Inclination

Sottosezione creata AdHoc per i vostri Wooden Clocks
Rispondi
Vimas
Newbie
Newbie
Messaggi: 38
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 12:39
Località: Bari

Inclination

Messaggio da Vimas » mercoledì 25 febbraio 2015, 21:09

Ciao a tutti
Vi invio le foto del mio primo orologio in legno.
Le immagini non sono un gran che, purtroppo il mio telefonino e l'ambiente non riescono a dare migliori dettagli.
Ho scelto questo orologio perchè mi intrigava moltissimo come progetto.
L'ho costruito con la classica betulla riguardo alla meccanica, mentre per i fianchi ho scelto massello di rovere.
La realizzazione mi ha creato alcuni problemi soprattutto in merito alla centratura degli assi ( il progetto presentava alcuni errori di distanze tra la ruota motrice e quella di centro e naturalmente tra quest'ultima e la ruota terza).
Altro problema ho riscontrato nella realizzazione dell'ancora attraverso il pantografo. L'ho risolto tagliandola a mano con il traforo elettrico.
Ringrazio Carlo per la disponibilità e soprattutto per i disegni che mi ha fornito, sono risultati più precisi degli originali, sinceramente non me lo so spiegare.
Ora vengo alle note dolenti.
Ritengo che questo progetto risenta in negativo riguardo alla distribuzione del peso.
Due chili, così come ho letto nelle note di riferimento, non sono assolutamente sufficienti, benchè l'autore aggiunga a margine che al suo orologio ha installato tre chili di peso, siamo sempre al limite.
In questo momento l'orologio funziona regolarmente perchè ho anch'io aumentato il peso portandolo a tre chili circa.
Il problema è che l'ampiezza dei contenitori è tale da non consentire un aumento di volume sufficiente. Tre chili di piombo non entrano e aumentare il diametro dei contenitori è impossibile altrimenti toccherebbero il ruotismo, per cui ho dovuto appoggiare la zavorra necessaria sopra ai barili stessi (soluzione provvisoria naturalmente).
Spero di trovare una soluzione esteticamente accettabile.
Una nota infine riguarda il disco.
L'ho modificato semplicemente perchè la forma originale non mi piaceva, questa a parer mio è più andante.
Cordialità
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
magamb
Member
Member
Messaggi: 486
Iscritto il: martedì 5 dicembre 2006, 8:11
Località: brianza

Re: Inclination

Messaggio da magamb » sabato 28 febbraio 2015, 8:50

il mio funziona con circa due chili di peso, prova a diminuire il peso della lente del pendolo, passa tutti i perni con graffite ( punta della matita).
ciao
Ambrogio
un saluto dalla brianza

Vimas
Newbie
Newbie
Messaggi: 38
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 12:39
Località: Bari

Re: Inclination

Messaggio da Vimas » sabato 28 febbraio 2015, 20:44

Ciao
Grazie per la risposta.
Stamattina ho smontato tutto e lavorato sugli eventuali attriti.
Ho passato le ruote alla levigatrice a disco facendole girare una per una tramite un tool autocostruito visto su youtube.
Ho ripassato tutti i denti, arrotondato i perni e ridotto il peso della lente.
Prima di montarlo ho provato e riprovato il ruotismo e solo quando mi è sembrato libero, sopratutto a velocità ridotta, ho provveduto al montaggio.
Al peso dei bariletti (1.8 Kg) ho aggiunto esternamente circa 600/700 grammi.
Sta lavorando da circa 10 ore e non si è fermato, quindi diciamo che si è stabilizzato su circa 2.5 Kg.
Credo che si tratti di un buon risultato.
Non volendo fondere il piombo per ottenere il volume necessario a creare il peso di trazione, avevo costruito due cilindri in legno che avevo provveduto a riempire con pallini da caccia calibro 11, quindi molto piccoli, ottenendo i famosi 1.8 Kg.
Oltre non è possibile arrivare.
Tu hai usato altri sistemi?
Grazie ancora

carlo66
Member
Member
Messaggi: 292
Iscritto il: domenica 25 gennaio 2009, 17:25
Località: Roma

Re: Inclination

Messaggio da carlo66 » domenica 1 marzo 2015, 19:34

Ciao mi piace come e venuto, il problema del peso è a mio avviso e come ti a suggerito Ambrogio un problema di attrito dovuto secondo il mio modesto parere da l'accoppiamento della struttura,questo non vuol dire che hai sbagliato tu qualcosa ma e il progetto che è insidioso,infatti non e facile avere fronte e retro perfettamente allineati,hai fatto qualche modifica al progetto che ti ho passato?se così fosse mi rinvii il progetto corretto potrei anche pensare di farlo,bravo ciao

