Problemi Mach3 su lunghe lavorazioni

Sezione dedicata a Mach3
Rispondi
Avatar utente
odino87
Member
Member
Messaggi: 329
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2014, 0:55
Località: Pratovecchio
Contatta:

Problemi Mach3 su lunghe lavorazioni

Messaggio da odino87 » sabato 23 gennaio 2021, 15:55

Salve
non so se è la sezione giusta o meno, dato che il problema mi si verifica su un centro di lavoro ben specifico (un 3 assi della Olimpo meccanica), ma penso che riguardi più che altro Mach3.
In caso chiedo scusa per la sezione errata.

Da quello che ricordo a mente è un centro di lavoro 3 assi con mandrino ATC.
Scheda su porta parallela tipo PMDX-122 + PLC per controllo delle elettrovalvole.
Dovrebbe avere dei driver della RTA Pavia, tipo SAC ma non ricordo il modello esatto. Il primo intervento che ho fatto sulla macchina in questione è stato perchè non funzionava più la macro ATC.
Una persona prima di me aveva copiato dei profili/file/macro diversi per fare delle prove (non so esattamente quali perchè il cliente finale non sa cosa è stato copiato e naturalmente non ha una copia dei file originali in principio) e da li la macro ATC è andata a farsi friggere.
Ho ripristinato la macro ATC.
Poi è venuto fuori il problema che il macchinario non faceva un cerchio perfetto. Alla fine abbiamo trovato che il problema risiedeva nei supporti cuscinetto dell'asse X che erano allentati. Rimesso quelli a modo la lavorazione di un cerchio sul posto esce correttamente.
Il macchinario in questione ha circa 15-20 anni di vita.
Scorrimenti su guide lineari tipo Hiwin, movimentato da viti ricircolo di sfere.

Tutto questo per darvi un po' di background storico della macchina.

Da un po' di tempo a questa parte lamenta che su lunghe lavorazioni la macchina perde passi.
Se devo fare 2 cerchi concentrici sul posto (prima interno e poi esterno) ok, ma se devo fare una lastra intera di cerchi realizzando prima tutti quelli interni e poi quelli esterni quando torna indietro a fare il primo cerchio esterno la lavorazione non è più centrata con la precedente.
Abbiamo provato cambiando PC, ma ancora da il solito problema (PC con windows XP 32bit con un processore pentium dual core attualmente).
L'utilizzatore finale ha provato ad abbassare la velocità di lavorazione ma niente da fare.
Un altro tecnico ha controllato la parte meccanica ed ha detto che è ok, quindi il problema dovrebbe risiedere nella parte elettronica/software.
Anche se sul momento chiederò di verificare che le pulegge di rinvio motore non abbiano preso gioco, di oliare gli assi etc).

Quando sarò sul posto ho già in mente una serie di controlli e prove da fare (con comparatore centesimale alla mano).
Faro una ripetizione di un movimento in positivo ed in negativo di almeno 50mm per una 60 volte lungo asse X ed Y (separatamente così da vedere se il problema è su uno o 2 assi).
Controllo velocità kernel dato che non ricordo a quanto è stata impostata (magari la metto a quella più bassa e vediamo se migliora)
Devo ricontrollare il valore di step/dir pulse (mi sono dimenticato di farlo a suo tempo).
Il recupero del gioco dovrebbe essere disabilitato e lo devo riverificare.
Modifica dei valori di accelerazione e max speed (anche se quelli dovrebbero essere ok proverò a diminuire).

Qualche altro consiglio o idea da suggerire?

PS: Avevo anche ipotizzato che i driver possano essere da cambiare o che i motori degli assi abbiano perso coppia con il tempo... ma come verificare ciò se non cambiandoli?

Pietro595
Member
Member
Messaggi: 286
Iscritto il: lunedì 13 novembre 2017, 18:12

Re: Problemi Mach3 su lunghe lavorazioni

Messaggio da Pietro595 » sabato 23 gennaio 2021, 18:07

Per come l'hai descritto è un problema di meccanica, cuscinetti rovinati\allentati o giochi sulle viti a ricircolo. Che motori montano gli assi?

Avatar utente
odino87
Member
Member
Messaggi: 329
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2014, 0:55
Località: Pratovecchio
Contatta:

Re: Problemi Mach3 su lunghe lavorazioni

Messaggio da odino87 » sabato 23 gennaio 2021, 18:14

Anche io ho ipotizzato un problema meccanico
ma chi l'ha controllato ha detto che è ok (mi devo fidare?).
I motori sembrano essere dei Nema23 lunghi (quindi presumo una coppia di circa 3Nm) e sono montati in riduzione, cioè cinghia denta con pignone piccolo sul motore e più grande sulla vite (non ho potuto all'epoca verificare i denti delle due pulegge).

