compressore per officina variabile

Accessori, strumenti ed utensili anche home made, per la fresatura, tornitura e foratura su macchine utensili tradizionali e a controllo numerico.
Subforum:
Strumenti di Misura e Controllo
Rispondi
Mpest
Newbie
Newbie
Messaggi: 29
Iscritto il: sabato 16 luglio 2011, 11:04
Località: LECCO

compressore per officina variabile

Messaggio da Mpest » mercoledì 22 giugno 2022, 8:57

Buongiorno a tutti,
titolo forse un po' strano per chiedere consiglio sull'acquisto di un compressore per un'officinetta metalmeccanica di 3 persone con 4 centri di lavoro, un elettroerosione e qualche macchinario ausiliario tipo rettifica, sabbiatrice, trapano, seghetto ecc..
Siamo in 3 quindi saltelliamo qua e là tra i macchinari, a volte vanno tutti, a volte metà a volte nessuno o quasi. Abbiamo qualche piccola produzione o pezzi singoli, quindi è tutto molto variabile (e qui mi ricollego al titolo :lol: )
Attualmente abbiamo un paio di compressori vecchiotti (non so se si possono mettere le marche nel forum), uno a pistoni e senza filtri dedicato a tutta l'officina più datata, l'altro con un minimo di sistema di filtraggio per raccogliere la condensa, collegato ai 2 centri nuovi.
Non vado pazzo di questa predisposizione, ed ho paura che il filtraggio del secondo non sia comunque sufficientemente pulito. Avete consigli?
Per il lato rumore questi fanno un gran casino, ma, non avendo neanche il libretto istruzioni ho paura che cuociano ad isolarli. Anche qui consigli sul nuovo? Come siete messi voi a rumore e dove li tenete? Grazie mille.

filo77
Member
Member
Messaggi: 219
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 21:52
Località: Rimini

Re: compressore per officina variabile

Messaggio da filo77 » mercoledì 22 giugno 2022, 9:10

Ti consiglio di acquistarne uno a vite con inverter,poi aggiungere un essiccatore dopo la bombola in modo da togliere tutta l'umidità dall'aria.
Io in ditta i compressori li ho messi fuori in un box con pannelli coibentati,principalmente per la grande quantità di aria calda che produce,inoltre,inoltre dove c'è l'uscita dell'aria calda ho creato un camino con una saracinesca dove in inverno l'aria calda la uso per scaldare il capannone in estate la faccio uscire fuori.

Mpest
Newbie
Newbie
Messaggi: 29
Iscritto il: sabato 16 luglio 2011, 11:04
Località: LECCO

Re: compressore per officina variabile

Messaggio da Mpest » mercoledì 22 giugno 2022, 11:04

Cavolo grandissimo, spero di arrivare a questi livelli, più che altro per ogni cosa che si tocca, soprattutto in esterno, mi vien la morte per i vari permessi da fare.
Facendo qualche ricerca, se non ho capito male, a differenza dei compressori a pistoni, questi possono andare in continuo, senza bisogno di tempi per il raffreddamento.

SunTzu
Newbie
Newbie
Messaggi: 23
Iscritto il: giovedì 21 aprile 2022, 14:01
Località: Torino

Re: compressore per officina variabile

Messaggio da SunTzu » mercoledì 22 giugno 2022, 11:05

Si, confermo il consiglio per i compressori a vite. Io ne ho due e vanno bene.

Molto più silenziosi e riescono a fornire aria in continuo (ovviamente dipende dalla quantità). I miei non hanno inverter però

Avatar utente
Fiveaxis
God
God
Messaggi: 5178
Iscritto il: sabato 15 gennaio 2011, 12:08
Località: Monza e Brianza

Re: compressore per officina variabile

Messaggio da Fiveaxis » giovedì 23 giugno 2022, 8:56

La scelta del compressore va basata sul consumo d'aria.
Generalmente i compressori a pistoni sono concepiti per funzionare il meno possibile (consumo di aria minimo in rapporto alla loro capacità)
I compressori a vite, invece, lavorano meglio se di continuo senza mai fermarsi. (consumo di aria pari o leggermente inferiore alla loro capacità)

A occhio e croce, dalle utenze che descrivi, starei su un compressore a vite, possibilmente con inverter in modo che sono un po' più risparmiosi i termini energetici.

