Problema su impianto elettrico domestico

Regole da conoscere e rispettare per la propria e l'altrui sicurezza.
ATTENZIONE: Nella sezione potrebbero essere presenti immagini ritenute "forti e/o molto forti"
Avatar utente
Zebrauno
God
God
Messaggi: 9667
Iscritto il: venerdì 18 settembre 2009, 18:24
Località: Savigliano/Torino
Contatta:

Re: Problema quadro elettrico

Messaggio da Zebrauno » sabato 16 novembre 2013, 11:03

L'induzione e' un'ipotesi pero' a me nel suo caso pare assai remota come possibilita'.
Se ha le canaline delle prese separate da quelle delle luci la vedo difficile che si possa verificare..

Inoltre per indurre anche solo 10V servono decine di metri di viaggio condiviso, ma soprattutto serve che sui cavi induttori stia circolando una corrente non nulla...se i cavi sono privi di un carico non puo' indursi una tensione di 150V giusto per "simpatia".


Mescal questa e' una cosa che dovresti far risolvere sul posto da un elettricista qualificato, soprattutto se ti si accende la lampadina a incandescenza da 3W.

ciao

mescal89
Newbie
Newbie
Messaggi: 47
Iscritto il: domenica 19 febbraio 2012, 18:50
Località: Frosinone

Re: Problema quadro elettrico

Messaggio da mescal89 » sabato 16 novembre 2013, 11:52

zebrauno in un alcune canaline luci e prese passano insieme, come in questo caso mi ritrovo con un punto luce che sta sopra ad una presa e quindi è stata sfruttata la canalina della presa per far passare i fili della luce fino all'interruttore. la prova della lampadina l'ho fatta, ma era una lampadina da 40w ( per il momento non ne ho piu piccole e appena posso provo con una piu piccola ) e non si accende, però rimane il fatto che la presa sotto l'interrutore si limita, dico che si limita perche alla presa è collegata una ciabatta con interruttore, l'interruttore della ciabatta rimane acceso ma il pc si spegne, e se spengo anche l'interruttore della luce si spegne pure la ciabatta, se rimonto il led e accendo l'interrutore della luce la lampadina emette una luce debole, e se premo l'interrutore della ciabatta la lampadina si illumina di piu ( quasi in maniera normale ), poi ho provato ad attacare la lampadina da 40w sulla presa e non si accende ma allo stesso tempo la lampadina led si illumina di piu ( tutto questo succede col magnetotermico luci staccato, idem se stacco prese e riattacco luci ). le mie conoscenze in materia saranno anche limitate, ma sta cosa mi sembra proprio curiosa.

Avatar utente
c1anc10
Junior
Junior
Messaggi: 156
Iscritto il: giovedì 31 gennaio 2013, 23:58
Località: Mantova

Re: Problema quadro elettrico

Messaggio da c1anc10 » lunedì 18 novembre 2013, 0:05

Credo che gold abbia più o meno ragione: a me capita una cosa simile con una lampada cfl (le solite risparmio energetico). Una volta spenta dall'interruttore si mette a lampeggiare debolmente, misurando con un tester la tensione presente sulla lampadina risulta circa 110-140 V, svitandola la tensione supera i 200V, provando con una lampadina a incandescenza anche solo da 15 W, la tensione scende a 0,2-0,3 V.
Probabilmente lungo la linea c'è una qualche dispersione o si verifica un trasferimento di energia per induzione come appunto diceva gold, sufficiente per caricare il condensatore in ingresso alla cfl e innescare l'oscillatore (e far di conseguenza accenedere la lampada). Poi l'energia non è sufficiente per mantenerla accesa, quindi si spegne e il condensatore si ricarica e così via. Evidentemente la lampada a led invece è in grado di rimanere accesa anche con una corrente minima.
Per ovviare questo problema di solito (quando possibile) si sostituisce l'interruttore unipolare con uno che stacchi sia la fase che il neutro che vanno alla lampada.

