Sportelli - Un solo azionamento - movimento contemporaneo ed opposto

Spazio dedicato a tutte le discussioni di carattere tecnico-informativo vario, che per loro natura non hanno corrispondenza specifica con le altre Sezioni del Forum.
Rispondi
Avatar utente
Kagliostro99
Senior
Senior
Messaggi: 1725
Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2012, 20:13
Località: Prov. di Treviso

Sportelli - Un solo azionamento - movimento contemporaneo ed opposto

Messaggio da Kagliostro99 » venerdì 24 luglio 2020, 0:06

Vorrei, con un solo azionamento (una manopola) comandare la chiusura e l'apertura (contemporanea) di due sportelli che devono muoversi in senso opposto

I due sportelli non sono altro che due pezzi quadrati di lamiera (circa 12cm x 12cm x 2mm spessore) incernierati con un perno su di un lato (vedi disegno)

ruotando una manopola dovrebbero andare in chiusura ed apertura ruotando ognuno sulla propria "cerniera" ma muovendosi in senso opposto (ruotando la manopola collegata al perno del primo sportello il perno della seconda manopola dovrebbe ruotare in senso inverso)

mi sarebbe venuta in mente questa soluzione che prevede di saldare due piccole leve, uguali tra loro, ai perni dei due sportelli ed usare una barra per unirle tramite perni mobili

Esempio 001.jpg
Esempio 002.jpg

Può andare come soluzione ? Vi vengono in mente altri metodi semplici per risolvere la cosa ?

Grazie

K
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
Kagliostro99
Senior
Senior
Messaggi: 1725
Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2012, 20:13
Località: Prov. di Treviso

Re: Sportelli - Un solo azionamento - movimento contemporaneo ed opposto

Messaggio da Kagliostro99 » lunedì 27 luglio 2020, 10:11

Credo che la mia esposizione sia stata troppo carente

Posto qui la copia di un thread che ho aperto su DIYItalia (che si occupa di elettronica), sperando che le maggiori spiegazioni siano di aiuto a capire come stanno le cose e quale sia il problema da risolvere

--

Comincio con dirvi di cosa si tratta

Finiti altri lavori a casa di mio figlio costruirò una stufetta a legna (ex serbatoio gas auto) per scaldare un magazzino prefabbricato in lamiera che stiamo per coibentare all'interno con panello estruso + OSB le pareti, solo pannello estruso il soffitto (40mq totali - 30mq da scaldare) per poterlo usare come laboratorio anche in inverno

Sia per avere una maggior efficienza energetica, sia per avere meno calore sul tubo camino in prossimità del soffitto (comunque una porzione dei pannelli estrusi in adiacenza del camino sarà sostituita con altro materiale ignifugo) ho guardato un po' in giro ed ho scelto un paio di metodi per recuperare il calore dei fumi e di conseguenza per raffreddarli

un primo scambiatore è quello del classico tipo radiatore all'uscita della stufa
s-l1600.jpg
(non presente nel mio disegno qui sotto)

e fin qui niente di difficile

il secondo scambiatore è un po' meno usuale, comunque non l'ho pensato io, l'ho visto in rete come sistema per caminetti e mi interessa per avere la possibilità di recuperare più calore possibile (anche per non avere i fumi in uscita troppo caldi , visto che il magazzino è alto solo 2.10mt e quindi il soffitto è a solo 1.30mt circa dalla parte alta della stufa (forse anche meno) ed in quel tragitto non credo si raffredderebbero molto (mettere tubo in semi-orizzontale ed uscire con il camino spostato non la vedo una buona idea per il fatto del pannello estruso che costituisce il soffitto ed isola dalle dispersioni del tetto in lamiera)
598ee5368591d902ee86836702a6288b.jpg
In questo secondo scambiatore c'è uno sportello che azionato fa passare i fumi o direttamente verso l'alto, nel camino (in fase di accensione stufa e riscaldamento della canna fumaria) o, a stufa accesa e camino riscaldato (si attiva il tiraggio fumi), lo sportello, se azionato, devia i fumi verso il basso nel recuperatore di calore

Questo scambiatore per caminetti originariamente viene proposto in muratura, mentre io, vista l'applicazione vorrei realizzarlo in metallo, la mia versione sarà composta da tubi in ferro da 100mm di diametro e da due parti orizzontali di raccordo (una in alto ed una in basso) realizzate con del tubo quadro in ferro da 120mm x 120mm