ATTENZIONE: il filtraggio dell'aria compressa non va assolutamente sottovalutato!!!
Le macchine moderne utilizzano l'aria per presurizzare: righe ottiche, presetting laser, cuscinetti mandrino...Se l'aria è contaminata di umidità od olio, può creare grossi danni. :mrgreen:
Sui manuali di installazione delle macchine dovrebbe essere indicato il grado di filtrazione dell'aria ottimale.
La macchina conta...ma la differenza la fa il "manico"!

Mpest
Newbie
Newbie
Messaggi: 29
Iscritto il: sabato 16 luglio 2011, 11:04
Località: LECCO

Re: compressore per officina variabile

Messaggio da Mpest » giovedì 23 giugno 2022, 18:06

Ok grazie,
vi vedo tutti abbastanza orientati sui compressori a vite, io sto iniziando adesso a farmi una cultura e ho scoperto che il secondo che uso è a palette, e già è molto meglio che quello a pistoni che butta dentro di tutto, poi beh ogni compressore sarà anche organizzato più o meno bene, tipo il mio a palette ha una serpentina per togliere l'umidità, poi ho collegato una bombola come polmone e un filtro per la condensa, a finire ci sono i filtri sul macchinario.
Ad ogni modo, avendo appunto acquistato un macchinario sofisticato, meglio partire col piede giusto anche con l'aria compressa. Provo a contattare qualche rivenditore per farmi fare un preventivo per un compressore a vite.
Grazie ancora.

raunarde
Junior
Junior
Messaggi: 170
Iscritto il: sabato 25 settembre 2010, 21:46
Località: varese

Re: compressore per officina variabile

Messaggio da raunarde » giovedì 23 giugno 2022, 21:01

Ciao, premetto che non è il mio campo ma in aziende dove ho bazzicato per lavoro ho sempre visto compressori o ABAC o Atlas Copco, devi valutare quanti mc di aria ti servono al minuto in modo da trovare il prodotto ideale, considera anche un serbatoio di accumulo secondario che ti possa fare da tampone per il consumo improvviso che potrebbe servirti, in modo da non mandare in crisi i macchinari costosi che hai. Sicuramente con un 900/1000 litri di accumulo secondario dovresti lavorare sereno.

COme ti hanno già detto altri la qualità dell'aria non farla passare in secondo piano, spendi bene la prima volta che risparmi nella vita dell'officina dopo.

Avatar utente
Fiveaxis
God
God
Messaggi: 5178
Iscritto il: sabato 15 gennaio 2011, 12:08
Località: Monza e Brianza

Re: compressore per officina variabile

Messaggio da Fiveaxis » giovedì 23 giugno 2022, 21:28

Mpest ha scritto:
giovedì 23 giugno 2022, 18:06
Provo a contattare qualche rivenditore per farmi fare un preventivo per un compressore a vite.
Grazie ancora.
Dalle tue parti (Valmadrera) c'è Dell'oro compressori oppure a Carate Brianza Macchine Motori Pozzi è rivenditore Atlas Copco.
Avere l'assistenza vicino ti fa risparmiare (costo chilometrico) sugli interventi di manutenzione. :wink:
La macchina conta...ma la differenza la fa il "manico"!

pela73
Senior
Senior
Messaggi: 1676
Iscritto il: domenica 7 ottobre 2007, 23:25
Località: MB monza e brianza