Avatar utente
gold
Member
Member
Messaggi: 373
Iscritto il: giovedì 2 aprile 2009, 3:00
Località: LODI

Re: Problema quadro elettrico

Messaggio da gold » lunedì 18 novembre 2013, 1:58

l'alimentatore di dette lampade è fatto con un condensatore (sfruttandone la reattanza capacitiva)la tensione viene "abbattuta" da 220 a pochi volt
i fili che alimentano la lampada sono visti come un altro condensatore praticamente in parallelo a quello di cui parlavo prima,se i fili dopo l'interruttore per arrivare alla lampada sono abbastanza lunghi e passano vicino ad altri in tensione succede che il condensatore si carica e quando raggiunge una certa tensione sufficiente ad innescare la lampada , quella si accende. (magari per un attimo, il tempo di scaricarlo,dipende anche dal tipo di lampada e dalla potenza).
poi, magari ho sbagliato tutto, ma sta di fatto che con quelle lampade succede spesso.
buono il suggerimento dell'interruttore bipolare di c1anc10, solo che se la lampada è comandata da due deviatori, non si puo' fare.

la lampada a led da 6W assorbe nemmeno 3 mA percio' basta pochissimo per tenerla accesa.
3mA si trovano ovunque in un'impianto di casa, dove i fili sono aggrovigliati insieme sia nelle scatole di derivazione che nelle canaline.

Avatar utente
turbina
God
God
Messaggi: 4912
Iscritto il: domenica 19 novembre 2006, 14:34
Località: Paese TREVISO
Contatta:

Re: Problema quadro elettrico

Messaggio da turbina » lunedì 18 novembre 2013, 2:19

Ottima esposizione clanc10, la stessa cosa succedeva a me nella vecchia casa, in camera da letto, non ho mai capito perfettamente dove era il difetto anche se avevo intuito che c'era una corrente indotta di mezzo
Fresa CNC ISEL Gantry027, Tornio CNC DM3000, 3DP PrusaI3.

Avatar utente
gold
Member
Member
Messaggi: 373
Iscritto il: giovedì 2 aprile 2009, 3:00
Località: LODI

Re: Problema quadro elettrico

Messaggio da gold » lunedì 18 novembre 2013, 6:28

=D>

Avatar utente
Zebrauno
God
God
Messaggi: 9667
Iscritto il: venerdì 18 settembre 2009, 18:24
Località: Savigliano/Torino
Contatta:

Re: Problema quadro elettrico

Messaggio da Zebrauno » lunedì 18 novembre 2013, 11:53

Tra le tante cause che possono portare una tensione, con pochissima corrente, in circolo dove non dovrebbe essercene includerei anche le banali spie sugli interruttori.

Per risparmiare cavi spesso vengono messe in serie ai contatti, a cavallo tra loro quindi, creando di fatto un ponte sufficiente all'innesco di una lampadina a led.

mescal89
Newbie
Newbie
Messaggi: 47
Iscritto il: domenica 19 febbraio 2012, 18:50
Località: Frosinone

Re: Problema quadro elettrico

Messaggio da mescal89 » lunedì 18 novembre 2013, 12:58

la spiegazione delle lampade led è ottima, il problema sorge nel momento in cui io stacco il magnetotermico e la lampadina rimane accesa, perche se io spengo l'interruttore a muro la lampadina si spegne...poco fa ho ricontrollato nella scatola, nella sezione delle prese...le ho staccate tutte e le ho riprovate una alla volta ( magneto termico luci su off e prese su on )e funzionano tutte tranne che la presa posta sotto l'interruttore della lampadina....e il cercafase mi si è acceso sul neutro ( andiamo bene )...forse non è solo l'induzione il problema...e pensare che l'impianto fu anche revisionato ( abito in condiomino ) #-o #-o mannaggia mannaggia

Avatar utente
vdeste
Senior
Senior
Messaggi: 2739
Iscritto il: mercoledì 17 febbraio 2010, 14:41
Località: Torre del Greco NA

Re: Problema quadro elettrico

Messaggio da vdeste » lunedì 18 novembre 2013, 14:03

Se ho capito bene, avresti la presa sulla linea luce, con la fase sempre sotto tensione ed il neutro a valle dell'interruttore luci (unipolare). In questa "configurazione" con l'interruttore chiuso tutto normale, con l'interruttore aperto la luce si trova in serie alla presa. Tieni sempre staccato il magnetotermico della fem e prova a mettere un ferro da stiro nella presa e vedi se aumente la luminosità della lampadina ad interruttore aperto.
Detesto quello che tu dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo.
Adoro discutere, odio litigare

mescal89
Newbie
Newbie
Messaggi: 47
Iscritto il: domenica 19 febbraio 2012, 18:50
Località: Frosinone

