driver alimentati dalla rete 220 o convenzionali ?

Conversione di macchine utensili tradizionali (torni, fresatrici, ecc.) in CNC e aggiornamento di macchine già CNC.
antonio 65
Junior
Junior
Messaggi: 72
Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 0:41
Località: villorba tv

Re: driver alimentati dalla rete 220 o convenzionali ?

Messaggio da antonio 65 » venerdì 11 maggio 2018, 0:08

ciao ,grazie per il consiglio, ora sto pensando alla scheda di controllo, in modo che possa canbiare lo stato dei pin per lavorare in manuale, ed il volantino del asse z sara' tolto per esere sostituito dal motore, in poche parole l' asse z dovra essere sempre alimentato anche lavorado in manuale. avevo pensato alla scheda di fiser altro non saprei anche perche' dovro rivolgermi alle conpetenze di un tecnico per un serio cablaggio, ho quasi finito l'asse x-y con viti a ricircolo thk di grado 5 che costano una follia , e che per tornirle ho consumato un po' di plachette rivestite ed un' infinita pazzienza e sconsiglio vivamente di farlo con un tornio hobbistico. e visto che sono partito con delle viti di qualita' sarebbe assurdo mettere un' elettronica scadente anche perche' la macchina se lo merita. un grazie a tutti

antonio 65
Junior
Junior
Messaggi: 72
Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 0:41
Località: villorba tv

Re: driver alimentati dalla rete 220 o convenzionali ?

Messaggio da antonio 65 » venerdì 11 maggio 2018, 0:19

supporti cuscinetti e volantino finiti manca una brunitura a freddo
20180422_192410.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

antonio 65
Junior
Junior
Messaggi: 72
Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 0:41
Località: villorba tv

Re: driver alimentati dalla rete 220 o convenzionali ?

Messaggio da antonio 65 » venerdì 11 maggio 2018, 1:02

grazie scj e' tutto vero quello che dici, che alla fine delle cose , l'importante che soddisfino le mie esigenze , il problema e' che c'e moltissimo materiale in commercio ed io non so nulla di elettronica tranne che avvolgere solenoidi e metterci un condensatore comunque sono senpre piu convinto di chiamare leadschine per driver em882 oppure em806 se sono conpatibili con motori senza encoder e magari in futuro montare delle righe ottiche e per la scheda di controllo puoi consigliarmi? RINGRAZIO DI TUTTO E SCUSATE SE NON PARLO IN PAROLE TECNICHE

scj

Re: driver alimentati dalla rete 220 o convenzionali ?

Messaggio da scj » venerdì 11 maggio 2018, 6:27

Dove chiami leadshine? La ditta dovrebbe essere americana/cinese.
Al tempo li contattai e mi dissero che avevano un rivenditore in italia. Contattato questo scappai a gambe levate visto il preventivo che mi fecero.
Rivolgiti al mercato orientale per portare a casa i loro prodotti a prezzi buonissimi.
Non ho capito cosa intendi con cambiare lo stato del pin. O, meglio, credo di aver capito ma non ho capito perché ti servirebbe. Spiegati

Ps: i drivers nati per motori con encoder non possono funzionare senza. Vanno in errore. A meno che non abbiano una funzione che esclude il segnale di posizione per farli funzionare come drivers open loop. Cosa che comunque non avrebbe senso fosse possibile.

antonio 65
Junior
Junior
Messaggi: 72
Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 0:41
Località: villorba tv

Re: driver alimentati dalla rete 220 o convenzionali ?

Messaggio da antonio 65 » venerdì 11 maggio 2018, 11:44

grazi scj mi fa piacere parlare con te perche' ho visto che sei preparato e serio.. in quanto cambiare lo stato dei pin, mi riferivo al tuo video con la simil fervi dove hai fatto anche la prova per l' assorbimento motori , praticamente io dovrei avere l'asse z sempre alimentato perche' togliero' il volantino e se dovro' lavorare in manuale non potro' muoverlo. non so se si puo' fare. o forse sto dicendo delle sciochezze? poi avevo pensato a una scheda di fiser o colibri altro non saprei puoi consigliarmi? comunque andro' a lavorare alluminio 7075 e piccoli pezzi in ferro dolce .. poi ho letto che un utente aveva telefonato in usa e la spedizzione partita dall'orinte grazie ancora buona giornata

scj

Re: driver alimentati dalla rete 220 o convenzionali ?

