forno 380v

Spazio dedicato a tutte le discussioni di carattere tecnico-informativo vario, che per loro natura non hanno corrispondenza specifica con le altre Sezioni del Forum.
Rispondi
danibe
Junior
Junior
Messaggi: 129
Iscritto il: martedì 22 febbraio 2011, 20:10
Località: pisa

forno 380v

Messaggio da danibe » giovedì 9 novembre 2017, 15:14

Buonasera a tutti, avrei bisogno del vostro aiuto per colmare le mie lacune elettriche/elettroniche. Ho questo fornetto utilizzato un tempo da un artigiano gioielliere, è trifase. Premetto che ho la 380V 6kw, smontando la spina vecchissima per sostituirla con una nuova "rossa" mi sono accorto che alla spina avevano collegato solo due fili dei tre esistenti, perché? per guasto di una delle tre resistenze? funzionava a 220 trifase? se ricollego il tutto a nuova spina posso alimentarlo a 380V oppure va cambiato il collegamento delle resistenze? ho letto che probabilmente per funzionare a 220 volt trifase erano collegate a triangolo e andrebbero collegate a stella per fare si che il forno possa essere alimentato a 380 volt trifase. Dico giusto? come si fa a vedere se le resistenze sono collegate a stella o triangolo???? scusate per le troppe domande ma si può notare che di elettricità ci capisco poco. Dimenticavo cos'è quella specie di fiala in refrattario che è a corredo? Grazie Daniele
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
turbina
God
God
Messaggi: 4707
Iscritto il: domenica 19 novembre 2006, 14:34
Località: Paese TREVISO
Contatta:

Re: forno 380v

Messaggio da turbina » venerdì 10 novembre 2017, 2:23

Se fosse rotta una resistenza delle tre collegate a stella su ognuna delle 2 rimaste arriverebbe solo 190VAC quindi sarebbero sottoalimentate e probabilmente il fornetto non funzionerebbe correttamente.
Come si fa per vedere se sono da 220v o 380v ? He, bisogna sapere la potenza delle resistenze,

....c'è una etichetta che riporta la potenza totale del forno?

Si alimenta a 220v una singola resistenza e si misura la sua corrente di assorbimento, si moltiplica la corrente per 220v e se la potenza coincide con la potenza riportata sull'etichetta diviso 3 allora le resistenze sono da 220v e vanno collegate a stella sulla 380v, se invece è 3 volte inferiore allora le resistenze sono da 380 volts e vanno collegate a triangolo sulla 380v

naturalmente oggi non ti danno più la 220v ma la 230v e non ti danno piu la 380v ma la 400v, quindi le resistenze in realta sarebbero sovralimentate del 10% e data la loro vecchiaia probabilmente ti si romperanno tra breve, e forso sono già rotte
Fresa CNC ISEL Gantry027, Tornio CNC DM3000, 3DP PrusaI3.

danibe
Junior
Junior
Messaggi: 129
Iscritto il: martedì 22 febbraio 2011, 20:10
Località: pisa

Re: forno 380v

Messaggio da danibe » venerdì 10 novembre 2017, 15:53

sul forno non è rimasta nessuna etichetta, grazie

Rispondi

Torna a “Miscellaneous”