hai disegnato tu usi solo la resistenza alla flessione dei profilati (spero si capisca). Se proprio vuoi fare una bella cosa pensa a un sistema a ruote (c'è ne sono che portano qt) che discendendo ti alzano tutto per spostarla , cosa molto comoda proprio se hai poco spazio. La mia è la 3° volta che la sposto, ne prevedo almeno una 4° #-o

Avatar utente
danieleee
Senior
Senior
Messaggi: 2721
Iscritto il: lunedì 8 marzo 2010, 22:38
Località: Borgo Vercelli

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da danieleee » venerdì 6 dicembre 2019, 20:46

Non ho mica capito la storia delle gambe...puoi fare uno schizzo?

Avatar utente
PumaPiensa
Senior
Senior
Messaggi: 923
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2008, 19:30
Località: vicenza

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da PumaPiensa » sabato 7 dicembre 2019, 11:58

E' orrendo ,ma una cosa del genere, i parallelogrammi tendono sempre a flettersi, controventandoli si attenua molto il problema , farei lo stesso anche sotto, le traverse superiori interne al mobile (quelle sotto la fresa lungo X per intenderci) le collegerei con delle diagonali alle traverse sotto laterali (quelle lungo Y che ho diseganto in rosso). Sia nel mobie della fresetta sia in quello della cnc con tubi da 50x50x3 ho dovuto aggiungere controventature a quelle già esistenti, quindi da allora abbondo.
Oppure fatti una colata in cemento anche per quello, puoi predisporre una parte interna da impermeabilizzare che ti fa da vasca per il refrigerante-emulsione. Ribadisco l'importanza delle ruote se si opera in ambienti stretti.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
arm
Senior
Senior
Messaggi: 1346
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2007, 13:21
Località: arborea (OR) e firenze
Contatta:

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da arm » sabato 7 dicembre 2019, 12:12

Concordo, importanti le diagonali e i montanti che poggiano a terra in asse con gli ancoraggi della struttura di base in cls.
Non so se interessa, ma io prevederei anche lungo la piastra dove monti il mandrino un supporto per gli utensili da tornio; se metterai un 4 asse, potrai usare la cnc come tornio cnc; io l'avevo fatto sul router grande e mi è tornato molto utile.
L'arte è l'espressione di piacere che l'uomo prova nel lavoro. (William Morris artigiano - architetto 1834-1896)
Cnc 3 assi per alluminio, 600x350, ponte fisso
Cnc 3 assi+1, 1200x800, doppia vite
Fresatrice verticale per acciaio

Avatar utente
PumaPiensa
Senior
Senior
Messaggi: 923
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2008, 19:30
Località: vicenza

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da PumaPiensa » sabato 7 dicembre 2019, 12:50

Pensavo al motore di Y che a prima vista mi sembrava in posizione perfetta, ma poi se la fresa viene montata come al solito a ridosso del muro una eventuale sostituzione per un qualsiasi motivo diventa un'incubo soprattutto se non ci sono le ruote per spostarla. Valuterei se mettere il motore davanti magari facendo una nicchia nel cemento, ,poi sopra andrebbe protetto il che è facile, ma sarebbe immmensamente più comodo se ci sono problemi.
In questo modo poi la colonna può essere piena.
Riguardo quelle che ha detto arm, sono d'accordo prevederei un pò di superfici gia fresate con fori filettati anche a lato del supporto del mandrino, metti che ci vuoi attaccare qualcosa....hai già tutto pronto.
Vedo che il tedesco ha una mandrino tipo quello dei centri di lavoro e cambia cono a mano in un attimo. mi sembra un'ottima via di mezzo fra un elettromandino e un cambio utensile automatico, dalla cina quei corpi mandrino si trovano sui 500-700E più spedizione sarebbe interessante sapere il costo di un nostrano. Con questa configurazione di cnc, il mandrino + motore separato collegato a cinghia si sposa molto bene.

Rispondi

Torna a “La mia CNC”