Qui sotto ho cercato di fare un disegno esplicativo (ma non so quanto possa essere chiaro), la mia versione in metallo è un po' diversa dall'originale per evitare di lasciare parti di tubazione momentaneamente non in uso in comunicazione con le parti attraverso le quali stanno passando i fumi

L'originale ha un solo sportello per deviare i fumi, la mia versione ne prevede due (anche se basterebbe solo quello di destra)

Potrei anche azionare i due sportelli (nel disegno sono in azzurro e sono dotati di una cerniera sul punto verde) separatamente, ma se riesco a farli muovere in contemporanea con un solo azionamento non è meglio?
Esempio Recupero Calore Fumi.jpg
Per far muovere i due sportelli (si muovono di 90° ma in senso opposto l'uno all'altro) ho pensato ad una manopola su uno dei due punti verdi (le "cerniere") ed ho pensato di saldare due piccole leve (uguali tra loro) sui perni delle cerniere, ma posizionate come nel disegno del post precedente, per trasmettere il moto da una leva all'altra userei una barra di giunzione collegata alle due piccole leve con dei perni liberi di ruotare (semplice sarebbe stato calettare due ingranaggi identici sui due perni degli sportelli, azionando un perno l'ingranaggio avrebbe fatto ruotare in senso contrario il suo omologo, ma dove vado a trovare due ingranaggi di diametro adatto a quel che mi serve ed a costo basso ?? Meglio le leve ... )
Esempio 001.jpg
--

Spero che adesso la cosa sia più chiara, altrimenti ditemelo che cerco di dare più informazioni

Grazie

Franco
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
turbina
God
God
Messaggi: 5042
Iscritto il: domenica 19 novembre 2006, 14:34
Località: Paese TREVISO
Contatta:

Re: Sportelli - Un solo azionamento - movimento contemporaneo ed opposto

Messaggio da turbina » lunedì 27 luglio 2020, 11:06

Ma se invece le lasci indipendenti? Quindi invece di muovere una sola leva ne muovi 2 cosa cambia?
Fresa CNC ISEL Gantry027, Tornio CNC DM3000, 3DP PrusaI3.

Avatar utente
Kagliostro99
Senior
Senior
Messaggi: 1725
Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2012, 20:13
Località: Prov. di Treviso

Re: Sportelli - Un solo azionamento - movimento contemporaneo ed opposto

Messaggio da Kagliostro99 » lunedì 27 luglio 2020, 11:22

Ciao Turbina

In effetti, come dici, potrei, ma se si dimentica di azionare uno dei due allora le cose non andrebbero bene

Se si guarda cosa succede si vede che i fumi verrebbero bloccati

E non so se a mettere mano ai "comandi" potrà esserci sempre qualcuno che sa esattamente cosa fare

Ovviamente la cosa si potrebbe pensare di risolverla facendo in modo che gli sportelli siano un po' sottodimensionati e che in posizione chiuso ci sia sempre un minimo di passaggio, come con le serrande fumi a farfalla

Ma vorrei evitare, se possibile

K

Avatar utente
turbina
God
God
Messaggi: 5042
Iscritto il: domenica 19 novembre 2006, 14:34
Località: Paese TREVISO
Contatta:

Re: Sportelli - Un solo azionamento - movimento contemporaneo ed opposto

Messaggio da turbina » lunedì 27 luglio 2020, 11:29

Metti un cartello con i disegni con la posizione delle leve consentite, ma ho capito, a te piace di più un sistema semi-automatico

Comunque a me risulta migliore un sistema a mattoni che a tubo, come nelle cadorine e tirolesi, tutto il calore viene accumulato nella grande massa dei mattoni che funge da accumulo di calore che lo rilascia lentamente nell'ambiente e contemporaneamente abbattendo enormemente la temperatura dei fumi
Fresa CNC ISEL Gantry027, Tornio CNC DM3000, 3DP PrusaI3.

