Frese piatte per ACCIAIO 316L

Accessori, strumenti ed utensili anche home made, per la fresatura, tornitura e foratura su macchine utensili tradizionali e a controllo numerico.
Subforum:
Strumenti di Misura e Controllo
Rispondi
Avatar utente
bimbo8
Newbie
Newbie
Messaggi: 20
Iscritto il: martedì 18 aprile 2017, 8:28

Re: Frese piatte per ACCIAIO 316L

Messaggio da bimbo8 » lunedì 13 gennaio 2020, 8:45

Ho finalmente mandato una prova in macchina con l'acciaio inox.
Non posso farvi vedere l'oggetto (logo moda di tre lettere traforato 20 x 40 x 2.5) ma, tempi biblici a parte, non è venuto poi così male.
Ho usato frese DIXI 7583 (Ø 2 - 1.5 - 1 - 0.5 - 0.3) con i parametri di taglio del produttore.

Purtroppo, nonostante abbia effettuato passate in Z di pochi decimi (centesimi per 0.5 e 0.3!), ho rotto il Ø1 per ben due volte e il Ø2 che uso per la profilatura sembra si sia già stagliato dopo 2 ore di lavoro.
Boh... Probabilmente colpa mia o del fatto che la piastra di acciaio è tenuta "sospesa" in una morsa ribaltante. :doubt:

Ho fatto le prove perchè insistono qui a lavoro ma secondo la mia opinione, con le tecnologie che abbiamo a disposizione oggi, come LMF 3D o taglio al plasma, è assurdo, per questo tipo di lavoro, usare metodi "antiquati" come frese e cnc.

Ringrazio tutti per la disponibilità e l'aiuto che mi avete dato.

Avatar utente
Fiveaxis
God
God
Messaggi: 4427
Iscritto il: sabato 15 gennaio 2011, 12:08
Località: Monza e Brianza

Re: Frese piatte per ACCIAIO 316L

Messaggio da Fiveaxis » lunedì 13 gennaio 2020, 10:58

Bhè, 2 ore di lavoro non sono poche sul 316L con una fresetta D2!.
Il fatto che lavori una lastra sospesa (chiusa agli estremi) non va bene come si era già detto. Questo staffaggio non è stabile quando la fresa lavora in mezzo al pezzo.
Che strategia hai utilizzato per la lavorazione: multi passata in Z o trocoidale?

Tieni presente che il taglio con laser o WaterJet non garantisce finiture accurate come quelle ottenibili di fresa.
Un' alternativa mediamente più costosa della fresatura (*) e che garantisce ottime finiture, è il taglio con elettroerosione a filo.

(*) dipende dalla conformazione del pezzo: in particolare dallo spessore ed i raggi interni minimi richiesti...
La macchina conta...ma la differenza la fa il "manico"!

Avatar utente
bimbo8
Newbie
Newbie
Messaggi: 20
Iscritto il: martedì 18 aprile 2017, 8:28

Re: Frese piatte per ACCIAIO 316L

Messaggio da bimbo8 » lunedì 13 gennaio 2020, 17:23

Fiveaxis ha scritto:
lunedì 13 gennaio 2020, 10:58
Bhè, 2 ore di lavoro non sono poche sul 316L con una fresetta D2!.
Ah, ok, figuriamoci... 2 ore sull'ottone è come nuovo.
Il fatto è che pensano di fare produzione. :?
Il fatto che lavori una lastra sospesa (chiusa agli estremi) non va bene come si era già detto. Questo staffaggio non è stabile quando la fresa lavora in mezzo al pezzo.
E lo so, ma a disposizione ho soltanto cnc col ribaltatore.
Come si dice, vogliono fare le nozze coi fichi secchi.
La macchina è buona, una Mikron S500, coni schunk, ma con quello staffaggio...
Che strategia hai utilizzato per la lavorazione: multi passata in Z o trocoidale?
Lavorazione con multipassata, quando possibile fresatura elicoidale.
Trocoidale, a livello di CAM non vedo nessuna opzione.

Guarda, per quel tipo di oggetto l'elettroerosione a filo sarebbe veramente indicata.
Non credo che abbiano voglia di investire in quel tipo di macchina, e a dirla tutta non
ho nessuna voglia di metterci le mani.
(*) dipende dalla conformazione del pezzo: in particolare dallo spessore ed i raggi interni minimi richiesti...
E infatti, io in genere eseguo microlavorazioni. D3 per me è già un utensile "grande".

Avatar utente
Fiveaxis
God
God
Messaggi: 4427
Iscritto il: sabato 15 gennaio 2011, 12:08
Località: Monza e Brianza

Re: Frese piatte per ACCIAIO 316L

Messaggio da Fiveaxis » lunedì 13 gennaio 2020, 18:29

Fare produzione di particolari in AISI 316L è una cosa normalissima. E' solo questione di tempi e quindi di costi: vanno considerati tempi di lavorazione 4-6 volte maggiori ed il consumo utensile incide significativamente sul costo orario.

La strategia trocoidale da grandi vantaggi in termini di tempi e di durata/sfruttamento utensile sui materiali difficil.


PS: evita di riportare il messaggio precendente: tale pratica non è ammessa in questo forum. (vedi Regolamento)
La macchina conta...ma la differenza la fa il "manico"!

Rispondi

Torna a “Accessori, Strumenti ed Utensili”