Motori stepper per pantografo

Conversione di macchine utensili tradizionali (torni, fresatrici, ecc.) in CNC e aggiornamento di macchine già CNC.
Rispondi
pinko12007

Re: Motori stepper per pantografo

Messaggio da pinko12007 » sabato 31 marzo 2018, 23:59

Io ritengo che una macchina destinata ad un uso professionale meriti un controllo di tipo professionale.
Magari portando la potenza su valori leggermente più' alti. In questo modo la spesa sara' piu' alta ma avrai anche un sistema piu' affidabile. Un sistema driver servo brushed o brushless " industriale" si può' trovare con 600/1000 euro ed altrettanto per un controllo base, kflop csmio o altri.
In alternativa puoi trovare materiale usato sulla baia

scj

Re: Motori stepper per pantografo

Messaggio da scj » domenica 1 aprile 2018, 0:17

La decisione finale spetta a lui ma partire con la richiesta per montare dei banali stepper da 50 euro ed arrivare a consigliare azionamenti da 10 o 20 volte l'idea (economica) iniziale, mi sembra portare il tutto fuori strada.
C'è il mondo tra questi due estremi...

pinko12007

Re: Motori stepper per pantografo

Messaggio da pinko12007 » domenica 1 aprile 2018, 9:07

Infatti io ho' espresso il mio parere personale, in base alla mia esperienza di manutentore industriale.
Se la tua macchina non ha'problemi a stare ferma alcuni giorni in attesa di ricambi oppure ti puoi permettere di buttare materiale sbagliato a causa di perdita di passi non ci sono problemi, puoi montare componenti da pochi euro, altrimenti ti devi rivolgere su materiali piu' affidabili e precisi ed ovviamente piu' costosi.
Altrimenti per quale motivo si spendono migliaia di euro per motori ed azionamenti se con poco per un cinese otterremmo lo stesso scopo?
Anch'io mi sono posto questa domanda quando ho' smontato lo stepper che ho' Sul mercatino e sulla baia ho' visto il suo prezzo.
La risposta di chi lo usava era che visto il prezzo del particolare che assemblava quella macchina, oltre 2000 euro, non si potevano permettere errori.
Sicuramente la decisione finale spetta a lui che compnosce la macchina e cosa vuole ottenere come risultato e spesa

lelef
Senior
Senior
Messaggi: 806
Iscritto il: domenica 9 settembre 2007, 19:14
Località: Frejus

Re: Motori stepper per pantografo

Messaggio da lelef » domenica 1 aprile 2018, 10:20

se opti per i cinesi cerca bene su siti di e commerce cinesi perche' il costo e' esattamente la meta' di quello che hai riportato, se ci fosse dogana la paghi dalla cina come dagli states ma l'importo base comunque cambia di molto.
l'assistenza per questi prodotti e' quasi zero ,trovi piu' info e aiuti sui forum ma e' il rovescio della medaglia del prezzo cosa peraltro che si riflette pari pari anche su prodotti piu' economici come gli stepper .
con un'accoppiata motori driver ti togli il mal di testa e il grosso dei problemi dei settaggi ,segui le specifiche e ti preoccumi sostanzialmente della massa da muovere per calibrare i limiti di accelerazione ,quelle macchine in genere non sono fulmini quindi c'e' poco da preoccuparsi.
un closed loop di questo tipo non ha nessun bisogno di controlli piu' sofisticati di uno stepper per godere in piu' di tutti i suoi vantaggi, se l'azionameto va in errore abilita un segnale emergenza perfettamente e semplicemente gestibile via parallela da qualsiasi programma in modo che la macchina si fermi e una volta resettata l'emergenza riparta dal punto in cui si e' fermata salvando il pezzo.
quindi con 2 azionamenti un alimentatore e un pc con porta parallela hai il sistema completo
per il programma per controllarla ad es:linuxcnc con la configurazione base stepper ti fa gia' muovere decentemete la macchina con settaggi minimi,linuxcnc ha dei plug in per generare sagome ripetere pezzi identici in posizioni diverse che non necessitano nemmeno di scrivere una riga di gcode ,ci sono pure in giro vecchi programmi cnc che girano in dos e alcuni programmi win discontinui creati da appassionati che hanno gia' integrata la possibilita' di generare forme base e ripetitive in modo molto intuitivo.
Tutti questi programmi sono gratuiti poi ci sono i commerciali

