Cambio motore Ceriani David 203

Restauro e rivisitazione (Restyling) di Macchine Utensili tradizionali obsolete ma funzionanti
Avatar utente
brunart
Senior
Senior
Messaggi: 2596
Iscritto il: mercoledì 30 novembre 2011, 22:12
Località: Messina

Re: Cambio motore Ceriani David 203

Messaggio da brunart » mercoledì 24 maggio 2023, 16:40

se tu per galoppino intendi la tendicinghia te lo sconsiglio
per il motore non ti devi preoccupare perchè o te lo rivendi e, di solito, non ci perdi, o modifichi la sua flangia
e ricordati che se vuoi volare devi battere le ali.
..... Quando tutto sembra andare contro, ricorda che gli aeroplani decollano contro vento, non con lui!

zoidberg
Newbie
Newbie
Messaggi: 47
Iscritto il: lunedì 8 maggio 2023, 9:47

Re: Cambio motore Ceriani David 203

Messaggio da zoidberg » mercoledì 24 maggio 2023, 17:08

Mi sono fatto uno schizzo e 2 calcoli e interasse 140mm fra i prigionieri non ci sta sul Mec80 nemmeno con la flangia di interposizione sottile tipo quella di Mafa... e qua mi autobestemmio da solo!!!

Avatar utente
brunart
Senior
Senior
Messaggi: 2596
Iscritto il: mercoledì 30 novembre 2011, 22:12
Località: Messina

Re: Cambio motore Ceriani David 203

Messaggio da brunart » mercoledì 24 maggio 2023, 17:50

dai uno sguardo pure a questo topic
viewtopic.php?t=81572
e ricordati che se vuoi volare devi battere le ali.
..... Quando tutto sembra andare contro, ricorda che gli aeroplani decollano contro vento, non con lui!

zoidberg
Newbie
Newbie
Messaggi: 47
Iscritto il: lunedì 8 maggio 2023, 9:47

Re: Cambio motore Ceriani David 203

Messaggio da zoidberg » mercoledì 24 maggio 2023, 17:59

Visto, il mio motore è esattamente identico a quello nel topic, come pure la flangia, che non è più compatibile con i motori moderni.

Avevo sentito CME e mi avevano chiesto 230 € per un Mec71 con albero lungo, qualità indiscussa ma mi era parso caro, sopratutto non potendo fare il trapianto di flange (altrimenti va da se lo avrei preso ad occhi chiusi!!!).

Per questo avevo preso un Mec80, col senno del poi sono stato un cretino.

Mi sa che con i mezzi a mia disposizone, il galoppino è l'unica scelta. Cercando fra i ricambi auto ho trovato una cosa del genere
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

lelef
Senior
Senior
Messaggi: 1132
Iscritto il: domenica 9 settembre 2007, 19:14

Re: Cambio motore Ceriani David 203

Messaggio da lelef » mercoledì 24 maggio 2023, 19:02

scusa eh ma, tu ha i 142 di interasse prigionieri del motore e 140 di interasse montaggio
ora senza rifare flange metti 2 bei manicotti al posto dei dadi dei prigionieri e ti ritrovi un 142 di interasse che cacciarlo in un 140 ci vuole poco ,magari ci passa anche gia`.
tutto il resto della flangia lo puoi tagliar via se ingombra magari lasci solo una penna ,una fettina ,per agganciarci la leva di tensionamento

spero di aver cvapito bene le misure e di conseguenza di non aver detto stupidate

zoidberg
Newbie
Newbie
Messaggi: 47
Iscritto il: lunedì 8 maggio 2023, 9:47

Re: Cambio motore Ceriani David 203

Messaggio da zoidberg » mercoledì 24 maggio 2023, 20:18

ci avevo pensato, e la avevo esclusa per 2 motivi
1) i prigionieri sono M5 mi sembravano un po piccolini, però amen
2) non ha dei prigionieri ma dei bulloni con dado, che non sono e non possono essere passanti --> e qua partono i canti gregoriani.... Guarda la foto

@Brunart ecco le foto del motore originale

Mi sa che veramente il galoppino è unica soluzione
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
brunart
Senior
Senior
Messaggi: 2596
Iscritto il: mercoledì 30 novembre 2011, 22:12
Località: Messina

Re: Cambio motore Ceriani David 203

Messaggio da brunart » mercoledì 24 maggio 2023, 20:48

in foto vedi le misure del tuo vecchio motore
chiama la CME e digli se le misure corrispondono al 71 loro (a me sembra di si)
se è si sai di avere un'altra possibilità

comunque sono daccordo con lelef e tenterei di modificare quello che hai comprato, se ci riesci hai risolto, daltronde il motore serve per far girare il mandrino e gli avanzamenti, l'importante è di non fare modifiche sul tornio, sul motore si
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login
e ricordati che se vuoi volare devi battere le ali.
..... Quando tutto sembra andare contro, ricorda che gli aeroplani decollano contro vento, non con lui!

