punzoni per pelle: quale lavorazione?

Spazio dedicato a tutte le discussioni di carattere tecnico-informativo vario, che per loro natura non hanno corrispondenza specifica con le altre Sezioni del Forum.
Rispondi
Il_luca89
Newbie
Newbie
Messaggi: 7
Iscritto il: martedì 29 ottobre 2019, 7:59

punzoni per pelle: quale lavorazione?

Messaggio da Il_luca89 » martedì 29 ottobre 2019, 9:59

Buongiorno a tutti. Parto subito con una domanda che mi sta arrovellando il cervello da ormai tantissimo tempo. Il mio hobby è creare oggettistica in pelle, e lo stile europeo di cucitura della pelletteria vuole che si utilizzi un certo strumento che è letteralmente un punzone per creare la linea in cui si cucirà. Dal momento che io sono anche un operaio che lavora in una ditta di taglio leghe/metalli, volevo realizzarmi una linea personalizzata di questi strumenti. Il problema è soltanto uno: come diavolo li realizzo ??

I sopracitati sono questi:
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

per quanto riguarda il manico non ho problemi, ricavo il tutto da un tondino rettificato diam. 14mm e realizzo una filettatura in testa per avvitare le testine in base a quale utilizzo (se con 2-5-10 denti)

ma per ricavare la testina? con quale lavorazione riesco a ricavare i "denti" in maniera che siano perfettamente dritti, distanti 3.85 mm l'uno dall'altro (o altre misure eventualmente)e allo stesso tempo avere un'angolazione di 40-45 gradi? ma soprattutto, quale lavorazione è la meno costosa per crearne eventualmente da vendere? si tratta dell'utilizzo di macchine utensili o mano umana? o entrambi? so che altri attrezzi simili, ma senza manico intercambiabile (quindi un blocco unico), vengono ricavati con il primo taglio grezzo a elettroerosione, ma per le rifiniture più piccole non so proprio..

lascio un'altra immagine leggermente più specifica
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

spero ci sia qualcuno abbastanza esperto da rispondere a tutti questi miei quesiti! buon lavoro ragazzi



Le immagini devono essere allegate. Puoi provvedere postando un nuovo messaggio.
Ti suggerisco, se non lo hai già fatto, di leggere il Regolamento e la sezione Avvisi & Suggerimenti per l'uso corretto del Forum
Ultima modifica di Fiveaxis il martedì 29 ottobre 2019, 11:34, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Rimosse immagini linkate (avviso)

Il_luca89
Newbie
Newbie
Messaggi: 7
Iscritto il: martedì 29 ottobre 2019, 7:59

Re: punzoni per pelle: quale lavorazione?

Messaggio da Il_luca89 » martedì 29 ottobre 2019, 12:48

chiedo scusa, dal momento che nella board il tag immagine è a disposizione, pensavo si potesse usare per il suo scopo.. :-s
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

gionp
Junior
Junior
Messaggi: 174
Iscritto il: mercoledì 15 settembre 2010, 22:23
Località: Brunate (Como)

Re: punzoni per pelle: quale lavorazione?

Messaggio da gionp » martedì 29 ottobre 2019, 15:31

di base si può lavorare con un semplice trapano a colonna, punte elicoidali, maschi, morsa, lime e seghetto per metalli, strumenti di controllo.
Come prima cosa ti conviene costruire una dima per fare le forature, cosi tracci una volta sola e una dima per fare i denti
Per i denti
fori un quadrotto in cui infili il tondino, ci metti un grano per bloccare il tondino e limi il quadrotto con l'angolo voluto
Fatta la dima ci infili un tondino dei denti, blocchi e lo limi su in lato, poi allenti il grano, giri di 180° e limi l'altro lato, se limando il tondino tende a piegarsi infili tra la dima e la parte già limata un altro tondino già spianato su di un lato, puoi usare dell'acciaio per tamponi da orologeria, lo trovi dei diametri più disparati, si lavora facilmente e per poi temprarlo e rinvenirlo.
il corpo del punzone lo fori da una parte per infilare i denti, ortogonalmente fai dei fori, li filetti e ci metti dei grani per bloccare i denti.
Per il montaggio metti il primo dente, lo giri nella posizione corretta e lo blocchi, poi inserisci uno a uno gli altri e tra l'ultimo dente bloccato e quello da regolare infili uno spessore rettangolare in modo da allineare le facce spianate e poi blocchi con un grano.

poi si possono utilizzare attrezzature per velocizzare le lavorazioni, ad esempio con una levigatrice a nastro per spianare i denti.

Il_luca89
Newbie
Newbie
Messaggi: 7
Iscritto il: martedì 29 ottobre 2019, 7:59

Re: punzoni per pelle: quale lavorazione?