poi i rapporto costi benefici a livello produttivo e' un discorso non da poco e lo devi valutare tu
Nel mio piccolo molti anni fa mi feci la prima cnc che poi mi servi' per innumerevoli altre cose a cui non avrei mai pensato con materiale base spendendo poco per un lavoro molte semplice, stupido e ripetitivo,lavoro per il quale pero' chi me lo faceva prima mi chedeva una cifra per me alta ma per lui risicata visto che doveva ammortare una macchina dal costo molto elevato, erano a seconda del periodo da 200 a 600 pezzi al mese, mi fossi preso una macchina come la sua per ammortare i costi avrei dovuto lavorare anche conto terzi! con la mia baracchetta ho fatto quello che mi serviva in meno tempo ,senza dovermi scusare col cliente finale per ritardi non dipendenti da me! con un costo enormemente piu' basso e i pezzi sbagliati erano per assurdo meno ,erano meno perche' chi mi faceva i pezzi lavorando di fretta e fregandosene un po del semilavorato di partenza ogni tanto lo caricava in macchina con l'orienrtamento sbagliato,si dimenticava dove fare lo zero pezzo ecc insomma prevalentemente errori umani, a mio parere quindi oltre una certa cifra il valore della macchina mai arrivera' a compensare la professonalita' di chi la usa.
Tornio Grazioli Dania retrofittato, Fresatrice Grazioli 1.5 retrofittata, cnc autocostruita nel 1998 ,rettifica piana Glia, Trapano Titex Milano
Pressa ,Troncatrici a disco e alternativa e piano di riscontro di marchio sconosciuto
Gioco con macchine e moto di modellismo e non da 1,5cc agli 8000cc

scj

Re: Motori stepper per pantografo

Messaggio da scj » domenica 1 aprile 2018, 10:38

pinko12007 ha scritto:Infatti io ho' espresso il mio parere personale, in base alla mia esperienza di manutentore industriale.
Se la tua macchina non ha'problemi a stare ferma alcuni giorni in attesa di ricambi...
Se uno approda a cnc italia probabilmente ama il DIY (o selfmade/fatto da se se il termine piace di più) :mrgreen:

pinko12007

Re: Motori stepper per pantografo

Messaggio da pinko12007 » domenica 1 aprile 2018, 18:19

Il " far da se'" non implica obbligatoriamente l' utilizzo di materiale " economico"
Si possono fare realizzazioni di tipo hobbistico utilizzando materiale di provenienza professionale.
Una persona con poca dimestichezza con certe applicazioni deve avere chiaro i pro e i contro di una particolare applicazione

borelg
Newbie
Newbie
Messaggi: 9
Iscritto il: lunedì 26 marzo 2018, 18:40

Re: Motori stepper per pantografo

Messaggio da borelg » lunedì 9 aprile 2018, 17:16

Buonasera a tutti,

grazie mille delle vostre risposte e dei vostri consigli.
Mi scuso subito per la latenza nel rispondere ai vostri messaggi.

La macchina in questione avrà un utilizzo professionale, quindi curare l'affidabilità del sistema è importante.
Contemporaneamente, la spesa per i componenti deve essere in qualche maniera limitata (circa 2000€). Con una spesa compatibile con il budget mi piacerebbe riuscire ad acquistare:
- 2 motori
- 2 azionamenti
- Motion Controller basato su PLC
- Alimentatore
- Pulsanti, cavi, finecorsa ecc.