Re: Problema quadro elettrico

Messaggio da mescal89 » lunedì 18 novembre 2013, 19:45

vdeste la lampadina aumenta...ho provato con l'asciuga capelli e si accende che è una bellezza ... questo succede si con le luci su on e prese su off e viceversa, luci off e prese on..
l'impianto è sezioinato cosi: quadro ( ma vah ? :mrgreen: ) sotto di essa c'è la prima scatola di derivazione che mi porta luci e prese per una metà dell'appartamento; poi c'è una seconda scatola di derivazione che alimenta l'altra metà dell'appartamento, da dove arrivano due fasi che provengono dalla prima scatola ( un filo da 2.5mm per le prese e uno da 2 per le luci ) tutte le fasi delle prese sono collegate sul filo primario da 2.5mm e tutte le luci su quello da 2mm...e sto problema non me lo riesco a spiegà. perche se la fase principale che proviene dalla prima scatola fosse calbata male il problema si dovrebbe presentare su tutte le prese, e invece succede solo a una che è posta proprio al di sotto dell'interruttore della luce ( preciso che i fili della presa arrivano diretti dentro la scatola di derivazione )...sicuramente sono io ad essere incapace nel trovare il problema #-o cmq ci tengo a ringraziare tutti, specialmente gold che ogni tanto si incazza :badgrin:

Avatar utente
Zebrauno
God
God
Messaggi: 9667
Iscritto il: venerdì 18 settembre 2009, 18:24
Località: Savigliano/Torino
Contatta:

Re: Problema quadro elettrico

Messaggio da Zebrauno » lunedì 18 novembre 2013, 21:21

Cambio il titolo perche' si tratta di impianto e non di quadro.

Comunque deve esserci un casino che la meta' basta, a giudicare da quello che ci descrivi.

ciao

mescal89
Newbie
Newbie
Messaggi: 47
Iscritto il: domenica 19 febbraio 2012, 18:50
Località: Frosinone

Re: Problema su impianto elettrico domestico

Messaggio da mescal89 » lunedì 18 novembre 2013, 21:59

fai pure zebra.domani se riesco provo a cercare il filo della fase principale che parte dalla prima scatola e arriva alla seconda sperando di capirci qualcosa :doubt:

mescal89
Newbie
Newbie
Messaggi: 47
Iscritto il: domenica 19 febbraio 2012, 18:50
Località: Frosinone

Re: Problema su impianto elettrico domestico

Messaggio da mescal89 » martedì 19 novembre 2013, 12:01

cari ragazzi sono lieto di comunicarvi che sono riuscito a risolvere il problema...ormai mi ero inpuntato che il problema fosse sulla fase e invece si trovava sul neutro, per farla breve chi fece l'impianto,nella fretta di ultimare il lavoro ha collegato il neutro di quella lampadina sul neutro delle prese e il neutro delle prese sul neutro delle luci #-o... alla fine per una sciocchezza stavo per chiamare l'esercito #-o adesso funziona tutto come si deve... vi ringrazio tutti per i consigli :D

vekus
Member
Member
Messaggi: 513
Iscritto il: domenica 15 agosto 2010, 10:39
Località: Auronzo@Belluno

Re: Problema su impianto elettrico domestico

Messaggio da vekus » martedì 19 novembre 2013, 12:43

..sempre meglio che attaccarli tutti insieme... :mrgreen:

Avatar utente
gold
Member
Member
Messaggi: 373
Iscritto il: giovedì 2 aprile 2009, 3:00
Località: LODI

Re: Problema su impianto elettrico domestico

Messaggio da gold » mercoledì 20 novembre 2013, 1:09

sono contento che hai risolto.
pero' c'è ancora una cosa che non mi quadra, quei 149 volt che hai misurato (primo post) da dove arrivavano ?
il neutro dovrebbe essere a 0 volt perchè proviene dal centro stella del trasformatore in cabina del tuo fornitore (enel? acea?) ed è messo a terra proprio in cabina.
probabilmente il neutro non è a zero, ma porta una tensione, perchè altrimenti non avresti dovuto accorgerti di nulla.
non è colpa tua se il neutro è in tensione, puo' succedere, non sto a spiegare il perchè, ma a volte capita.
se vuoi sincerarti basata fare una misura tra la tua terra ed il neutro e vedi.
non sei obbligato a farlo, casomai lo fai per toglierti uno sfizio.

e.....non mi incazzo quasi mai. :D

Rispondi

Torna a “Sicurezza”