Solaris

Sottosezione creata AdHoc per i vostri Wooden Clocks
Rispondi
Vimas
Newbie
Newbie
Messaggi: 38
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 12:39
Località: Bari

Solaris

Messaggio da Vimas » mercoledì 4 marzo 2015, 11:52

Ciao.
Mi sto organizzando per realizzare il Solaris di Clayton Boyer.
Quest'oggi consegnaranno il legname che ho acquistato per la struttura.
Dopo il rovere provo il faggio che allo stato attuale ha uno spessore di 30mm e che una volta piallato credo possa attestarsi intorno ai 24-25 mm. Vedremo.
Avrei la necessità di approvigionarmi di frese per sgrossare, tagliare, etc dato che quelle a corredo della macchina sono di un'unica misura: 1.8mm ( 8 mm di tagliente).
Nel caso in questione, come ho già detto, ho il faggio che, se non ricordo male, è un legno medio duro e per attrezzatura dispongo di un pantografo 600x1000 equipaggiato con un elettromandrino Teknomotor .
Ai più esperti, dunque, domando di aiutarmi a orientarmi nell'acquisto online (dalle mie parti c'è solo il deserto).
Nel taglio del multistrato 6-12 mm le mie frese non hanno mai creato alcun problema, ma se volessi tagliare il massello avrei bisogno, credo, di maggior robustezza.
Quindi cosa mi consigliate?
Ho letto ottime cose delle 626 ma non ho alcuna idea del tipo, dei diametri, dei parametri alla macchina (dovrebbe fornirli il produttore ma, come nel mio caso, non sempre è vero).
Aspetto indicazioni così che io possa incominciare questa nuova avventura.
Grazie anticipate a tutti.

Avatar utente
magamb
Member
Member
Messaggi: 486
Iscritto il: martedì 5 dicembre 2006, 8:11
Località: brianza

Re: Solaris

Messaggio da magamb » mercoledì 4 marzo 2015, 14:33

ciao,
io uso frese 626 per il massello e vanno che è un piacere. dipende poi dagli spessori. io le 626
fino a 3 mm di diametro per una lughezza di taglio di 13/14mm e sono queste che costano poco esono veloci nella consegna
http://www.sorotec.de/shop/Cutting-Tool ... d-Toothed/



poi ci sono più grandi ma come vedi il prezzo vola.

http://www.sorotec.de/shop/Cutting-Tool ... d-GFK-CFK/

ciao
Ambrogio
un saluto dalla brianza

Vimas
Newbie
Newbie
Messaggi: 38
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 12:39
Località: Bari

Re: Solaris

Messaggio da Vimas » martedì 10 marzo 2015, 13:33

Ciao
ringrazio Ambrogio per la segnalazione. Mi sono organizzato immediatamente dopo le sue indicazioni.
Intanto, naturalmente mi rivolgo a coloro che conoscono il progetto, segnalo una stranezza.
Nella pagina "V" delle note, MATERIAL LIST, leggo:
6' - 1x6 hardwood for the frame.
8' - 1x4 hardwood for the frame and pendulum.
Non vorrei aver sbagliato ma le misure descritte dovrebbero corrispondere a mm:
1830x25.4x152.4
2440x25.4x101.6
In base a questi dati ho acquistato due listelli non rifiniti in faggio di 2500x30x200 ciascuno, li ho fatti piallare ed erano pronti al taglio quando mi sono accorto che il frame di centro del Solaris è alto 220.34.
A questo punto penso di aver sbagliato in qualcosa. Chi può rispondere?
Un'altra cosa. Ho problemi ad approvigionarmi di pulegge che abbiano le caratteristiche del progetto.
Mi dareste, per cortesia, un link per la fornitura?
Grazie a tutti
Cordialità

Vimas
Newbie
Newbie
Messaggi: 38
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 12:39
Località: Bari

Re: Solaris

Messaggio da Vimas » mercoledì 18 marzo 2015, 15:10

Ciao a tutti.
Nonostante il tempo limitato dell'ultima settimana qualcosina sono riuscito a farla.
Del meccanismo è rimasto ancora ben poco da fare. Spero di riuscire a tagliare i fianchi entro la settimana e per questo avrei bisogno di alcune indicazioni.
Di solito il massello appena acquistato dal distributore e quindi allo stato grezzo, voi lo portate al falegname per la piallatura o usate frese a sgrossare fino a raggiungere gli spessori desiderati?
Grazie alle indicazioni di Ambrogio mi sono equipaggiato fino al 6mm, però non so se questa punta possa andar bene per legni duri come il faggio.
Io provo ad azzardare, mal che vada ci avrò rimesso la punta.
Cordialità
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Vimas
Newbie
Newbie
Messaggi: 38
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 12:39
Località: Bari