Al sistema verrà poi affiancato un PC che comunicherà con il motion controller tramite rete Ethernet.

Ho pensato inizialmente di dirigermi verso un sistema stepper perchè la potenza in gioco molto ridotta e la semplicità del sistema potrebbero essere state soddisfatte da tale tecnologia.
Poi, alcuni di voi mi hanno fatto notare che i motori stepper (ed in generale i sistemi a catena aperta) potrebbero generare problemi difficili da prevedere.
Così ho iniziato ad indagare soluzioni basate su motori brushless con encoder integrato. Ho considerato i Leadshine come mi è stato suggerito; dall'Italia è possibile acquistare il seguente kit per circa 500€:

- 2* Motore Brushless Leadshine BLM57090
- 2* Controller per BLDC motor ACS806
- 2* Kit cavi encoder
- 2* Kit cavi motore

Per quanto riguarda la parte di Motori + Azionamento penso di poter spendere fino al doppio. Quindi mi chiedo se esista una soluzione che a fronte di una spesa maggiore comporti un aumento dell'affidabilità del sistema in termini di ore di lavoro.

Per curiosità, ed anche per chiedervi un feedback in merito, pensavo di utilizzare questo motion controller: http://rosettacnc.com/it/scheda-rosettacnc.html
rosettacnc-board-a_01.jpg
[L'immagine è stata reperita al seguente link: http://rosettacnc.com/it/scheda-rosettacnc.html]

I vantaggi sono:
- avere un software dedicato piuttosto semplice da utilizzare per le operazioni base e per l'esecuzione di programmi G-Code
- integrare un'interfaccia Modbus che mi permette di visualizzare coordinate e dati direttamente sulla macchina (oltre che sul PC) attraverso un sistema a microcontrollore che sto sviluppando.

Rimango in attesa dei vostri preziosi feedback e vi ringrazio ancora!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

billielliot
Senior
Senior
Messaggi: 1748
Iscritto il: martedì 16 ottobre 2007, 23:23
Località: Trezzo sull'Adda

Re: Motori stepper per pantografo

Messaggio da billielliot » martedì 10 aprile 2018, 15:14

Ciao borelg,

[ironia ON]

non saprei se la Rosetta sia affidabile.

Bisognerebbe sentire l'utente shineworld che sembrerebbe capirne un pochino di questa scheda e forse l'ha anche provata.

[ironia OFF]

Ciao :-)

Mauro
Amat victoria curam

Avatar utente
shineworld
Senior
Senior
Messaggi: 662
Iscritto il: venerdì 18 marzo 2016, 9:44
Località: Vicenza
Contatta:

Re: Motori stepper per pantografo

Messaggio da shineworld » martedì 10 aprile 2018, 16:54

Borelg,
come parte del team di sviluppo della scheda RosettaCNC sono di parte e non è elegante esprimere giudizi sul prodotto in questo luogo.

Mi sono iscritto a questo forum per meglio comprendere le esigenze di questa tipologia di utulizzatori, raccogliere idee per features da aggiungere, supportare gli utenti e presentare gli sviluppi del prodotto stesso.

Se hai domande su RosettaCNC puoi scriverle qui o direttamente all'email di supporto.

borelg
Newbie
Newbie
Messaggi: 9
Iscritto il: lunedì 26 marzo 2018, 18:40

Re: Motori stepper per pantografo

Messaggio da borelg » mercoledì 11 aprile 2018, 0:51

Interessante, non immaginavo di trovare uno degli sviluppatori della scheda su questo forum.
Beh dai brevi contatti e dalla documentazione mi sembra una soluzione interessante per la mia applicazione.
In particolare, trovo molto utile l'interfaccia MODBUS per la lettura delle variabili ed il fatto che abbiate già sviluppato un software di controllo lato PC.
Se poi ci fosse anche la possibilità di controllare completamente la scheda tramite MODBUS, allora aggiungerebbe ancora più valore per l'applicazione che ho in mente.
Grazie mille della disponibilità, non ho domande specifiche riguardo la scheda. Mi chiedevo se ci fossero altri utenti del forum ad averla utilizzata e che volessero condividere la loro esperienza.

