Retrofit CIELLE 30x30 e 16x10 ne vale la pena?

Conversione di macchine utensili tradizionali (torni, fresatrici, ecc.) in CNC e aggiornamento di macchine già CNC.
Rispondi
Avatar utente
odino87
Junior
Junior
Messaggi: 113
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2014, 0:55
Località: Pratovecchio
Contatta:

Re: Retrofit CIELLE 30x30 e 16x10 ne vale la pena?

Messaggio da odino87 » martedì 12 maggio 2020, 15:37

Aggiornamento (ormai l'ho preso come lavoro, torno al laboratorio e lavoro 2-3 ore al giorno sulla macchina per prepararla per i nuovi progetti e lavori che mi arriveranno, si spera).
Ho portato un po' avanti il cablaggio della centralina cercando di sperare il più possibile i cavi (cosa non semplice). Il vecchio cablaggio dei fine corsa è stato escluso.
Ho dovuto recuperare e ponticellare uno dei cavi dell'interruttore di emergenza con un altro cavo libero non più usato, così in futuro posso usare anche il fungo di emergenza.
Ho disabilitato lo spindle_variable in grbl per usare il contatto en come punto acceso/spento e ci ho collegato un relay che userò per accendere e spegnere l'elettromandrino.
Al momento ho tagliato un pezzo di POM da 11mm che userò come piastra di adattamento per il piccolo mandrino da 400W che usavo sull'altro cnc router. Già così la solidità di questo mandrino è diversa. Mi rendo conto solo ora quanto sia ballerina la struttura del mio cnc router (un clone cnc rawn) rispetto a questa macchina.

Sono riuscito anche a recuperare i vecchi parapolvere a soffietto (li ho rincollati con il biadesivo ed aggiungerò un pezzo di veltro sulle piastre del carrello della X) così da avere meno polvere all'interno del ponte.
Devo solo cercare di capire come sfruttare lo switch dell'asse Z dato che risulta nascosto.
Devo far passare i cavi per il motore dell'asse Z ma ho già un paio di idee.
Poi mi resta solo il piano di lavoro pezzi.
Per ora terrò i vecchi motori con un alimentatore a 12V, poi successivamente se ho bisogno di più potenza passerò a dei nuovi nema 23 da OMC stepper motor (1.9Nm contro gli attuali 1.09Nm quindi quasi il doppio) alimentati a 24V.

Non vedo l'ora di farci qualche lavoretto!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
odino87
Junior
Junior
Messaggi: 113
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2014, 0:55
Località: Pratovecchio
Contatta:

Re: Retrofit CIELLE 30x30 e 16x10 ne vale la pena?

Messaggio da odino87 » mercoledì 13 maggio 2020, 22:38

Anche oggi ho passato qualche ora a lavorare al cablaggio della cnc
preparata un frontalino per la centralina per tenere il connettore usb da pannello ed il controllo manuale della velocità dello spingle.
Ho dovuto tagliarla un a mano che non riesco a tagliare con la cnc questo "vetro plastico" senza che si sciolga la plastica...
Ho preparato una placca anche per tappare il foro posteriore (dove c'era il suo alimentatore ATX) e poter così mettere un connettore IEC C14 come ingresso generale. Ho ricablato l'interruttore generale in modo tale da avere la possibilità di spegnere ed accendere il tutto facilmente.
Però magari se riesco metto sul frontale un interruttore kedu di sicurezza (o come diavolo si chiamano) così in caso di interruzione di rete elettrica non mi riparte nulla.
Ho preparato il cablaggio per i due relay del modulino, così che interrompano entrambe le fasi del 220V prima che arrivi all'alimentatore da 48V dell'elettromandrino.
Ho dovuto rimuovere i soffietti (maledizione) perchè quando sono compressi mi impediscono di sfruttare tutta la corsa sull'asse X (invece di 350 sono a circa 330 e quei 20mm mi fanno comodo (almeno per ora).
Se poi vedo che mi bastano anche solo 330mm li posso rimontare senza problemi.
Ho fatto passare il cavo del motore dell'asse Z da sotto sfruttando i fori dei cuscinetti del vecchio asse Z (cavo realizzato al volo saldando e giuntando i cavi di un alimentatore ATX rotto).
Per ora funziona tutto.
Devo completare il cablaggio della centralina e preparare il piano di lavoro... quello sarà una bella sfida...
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
odino87
Junior
Junior
Messaggi: 113
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2014, 0:55
Località: Pratovecchio
Contatta:

Re: Retrofit CIELLE 30x30 e 16x10 ne vale la pena?