Stavo anche pensando di fare una prova più "invasiva", cioè scollegare i driver degli assi cartesiani dalla scheda mach3 e collegarli al volo ad un grbl e fargli fare lo stesso movimento di test per assi X ed Y.
Se il problema persistesse lo stesso posso escludere mach3 e supporre un problema ai driver/motori/PSU oppure un problema meccanico.
Al che potrei provare mettendo degli altri driver (driver qualsiasi in grado di pilotare motori di tale potenza) e se il problema persistesse ugualmente posso ulteriormente ridurre ad un problema di motori/PSU oppure sempre meccanico.

kAPKA
Member
Member
Messaggi: 431
Iscritto il: venerdì 18 ottobre 2019, 8:36
Località: UD

Re: Problemi Mach3 su lunghe lavorazioni

Messaggio da kAPKA » sabato 23 gennaio 2021, 20:38

Armati di un pc pulito con installazione pulita di mach. E usa quello in sostituzione dell'originale per fare la prova più banale in assoluto.
Prima di smontare pezzi.
Io partirei da li...
Se usa ancora la parallela basta che sul pc parta uno screensaver, risparmi energetici, un servizio qualsiasi, un antivirus e il rischio di perder passi è alto. Se poi la lavorazione è lunga c'è più tempo per windows di attivare qualcosa in background che crea problemi.
Ovviamente il consiglio è, se il problema è windows, di aggiornare la macchina con un motion controller che alleggerisca il carico di lavoro al computer.
Perché con la parallela si è perennemente appesi per un filo.

Pietro595
Member
Member
Messaggi: 286
Iscritto il: lunedì 13 novembre 2017, 18:12

Re: Problemi Mach3 su lunghe lavorazioni

Messaggio da Pietro595 » sabato 23 gennaio 2021, 20:59

Personalmente non mi fido quasi del lavoro di nessuno, se c'è qualcosa da fare lo faccio da me e sono sicuro al 100%. Detto ciò, anch'io cestinerei all'istante la parallela. Per me rimane un problema meccanico, potrebbe anche essere un cursore che grippa e cercando di vincere la resistenza l'asse spreca passi rimanendo fermo.
Già così hai parecchia roba da controllare, io mi fermo qua e aspetto qualche feedback da te.

Avatar utente
Vecchietto67
Member
Member
Messaggi: 385
Iscritto il: lunedì 9 ottobre 2017, 7:28
Località: Bologna

Re: Problemi Mach3 su lunghe lavorazioni

Messaggio da Vecchietto67 » domenica 24 gennaio 2021, 6:52

odino87 ha scritto:
sabato 23 gennaio 2021, 15:55
Quando sarò sul posto ho già in mente una serie di controlli e prove da fare (con comparatore centesimale alla mano).
Faro una ripetizione di un movimento in positivo ed in negativo di almeno 50mm per una 60 volte lungo asse X ed Y (separatamente così da vedere se il problema è su uno o 2 assi).

Credo sia la prova migliore da fare. Ho avuto un problema simile con una scheda parallela che a ogni inversione di moto su X perdeva un passo.
Prova anche a sostituire il cavo della parallela.
Prima fai queste prove con il PC originale e poi se il problema rimane usa quello pulito.
Non sono un genio ma voglio farvi credere che lo sono .........

Avatar utente
odino87
Member
Member
Messaggi: 329
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2014, 0:55
Località: Pratovecchio
Contatta:

Re: Problemi Mach3 su lunghe lavorazioni

Messaggio da odino87 » domenica 24 gennaio 2021, 11:52

Il pc originale della macchina è un vecchio PC (di cui non conosco le caratteristiche complete) che funziona su windows 2000.
Lo abbiamo già sostituito con un PC dual core (installazione pulita di windows XP attivato legalmente, dato che si può ancora attivare tramite telefono). Installato personalmente da me. Quindi niente fronzoli e screen saver disattivato.
Solo Mach3 installato, su quale poi ho ricopiato l'INTERO contenuto della cartella mach3 dal vecchio PC (a me hanno insegnato così... è giusto da fare?).
Il problema della perdita di passi lo faceva anche con il vecchio PC (win2000) e proprio per questo abbiamo messo il pc più potente. La situazione pareva un po' migliorata ma sempre non abbastanza.

Altro problema l'utilizzatore finale non vuole (a quanto pare) cambiare controller alla macchina per via del costo.