Re: Solaris

Messaggio da Vimas » giovedì 19 marzo 2015, 23:46

Mi piacerebbe avere una risposta se possibile e senza impegno
Grazie mille
Cordialità

tonino70
Newbie
Newbie
Messaggi: 23
Iscritto il: martedì 6 marzo 2007, 20:38
Località: Locri (RC)

Re: Solaris

Messaggio da tonino70 » sabato 21 marzo 2015, 7:02

io piallo il massello fino alla misura richiesta e poi freso con la cnc .....ma in mancanza di una pialla secondo me pui anche fresare anche se e' un po piu' macchinoso della pialla.

ciao

Tonino

Vimas
Newbie
Newbie
Messaggi: 38
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 12:39
Località: Bari

Re: Solaris

Messaggio da Vimas » lunedì 20 aprile 2015, 12:18

Ciao
Come si vede non è ancora finito.

https://www.youtube.com/watch?v=6QBELPRjtHY

Il risultato è molto soddisfacente, l'orologio mantiene bene il tempo ma ho la sensazione che la carica non duri molto.
Ho ancora qualche piccolo attrito da eliminare.
In questo momento il peso complessivo utilizzato è di circa 4 kg e dovrebbe essere in linea con quello consigliato da Clayton Boyer, ma conto di portarlo a breve a 3.5 kg.

Cordialità

Avatar utente
gglpla
Senior
Senior
Messaggi: 796
Iscritto il: lunedì 5 gennaio 2009, 14:33
Località: 44n01, 10e09 Massa (MS)

Re: Solaris

Messaggio da gglpla » mercoledì 29 aprile 2015, 9:55

Complimenti bella realizzazione. Avrei una curiosità da soddisfare....come hai realizzato i pesi e con quale materiale.

Ciao
Paolo (ex oldradio)

Sono così bischero da mangiarmi un sacco di soldi per fare ogni tanto qualche cosa che costa un sacco di impegno e fatica e che si potrebbe comperare magari per quattro lire.

sub-xtx docet

Vimas
Newbie
Newbie
Messaggi: 38
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 12:39
Località: Bari

Re: Solaris

Messaggio da Vimas » giovedì 30 aprile 2015, 10:53

Grazie per l'apprezzamento.
Comunque, a breve (giusto il tempo di scattare due foto), allegherò il lavoro finito.

I pesi sono stati realizzati con poco meno di euro 5.
Niente di particolare ma in 5 minuti realizzi tutto.
Sono 2 tubi in ghisa di 20 cm, diametro 40 mm, filettati ai due estremi maschio/maschio con altrettanti tappi da 1" 1/4.
Il rivestimento centrale è un tubo in materiale isolante impiegato sempre in ambito idraulico, il tutto acquistato presso il re Merlino delle mie parti.
Io li utilizzo solo come pesi provvisori ma nulla toglie che possano essere impiegati allo scopo come definitivi.
Non sono male.
Cordialità

carlo66
Member
Member
Messaggi: 292
Iscritto il: domenica 25 gennaio 2009, 17:25
Località: Roma

Re: Solaris

Messaggio da carlo66 » domenica 3 maggio 2015, 19:36

Ormai vai come un treno non ti resta che finirlo =D> =D>

Vimas
Newbie
Newbie
Messaggi: 38
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 12:39
Località: Bari

