Passaggio da LPT ad usb e perdita di passi

Sezione dedicata all'elettronica di controllo cnc.
Rispondi
Avatar utente
massimobertocci
Junior
Junior
Messaggi: 181
Iscritto il: mercoledì 9 marzo 2011, 9:29
Località: Bagno di Gavorrano (GR)
Contatta:

Passaggio da LPT ad usb e perdita di passi

Messaggio da massimobertocci » domenica 15 agosto 2021, 23:03

Buongiorno a tutti
Siccome non trovavo più pc con la porta parallela ho deciso di provare a passare all’usb
Ho utilizzato arduino (nano) per interfacciare la mia cnc 3 assi.
Ho caricato su arduino GRBL e testato il tutto con la semplice applicazione UGS è tutto funziona.
Con detta applicazione ho settato tutti i parametri di GRBL.

Per la fresatura vera e propria ho scaricato Candle 1.2 che invece mi da qualche problema come ad esempio non funziona la jog del programma; sul programma funziona sia da mouse che da tastiera ( si vede che si pigiano i pulsanti), ma non si spostano gli assi.
Sorvolando questo, quando lancio un percorso utensile ad esempio uno svuotamento di un pcb ho una notevole perdita di passi sull’asse X

I cavi dei motori sono schermati come quello dello spindle.

Mi viene da pensare che ci siano problemi con Candle 1.2 del quale ho provato a scaricare altre versioni ma non cambia nulla.
Avete un altro programma da consigliarmi?
Qualcuno di voi ha già avuto problemi del genere utilizzando arduino?

torn24
God
God
Messaggi: 3542
Iscritto il: venerdì 1 febbraio 2008, 11:28
Località: Modena

Re: Passaggio da LPT ad usb e perdita di passi

Messaggio da torn24 » lunedì 16 agosto 2021, 7:05

Puoi provare universal gcode sender, che esiste da tempo ed è collaudato. ti serve un CAM per generare il programma, in quanto è solo un controller da usare insieme al firmware grbl.
https://winder.github.io/ugs_website/
CIAO A TUTTI !

Avatar utente
massimobertocci
Junior
Junior
Messaggi: 181
Iscritto il: mercoledì 9 marzo 2011, 9:29
Località: Bagno di Gavorrano (GR)
Contatta:

Re: Passaggio da LPT ad usb e perdita di passi

Messaggio da massimobertocci » lunedì 16 agosto 2021, 7:33

Grazie del consiglio, tra l’altro è simile a Candle;
Lo scarico e provo così capisco se la perdita di passi è un problema di software oppure ci sono interferenze o problemi nell’elettronica

Avatar utente
hellfire39
Senior
Senior
Messaggi: 2073
Iscritto il: domenica 16 dicembre 2012, 9:04
Località: AN

Re: Passaggio da LPT ad usb e perdita di passi

Messaggio da hellfire39 » lunedì 16 agosto 2021, 10:27

Da un punto di vista tecnico è difficile che la perdita di passi sia imputabile al sw che invia il gcode.
È il micro a generare gli impulsi che vanno ai driver.

È più probabile che il problema risieda da un'altra parte.
Se fosse elettronico, potrebbe essere dovuto ad un'errata configurazione della larghezza di impulso. Troppo larghi e non si riesce ad andare oltre una certa velocità, troppo stretti e potrebbero non essere "visti" dal driver

Altrimenti il problema è meccanico: si va oltre le capacità del sistema. Troppa coppia, troppa accelerazione, ecc.

Sei sicuro al 100% che si tratti di una perdita di passi?

Avatar utente
arm
Senior
Senior
Messaggi: 2011
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2007, 13:21
Località: arborea (OR) e firenze
Contatta:

Re: Passaggio da LPT ad usb e perdita di passi

Messaggio da arm » lunedì 16 agosto 2021, 14:34

Se si tratta di perdita di passi, come già detto, ci possono essere varie cause. Prima di lanciare un gcode di un'intera lavorazione, fai un pò di prove a vuoto con un codice semplice, prima muovendo ogni singolo asse, poi interpolandoli.
Per esempio potresti metterti al centro dell'area di lavoro, azzerare gli assi su un comparatore fissato sul piano di lavoro, e caricare un gcode tipo:
G1 x30 F500
x0
x40
x0
x50
x0
...
x0
e vedere se è tornato a 0 sul comparatore

Poi aumenti il valore di F finchè non stallano i motori. Stesse prove aumentando l'Acc, partendo come valore base di prova un'accelerazione che sia più o meno il 10% della velocità.

Stesse prove con la sola y e con la sola z ed infine con tutte e 3.
L'arte è l'espressione di piacere che l'uomo prova nel lavoro. (William Morris artigiano - architetto 1834-1896)
Cnc 3 assi per alluminio, 600x350, ponte fisso
Cnc 3 assi+1, 1200x800, doppia vite
Fresatrice verticale per acciaio

Avatar utente
massimobertocci
Junior
Junior
Messaggi: 181
Iscritto il: mercoledì 9 marzo 2011, 9:29
Località: Bagno di Gavorrano (GR)
Contatta:

Re: Passaggio da LPT ad usb e perdita di passi

Messaggio da massimobertocci » martedì 17 agosto 2021, 1:48

Grazie a voi per i consigli.
Con l’occasione però voglio fare prima un lavoretto all’asse X, visto che la chiocciola della vite trapezia inizia ad avere un po’ di gioco, voglio eliminarlo e controllare anche i cuscinetti visto che tutto funziona già da una decina di anni…
Dopo di che mi metto sotto per vedere da cosa può dipendere questa perdita di passi..

Avatar utente
massimobertocci
Junior
Junior
Messaggi: 181
Iscritto il: mercoledì 9 marzo 2011, 9:29
Località: Bagno di Gavorrano (GR)
Contatta:

Re: Passaggio da LPT ad usb e perdita di passi

Messaggio da massimobertocci » lunedì 6 settembre 2021, 9:36

Ciao a tutti e grazie per i consigli.
Ho tolto il gioco all’asse x inserendo una seconda chiocciola rotante fisata poi con due grani.
Ho riprovato poi per risolvere il problema delle perdita di passi e mi sono reso conto che in realtà la fresa lavora benissimo.
Se la utilizzo la mattina presto non ha nessuna perdita di passi, mentre i tarda mattinata e pomeriggio fino ad una certa ora si presenta il problema.
Mi da a pensare che ci siano delle interferenze elettriche da parte di qualche condomino perché quando tutti dormono o non ci sono non ho problemi.
Non so…
Potrebbe essere un climatizzatore, un ventilatore, una lavatrice di qualcuno nel palazzo che mi crea questo?

Rispondi

Torna a “Elettronica CNC”