Piccolo divisore home made.

Accessori, strumenti ed utensili anche home made, per la fresatura, tornitura e foratura su macchine utensili tradizionali e a controllo numerico.
Subforum:
Strumenti di Misura e Controllo
Rispondi
Avatar utente
Mangusta
Administrator
Administrator
Messaggi: 20561
Iscritto il: lunedì 29 ottobre 2007, 20:15
Località: Prov. Latina

Piccolo divisore home made.

Messaggio da Mangusta » lunedì 12 ottobre 2009, 20:34

Visto che ho necessità  per la mia piccola fresatrice Alcor di un divisore dagli ingombri molto contenuti e considerato anche il periodo di magra e che il più piccolo semiuniversale con gli occhi a mandorla rimarchiato con decine di nomi diversi non si trova a meno di 400/500 euro, "sopravalutando" di molto le mie modeste capacità  ed attrezzature in mio possesso ho deciso di costruirmene uno praticamente a costo zero fatta eccezione per il solo mandrino da 111 mm di diametro marca Emco che sono riuscito a recuperare permutandolo con un altro di dimensioni maggiori ma mancante di 3 morsetti.
- La base di partenza è stato un piccolo riduttore di fabbricazione italiana di ottima fattura meccanica e in ottime condizioni con rapp. di riduzione purtroppo di 1:28 se fosse stato 1:40 oppure 1:60 sarebbe stato il massimo, ma a caval donato non si guarda in bocca e quindi ho dovuto riprendere in mano i vecchi libri di scuola per ripassarmi le frazioni, numeri primi, massimo comune div. multipli ecc. ecc. per capire ed approntarmi alcune tabelle e prevedere il numero dei fori da fare in un set di dischi base a corredo dello stesso, poi se tutto fila liscio alla bisogna preparerò altri dischi forati. Molto sinteticamente i lavori fatti fino ad oggi: Eliminazione dell'albero del riduttore e preparazione di un altro per consentire il montaggio della flangia porta mandrino e di un disco per le divisioni dirette con foratura a 36 fori su una faccia e 60 sull'altra, anch'esso sostituibile con altri se ne dovessi avere necessità , nonchè il montaggio dalla parte opposta di un fermo da utilizzare in fase di divisione. Naturalmente preparazione del disco per le div. dirette con foratura come sopra specificato e suddivisione dello stesso in 360° con tacche e relativa numerazione, preparazione flangia portamandrino, foratura dell'albero e relativa filettatura da 16 per attacco di una pinza portafrese da sostituire al mandrino perlavorazioni di piccoli pezzi dove il mandrino potrebbe ostacolare la fresa.
C'è ancora molto da fare per portarlo a compimento ma spero di finirlo in un lasso di tempo ragionevole, intanto con l'occasione di questo post se qualcuno lo desidera si potrebbe approfondire l'argomento divisore in tutte le sue varianti.
Qualche foto di quanto fatto finora.......
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
Mangusta
Administrator
Administrator
Messaggi: 20561
Iscritto il: lunedì 29 ottobre 2007, 20:15
Località: Prov. Latina

Re: Piccolo divisore home made.

Messaggio da Mangusta » lunedì 12 ottobre 2009, 20:37

Altre....
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

velleca55

Re: Piccolo divisore home made.

Messaggio da velleca55 » lunedì 12 ottobre 2009, 21:50

Molto bello Mango ... dal basso delle mie conoscenze meccaniche non potrei aggiungere altro, solo un elogio ...



PS: ... leggendo il messaggio di Enrico sotto mi sono accorto che inizi una lezione, e non che chiedi a chi se ne intende di intervenire, come avevo capito ...

OVVIO che sono interessato, e ci sarò, ci mancherebbe ... :lol: ...

Avatar utente
enrico04239
God
God
Messaggi: 4526
Iscritto il: martedì 26 giugno 2007, 17:47
Località: Genova Isoverde
Contatta:

Re: Piccolo divisore home made.

Messaggio da enrico04239 » lunedì 12 ottobre 2009, 21:58

Scusa l'ignoranza ma a cosa servono i fori sulla flangia?

E' uno spettacolo, sopratutto il metodo per segnare (i gradi?) sul disco.
Per la sviscerazione dei divisori sono interessato, sarò un partecipante passivo ma seguirò con piacere la tua lezione.

Complimenti!!! =D> =D> =D>
Ciao Enrico
Il sapere e la ragione parlano il torto e l'ignoranza urlano.

Blanko70
Senior
Senior
Messaggi: 1013
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2009, 11:57
Località: Ameglia (La Spezia)

Re: Piccolo divisore home made.

Messaggio da Blanko70 » lunedì 12 ottobre 2009, 22:49

Bei lavori entrambi, davvero complimenti.