Lato motori, cosa ne pensate della soluzione basata sui Leadshine? Spendendo qualche centinaio di euro in più si riuscirebbe veramente ad avere un sistema più affidabile nel tempo?

Vi ringrazio ancora per i vostri consigli ed il vostro tempo.

Avatar utente
shineworld
Senior
Senior
Messaggi: 662
Iscritto il: venerdì 18 marzo 2016, 9:44
Località: Vicenza
Contatta:

Re: Motori stepper per pantografo

Messaggio da shineworld » mercoledì 11 aprile 2018, 8:23

Bene, allora elenco brevemente le funzionalità di comunicazione della scheda.
Son conscio che all'hobbista non interessano questi aspetti ma per chi come lei è interessato all'integrazione del sistema possono essere di aiuto.

La scheda, attualmente, può essere raggiunta tramite un indirizzo IP e 3 porte dedicate oppure tramite connettore seriale (con interfaccia USB<->RS232/485 optoisolate o Bluetooth di nostra produzione).

Due porte IP danno accesso diretto al sistema, quindi stato CPU, parametri, stati interni, comandi, etc.

Stessa cosa per la porta seriale (velocità max 115200). Essa usa un connettore micro-usb ma deve essere usata in accoppiata con delle interfacce di nostra produzione che fanno da convertitore opto-isolato verso il mondo PC o tramite una scheda di conversione in Bluetooth).

Questi tre sistemi comunicano tramite una SDK per Windows, Linux e MacOSX, Android, etc.

Fanno inoltre parte di un sistema di teleassistenza/telecontrollo che permette di raggiungere la scheda ovunque sia, anche dietro NAT, usando nostri server di remotazione e senza quindi dover richiedere installazioni extra di VPN e similari.

Uno di questi IP:port è usato dal programma RosettaCNC mentre gli altri sono a disposizione per l'integrazione della scheda nel sistema azienda (Industria 4.0 o per la creazione di un proprio programma personale di controllo scheda).

Un'altra porta IP è stata dedicata allo SLAVE Modbus che attualmente lavora solo come accesso in lettura ma se ce ne sarà richiesta aggiungeremo la possibilità di scrivere parametri e richiedere comandi. Questo protocollo è di semplice implementazione e permette di attaccare alla scheda pannelli HMI che già supportano il protocollo ModBus. Noi produciamo anche pannelli HMI che si integrano direttamente tramite seriale al dispositivo senza usare il protocollo Modbus ma direttamente alla scheda tramite protocollo proprietario.

Avatar utente
turbina
God
God
Messaggi: 4912
Iscritto il: domenica 19 novembre 2006, 14:34
Località: Paese TREVISO
Contatta:

Re: Motori stepper per pantografo

Messaggio da turbina » mercoledì 11 aprile 2018, 14:18

Ti rendi conto Silverio che parli troppo tecnico, devi magari toccare meno punti ma spiegarli con parole piu potabili :)
Fresa CNC ISEL Gantry027, Tornio CNC DM3000, 3DP PrusaI3.

Avatar utente
shineworld
Senior
Senior
Messaggi: 662
Iscritto il: venerdì 18 marzo 2016, 9:44
Località: Vicenza
Contatta:

Re: Motori stepper per pantografo

Messaggio da shineworld » mercoledì 11 aprile 2018, 14:51

Maurizio hai ragione e chiedo venia agli utenti del forum.

Per quanto deduco dal contenuto del post iniziale borelg non è proprio a digiuno​ delle tecnologie in gioco, se vorrà approfondire ha l'email del supporto scheda.

Rispondi

Torna a “Retrofitting”