Messaggio da Il_luca89 » martedì 29 ottobre 2019, 18:41

grazie mille gionp! mitico, appena mi arriva a lavoro un cliente con qualche attrezzatura simile chiedo se riesce a darmi una mano con questo metodo che mi hai consigliato e come siamo messi a fattibilità. secondo te è un procedimento lungo?

gionp
Junior
Junior
Messaggi: 174
Iscritto il: mercoledì 15 settembre 2010, 22:23
Località: Brunate (Como)

Re: punzoni per pelle: quale lavorazione?

Messaggio da gionp » martedì 29 ottobre 2019, 21:49

La parte più lunga è costruire le dime per forare e limare, fatte queste hai la certezza che i pezzi ti escono tutti uguali senza dover tracciare, bulinare e cotrollare le misure per ogni pezzo, è questione solo di tempo.
Poi per velocizzare le cose puoi fare una dima per tagliare a fetta di salame i tondini, cosi li tagli accorci il lato inclinato e su un lato devi solo finire, un'altra la fai per guidare il maschio, cosi riduci la possibilità di entrare storto e rompere il maschio e puoi addirittura r usare un maschio a macchina per fori ciechi, se vuoi maggiore precisione i fori dei denti li devi alesare son un maschio a macchina (quelli a mano hanno l'imbocco conico troppo lungo).
Per me fatte le dime il lavoro più tedioso è fare i denti, seguito da quello di filettatura, forare invece è abbastanza veloce se poi per i denti puoi usare una levigatrice a nastro o il fianco di una mola riduci i tempi di lavorazione dei denti ad 1/5 1/6 rispetto al lavoro fatto solo a lima.
Per i tempi effettivi, dipende molto da come sei attrezzato e dalla manualità che hai, lavorando solo con trapano e attrezzi manuali puoi impiegarci 4/5 ore per fare le dime, 10/15 miniti per fare un dente finito e circa 5 minuti per ogni coppia di fori ortogonali alesati/filettati più una media di mezzoretta per troncare i pezzi intestarli e assiemare ogni punzone.
Lavorando con la levigatrice un dente lo fai in un paio di minuti e alla fine velocizzi enormemente il lavoro

Il_luca89
Newbie
Newbie
Messaggi: 7
Iscritto il: martedì 29 ottobre 2019, 7:59

Re: punzoni per pelle: quale lavorazione?

Messaggio da Il_luca89 » mercoledì 30 ottobre 2019, 13:09

gionp, so di chiederti molto, ma siccome non ho idea di come strutturare la dima per limare, potresti farmi un bozzetto, giusto per capire bene la tua idea? sei stato fin troppo gentile, grazie mille per le risposte

Il_luca89
Newbie
Newbie
Messaggi: 7
Iscritto il: martedì 29 ottobre 2019, 7:59

Re: punzoni per pelle: quale lavorazione?

Messaggio da Il_luca89 » mercoledì 30 ottobre 2019, 16:03

eventualmente, stavo pensando, non sarebbe più pratico prendere tondini da 2-3 mm e ricavare i denti da quelli tramite una sega a nastro? e piuttosto realizzare una dima per quello in maniera tale da avere sempre i tagli già prestabiliti con l'angolazione esatta?

gionp
Junior
Junior
Messaggi: 174
Iscritto il: mercoledì 15 settembre 2010, 22:23
Località: Brunate (Como)

Re: punzoni per pelle: quale lavorazione?

Messaggio da gionp » giovedì 31 ottobre 2019, 13:54

Appena rientro ti preparo dei bozzetti di come potresti fare delle dime per forare e per tagliare e finire i denti.
I denti hanno delle sfacciature poco inclinate e tagliare a fetta di salame un tondino da 2-3 mm direttamente con la nastro è difficilmente fattibile, l'angolo è molto più acuto di quelli normalmente impostabili, oltretutto e anche con una lama da 12 denti pollice il tondino è decisamente piccolo e bisogna andarci con i piedi di piombo ( dovrebbero lavorare almeno 3-5 denti contemporaneamente o la lama si pianta nel pezzo e prendi troppo materiale piegando il pezzo e facendo saltare i denti).
Per l'angolo su può ovviare con una dima da mettere in morsa della segatrice, ma visti i diametri vedo il lavoro più semplice con una dima da mettere nella morsa da banco per fare da guida alla lama di un seghetto a mano.
Comunque con il taglio a fetta di salame ottieni denti asimmetrici, se li vuoi simmetrico (rastremati su due lati) comunque devi andare di lima o usare una levigatrice a nastro.

Il_luca89
Newbie
Newbie
Messaggi: 7
Iscritto il: martedì 29 ottobre 2019, 7:59

Re: punzoni per pelle: quale lavorazione?

Messaggio da Il_luca89 » giovedì 31 ottobre 2019, 17:54

oggi ho provato un taglio su un tondino da 15 ed effettivamente è già terribile così.. poi comunque l'inclinazione dell'arco ovviamente non rende il lavoro finale come vorrei. grazie mille ancora gionp, attendo tue nuove

Rispondi

Torna a “Miscellaneous”