Avatar utente
Kagliostro99
Senior
Senior
Messaggi: 1725
Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2012, 20:13
Località: Prov. di Treviso

Re: Sportelli - Un solo azionamento - movimento contemporaneo ed opposto

Messaggio da Kagliostro99 » lunedì 27 luglio 2020, 11:58

Io, ad essere sincero, ci avrei fatto un pensierino, ma mio figlio non ci sente molto da quell'orecchio 😁

Anche per la stufa avrei trovato un progettino in metallo (poco) e muratura, ma anche quello non solletica molto le idee a mio figlio

Quando sono sul computer (adesso sto usando il cellulare), posto un paio di immagini della stufa in metallo e mattoni

K

p.s.: L'idea del cartello non è da sottovalutare 👍

Avatar utente
Kagliostro99
Senior
Senior
Messaggi: 1725
Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2012, 20:13
Località: Prov. di Treviso

Re: Sportelli - Un solo azionamento - movimento contemporaneo ed opposto

Messaggio da Kagliostro99 » lunedì 27 luglio 2020, 15:35

Eccomi

Posto le immagini + video di un progettino in metallo + muratura che ho trovato in rete


resize_1533082206.jpg
estufa-principio.png
estufa_solidaria_planos.jpg

Video costruzione/montaggio passo passo
https://youtu.be/cSz2W0Igdrs

Sarà che quando andavo alle elementari in classe ci scaldavamo con una di queste, ma anche a me piaceva l'idea del mattone :D


stufa-in-cotto.jpg
Franco
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
turbina
God
God
Messaggi: 5042
Iscritto il: domenica 19 novembre 2006, 14:34
Località: Paese TREVISO
Contatta:

Re: Sportelli - Un solo azionamento - movimento contemporaneo ed opposto

Messaggio da turbina » lunedì 27 luglio 2020, 20:58

Erano i tempi dove la gente le sapeva fare le stufe a legna, adesso la stufa deve costare 100 euro di materiale per venderla al rivenditore a 500 che a sua volta la rivendera' a 1000 all' utente finale
Fresa CNC ISEL Gantry027, Tornio CNC DM3000, 3DP PrusaI3.

Avatar utente
Kagliostro99
Senior
Senior
Messaggi: 1725
Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2012, 20:13
Località: Prov. di Treviso

Re: Sportelli - Un solo azionamento - movimento contemporaneo ed opposto

Messaggio da Kagliostro99 » lunedì 27 luglio 2020, 22:48

Uno dei ricordi più belli, legato alle stufe in terracotta, è quello di un cinema dove andavo da ragazzino

il riscaldamento era assicurato da un abbondante numero di grandi stufe con molti piani, ricordavano delle gigantesche torte nuziali

ogni elemento più piccolo di quello che gli stava sotto ed unito allo stesso con dei tubi in terracotta

attraverso le fessure delle prese d'aria sugli sportelli di alimentazione della legna, filtrava un bagliore che conferiva alla sala

un aspetto davvero magico

Ah, che spettacolo

Franco

Avatar utente
conte
Junior
Junior
Messaggi: 63
Iscritto il: sabato 5 giugno 2010, 1:23
Località: provincia di treviso

Re: Sportelli - Un solo azionamento - movimento contemporaneo ed opposto

Messaggio da conte » giovedì 30 luglio 2020, 18:41

Dico la mia.
Se i due sportelli sono molto vicini, come nel disrgno, potresti usare delle ruote dentate, o delle semi ruote. così basta una sola leva, che automaticamente fà girare anche l'altro sportello.

Se sei ancora in fase progetuale prova a vedere in internet la Rochet Stove (stufa a razzo), che si avvicina al progetto che vuoi fare.
P.S. Non è una stufa che parte a razzo, ma l'hanno chiamata così.

Avatar utente
Kagliostro99
Senior
Senior
Messaggi: 1725
Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2012, 20:13
Località: Prov. di Treviso

Re: Sportelli - Un solo azionamento - movimento contemporaneo ed opposto

Messaggio da Kagliostro99 » venerdì 31 luglio 2020, 0:50

Ciao Conte

Grazie per la risposta


Si potrebbe fare come dici, con degli ingranaggi, ma le misure sono vincolate (al diametro dei tubi e ad un minimo di distanziamento) e non sarebbe facile recuperare due ingranaggi uguali ed aventi il giusto diametro (tieni presente che è un progetto low budget e dove possibile realizzato con materiale riciclato)

