Norme per allestire un officina

Regole da conoscere e rispettare per la propria e l'altrui sicurezza.
ATTENZIONE: Nella sezione potrebbero essere presenti immagini ritenute "forti e/o molto forti"
Rispondi
Mazzola
Newbie
Newbie
Messaggi: 14
Iscritto il: lunedì 7 settembre 2020, 22:23

Norme per allestire un officina

Messaggio da Mazzola » domenica 18 ottobre 2020, 17:03

Ciao a tutti, sperando sia la sezione giusta, vorrei chiedere a chi ci è già passato quali norme esistono per allestire un officina meccanica..
Mi spiego meglio, ho a disposizione 80 mq di locale e vorrei piazzarci delle macchine utensili e un ufficetto.
Visto il poco spazio a disposizione vorrei sistemare le macchine in modo da rispettare le leggi che interessano questo tipo di locali..
Che so, distanza dal muro, distanza macchina-macchina, macchina-banchi ecc ecc
Vorrei infilarci fresa + tornio manuali medie dimensioni e centro di lavoro + tornio cnc medio
Avete qualcosa da consigliarmi o qualche norma che conviene studiare?

Avatar utente
MauPre75
Senior
Senior
Messaggi: 1075
Iscritto il: venerdì 1 dicembre 2017, 14:43
Località: Castelbuono (Pa)

Re: Norme per allestire un officina

Messaggio da MauPre75 » lunedì 19 ottobre 2020, 13:04

Dovresti affidarti ad un tecnico che si occupa della SCIA e ti dirà se il licale è idoneo, alcuni requisiti sono altezza 3,5mt minimo se ricordo bene, bagni ed antibagno, distanza da luoghi di rispetto ( cimitero, fiumi ed altro) e centro abitato, quando il locale sarà idoneo poi potrai pensare ai macchinari, le norme cambiano o hanno varianti di anno in anno e ci si deve adeguare con le più recenti, e per ogni settore ci sono norme dedicate.

Avatar utente
arm
Senior
Senior
Messaggi: 1533
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2007, 13:21
Località: arborea (OR) e firenze
Contatta:

Re: Norme per allestire un officina

Messaggio da arm » sabato 21 novembre 2020, 9:25

La norma nazionale di riferimento riguardo la sicurezza dei luoghi di lavoro è il D.Lgs 81/2008, ma ti conviene fare un passaggio anche all'Ufficio Tecnico del Comune dove avrà sede l'officina per sapere se ci sono norme aggiuntive a livello locale.
In generale:
il locale dove farai l'avvio attività deve essere catastalmente un C3 (con le caratteristiche del caso, altezza 3mt, ecc) e agibile, ovvero nel momento in cui farai, come detto, la SCIA di inizio attività ti verrà richiesto il certificato di agibilità al quale sarà allegato il certificato di conformità degli impianti (elettrico, idrico-sanitario, termico (se c'è)). Se dall'ultima agibilità sono intervenuti modifiche edilizie o agli impianti dovrà essere ripresentata ( tecnico tramite SUAPE).
Se, per esempio, devi modificare l'impianto elettrico per le tue esigenze, l'impiantista ti rifarà il certificato di conformità (anche della messa a terra!) e dovrai ripresentare l'agibilità. Se non devi fare modifiche, ma non te lo ritrovi, , dato che tale certificato è bene tenerlo sul posto di lavoro, o fai un acceso agli atti al comune per averne copia o ti fai fare, sempre da un impiantista, un certificato di rispondenza, ma se l'impianto è vetusto, qualcosa te la farà cambiare e si ritorna al fatto che devi ripresentare l'agibilità(tecnico tramite SUAPE).

Per le attrezzature, oltre al fatto che dovranno ovviamente essere certificate CE (che non sia però China Export :mrgreen: ), e tenere montati tutti i sistemi di sicurezza (carter, griglie, ecc), non conosco le varie prescrizioni, ma se sei da solo, ovvero senza dipendenti, non credo ci siano particolari prescrizioni, ma per questo rimando a chi è più esperto.
L'arte è l'espressione di piacere che l'uomo prova nel lavoro. (William Morris artigiano - architetto 1834-1896)
Cnc 3 assi per alluminio, 600x350, ponte fisso
Cnc 3 assi+1, 1200x800, doppia vite
Fresatrice verticale per acciaio

Rispondi

Torna a “Sicurezza”