Per Mangusta: se posso permettermi ho un paio di suggerimenti:

1) se si può fare, monterei il riduttore al contrario in modo da avere l'alberino su cui va la manovella posizionato in alto anzichè in basso così quando poi monti la manovella o i dischi forati non ti andranno ad interferire con il banco della fresatrice.

2) per la foratura dei dischi, al fine di ottenere la massima precisione, userei un centrino da tornio montato in una pinza invece che una punta da trapano.

Avatar utente
enrico04239
God
God
Messaggi: 4526
Iscritto il: martedì 26 giugno 2007, 17:47
Località: Genova Isoverde
Contatta:

Re: Piccolo divisore home made.

Messaggio da enrico04239 » lunedì 12 ottobre 2009, 23:15

STRPLA, molto bello anche il tuo.
Complimenti!!! =D> =D> =D>



P.S. Proporrei di dividere le due discussioni, ci saranno domande da fare ad entrambi e si rischia di fare confusione.
Ciao Enrico
Il sapere e la ragione parlano il torto e l'ignoranza urlano.

Avatar utente
Mangusta
Administrator
Administrator
Messaggi: 20561
Iscritto il: lunedì 29 ottobre 2007, 20:15
Località: Prov. Latina

Re: Piccolo divisore home made.

Messaggio da Mangusta » martedì 13 ottobre 2009, 6:31

Si forse conviene dividere i 2 argomenti anche perchè, credo che l'impostazione data da STRPLA al suo attrezzo sia più quella di una tavola a dividere che di un divisore vero e proprio, quindi se lui è d'accordo sceglie un titolo al suo argomento e si divideranno.

Avatar utente
Mangusta
Administrator
Administrator
Messaggi: 20561
Iscritto il: lunedì 29 ottobre 2007, 20:15
Località: Prov. Latina

Re: Piccolo divisore home made.

Messaggio da Mangusta » martedì 13 ottobre 2009, 7:03

enrico04239 ha scritto:Scusa l'ignoranza ma a cosa servono i fori sulla flangia?
I fori sulla flangia servono per fare le divisioni dirette, cioè senza ricorrere al meccanismo di riduzione tra la vite senza fine e la ruota a ingranaggi all'interno del riduttore, facendo girare l'albero del mandrino a mano previo disimpegno della vite s.f. dalla ruota che può avvenire in diversi modi, di norma con meccanismo ad eccentrico.
In pratica io ho fatto 36 fori su una faccia e 60 sull'altra e cioè 360° diviso 36°= 10° quindi tra un foro e l'altro ho 10° ma se consideri che 36 è divisibile per: 2-4-6-9-12-18-36 se ho bisogno di una di queste divisioni la posso fare diretttamente.
Stesso discorso per i 60 fori, tra un foro e l'altro l'intervallo è di 6° e 60 è divisibile per: 2-3-4-5-6-10-12-15-20-30-60
Ovviamente se necessario si possono approntare altri dischi perchè non tutte le divisioni sono possibili con la divisione indiretta e in quel caso si deve ricorrere alla divisione differenziale, ma questo è un argomento che esula da questo topic.
Come pure il disco da 36 fori utilizzato in abbinamento con un settore anch'esso forato a 10 fori e posizionato dietro al disco ci permette di realizzare un nonio per dividere di grado in grado con la max precisione senza ricorrere alla scala graduata incisa sul disco, in pratica è lo stesso sistema del nonio del calibro che può essere decimale, ventesimale, cinquantesimale, ecc. e precisamente se tu prendi un calibro ventesimale noterai che lo spazio di 40 mm e cioè esattamente 39 mm è diviso in 20 parti, quindi nella lettura di una misurazione avrai una tacchetta che andrà  a coincidere con una della scala in mm e quindi potrai rilevare esattamente la misura dell'unità  più i ventesimi; nei dischi forati invece avrai il piolo che impegnerà  esattamente uno solo dei fori sia del settore che della flangia che dovrà  coincidere perfettamente altrimenti il piolo non potrà  attraversare entrambi i disci... ma di questo se ne può parlare in seguito altrimenti ci complichiamo troppo le cose... :wink:

Avatar utente
Mangusta
Administrator
Administrator
Messaggi: 20561
Iscritto il: lunedì 29 ottobre 2007, 20:15
Località: Prov. Latina

Re: Piccolo divisore home made.