lelef
Senior
Senior
Messaggi: 1132
Iscritto il: domenica 9 settembre 2007, 19:14

Re: Cambio motore Ceriani David 203

Messaggio da lelef » mercoledì 24 maggio 2023, 20:50

vedo, lo togli fori passante ,magari maggiorando che mi sembra ci sia carne abbondante e poi metti un prigioniero ,
anche cosi`mi sembra risolvibile

zoidberg
Newbie
Newbie
Messaggi: 47
Iscritto il: lunedì 8 maggio 2023, 9:47

Re: Cambio motore Ceriani David 203

Messaggio da zoidberg » mercoledì 24 maggio 2023, 21:12

brunart ha scritto:
mercoledì 24 maggio 2023, 20:48
...
chiama la CME e digli se le misure corrispondono al 71 loro (a me sembra di si)
se è si sai di avere un'altra possibilità
...
Già provato, la flangia che ho io non monta sui motori attuali; i motori moderni hanno i prigionieri equidistanziati a 45°, nella mia flangia gli archi fra i prigionieri non sono uguali, ho 2 angoli ottusi e 2 acuti (anche se devo dire che dalla foto non si nota molto)

zoidberg
Newbie
Newbie
Messaggi: 47
Iscritto il: lunedì 8 maggio 2023, 9:47

Re: Cambio motore Ceriani David 203

Messaggio da zoidberg » giovedì 25 maggio 2023, 14:53

MI si è accesa un 'illuminazione rileggendo i post di lelef, usare 2 prigionieri a doppia filettatura m5-m8 oppure m6-m8, sfruttando i fori già presenti per i prigionieri.
Qualcosa del tipo così, in modo che serrno cassa e flangia e si possano usare contemporaneamente come i perni per il tensionamento.

In questo modo le modifiche sarebbero davvero minimali
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
brunart
Senior
Senior
Messaggi: 2596
Iscritto il: mercoledì 30 novembre 2011, 22:12
Località: Messina

Re: Cambio motore Ceriani David 203

Messaggio da brunart » giovedì 25 maggio 2023, 15:15

no
così stai sempre nel centro
devi fare 2 adattatori eccentrici con le misure che ti servono, li fai al tornio così ti vengono precisi sia per la misura che per lo spessore
la foto è solo un esempio
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login
e ricordati che se vuoi volare devi battere le ali.
..... Quando tutto sembra andare contro, ricorda che gli aeroplani decollano contro vento, non con lui!

zoidberg
Newbie
Newbie
Messaggi: 47
Iscritto il: lunedì 8 maggio 2023, 9:47

Re: Cambio motore Ceriani David 203

Messaggio da zoidberg » giovedì 25 maggio 2023, 16:10

A cosa serve che siano eccentrici? se è per i 2 mm di differenza conterei di recuperarli con le tolleranze delle forature sul carter

lelef
Senior
Senior
Messaggi: 1132
Iscritto il: domenica 9 settembre 2007, 19:14

Re: Cambio motore Ceriani David 203

Messaggio da lelef » venerdì 26 maggio 2023, 12:24

e`una buona soluzione, anche io recupererei i 2 mm sulla carpenteria, certo con gli eccentrici recupereresti tutto perfetto ma, vanno indexati e se si svitano dal lato sbagliato si blocca tutto
ok che cè c`e`santa loctite ma insomma andrei sul semplice

zoidberg
Newbie
Newbie
Messaggi: 47
Iscritto il: lunedì 8 maggio 2023, 9:47

Re: Cambio motore Ceriani David 203

Messaggio da zoidberg » mercoledì 31 maggio 2023, 11:43

Dopo aver deciso la parte motore mi stavo domandando come piazzare al meglio il pannello con i comandi, ho 2 alternative:

1) Uso il pannellino dell'inverter, che ha ha la possibilità di essere collegato a distanza con un cavo di rete RJ45. SUl pannellino avrei Start, Stop, Potenziometro velocità, Inversione marcia, Indicazione frequenza / giri motore. Forse converrebbe aggiungere un pulsante di stop rapido a fungo per maggior sicurezza.

2) Faccio io una pulsantiera con i classici pulsanti da 22mm (Start, Stop, Commutatore inversione, Potenziometro velocità)

A livello funzionale direi che le soluzioni si equivalgono, ma livello ergonomico? Meglio i pulsantoni fisici o si può fare tutto con il tastierino? il vantaggio del tastierino è che è già bello che pronto e funzionante.


Altro dubbio, posizionamento inverter: la soluzione ottimale è un quadro metallico da appendere al muro.
Si potrebbe considerare di posizionare l'inverter nel banco del tornio, nell'alloggiamento chiuso a chiave o la vedete come una bestemmia totale?

Avatar utente
brunart
Senior
Senior
Messaggi: 2596
Iscritto il: mercoledì 30 novembre 2011, 22:12
Località: Messina

Re: Cambio motore Ceriani David 203

Messaggio da brunart » mercoledì 31 maggio 2023, 12:03

0devi decidere tu in base alle tue necessità e al tuo senso dell'estetica

dall'inverter puoi tirare fuori i comandi:
- interrutture rotativo a 3 posizioni da elettronica (costa pochissimo) per comandare marcia avanti stop marcia indietro
- potenziometro da elettronica (il valore lo trovi sulle istruzioni del tuo inverter) per regolare gli Hz e quindi la velocità di rotazione
- fungo di emergenza
- microswitch dello sportello posteriore e della protezione mandrino (collegati in serie cassieme al fungo di emergenza)
- interruttore magnetotermico sull'alimentazione dell'inverter

se fai un pannello di comando ti consiglio di farlo di dimensioni generose perchè in un secondo tempo puoi inserire un piccolo display per il contagiri (molto utile ma non essenziale) e un display + pulsanti ed interruttori di comando del norton digitale (ti cambia la vita, oltre alle filettature ha altre utilissime funzioni)
e ricordati che se vuoi volare devi battere le ali.
..... Quando tutto sembra andare contro, ricorda che gli aeroplani decollano contro vento, non con lui!

Rispondi

Torna a “Restauro Macchine utensili”