Messaggio da odino87 » giovedì 14 maggio 2020, 21:54

Altro aggiornamento
oggi mi sono dato alla costruzione del piatto per bloccare i pezzi.
L'ideale sarebbe stato riuscire a prendere un piano scanalato mono blocco ma costano un'eresia.
Quindi ho dovuto ripiegare su una lamiera in ferro (3mm) con sopra fissati dei profili con le cave.
Purtroppo il mio amico al momento non può farmi una lastra punzonata ed ho dovuto recuperare con quello che avevo in casa.
Ho tagliato a misura una lastra che avevo da parte da qualche anno ormai, segnato, forato e svasato 60 fori per fissare 12 profili 2020.
Il risultato finale è veramente solido.
La lamiera verrà fissata su 4 punti agli estremi del piano di lavoro, ed appoggerà sulle sponde frontali e posteriore della cnc (in alluminio pieno, fanno parte del mono blocco della base). I profili avvitati tengono in tensione la lastra in metallo ed evitano anche le flessioni.
Sporge il giusto per poter sfruttare tutta la corsa dell''asse Y
Per il tipo di lavorazione che dovrò fare dovrebbe essere sufficientemente robusto!
Ora non mi rimane che cablare l'elettromandrino da 400W (che sarà un ripiego momentaneo), ordinare i profili da Motedis (perchè ancora non li ho ordinati...)
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
odino87
Junior
Junior
Messaggi: 113
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2014, 0:55
Località: Pratovecchio
Contatta:

Re: Retrofit CIELLE 30x30 e 16x10 ne vale la pena?

Messaggio da odino87 » venerdì 15 maggio 2020, 22:15

Ultimo aggiornamento della settimana (penso).
Ho rimosso definitivamente l'elettromandrino, il suo PSU ed il modulo PWM dal vecchio cnc router e l'ho cablati all'interno della centralina.
Ho fatto passare i cavi dell'elettromandrino dentro le cinghie ed il cablaggio è venuto carino.
Solo che riabilitando gli hard limit switch mi sono reso conto che quando accendo l'elettro mandrino (ed ogni tanto anche quando accendo il generale del 220v) mi va in errore hard limit.
Penso sia sempre un problema di interferenze di corrente. Ho provato a rimuovere il cavo del mandrino e farlo passare volante ma nulla. Ci deve essere qualcosa all'interno della centralina che da fastidio. Forse l'alimentatore a 12V che mi da qualche problema? (comunque prossima settimana arriva quello a 24V).
Devo provare se è un problema di terra: quando stavo ricollegando il fine corsa della Z ho toccato con la mano una delle barre dell'asse X ed ho sentito un pizzicorino di corrente. Ma solo quando ho in mano il fine corsa. Come se scaricasse verso arduino, che però non è messo a terra se non tramite il portatile... Dovrei provare ad usarlo con un fisso...
devo anche provare a costruire un circuito per il filtraggio dei disturbi come consigliato sul git di grbl.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
odino87
Junior
Junior
Messaggi: 113
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2014, 0:55
Località: Pratovecchio
Contatta:

Re: Retrofit CIELLE 30x30 e 16x10 ne vale la pena?

Messaggio da odino87 » giovedì 21 maggio 2020, 11:29

mi sono arrivati l'alimentatore a 24V e la scheda con gli optocoupler per isolare i fine corsa. Se la scheda funziona bene penso di poter tornare al vecchio cablaggio (quello originale) dei fine corsa così da avere meno cavi a giro.
Poi manca solo la roba da motedis per la costruzione del piano di lavoro

Avatar utente
odino87
Junior
Junior
Messaggi: 113
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2014, 0:55
Località: Pratovecchio
Contatta:

Re: Retrofit CIELLE 30x30 e 16x10 ne vale la pena?