Messaggio da Mangusta » martedì 13 ottobre 2009, 7:20

Blanko70 ha scritto:Per Mangusta: se posso permettermi ho un paio di suggerimenti:

1) se si può fare, monterei il riduttore al contrario in modo da avere l'alberino su cui va la manovella posizionato in alto ..............
2) per la foratura dei dischi, al fine di ottenere la massima precisione, userei un centrino ........
-Si può fare e l'unica possibilità  è come era in origine, guarda la foto n.1 e cioè la manovella mi verrebbe in alto e parallela al piano della fresatrice, nella posizione attuale e considerando che sotto ai piedini del riduttore andrà  montata una piastra di 12-15 mm di spessore dai primi calcoli fatti dovrei poter montare un disco forato di circa 82 mm di diametro senza toccare la tavola della fresatrice, se questo mi permette di fare una foratura di 49 fori dovrei essere a posto, viceversa ruotare il riduttore non è un problema.
-A questo avevo pensato anche io solo che l'attacco del trapano è un CM2 e che non ho una pinza adatta, al limite avrei potuto utilizzare la fresatrice con la pinza ER32 ma alzare e abbassare la tavola tramite volantino dell'asse Z sarebbe risultato troppo lungo e noioso. Però utilizzando la punta rivestita e confidando anche sul fatto che la linea mandrino del trapano non ha giochi e che il mandrino è nuovo e non è il solito cinese da 2 soldi ma è abbastanza costoso e che il materiale da forare non era eccessivamente duro ho notato che la punta non aveva movimenti radiali.

Avatar utente
Mangusta
Administrator
Administrator
Messaggi: 20561
Iscritto il: lunedì 29 ottobre 2007, 20:15
Località: Prov. Latina

Re: Piccolo divisore home made.

Messaggio da Mangusta » martedì 13 ottobre 2009, 7:42

velleca55 ha scritto:


PS: ... leggendo il messaggio di Enrico sotto mi sono accorto che inizi una lezione, e non che chiedi a chi se ne intende di intervenire, come avevo capito ...

OVVIO che sono interessato, e ci sarò, ci mancherebbe ... :lol: ...
No no... io non inizio nessuna lezione... :mrgreen: ho qualche infarinatura, mi arrangio ad usare il divisore (nel senso che sono in grado di trovarmi il numero dei fori da spostare in relazione alle divisioni da fare e ai dischi disponibili nel set del divisore perchè non tutti i divisori hanno forature e rapp. di div. uguali, ecc) grazie alla disponibilità  di un mio amico che alla bisogna mi mette a disposizione anche la sua fresatrice in quanto quel divisore peserà  oltre il quintale, ma non mi reputo affatto un esperto in materia. Quindi tutti i consigli, suggerimenti e quant'altro saranno i ben accetti. :wink:
Quello che invece mi preme è che se si riesce a dare delle informazioni comprensibili ai comuni mortali è tanto di guadagnato... nella maggior parte dei casi i divisori hanno il manuale con le tabelle per le varie divisioni in relazione a un certo set di dischi e al rapp. di rid. di conseguenza l'operatore non si deve scervellare più di tanto.. i guai cominciano quando si acquista un divisore usato mancante del manuale e pure con un rapp. di rid. non comune e dischi con altri tipi di forature... in tal caso si deve ricorrere a delle formule che di per sè non sono difficili ma entrano in ballo le frazioni... quindi portare ai minimi termini la frazione, mcd, mcm, e bla bla ....
Nel mio caso per esempio ho un rapp. di rid. 1:28 questo significa che mi dovrò creare delle tabelle, preparare un certo set di dischi almeno i più necessari, e non potrò appoggiarmi a nessuna tabella di nessun manuale esistente in quanto quasi tutti hanno un rapp. di rid. 1:40 o 1:60
giocoforza ripassarmi i vecchi testi scolastici.... :mrgreen:

Avatar utente
zeffiro62
God
God
Messaggi: 6080
Iscritto il: sabato 15 dicembre 2007, 15:53
Località: Fiorentino D.O.C.G.
Contatta:

Re: Piccolo divisore home made.

Messaggio da zeffiro62 » martedì 13 ottobre 2009, 8:55

Mò ti faccio un cazziatone :lol: :lol:
A cosa ti servono i fori dove gli hai messi?
I fori vanno dove c'è la manovella per fare divisioni che necessitano di frazioni di giro. Dove gli hai messi te non servono ad una cippa, infatti mica puopi sganciare la vite per far girare il mandrino libero di incastrarsi nei fori :badgrin: .
In questo modo, come hai operato tu avrai Sempre per difetto o per eccesso un errore di posizionamento.
Via BUTTA TUTTO E RICOMINCIA hai l'alidada della tavola a dividere usa quella o costruiscene una non è difficile
Il bene si fa, ma non si dice. E certe medaglie si appendono all'anima, non alla giacca. (G. Bartali)

Avatar utente
zeffiro62
God
God
Messaggi: 6080
Iscritto il: sabato 15 dicembre 2007, 15:53
Località: Fiorentino D.O.C.G.
Contatta:

Re: Piccolo divisore home made.