Conosco le Rocket Stove, ho presenti diversi progetti, qualcuno anche adattabile alle mie esigenze, tipo questo
Stufa 001.jpg
solo che le Rocket Stove, prevalentemente, vengono usate per cucinare (anche se ci sono versioni per riscaldare) la cosa principale che me ne sconsiglia l'uso è che producono una fiamma molto decisa e di conseguenza fumi piuttosto caldi che male si adattano ai miei problemi di mantenere la zona di uscita del camino dalla lamiera del tetto ad una temperatura non troppo alta visto che il soffitto è isolato in pannelli estrusi
Rocket Stove 002.jpg
Rocket Stove 003.jpg
K
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
conte
Junior
Junior
Messaggi: 63
Iscritto il: sabato 5 giugno 2010, 1:23
Località: provincia di treviso

Re: Sportelli - Un solo azionamento - movimento contemporaneo ed opposto

Messaggio da conte » domenica 2 agosto 2020, 20:37

Kagliostro 99 ha detto:
Si potrebbe fare come dici, con degli ingranaggi, ma le misure sono vincolate (al diametro dei tubi e ad un minimo di distanziamento) e non sarebbe facile recuperare due ingranaggi uguali ed aventi il giusto diametro (tieni presente che è un progetto low budget e dove possibile realizzato con materiale riciclato).


Era un'idea non conoscendo le misure che hai.

Un'altra possibilità, economica, potrebbe essere l'uso di una trasmisione a cinghie incrociate, sempre che i perni delle valvole siano sullo stesso piano.
praticamente innesti su ognuno dei perni delle valvole una puleggia piatta, oppure una semipuleggia (percui anche in legno); e ci fissi una cinghia piatta incrociata, o due pezzi di cinghia (anche due cinture dei pantaloni oppure una corda, anche doppia), l'importante è che siano fissate alle pulegge. Una semipuleggia ha un angolo di 180 gradi e, visto che devono ruotere di 90 gradi circa, ottieni lo stesso risultato e la distanza è poco rilevante.

Avatar utente
Kagliostro99
Senior
Senior
Messaggi: 1725
Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2012, 20:13
Località: Prov. di Treviso

Re: Sportelli - Un solo azionamento - movimento contemporaneo ed opposto

Messaggio da Kagliostro99 » lunedì 3 agosto 2020, 1:29

Ciao conte

Sì, l'uso di una cinghia incrociata potrebbe essere, per sicurezza, se si usasse questo metodo forse sarebbe meglio usare del cavetto in acciaio (non brucia) e fare in modo di fissarlo sulle pulegge, se slittasse il movimento non sarebbe più corretto

Grazie per la risposta

K

Avatar utente
conte
Junior
Junior
Messaggi: 63
Iscritto il: sabato 5 giugno 2010, 1:23
Località: provincia di treviso

Re: Sportelli - Un solo azionamento - movimento contemporaneo ed opposto

Messaggio da conte » martedì 4 agosto 2020, 21:07

Dal mio punto di vista anche no (poi se lo vuoi mettere, il cavetto d'aciaio, vedi te).
Il motivo è che il legno è un isolante termico (le semipulegge devono comunque essere fatte), e per bruciare per autocombistione deve passare i 200 gradi (non ricordo esattamente e vado a memoria) e non credo che i perni delle valvole li raggiungano; inoltre lo sforzo per azionare le valvole non doverebbe essere eccessivo, il che non giustifica l'azionamento con cavetti d'acciaio.
Inoltre il cavetto d'acciaio costa più della cinghia o della corda, e hai scritto dhe il lavoro è in economia :D :D :D

Comunque il lavoro lo devi fare tu ed è a casa tua (e a casa tua sai tu cosa hai e puoi fare), i miei sono solo consigli e idee.

Avatar utente
Kagliostro99
Senior
Senior
Messaggi: 1725
Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2012, 20:13
Località: Prov. di Treviso

Re: Sportelli - Un solo azionamento - movimento contemporaneo ed opposto

Messaggio da Kagliostro99 » mercoledì 5 agosto 2020, 6:24

Ciao conte

Sarà che tendo ad essere un po' paranoico, ma il legno e la corda non ce li vedo proprio

Per il cavetto ne ho d'avanzo degli spezzoni (ci riparo gli stendibiancheria di alluminio) e per le pulegge .... beh, posso sempre andare dal mio meccanico o in demolizione per recuperare qualcosa se serve 😁

👋🏻👋🏻

K

Rispondi

Torna a “Miscellaneous”