Messaggio da odino87 » sabato 23 maggio 2020, 15:13

Montato l'alimentatore a 24V e funziona benissimo.
Ho provato a montare anche la scheda con i 4 optocoupler, ma qualcosa non mi quadra.
Schedina presa da amazon per 8€ circa. Cablata come visibile in foto.
Sulla parte sinistra ho cablato i contatti che vanno ai fine corsa, sulla parte destra ho cablato i fine corsa.
Avevo trovato un esempio di collegamento cercando su google.
Praticamente il +24V arriva al morsetto IN, dal morsetto G esce il cavo che va al circuito del fine corsa (per x ed y ho due fine corsa in serie NC), e poi torna al GND dell'alimentatore.
Se cablo un solo fine corsa tutto ok. Ma se ne cablo 2 o più i led mi rimangono accesi fino a quando non chiudo TUTTI i fine corsa, come se fossero tutti in comune.
Da quello che ho letto tutti i morsetti della parte destra condividono il GND (verificato anche misurando con il tester) quindi non vorrei che questa cosa gli dia fastidio. Però mi sembra stranissima come cosa... devo aver sbagliato qualcosa ma non riesco a capire cosa...

EDIT: forse il problema sta nel fatto che il 24V arriva direttamente al modulo ed invece devo PRIMA far passare il tutto attraverso il circuito dei micro e solo dopo al modulo (ai singoli foto accoppiatori).
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
odino87
Junior
Junior
Messaggi: 113
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2014, 0:55
Località: Pratovecchio
Contatta:

Re: Retrofit CIELLE 30x30 e 16x10 ne vale la pena?

Messaggio da odino87 » sabato 23 maggio 2020, 22:43

Infatti come pensavo avevo fatto una cavolata.
Ho cablato gli endstop mettendo il percorso dei fine corsa di ogni asse (nel caso di due fine corsa messi in serie NC) a monte del foto accoppiatore, così se il circuito viene interrotto da un fine corsa al foto accoppiatore non arriva più il 24V e quindi il corrispettivo led si spegne e la scheda arduino mi rileva correttamente il cambio di stato.
Ho provato a far muovere la macchina anche con il mandrino acceso e non ha dato problemi di interferenze :) sono contentissimo! Con 8€ ho risolto il problema :D
Quindi potrò rimuovere i cavi inutili che avevo passato in precedenza e lasciare solo quello in più dell'elettromandrino.
Ho poi stampato un supporto plastico per ingaggiare il fine corsa della Z in modo comodo ed ottimale.
Anche l'alimentatore a 24V fa il suo dovere! E la ventola parte solo ad una certa temperatura penso, perchè fino ad ora non l'ho mai sentita. Anche se forse il fatto di aver preso un 24V 15A quando i motori assorbono massimo 2A penso aiuti a tenere bassa la temperatura del PSU.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
odino87
Junior
Junior
Messaggi: 113
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2014, 0:55
Località: Pratovecchio
Contatta:

Re: Retrofit CIELLE 30x30 e 16x10 ne vale la pena?

Messaggio da odino87 » martedì 26 maggio 2020, 14:41

ci siamo!
Il cablaggio della centralina è stato completato per quello che mi serve attualmente.
Ho cercato di raccogliere i cavi al meglio, ed il risultato è solo accettabile... ma al momento non farò altro a riguardo.
Successivamente voglio vedere di aggiungere un tastatore per l'auto azzeramento rispetto al pezzo da lavorare.
Aggiunto una ventola a 12V invece di quella originale a 220V che era troppo rumorosa per i miei gusti.
Con la scheda con i 4 opto coupler non ho più avuto problemi di interferenza.
Motedis ha spedito oggi il pacchetto con i profili per fare il piano scanalato per poter ancorare i pezzi.
Se tutto va bene entro fine settimana finisco di montare e posso provare a fare delle lavorazioni.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
odino87
Junior
Junior
Messaggi: 113
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2014, 0:55
Località: Pratovecchio
Contatta:

Re: Retrofit CIELLE 30x30 e 16x10 ne vale la pena?

Messaggio da odino87 » domenica 31 maggio 2020, 18:53

A quanto pare nessuno nella mia zona ha dei bulloni M5x8 o M5x6 a testa svasata...
ho dovuto ordinarli su TME e sperare che arrivino prima possibile così da poter completare il piano scanalato e poter fare qualche lavorazione.
Intanto sto valutando come poter rifare il carrello dell'asse X in caso di rottura dello stesso per le vibrazioni o in caso di rottura delle chiocciole in polimero.
Stavo pensando ad un sistema con doppia chiocciola SFU1204 in modo tale da creare un precarico ed avere maggiore precisione (in teoria) così da annullare il più possibile quel (poco) backlash che le viti cinesi possono avere.
Cuscinetti SCS25LUU (o i SCSW25 di cnc store) con sfu cinese. Dovrei recuperare anche altri cm di corsa in questo modo! :O
Piastre alluminio da 15mm
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Rispondi

Torna a “Retrofitting”