Re: compressore per officina variabile

Messaggio da pela73 » venerdì 24 giugno 2022, 7:14

Se prendi un nuovo compressore a vite ti consiglio di tenere i vecchi collegati con delle valvole.
Nel caso dovessi restare a piedi con il compressore principale puoi sempre far ripartire il vecchio e andare avanti a lavorare.
ciao Mirko

Alphacam 2022 Ultimate ,Routech Chronos 37-22 ( 5 assi ) SCM Record 120 ( 3 assi )
Morbidelli Author 502 ( 3 assi )

Avatar utente
Fiveaxis
God
God
Messaggi: 5178
Iscritto il: sabato 15 gennaio 2011, 12:08
Località: Monza e Brianza

Re: compressore per officina variabile

Messaggio da Fiveaxis » venerdì 24 giugno 2022, 8:41

Quoto Pela,
quando si installa un nuovo compressore, il vecchio conviene tenerlo di scorta.
Con il compressore fermo si ferma tutta l'officina! :mrgreen:
La macchina conta...ma la differenza la fa il "manico"!

Mpest
Newbie
Newbie
Messaggi: 29
Iscritto il: sabato 16 luglio 2011, 11:04
Località: LECCO

Re: compressore per officina variabile

Messaggio da Mpest » giovedì 4 agosto 2022, 11:22

Ciao a tutti,
eccomi qua, alla fine tramite dell'Oro ho iniziato a prendere un essiccatore sovradimensionato da 1800l/min con annesso sistema di filtraggio e scarico condensa.
In futuro, non appena mi sistemo economicamente, l'idea è quella che è stata proposta da Voi qui nel forum, ossia costruire un gabbiotto esterno, comprare un compressore a vite, e partendo da lì rifare tutto l'impianto pneumatico.
Per ora mi accontento e la mia macchina potrà avere finalmente la sua aria pulita.
Grazie a tutti

Avatar utente
CARLINO
Senior
Senior
Messaggi: 1052
Iscritto il: domenica 17 novembre 2019, 12:56
Località: COMO

Re: compressore per officina variabile

Messaggio da CARLINO » giovedì 4 agosto 2022, 13:15

Buon acquisto , anche se giustamente lo hai surdimensionato non avendo ancora il compressore : in questo caso il surdimensionamento è solo un vantaggio : per il compressore , come ti hanno segnalato, è molto importante per il tipo a vite conoscere il consumo medio per proporzionarlo alla portata che serve , il surdimensionamento in questo caso non paga perchè avresti troppe fermate e ripartenze.

Mpest
Newbie
Newbie
Messaggi: 29
Iscritto il: sabato 16 luglio 2011, 11:04
Località: LECCO

Re: compressore per officina variabile

Messaggio da Mpest » giovedì 4 agosto 2022, 14:14

grazie per la risposta, eh si, per il compressore sarà una bella impresa trovare il giusto equilibrio, visto la notevole differenza di consumo d'aria nei vari momenti.

Avatar utente
Fiveaxis
God
God
Messaggi: 5178
Iscritto il: sabato 15 gennaio 2011, 12:08
Località: Monza e Brianza

Re: compressore per officina variabile

Messaggio da Fiveaxis » giovedì 4 agosto 2022, 15:44

Hai fatto un'ottima scelta con Dell'Oro. Ho acquistato da loro il compressore, la bombola e l'essicatore e gli ho commissionato anche l'impianto dell'aria compressa dell'officina ormai 16 anni fa. Sono contentissimo sia della qualità del lavoro che del servizio di assistenza. Sono persone competenti ed oneste!
La macchina conta...ma la differenza la fa il "manico"!

Mpest
Newbie
Newbie
Messaggi: 29
Iscritto il: sabato 16 luglio 2011, 11:04
Località: LECCO

Re: compressore per officina variabile

Messaggio da Mpest » giovedì 4 agosto 2022, 16:41

Ottimo,
vi aggiornerò quando procederò con l'impianto. :D

Rispondi

Torna a “Accessori, Strumenti ed Utensili”