Tastatore facile fai da te

Accessori, strumenti ed utensili anche home made, per la fresatura, tornitura e foratura su macchine utensili tradizionali e a controllo numerico.
Subforum:
Strumenti di Misura e Controllo
Rispondi
Avatar utente
MauPre75
Senior
Senior
Messaggi: 763
Iscritto il: venerdì 1 dicembre 2017, 14:43
Località: Castelbuono (Pa)

Tastatore facile fai da te

Messaggio da MauPre75 » domenica 17 novembre 2019, 0:09

Sera a tutti
Vorrei realizzare un tastatore probe di facile realizzazione , e sto pensando di utilizzare uno switch con levetta montato su un supporto , non avendone visto sulle varie discussioni di pensate simili ma solo realizzazioni molto raffinate mi chiedo se può esserci un qualche problema legato allo switch stesso , potrei usare anche un sensore di Hall per una migliore sensibilità ma non credo che sia necessario , solo perché quelli che ho hanno una leva molto corta , mentre lo switch ha una leva di vantaggio migliore che a mio parere può rendere più preciso lo scatto di commutazione .
Non voglio pensare di aver avuto la genialata anzi ...mi sembra troppo semplice per non essere già stato fatto da qualche maker , quindi chiedo se un banale switch sia idoneo a tale scopo ?

Avatar utente
hellfire39
Senior
Senior
Messaggi: 984
Iscritto il: domenica 16 dicembre 2012, 9:04
Località: AN

Re: Tastatore facile fai da te

Messaggio da hellfire39 » domenica 17 novembre 2019, 10:08

Se vuoi precisione, un piano rigido è la soluzione migliore.
Switch meccanici e sensori induttivi saranno sicuramente meno precisi perché non sono ripetibili.
Tanto meno un sensore di hall amatoriale.

Infatti, in campo industriale, quando si fa lo zero degli assi, si tende ad utilizzare il sensore induttivo messo come hard limit come posizione approssimata di home, poi si torna indietro fino ad incontrare la tacca di zero dell'encoder.
Questo proprio perché i sensori induttivi non riescono ad essere estremamente ripetibili.

Avatar utente
MauPre75
Senior
Senior
Messaggi: 763
Iscritto il: venerdì 1 dicembre 2017, 14:43
Località: Castelbuono (Pa)

Re: Tastatore facile fai da te

Messaggio da MauPre75 » domenica 17 novembre 2019, 11:02

Grazie Hellfire ,
Non mi serve precisione al centesimo , almeno finora non ho fatto nulla che lo richiede , finora ho usato lamierino da 1mm per l'avvicinamento e poi il foglietto di carta , vorrei solo accelerare il metodo in sicurezza , prima o poi l'errore umano ci scappa , la classifica piastra ramata non mi convince proprio per la rigidità , serve qualcosa che consente un margine di errore di fallimento della procedura .
Per gli Home io ho gli switch e per una autocostruzione ho una ripetibilità abbastanza soddisfacente , provata anche in ripresa di lavorazione su ferro dove un eventuale errore lo noterei facilmente .
Faccio un tentativo e qualche test di ripetibilità , se rientro nei 5centesimi nel mio caso posso accontentarmi , in verità un piccolo test ieri lo fatto ma non è attendibile perché lo switch lo tenevo fermo a mano , ma ripetuto due volte ha dato un buon risultato a livello di test precario .
Sto pensando anche ad un'altra cosa che richiede un minimo di elettronica ,cosa che vorrei evitare solo per facilita di realizzazione. Una domanda , interrompere un sensore a forcella potrebbe risultare più ripetibile e preciso ? Penso che rispetto ad uno switch si dovrebbe essere un passo avanti .
Ciao

Avatar utente
hellfire39
Senior
Senior
Messaggi: 984
Iscritto il: domenica 16 dicembre 2012, 9:04
Località: AN

Re: Tastatore facile fai da te

Messaggio da hellfire39 » domenica 17 novembre 2019, 18:10

Probabilmente dipende dal sensore. Io ne ho uno che ha dei forellini molto stretti per il trasmettitore ed il ricevitore. Probabilmente è molto preciso. Direi che è una strada che vale la pena di essere provata.

Avatar utente
MauPre75
Senior
Senior
Messaggi: 763
Iscritto il: venerdì 1 dicembre 2017, 14:43
Località: Castelbuono (Pa)

Re: Tastatore facile fai da te

Messaggio da MauPre75 » domenica 17 novembre 2019, 20:01

Ne ho alcuni con la levetta che fanno al caso visto che il ir deve essere interrotto ed al contatto aprire , unico neo è la levetta o piccola o sottile .
Domani faccio qualche test di ripetibilità con lo switch fissato ad una basetta visto che è già cablato e misurato , giusto per saperne parlare perché se si parla di qualche centesimo di errore per me va bene lo stesso.
Ancora grazie per l'opinione Hellfire.

Rispondi

Torna a “Accessori, Strumenti ed Utensili”