Re: Solaris

Messaggio da Vimas » lunedì 4 maggio 2015, 16:58

Ciao,

devo trovare un sistema migliore per fare foto decenti, infatti posso garantire che visto dal vivo è tutta un'altra cosa.
Al primo impatto il solaris stupisce per l'enorme quantità di legno impiegata. In effetti è un orologio imponente che valorizzerebbe molto bene la zona ove installato.
Riguardo alla lavorazione, naturalmente parlo per me, non vedo particolari difficoltà realizzative, è vero che si lavora con ruotismi di grosso calibro, ma il funzionamento, tranne che per lo scappamento, risponde alle solite regole.
Il rischio maggiore, date le dimensioni, può essere tranquillamente ovviato se la betulla è di ottima qualità, diversamente preparatevi a vedere difetti di rotazione veramente assurdi.
Nel mio caso la ruota terza, per evidente deformazione del legno, percorreva la lanterna sottostante da un capo all'altro, uno spazio di circa 40 mm, anzicchè ruotare su se stessa.
Ho approfittato di questa deformazione per rifarla utilizzando betulla da 9 mm in sostituzione dell'originale 12 mm.
In un primo momento il faggio, 19 mm di spessore, l'ho lavorato con una fresa da 4 mm, ma per un mio errore di distrazione mi si è subito rotta, quindi ho terminato la lavorazione del massello con una da 6 mm che lo ha tagliato senza grosse difficoltà.
Consiglio a chi intende avventurarsi col Solaris di utilizzare una punta da 1.5mm e forare per l'intero spessore tutte le zone ove sono previsti i fori di alloggiamento del ruotismo, o di montaggio della struttura, vi risparmierete un sacco di rogne.
Per mia maggior sicurezza in un primo momento ho tagliato i fianchi su abete di eguale spessore. Alcune cose non mi erano chiare e quindi ho tagliato i pezzi per verifica. Questo procedimento mi è tornato utile sia per verificare tutti i punti di giunzione che per controllare ogni singola parte su legno massello (Consigliata).
Lo scappamento Arnfield non mi ha particolarmente entusiasmato. Mi sembra più rumoroso rispetto al classico ad ancora, comunque non mi ha creato grossi problemi. L'unica cosa a cui bisogna prestare molta attenzione è il fissaggio dei due detend, da essi, infatti, dipende la corretta funzionalità del movimento. Io l'ho capito poco alla volta e non nascondo che in diverse occasioni i pesi sono andati giù di brutto a rischio di spezzare i raggi della ruota di scappamento, però ho potuto verificare che il ruotismo era libero e non soggetto ad attriti.
Con il detend di sinistra, quello più grande, è possibile regolare l'oscillazione del pendolo.
Attenzione alla parte relativa alla ruota delle ore, intermedia e lancette. Bisogna tener conto che la messa in orario, agendo sulla lancetta dei minuti, muove la ruota più grande di tutto il pendolo per cui è facile che il foro diventi lasco e che la lancetta non ruoti più.
Io ho provveduto a fissare la ruota di centro sul suo asse e i risultati, in positivo, si sono visti subito, a parer mio è necessario fissare anche la lancella dei minuti.
Solaris può funzionare anche con meno dei 3.6 Kg consigliati dal costruttore. Il mio va tranquillamente con 3.2 Kg con minore impatto dei raggi dello scappamento sul suo punto di fermo e conseguente minore rumorosità del movimento.
Il disco del pendolo non è quello previsto da progetto, l'ho modificato, così come l'asta, perchè l'originale, a mio parere, non dispone delle proporzioni corrette.
Una nota negativa.
La durata della carica non va al di là delle venti ore.
Cordialità
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
danieleee
Senior
Senior
Messaggi: 2693
Iscritto il: lunedì 8 marzo 2010, 22:38
Località: Borgo Vercelli

Re: Solaris

Messaggio da danieleee » martedì 5 maggio 2015, 12:23

Molto bello !!
Ma è possibile avere il dxf, oppure è una richiesta sfacciata ??
Anche di qualche modello più elementare, giusto per iniziare a capire questo ramo.

Vimas
Newbie
Newbie
Messaggi: 38
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 12:39
Località: Bari

Re: Solaris

Messaggio da Vimas » lunedì 11 maggio 2015, 14:46

...E per maggior precisione

https://www.youtube.com/watch?v=MGeMK2kWAIw

Cordialità

Avatar utente
danieleee
Senior
Senior
Messaggi: 2693
Iscritto il: lunedì 8 marzo 2010, 22:38
Località: Borgo Vercelli

Re: Solaris

Messaggio da danieleee » lunedì 11 maggio 2015, 15:17

Bello !!
Ma il dxf ???
Non necessariamente uguale..

Vimas
Newbie
Newbie
Messaggi: 38
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 12:39
Località: Bari

Re: Solaris

Messaggio da Vimas » lunedì 11 maggio 2015, 15:45

Sinceramente non saprei come rispondere a questa richiesta, d'altronde sono nuovo di queste parti.
Intuisco che riguardo alle opere di terzi ognuno ha piena facoltà di decidere come meglio crede, ma in una "piazza aperta" come questa io mi sento di dire:
"Mi dispiace! Non si può".
Ma se ci fosse qualcuno che potesse darmi una motivazione semplice per accontentare Danieleee, sarei immediatamente disponibile.
Cordialità
Ultima modifica di walgri il lunedì 11 maggio 2015, 17:01, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: citazione messaggio precedente

Rispondi

Torna a “Wooden Clocks”