Messaggio da scj » venerdì 11 maggio 2018, 12:19

Il mio trapano fresa lo ho usato molto e, alla fine, non ho mai fresato in manuale scollegando l'elettronica. I lavori "manuali" li ho sempre eseguiti con mach attivo e muovendo gli assi con le frecce o un pendant. Della serie: se ho già i motori che muovono la macchina perché rompermi le scatole con i volantini?
Con il vantaggio che pur non avendo nella macchina un visualizzatore, con i dro di mach si riesce a muoversi alle quote di interesse con molta facilità. Sia con le frecce sia dando comandi G.
Per farla breve: se dovessi rifarla toglierei completamente i volantini e lascerei la macchina solo in modalità cnc.

Per la scheda di interfaccia mi pare tu abbia le idee un po' confuse. O, meglio, stai parlando di due prodotti che per tipologia sono molto lontani gli uni dagli altri. Scheda fiser su parallela se vuoi usare un programma tipo mach3, linuxcnc, kellycam ecc ecc, colibri se vorrai usare il loro software.

antonio 65
Junior
Junior
Messaggi: 72
Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 0:41
Località: villorba tv

Re: driver alimentati dalla rete 220 o convenzionali ?

Messaggio da antonio 65 » venerdì 11 maggio 2018, 21:49

ciao scj.. ecco vedi? tu ,in un paio di mesaggi mi hai gia' schiarito le idee. non sapevo che colibri fosse una cosa a parte, e non sapevo neanche che con i dro di mach 3 si potesse muoversi alle quote di interesse. in quanto al tastierino ci avevo gia' pensato, ma non ero sicuro che si potesse anche lavorare , ora per me le cose si sono semplificate , praticamente mi hai detto quello che speravo si potesse fare nel mio caso. grazie ancora. oggi ho guardato il sito e in america (california) c'e la sede di leads... in piu' ci sono tutti i loro rivenditori in europa, compreso l'italia pero' non credo che sia come comprare in oriente . lunedi provo a telefonare in ( california) e vedro' il da farsi ,ora dovro' capire che scheda su parallela grazie ancora ho ancora foto ele mettero' appena ridimensionate

Avatar utente
danieleee
Senior
Senior
Messaggi: 2868
Iscritto il: lunedì 8 marzo 2010, 22:38
Località: Borgo Vercelli

Re: driver alimentati dalla rete 220 o convenzionali ?

Messaggio da danieleee » venerdì 11 maggio 2018, 22:47

Se stai parlando di leadshine, io ai tempi li presi su sorotec.de

scj

Re: driver alimentati dalla rete 220 o convenzionali ?

Messaggio da scj » sabato 12 maggio 2018, 7:55

Se chiami in California immagino tu abbia conoscenza di questo modo di procedere (il contatto diretto con la ditta) . E buona conoscenza della loro lingua.
Nel loro sito, a memoria, era possibile acquistare dei "samples" che però, a conti fatti al tempo, costavano parecchio di più da ciò che si trova su AliExpress.
Con la certezza (e lo hai confermato pure il tuo amico) che dalla California non parte nulla, parte tutto comunque dalla Cina.
Vedi cosa ti dicono in caso valuta l'acquisto (se hai fretta e non ti interessa spendere qualcosa in più) dai rivenditori europei come consigliato da danielee.
Considera che dall'oriente puoi avere il materiale anche in 3/4 giorni con spedizione veloce altrimenti va via il solito mesetto.
Lo shop di cnc Italia non ha nulla? Adesso butto l'occhio...

antonio 65
Junior
Junior
Messaggi: 72
Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 0:41
Località: villorba tv

Re: driver alimentati dalla rete 220 o convenzionali ?