La mia preoccupazione è che se i profili originali sul pc win2000 sono stati corrotti da chi ci ha messo le mani prima di me (io ho solo riscritto la query di ATC non ho toccato altro) non so esattamente quali fossero... e non sono riuscito a trovare nessuno in zona che abbia una macchina simile da cui recuperare i profili (Olimpo Meccanica).
Mi porterò anche un nuovo cavo porta parallela.

Mi sono preparato un altro PC (sempre windows XP originale) con LPT e RS232 senza nessun profilo installato. Proverò anche a fare una nuova creazione di profilo ed a copiare a mano i valori dei passi e dei pin sul nuovo pc. Tanto anche se non mi funziona il sistema ATC per fare la prova va bene lo stesso.
Su questo PC ho visto che mi da una frequenza massima di 25khz, forse perchè ancora non è attivato (Mach3 demo, ma potrei provvisoriamente prendere il file dat della licenza dall'altro pc per fare la prova), quindi se mi ricordo bene il calcolo se ho 25000 impulsi al secondo ed ho un valore teorico di 500step/mm dovrei avere 50mm/sec di velocità massima (che sono 3000mm/min) che sono più che sufficienti per una macchina simile e per i test che devo fare.

Da qua in poi dopo dovrò vedere cosa fare e valutare a seconda dei sintomi...
In caso di problemi ai driver, che ripeto essere dei RTA Pavia (dal costo non indifferente... mi pare 300€ l'uno almeno presi nuovi), anche testarli con alcuni diversi (TB6600 o DM542) è più complesso del previsto perchè mi pare che i driver siano in corrente alternata e non continua, quindi maneggiamenti in più da fare...

kAPKA
Member
Member
Messaggi: 431
Iscritto il: venerdì 18 ottobre 2019, 8:36
Località: UD

Re: Problemi Mach3 su lunghe lavorazioni

Messaggio da kAPKA » domenica 24 gennaio 2021, 12:04

Si vabbé. Una uc300/400 costa meno di 150euro ed è su porta ethernet.
Una smoothstepper qualcosa di più.
Si mette tra pc ed elettronica originale senza modifiche elettriche.
Tieni tutte le impostazioni di mach senza alcuna modifica. E si escludono direttamente problemi di xp/pc/parallela.
Se il richiedente non vuole spendere tali cifre non so se stai facendo beneficenza o cosa.

Ps. I pc multicore vanno poco d'accordo con i segnali della parallela . Per questioni di risparmio energetico. Può funzionare benissimo come no. E non voglio dire altro...

Avatar utente
odino87
Member
Member
Messaggi: 329
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2014, 0:55
Località: Pratovecchio
Contatta:

Re: Problemi Mach3 su lunghe lavorazioni

Messaggio da odino87 » domenica 24 gennaio 2021, 23:30

Il solito errore in lavorazione legno dava anche con il PC originale win2000 che penso sia un Pentium o un celeron dell'epoca

Avatar utente
odino87
Member
Member
Messaggi: 329
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2014, 0:55
Località: Pratovecchio
Contatta:

Re: Problemi Mach3 su lunghe lavorazioni

Messaggio da odino87 » lunedì 8 febbraio 2021, 22:26

Sono stato a controllare il macchinario ed a quanto pare il problema era nei parametri di step e dir pulse.
erano stati sovrascritti con il cambio dei profili fatto da chi ci ha smanettato prima di me ed erano stati messi a zero.
A quanto pare questi valori non erano adatti per i driver usati.
Li ho settati al valore precedente (recuperato confrontando i file di backup per fortuna ancora presenti) ed ora sembra tornato tutto alla normalità.

turbina

Re: Problemi Mach3 su lunghe lavorazioni

Messaggio da turbina » martedì 9 febbraio 2021, 9:11

In particolare cosa c'era di sbagliato, la pendenza/velocità massima o la tempistica in uSec ?

Avatar utente
odino87
Member
Member
Messaggi: 329
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2014, 0:55
Località: Pratovecchio
Contatta:

Re: Problemi Mach3 su lunghe lavorazioni

Messaggio da odino87 » venerdì 12 febbraio 2021, 11:26

non era un problema di velocità ma di tempistica in usec degli impulsi.
Con valori troppo bassi appunto i driver non percepivano correttamente i segnali.
Riconfigurato quelli con un valore di 4usec ed ora la macchina lavora correttamente.
Sono anche riuscito a rimettere la frequenza del kernel a 45KHz ed ad aumentare la velocità di lavoro.

Rispondi

Torna a “Mach3”