retrofitting cnc tre assi Mateco

Conversione di macchine utensili tradizionali (torni, fresatrici, ecc.) in CNC e aggiornamento di macchine già CNC.
Rispondi
Avatar utente
stenov
Member
Member
Messaggi: 340
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2016, 4:44
Località: Udine

Re: retrofitting cnc tre assi Mateco

Messaggio da stenov » domenica 5 maggio 2019, 23:54

Problema numero 5276 (circa):


è arrivato il momento di testare motore, trasmissione e testa fresa.
sono partito da 250 giri minuto per verificare fosse tutto a posto, ho aumentato sino a 1000 notando solo piccole risonanze ma nulla di che. alla fine a circa 1200 giri si innesca una forte vibrazione e mi costringe a spegnere tutto. Faccio vari test e vedo che la vibrazione si innesca tra 1100 e 1300 giri e a volte anche restando a giri costanti si innesca improvvisamente senza preavviso.
Alla fine ho constatato che il gioco presente tra albero rigato e bussola, oltre un certo numero di giri, fa girare i due componenti con assi angolati generando così le vibrazioni.
cercherò di tenerli in asse con una bussola in nailon da sostituire con una di alluminio in caso di esito positivo.
infine il motore della Elmar che ho montato è di ottima qualità e tramite inverter permette un'ottima elasticità di utilizzo.
test motore.JPG
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

lelef
Senior
Senior
Messaggi: 778
Iscritto il: domenica 9 settembre 2007, 19:14
Località: Frejus

Re: retrofitting cnc tre assi Mateco

Messaggio da lelef » lunedì 6 maggio 2019, 8:50

ta trasmissione cardanica non mi sembra il top per quel lavoro, sotto carico sara' molto peggio e non credo che con le boccole otterrai molto elimini giuoco in un punto e riparte dal lato opposto.
Fare un albero dritto e fare un supporto motore mobile come in quasi la totalita' delle macchine per regolare le cinghie sarebbe a mio parere la soluzione migliore.
Se devi mantenere per forza il cardano esistono trasmissioni per agricoltura ,per la potenza che devi trasmettere le piu' piccole vanno bene ,costan poco son bilanciate ,da specifiche sai quanto possono girare veloci ,a differenza del tuo sno revisionabili hanno punti di ingrassaggio e tenutee troverai sempre facilmente i ricambi perche' sono standardizzate da decenni
Tornio Grazioli Dania retrofittato, Fresatrice Grazioli 1.5 retrofittata, cnc autocostruita nel 1998 ,rettifica piana Glia, Trapano Titex Milano
Pressa ,Troncatrici a disco e alternativa e piano di riscontro di marchio sconosciuto
Gioco con macchine e moto di modellismo e non da 1,5cc agli 8000cc

Avatar utente
stenov
Member
Member
Messaggi: 340
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2016, 4:44
Località: Udine

Re: retrofitting cnc tre assi Mateco

Messaggio da stenov » lunedì 6 maggio 2019, 11:22

in realtà sotto carico funziona meglio, le vibrazioni spariscono. questa era già una cnc funzionante, non mi sono inventato nulla, il problema sono gli stati d'usura di alcuni componenti e il fatto che siano stati malamente fermi per molto tempo.

Avatar utente
stenov
Member
Member
Messaggi: 340
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2016, 4:44
Località: Udine

Re: retrofitting cnc tre assi Mateco

Messaggio da stenov » lunedì 6 maggio 2019, 11:45

nell'ottica dell'ambito industriale le potenze in gioco sono basse e i giri alti, i cardani per agricoltura trasportano alte potenze a giri molto bassi.
qui stiamo parlando di un cardano lungo 25cm.
in ambito industriale vengono utilizzati e si trova qualsiasi ricambio o sostituto, appositamente realizzati, per lavorare sino a 4000 giri.

Far muovere anche il blocco motore è si una soluzione più utilizzata ma perchè più lineare e semplice da realizzare ma non l'ho mai trovata una soluzione tecnicamente ottimale. Quanto potranno mai durare i componenti di realizzazioni casalinghe movimentando corpi da 100kg con le dinamiche di una lavorazione cnc ?

Rispondi

Torna a “Retrofitting”