Messaggio da antonio 65 » sabato 12 maggio 2018, 13:50

ciao mi sembra di aver capito che hanno una che parla l'italiano , e comunque si, parte tutto dalla cina, macredo ce loro preferiscono mandarti dai suoi rivenditori. ( e non e' il caso) per i motori ci sono da cnc shop e a pesarci bene non sarebbe male per i driver ci sono della serie dm ed io vorrei gli em806 o gli am882 che da zapp. ci sono squsate e' tardissimo devo andare al lovoro grazzie danielee grazie scj

scj

Re: driver alimentati dalla rete 220 o convenzionali ?

Messaggio da scj » sabato 12 maggio 2018, 14:44

I dm860 sono paragonabili agli AM882. Cambia solo la corrente massima erogabile (6 amp contro 8.2) e il fatto che gli am882 hanno il rilevamento di stallo motore (che funziona solo sopra i 300 rpm però), funzione che non mi ha assolutamente cambiato la vita e tutto sommato poco utile.

PS : ho visto che sei di Villorba :wink:

antonio 65
Junior
Junior
Messaggi: 72
Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 0:41
Località: villorba tv

Re: driver alimentati dalla rete 220 o convenzionali ?

Messaggio da antonio 65 » sabato 12 maggio 2018, 22:34

ciao si sono da villorba, ho uno studio di tauaggi , pero' riparo e costruisco le macchine da tattoo, la fresa in cnc mi serve per costruire i telai in ergal poi ci andra' 2 solenoidi da 4 hom praticamente e' lo stesso funziona mento di un campanello, i nuclei e l'armature li faccio in ferro dolce che dopo le lavorazioni gli faccio un trattamento termico per eliminare le tensioni, e dal momento che comincio ad avere problemi di vista , vorrei prepararmi per il futuro e fare assistena e manutenzione delle macchine, visto che adesso ci sono piu' studi di tatuaggi che abitanti. io ho cominciato negli anni 80 pero' lavoravo nella carpenteria per la chimica e farmaceutica. ed ho mantenuto la passione fer lavorare con le macchine utesili a casa mia la maggior parte dei tatuatori sono bravi con il disegno, pero' non conoscono come funziona e come settare una macchina per cui alla fine finiscono per distruggerla

Avatar utente
turbina
God
God
Messaggi: 5110
Iscritto il: domenica 19 novembre 2006, 14:34
Località: Paese TREVISO
Contatta:

Re: driver alimentati dalla rete 220 o convenzionali ?

Messaggio da turbina » domenica 13 maggio 2018, 22:18

Se scegli per un Driver CL Close Loop o un Driver alimentato a tensione di rete cerca di comprare un kit completo Driver+Motore, è meglio
Fresa CNC ISEL Gantry027, Tornio CNC DM3000, 3DP PrusaI3.

antonio 65
Junior
Junior
Messaggi: 72
Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 0:41
Località: villorba tv

Re: driver alimentati dalla rete 220 o convenzionali ?

Messaggio da antonio 65 » lunedì 14 maggio 2018, 11:34

ciao ancora non sono sicuro per driver alimentati dalla rete , il costo e' un po' ecessivo, il mio orientamento sarebbe su un loop aparto driver leads..... em806 nema 23---24 3nm 4-5a per xy e nema 34 7nm 6a per z, ma anche loop chiuso sarebbe interessante , ora sto valutando dove comprare. proprio oa mi e' arrivata una mail da leadschine america, ieri sera pero' avevo scritto in cina.! boo? i prezzi sono piu o meno come quelli europei... un nema23 45 dollari, nema 34 89 dollari, e un driver em 806 115. credo che staro' in europa! per la scheda di controllo ancora non so, vorrei usare mach3 se hai dei consigli sono ben acetti grazie. sei di paese?

Avatar utente
danieleee
Senior
Senior
Messaggi: 2868
Iscritto il: lunedì 8 marzo 2010, 22:38
Località: Borgo Vercelli

Re: driver alimentati dalla rete 220 o convenzionali ?

Messaggio da danieleee » lunedì 14 maggio 2018, 11:55

Io prenderei questa...
https://en.cs-lab.eu/product/csmioip-m- ... onnectors/
È sia compatibile con Mach3 che con Mach4.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Rispondi

Torna a “Retrofitting”