sprinkler

Regole da conoscere e rispettare per la propria e l'altrui sicurezza.
ATTENZIONE: Nella sezione potrebbero essere presenti immagini ritenute "forti e/o molto forti"
Rispondi
gionp
Junior
Junior
Messaggi: 176
Iscritto il: mercoledì 15 settembre 2010, 22:23
Località: Brunate (Como)

Re: sprinkler

Messaggio da gionp » domenica 5 luglio 2015, 18:58

Anche se è passata un'enormità di tempo dall'ultimo post riprendo questo 3d

Splinkler - sono classificati come impianti di spegnimento automatici, ma permettono solo di controllare l'incendio, lo spegnimento lo fanno le squadre antincendio o i Vigili del Fuoco.
Se l'impianto non è progettato in modo da garantire la pressione e la portata di esercizio alle testine non funziona.

Estintori - la norma prevede delle verifiche periodiche manutenzioni e revisioni, questo non per rompere le tasche o creare lavoro agli amici ma per avere la garanzia che funzionino.
La stragrande maggioranza degli estintori sono dei recipienti permanentemente pressurizzati, pertanto è vitale verificare che mantengano la pressione, altrimenti non scarichi nulla, e che il serbatoi non sia danneggiato ne corroso.
Gli estintori a polvere sono molto diffusi, esistono polveri polivalenti adatte per combustibili solidi che producono braci (incendi di tipo A), liquidi (Incendi di tipo B) Gassosi (tipo C) , se usati correttamente sono efficaci ma hanno un grave difetto, sporcano maledettamente l' ambiente in cui avviene la scarica, per spegnere il fuoco scaricate chili di polveri con granulometria attorno ai 10 micron, che va ad appiccicarsi ovunque.
La verifica e manutenzione di questi estintori è vitale, le polveri hanno la tendenza a compattarsi ed impaccarsi, avere il manometro sul verde non è significativo, se l'estintore è vecchio e non è mai stato mantenuto può contenere polveri agglomerate e non funzionare.
Estintori a CO2 Vanno bene con fuochi di tipo B, non sono efficaci con i fuochi di tipo A in quanto non soffocano le braci, sono da utilizzare con molta attenzione perché usandoli in modo disattento ci si possono provocare serie ustioni da freddo.
Estintori idrici contengono acqua ed adittivi, solitamente schiumogeni, alcuni tipi di estintori idrici a getto frazionato sono utilizzabili su incendi elettrici (riportano la scritta "UTILIZZABILE SU APPARECCHI ELETTRICI IN TENSIONE") personalmente non ritengo sia una buona idea spruzzare acqua ancorché adittivata e frazionata su parti in tensione.

Occhio a come si scarica un estintore sui materiali infiammati, specialmente i liquidi che possono essere schizzati ovunque dal getto dell'estintore.

Nota dolente, quasi tutti pensano a incendi che coinvolgono carta, legno, tessuti, idrocarburi, lubrificanti, plastiche, ma quasi nessuno, almeno a livello hobbistico, si rende conto che magari si stanno lavorando dei metalli combustibili, come ad esempio il magnesio, e le polveri d'alluminio.
Anche l'acciaio in pezzature opportune brucia, basta prendere della paglietta 0000 e si ha per le mani dell'acciaio che brucia alla grande.

Per spegnere gli incendi di tipo D (metalli combustibili) servono appositi estinguenti, la peggiore casa che si fare è buttare dell'acqua su un incendio di magnesio (e leghe contenenti magnesio), si ottiene una violentissima reazione chimica che ravviva il fuoco. Uno degli estinguenti utilizzati con i metalli è il cloruro di sodio
La cosa migliore da fare, oltre ad una adeguata prevenzione (ad esempio, buttare subito gli stacci unti o imbevuti di solventi od idrocarburi, chiudere subito i recipienti di materiali infiammabili, non usare fiamme libere , saldatrici, mole vicino a materiali combustibili, utilizzare solo apparecchiature ed impianti elettrici a norma...) è fare un censimento dei materiali che si utilizzano e farsi indicare da un esperto quali sono gli estintori che utilizzino estinguenti idonei per i fuochi che potremmo ritrovarci in casa.
Nel dubbio, se non troviamo o conosciamo un esperto del settore, rivolgiamoci ai funzionari del comando provinciale dei VVFF.
Soprattutto diffidiamo da chi viene a dirci che il prodotto X va bene su tutto o ci si potrebbe ritrovare a spegnere i trucioli di tornitura dei cerchi in lega con un estintore idrico o del carbone con un estintore CO2.

saluti

Giovanni

Rispondi

Torna a “Sicurezza”