Messaggio da zeffiro62 » martedì 13 ottobre 2009, 10:00

Di la verità  ti è parso fatica a riprendere i libri in mano e hai npensato di fare la divisione diretta :lol: :lol: :lol: :lol:
poi,errore veniale, il portapinza non si fa guidare nel centraggio dalla filettatura, non tornerà  mai in centro, le filettature non portano in centro quasi mai :wink:
Il bene si fa, ma non si dice. E certe medaglie si appendono all'anima, non alla giacca. (G. Bartali)

Avatar utente
Garkoll
Senior
Senior
Messaggi: 2613
Iscritto il: martedì 14 novembre 2006, 10:56
Località: Prov. Firenze

Re: Piccolo divisore home made.

Messaggio da Garkoll » martedì 13 ottobre 2009, 10:06

ohi ohi.. Zeffiro quando arriva arriva peso!!! :lol: :lol: :lol: :mrgreen: :mrgreen:

Io manco sarei stato capace di farli diritti dove li ha fatti mangusta!!! :lol: :lol:

Avatar utente
zeffiro62
God
God
Messaggi: 6080
Iscritto il: sabato 15 dicembre 2007, 15:53
Località: Fiorentino D.O.C.G.
Contatta:

Re: Piccolo divisore home made.

Messaggio da zeffiro62 » martedì 13 ottobre 2009, 10:18

Da uno capece sia di fare che di progettare, vedi il restauro, come Angelo mi aspetto il MASSIMO :D :D :D.
Poi serve anche per chi a voglia di seguire la sua strada le critiche se costruttive credo siano bene accette da tutti :wink:
Il bene si fa, ma non si dice. E certe medaglie si appendono all'anima, non alla giacca. (G. Bartali)

Avatar utente
Mangusta
Administrator
Administrator
Messaggi: 20561
Iscritto il: lunedì 29 ottobre 2007, 20:15
Località: Prov. Latina

Re: Piccolo divisore home made.

Messaggio da Mangusta » martedì 13 ottobre 2009, 12:59

zeffiro62 ha scritto:Mò ti faccio un cazziatone :lol: :lol:
A cosa ti servono i fori dove gli hai messi?
I fori vanno dove c'è la manovella per fare divisioni che necessitano di frazioni di giro. Dove gli hai messi te non servono ad una cippa, infatti mica puopi sganciare la vite per far girare il mandrino libero di incastrarsi nei fori :badgrin: .
In questo modo, come hai operato tu avrai Sempre per difetto o per eccesso un errore di posizionamento.
Via BUTTA TUTTO E RICOMINCIA hai l'alidada della tavola a dividere usa quella o costruiscene una non è difficile
Quando un richiamo arriva da chi è del mestiere è sempre ben accetto e motivo di ulteriore miglioramento... però... c'è sempre un però..
-Ancora non ho finito quindi dammi il tempo..
-Come tu sai molto meglio di me nei divisori professionali è previsto il disimpegno della vite s.f. dall'ingranaggio, forse vorrai dire che non è possibile farlo in questo caso essendo un riduttore progettato per altri scopi, ma ancora non è detto.. se ne ho la possibilità  vedrò di montare la vite s.f. in un canotto dotato di 2 eccentrici alle estremità  in modo tale che ruotandolo potrò allontanarlo dalla ruota ad ingranaggi, viceversa per non avere una divisione come dici tu falsificata per difetto o per eccesso vedrò di giostrare con quel piccolo backslash che mi ritrovo attualmente.. se anche questo non fosse possibile vorrà  dire che mi sono divertito a fare un pò di fori.......
-Riguardo alla pinza...... quella è una pinza che si monta in testa all'albero della toupie (macchina da legno ndr..) e si monta con lo stesso criterio che ho predisposto sull'albero del divisore, capisco pure che la lavorazione del legno non richiede precisioni centesimali tranne in alcuni casi, ma credo che modificarla sarebbe quasi impossibile anche perchè è temprata, in seguito a lavoro ultimato farò delle verifiche con il comparatore e vedrò di quanto sono fuori eventualmente e se l'errore si ripete sempre con gli stessi valori, vedrò il da farsi.
PS: Quella piccola tavola a dividere da 6", anch'essa della EMCO, non è la mia ma prestatami sempre da quell'amico mezzo USA... sto cercando di convincerlo a vendermela ma non so se ci riuscirò.. anche perchè quella messa sulla tavola di una delle sue 2 fresatrici ci sfigura essendo piccolina... che se ne deve fare? :mrgreen:

Rispondi

Torna a “Accessori, Strumenti ed Utensili”