aiuto su tornitura pezzi lunghi

Lavorazioni al tornio tradizionale, problematiche, consigli, soluzioni ed accorgimenti.
Rispondi
william19770
Newbie
Newbie
Messaggi: 25
Iscritto il: venerdì 4 agosto 2017, 15:55

aiuto su tornitura pezzi lunghi

Messaggio da william19770 » sabato 14 ottobre 2017, 20:36

ciao ragazzi,oggi mi e' capitato di tornire un pezzo lungo 40 cm e largo 4 cm....dovevo portarlo a 3 cm di diametro...non ho lunetta,l'ho messo nel mandrino,sporgente 40 cm l'ho sfacciato a velocita' ridotte,fatto il foro per la contropunta col centrino,fatta prima passata di 2mm,velocita 1300 e avanzamento 0,25, tutto apposto,pezzo perfetto perfettamente lucido,poi pian piano riducendo di diametro e' iniziato a vibrare a tratti,rovinandomi la finitura anche se mantenendo la lucentezza...secondo voi e' per via che non uso la lunetta?oppure ormai e' ora di cambiare l'inserto,oppure velocita' troppo elevata?mi e' vibrato i primi 3 cm dalla contropunta,poi al centro le vibrazioni sono aumentate....come al solito confido nel vostro aiuto...

Avatar utente
brunart
Senior
Senior
Messaggi: 1431
Iscritto il: mercoledì 30 novembre 2011, 22:12
Località: messina
Contatta:

Re: aiuto su tornitura pezzi lunghi

Messaggio da brunart » sabato 14 ottobre 2017, 21:03

sicuramente l'inserto fa la sua parte
magari uno con un raggio molto piccolo
ma...
riducendo il diametro aumenta la flessione del pezzo
per cui ....
...lunetta
e ricordati che se vuoi volare devi battere le ali
www.voloclubfenice.com

Avatar utente
Mangusta
Administrator
Administrator
Messaggi: 20409
Iscritto il: lunedì 29 ottobre 2007, 20:15
Località: Prov. Latina

Re: aiuto su tornitura pezzi lunghi

Messaggio da Mangusta » domenica 15 ottobre 2017, 7:06

Un tondo di 400 mm di lunghezza x 40 mm di diametro da ridurre a 30 mm non ha bisogno di lunetta se non per lavorazioni particolari, evidentemente sono i parametri di lavorazione errati e non si capisce se la profondità di passata è di 2 mm sul diametro o sul raggio e di che materiale stai parlando, naturalmente anche lo stato dell'utensile e il corretto appostamento dello stesso sono decisivi.

william19770
Newbie
Newbie
Messaggi: 25
Iscritto il: venerdì 4 agosto 2017, 15:55

Re: aiuto su tornitura pezzi lunghi

Messaggio da william19770 » domenica 15 ottobre 2017, 12:20

Ciao,2 mm sul diametro...diciamo che le prime passate sono andate allagrande,le succezsive ha iniziatoa vibrare...l'inserto è un cnmg raggio0.8...magari provo a inclinare un po l'utensile pet dare meno superficie di contatto..il materiale è uno stelo di sollevamento di un sistema idraulico scavatore
Ultima modifica di Mangusta il lunedì 16 ottobre 2017, 7:09, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: integrazione post

Avatar utente
Stiefin.
Senior
Senior
Messaggi: 789
Iscritto il: giovedì 30 aprile 2015, 21:22
Località: Mortegliano (Ud)

Re: aiuto su tornitura pezzi lunghi

Messaggio da Stiefin. » domenica 15 ottobre 2017, 13:42

fatta prima passata di 2mm,velocita 1300
Ok , ma poi hai adeguato la velocità mammano che

il diametro calava ?

Stiefin .

william19770
Newbie
Newbie
Messaggi: 25
Iscritto il: venerdì 4 agosto 2017, 15:55

Re: aiuto su tornitura pezzi lunghi

Messaggio da william19770 » domenica 15 ottobre 2017, 15:01

Dopo la 1300 ho la 2000 giri max ma mi sembrava troppo eccessiva anche perche su pezzi corti con la 1300 ho dei bellissimi risultati..

Avatar utente
Mangusta
Administrator
Administrator
Messaggi: 20409
Iscritto il: lunedì 29 ottobre 2007, 20:15
Località: Prov. Latina

Re: aiuto su tornitura pezzi lunghi

Messaggio da Mangusta » lunedì 16 ottobre 2017, 7:22

Aumentare i giri o diminuire l'avanzamento il risultato è quasi uguale, ora è pur vero che gli inserti richiedono alte velocità rispetto ai saldobrasati ma si possono ottenere buoni risultati adoperando numero di giri più umani, io ho un tornio dopoguerra con 900 g/m max e difficilmente li adopero. C'è un particolare che pare non essere tenuto presente che qualsiasi tipologia di utensile per asportare metallo deve esercitare una certa pressione sul pezzo e se questa è eccessiva è chiaro che man mano che l'utensile si allontana dalla contropunta iniziano le vibrazioni per poi diminuire in prossimità del mandrino, quindi è necessario la giusta scelta dell'utensile e adeguamento della profondità di passata e riguardo al materiale di norma gli steli dei pistoni idraulici sono in C40 o C45.

TIRZAN
Senior
Senior
Messaggi: 2098
Iscritto il: sabato 27 luglio 2013, 16:54
Località: AQ

Re: aiuto su tornitura pezzi lunghi

Messaggio da TIRZAN » lunedì 16 ottobre 2017, 9:54

ma è uno stelo per cilindro oleodinamico?se così ed è in acciaio al carbonio poi ci fai fare anche di nuovo la cromatura?

cmq a me non è mai successo un problema del genere con quei diametri e misure.....probabilmente l'utensile non tagliava bene oppure era regolato male come altezza punta e tallonava leggermente; purtroppo senza vedere dal vivo cosa succedeva si può solo immaginare...

william19770
Newbie
Newbie
Messaggi: 25
Iscritto il: venerdì 4 agosto 2017, 15:55

Re: aiuto su tornitura pezzi lunghi

Messaggio da william19770 » lunedì 16 ottobre 2017, 11:21

infatti non salgo mai oltre i 1300 giri e le torniture sono perfette....sicuramente l'inserto tallonava leggermente perche' anche in corrispondenza della contropunta me lo ha fatto i primi 5 cm...vedo di inclinare l'utensile per dare meno appoggio..faccio questa prova....altrimenti vorrei provare anche i dnmg..Ripeto le prime due passate me le ha fatte perfette comunque....

Tex Willer
Member
Member
Messaggi: 241
Iscritto il: martedì 17 maggio 2011, 21:14
Località: Verona
Contatta:

Re: aiuto su tornitura pezzi lunghi

Messaggio da Tex Willer » martedì 22 maggio 2018, 18:44

La prossima volta aiutati usando un positivo, tipo DCMT o CCMT o VCMT e vedi che gia migliori se poi ci metti un R0.4 ancora meglio e infine un allineamento il meglio possibile

Rispondi

Torna a “Lavorazioni al Tornio”