Avatar utente
magamb
Member
Member
Messaggi: 486
Iscritto il: martedì 5 dicembre 2006, 8:11
Località: brianza

Re: Inclination

Messaggio da magamb » lunedì 2 marzo 2015, 9:02

ciao, io essendo il peso centrale poco, ho aggiunto due pesi incassandoli nelle ruote
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login
Ambrogio
un saluto dalla brianza

Vimas
Newbie
Newbie
Messaggi: 38
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 12:39
Località: Bari

Re: Inclination

Messaggio da Vimas » lunedì 2 marzo 2015, 12:46

Grazie per gli apprezzamenti e i preziosi suggerimenti.

Carlo ha perfettamente ragione. Il problema dell'allineamento dei due lati è stata la cosa più complicata da risolvere.
L'Inclination che ho realizzato è in scala 95% rispetto all'originale.
Io provengo dal taglio al traforo e per ogni progetto realizzato con misure imperiali gioco forza devi scalare al 94-95% per avvicinarti agli spessori distribuiti in Italia e restare coerente col progetto.
Lo stesso criterio è stato adottato per questo lavoro.
Ora che è stato completato posso dire che per il Solaris non farò altrettanto, in questo ambito non c'è motivo di scalare.
Indipendentemente dalle misure, prendi il 12mm, il 6mm e ci fai le ruote.
Ho ricontrollato tutti gli schemi sia gli originali che quelli di Carlo le misure sono risultate tutte corrette.
L'errore è dipeso da una fotocopia ridotta al 95% dalla quale ho poi fatto l'ingrandimento per tagliare la struttura dato che all'epoca non avevo il pantografo.
Le modifiche che ho apportato agli schemi di Carlo, che ho utilizzato per la loro completezza, dipendono esclusivamente per mia scelta costruttiva.
Nella brochure originale non ho trovato nessun riferimento al peso del disco.
Io sono partito con 90 mm di diametro e peso di 133 grammi perchè al disotto dei 100 grammi il movimento entrava in crisi.
In questo momento sta lavorando con un disco da 80 mm e peso di 110 grammi.
Se posso anch'io essere utile a qualcuno sono a sua disposizione.
Grazie ancora
Cordialità

hjr
Junior
Junior
Messaggi: 184
Iscritto il: giovedì 10 luglio 2008, 18:28
Località: provincia di Napoli
Contatta:

Re: Inclination

Messaggio da hjr » mercoledì 4 marzo 2015, 17:52

Bello l'inclination, e bella realizzazione.
Ogni quante ore bisogna ricaricarlo?
Non vorrei fare il menagramo, ma dato la struttura in legno massello piuttosto massiccia, non c'è il pericolo che si deformi al variare dell'umidità e/o temperatura bloccando il meccanismo?

Vimas
Newbie
Newbie
Messaggi: 38
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 12:39
Località: Bari

Re: Inclination

Messaggio da Vimas » giovedì 5 marzo 2015, 10:51

hjr ha scritto:
Ogni quante ore bisogna ricaricarlo?
Non vorrei fare il menagramo, ma dato la struttura in legno massello piuttosto massiccia, non c'è il pericolo che si deformi al variare dell'umidità e/o temperatura bloccando il meccanismo?
Ti ringrazio
In merito ai tempi di ricarica non posso essere preciso.
L'orologio non mi ha mai dato l'impressione di essere stabile nel suo funzionamento, nonostante io l'abbia provato per otto ore di fila. Ci sono piccole imperfezioni che sto cercando di risolvere a vantaggio di una migliore stabilità. Morale l'Inclination è ancora un cantiere aperto.
Riguardo al legno credo che al momento della realizzazione ognuno di noi sia perfettamente consapevole delle criticità a cui va incontro e forse il bello sta in questo.
Io non so cosa succederà in futuro, ci sono gli esperti che potrebbero risponderti. Ogni ambiente è diverso dall'altro, persino nella stessa abitazione. Resto del parere che, a prescindere da tutto, se una cosa ti piace la realizzi e basta.
Giusto per concludere.
Per anni mi sono divertito con la grossa orologeria, ho revisionato di tutto e dispongo di una collezione di tutto rispetto.
Me se tenessi in funzione tutti i pendoli, le parigine e quant'altro, sono certo che mi caccerebbero dal quartiere.
Per cui a parte uno solo che tengo in funzione il resto dorme.
Morale, la mia, io realizzo l'Inclination, lo perfeziono e quando sarò certo che oltre non si va, lo fermo e me lo godo comunque.
Cordialità

hjr
Junior
Junior
Messaggi: 184
Iscritto il: giovedì 10 luglio 2008, 18:28
Località: provincia di Napoli
Contatta:

Re: Inclination

Messaggio da hjr » giovedì 5 marzo 2015, 21:18

Anch'io quando realizzo qualcosa con la mia cnc lo faccio prettamente per soddisfazione personale. I miei orologi (6 in tutto) funzionano alternando periodi di discreta precisione a periodi di precisione moooolto approssimativa. Uno in particolare, il primo che ho realizzato e l'unico con scappamento realizzato in legno massello, si prende qualche giorno di pausa nei cambi di stagione, specie quando cominciamo ad accendere il riscaldamento. Gli altri, tutti in multistrato, risentono meno del cambiamento di umidità e temperatura,
Comunque, quando mi chiedono "è preciso" io dico subito che si tratta di un oggetto soprattutto ornamentale! :wink:

Avatar utente
Gianni55
Senior
Senior
Messaggi: 745
Iscritto il: lunedì 28 febbraio 2011, 11:46
Località: Sassari

Re: Inclination

Messaggio da Gianni55 » venerdì 6 marzo 2015, 0:51

Invece io, alla stessa domanda rispondo che il DCF77 utilizza come riferimento uno qualunque dei miei orologi :mrgreen: :D :mrgreen:
Ultima modifica di walgri il venerdì 6 marzo 2015, 11:27, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Link corretto
Ajò a trabajà
tumidiciquellochedevofareeiolofaccio (forse)
retrofit Einhell BT-ML 300
la mia cnc inutile

Vimas
Newbie
Newbie
Messaggi: 38
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 12:39
Località: Bari

Re: Inclination

Messaggio da Vimas » venerdì 6 marzo 2015, 13:21

Bene
Credo di esser giunto alla fine di questa bellissima avventura.
Ieri ho sostituito le pulegge in ottone con quelle in nylon e rivisto i fori.
Avevo un piccolo problema con il perno frontale dello scappamento, infatti al test del ruotismo (mi riferisco alla facilità con cui si muove il movimento muovendo a mano la ruota motrice e a come si ferma lo scappamento a fine inerzia) tutto sembrava andasse secondo manuale, ma quando chiudevo la scatola con le viti di fissaggio , interveniva dell'attrito, anche se impercettibile, ma sufficiente a mettere in crisi tutto il sistema (in queste condizioni ha lavorato non più di 8 ore con un carico di oltre 2.5 Kg).
Da ieri sera non si è più fermato, il ticchettio è regolare, il carrello ha un carico di soli 1.8 kg ( grande =D> ) e il disco pesa 110 gr.
A proposito di precisione ( che io credo bisogna sempre prendere con beneficio d'inventario riguardo a qualsiasi orologio meccanico)
in 11 ore cira, rispetto a un orologio di comparazione al quarzo, anticipa di tre minuti circa, che è come bestemmiare, ma io mi accontento).
Nel pomeriggio, comunque, allungherò empiricamente l'asta del pendolo per una maggior precisione.
E' un'operazione che potrei evitarmi, ma va fatta.
A questo punto posso azzardare il tempo di autonomia della singola carica, diciamo che potrebbe avvicinarsi alle 24h dato che dopo 11 ore il carrello aveva percorso circa la metà del piano.
Concludo col dire che l'Inclination non è sicuramente un orologio da prendere sotto gamba. Nella sua semplicità costruttiva presenta una serie di trappole riguardo al parallelismo delle due facciate ma che con la dovuta attenzione possono essere tranquillamente
disinnescate (parlo col senno di poi).
Alcuni problemi che si possono verificare sono imputabili non alla capacità costruttiva ma alla poca chiarezza del materiale a corredo dell'orologio stesso (piani, file, e, soprattutto spiegazioni).
C'è molta approssimazione e questa è una nota che accomuna tutti i progetti americani nei quali ho avuto la fortuna di avventurarmi.
A mio modesto parere Inclination è un pendolo che merita di essere costruito. Vederlo nella realtà fa un certo effetto.
Ringrazio ancora una volta tutti coloro che mi hanno aiutato.
Ciascuno ha fornito suggerimenti utili alla buona riuscita di questo progetto.
Cordialità

Vimas
Newbie
Newbie
Messaggi: 38
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 12:39
Località: Bari

Re: Inclination

Messaggio da Vimas » domenica 8 marzo 2015, 20:13

Saluto tutti.
Complessivamente la durata di una carica dell'orologio è di 28 h
In merito alla precisione devo dire che mi sta sorprendendo.
Aspetto quelli della Rolex per un Inclination da polso.
Cordialità

Rispondi

Torna a “Wooden Clocks”