Problemi lavorazione 42CrMo4

Lavorazioni al tornio tradizionale, problematiche, consigli, soluzioni ed accorgimenti.
Rispondi
randa67
Newbie
Newbie
Messaggi: 46
Iscritto il: lunedì 24 maggio 2010, 21:16
Località: brescia

Problemi lavorazione 42CrMo4

Messaggio da randa67 » lunedì 22 febbraio 2021, 21:48

Salve a tutti

Ho un problema di lavorabilità per un filetto interno ( simil trapezioidale a 4 pricipi con profilo specifico del cliente ) , tutto bene fino a dicembre , da gennaio in poi sono iniziati i problemi a livello di usura degli inserti per il filetto , da 80 pz per lato inserto , avente tre lati , siamo scesi a 10.
Dopo varie prove con velocità di taglio differenti ecc. , abbiamo riscontrato che sul certificato del materiale , della partita di gennanio , il valore dello zolfo ( S ) è 0.013 conto lo 0.029 del precedente materiale .
In settimana provvederò a fare eseguire una prova di durezza per sicurezza.
Chiedo , cortesemente , a chi magari ha avuto lo stesso problema di differenza di materiale come ha sopperito a livello di lavorazioni o quali valori posso controllare , ulteriormente , sul certificato del materiale .

Pietro595
Member
Member
Messaggi: 280
Iscritto il: lunedì 13 novembre 2017, 18:12

Re: Problemi lavorazione 42CrMo4

Messaggio da Pietro595 » martedì 23 febbraio 2021, 7:31

Ho avuto anch'io una tonnellata buona di materiale diverso dalle commesse precendenti. Non ti dico la depressione dopo l'ennesimo utensile rotto su un programma testato molte volte in precendenza che non aveva mai dato problemi...
Nel mio caso era materiale in conto lavoro, semplicemente preso e restituito al cliente. La colata successiva nessun problema.
Potreste provare a trattarlo termicamente, magari si sistema un po'

Avatar utente
turbina
God
God
Messaggi: 5469
Iscritto il: domenica 19 novembre 2006, 14:34
Località: Paese TREVISO
Contatta:

Re: Problemi lavorazione 42CrMo4

Messaggio da turbina » martedì 23 febbraio 2021, 8:22

:shock: quali sono i motivi di queste forniture di tipo di materiale errate?

Superficialità? Incompetenza? o Avidità?
Fresa CNC ISEL Gantry027, Tornio CNC DM3000, 3DP PrusaI3.

Pietro595
Member
Member
Messaggi: 280
Iscritto il: lunedì 13 novembre 2017, 18:12

Re: Problemi lavorazione 42CrMo4

Messaggio da Pietro595 » martedì 23 febbraio 2021, 11:03

Vallo a sapere. Però stai pur certo che per la fonderia è sempre a norma quello che ti danno, non sbagliano mai. Una volta mi è capitato con un fascio di avp, a un certo punto carica una barra che era tutto meno che avp, truciolo lunghissimo, blu, stridii fortissimi. Fermato tutto, mandate le foto al fornitore del materiale. Niente da fare, per lui tutto conforme #-o

Avatar utente
stenov
Member
Member
Messaggi: 489
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2016, 4:44
Località: Udine

Re: Problemi lavorazione 42CrMo4

Messaggio da stenov » martedì 23 febbraio 2021, 13:10

gli acciai utilizzati sono tutti normati e per quella lega lo zolfo è indicato solo il valore massimo (0.035) quindi per la fonderia le due forniture sono conformi. Chiaramente più zolfo c'è e più se ne lega al manganese facilitando la lavorabilità per asportazione.
In fase di preventivazione, molte aziende negli Usa, oltre alla lega, specificano anche il range dei leganti che hanno influenza sulla lavorabilità.
Nel caso di una fornitura effettuano il test in proprio o lo fanno fare fuori, se c'è una variazione l'avvocato informa il cliente o il fornitore dell'errore e invita a rimediare.
Fare i test per la lega e lo stato di fornitura è una rottura ma sono 45 euro ben spesi.

randa67
Newbie
Newbie
Messaggi: 46
Iscritto il: lunedì 24 maggio 2010, 21:16
Località: brescia

Re: Problemi lavorazione 42CrMo4

Messaggio da randa67 » martedì 23 febbraio 2021, 21:23

Oggi è passato il rapresentate del materiale e mi ha messo in contatto con il resposabile della qualità .
La prima affermazione è stata che essendo un materiale da bonifica poteva succedere di avere uno strato esterno con qualche grado di durezza in più dovuta a un diverso trattamento rispetto al lotto precedente .
Ho fatto notare che tra il Ø grezzo e il Ø finito c'erano 15mm di differenza , e che il problema lo avevo anche con la lavorazione al centro visto che lo dovevo anche forare , ho consegnato dei campioni di differenti barre che faranno analizzare .
Almeno non hanno avuto dubbi che il materiale non andava bene , aspetto la risposta delle analisi perchè adesso sono curioso di sapere da cosa è dovuto il problema .
P.S. il materiale che andava bene era di produzione cee e non Italiana come l'ultima fornitura .

TIRZAN
Senior
Senior
Messaggi: 2497
Iscritto il: sabato 27 luglio 2013, 16:54
Località: AQ

Re: Problemi lavorazione 42CrMo4

Messaggio da TIRZAN » martedì 23 febbraio 2021, 21:31

Dove lavoro ne usiamo a tonnellate di 42CrMo4 e pure noi troviamo spesso difformità tra le varie forniture anche dalla stessa fonderia.
Più che per la composizione per me è un problema dei trattamenti di bonifica che magari non sono sempre fatti allo stesso modo,oppure presenza concentrata in zone di materiali più duri tipo appunto il molibdeno (da considerare che il certificato è relativo alla colata e non alle singole barre)
Poi possono esserci anche difettosita'.....una volta abbiamo trovato un asse da 6m diametro 140mm con una frattura passante nella zona centrale per tutta la lunghezza della barra.
Però grossomodo abbiamo un certo standard come parametri ed utensili utilizzati per le lavorazioni e nessun problema particolare.

Rispondi

Torna a “Lavorazioni al Tornio”