Consumo saldatrice

Descrizione, problemi, tecniche, macchine, accessori e tutto ciò che riguarda le varie tipologie di saldatura, quali: MMA-TIG-MIG/MAG, etc.
Rispondi
Latar
Newbie
Newbie
Messaggi: 9
Iscritto il: sabato 29 ottobre 2016, 18:58

Consumo saldatrice

Messaggio da Latar » martedì 15 novembre 2016, 17:59

Salve ragazzi. sono in procinto di prendere una saldatrice da tenere in casa per fare vari lavori di riparazione e costruzione. Ero quasi sicuro riguardo al modello, ma forse ho fatto i conti senza l'oste... avendo un contatore da 3 kw, devo considerare il consumo di corrente per non far saltare il contatore quando la uso per un po' di tempo.
Volevo prendere una Stel max 161, ma leggo che ha un consumo di 3.8kva ( c'è scritto real power 30% 3.8Kva). La dicitura Kva non l'avevo mai vista. Io di elettricità non so nulla. Qualcuno potrebbe dirmi se il mio contatore regge questa saldatrice oppure mi può indicare come valutare il consumo di corrente per le saldatrice ? Non vorrei fare l'acquisto e poi non poterla usare per colpa del contatore.

lupetto88
Newbie
Newbie
Messaggi: 27
Iscritto il: venerdì 4 novembre 2016, 11:23

Re: Consumo saldatrice

Messaggio da lupetto88 » martedì 15 novembre 2016, 18:20

Ciao, secondo me se sei sotto i 160 A vai tranquillo, poi considera che comunque il contatore consumerà più di 3kw se saldi con più di 160 A.quindi se esempio compri una saldatrice da 250A ma Comunque la usi sempre a 80A con elettrodi da 2,5 non consumerà mai il max e quindi sei di gran lunga coperto con il contatore di 3kw

Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk

Latar
Newbie
Newbie
Messaggi: 9
Iscritto il: sabato 29 ottobre 2016, 18:58

Re: Consumo saldatrice

Messaggio da Latar » martedì 15 novembre 2016, 20:35

ok, però non vorrei prendere una macchina da mille potenzialità e non poterle sfruttare perchè non ho abbastanza corrente. cioè ad esempio se mi capita di usare la macchina al massimo salta il contatore? come faccio a valutare se una saldatrice è adeguata al mio contatore?

lupetto88
Newbie
Newbie
Messaggi: 27
Iscritto il: venerdì 4 novembre 2016, 11:23

Re: Consumo saldatrice

Messaggio da lupetto88 » mercoledì 16 novembre 2016, 8:52

Se la usi al Max magari salta si il contatore. Ma usare una macchina da 180-200A al Max significa saldare con elettrodi da 3,5-4 che di solito non si usano..considera che se prendi una macchina con più di 160 A al max avrai dei problemi con il contatore che scatta..però dall altro lato se prendi una macchina Con esempio 180-200A non la sfrutterai mai al max e quindi non sarà mai sotto stress con tutti i benefici.

Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk

CamminoLibero
Newbie
Newbie
Messaggi: 38
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 17:17

Re: Consumo saldatrice

Messaggio da CamminoLibero » mercoledì 16 novembre 2016, 10:43

Ciao onestamente non conosco la Stel max 161, ma devi tener presente che i i 3kw come sono? Hai sicuramente frigo luci... quindi non sono effettivi e fin qui possiamo starci dentro ma se in quel momento hai in aggiunta la lavatrice che va e magari anche la stufetta e TV 55 al plasma ciao...
Inoltre devi considerare di non utilizzare cavi molto lunghi 3/4 mt. se ti fai una prolunga da 20 mt il consumo si alza.
Quello che ti posso dire che la Esab 180 inverter va benissimo e puoi comodamente utilizzarla con i 3kw di casa, gia ampliamente testata, e posso dirti che ci puoi fare di tutto con elettrodo o qualche puntatina TIG light.
Tengo a precisarti che sui 3kw devi avere o i cavi suoi
Qui la trovi gia completa di massa e pinza è al miglior prezzo sul web e risparmi almento 100 euro, e ti porto a casa una macchina semi professionale al prezzo di una hobbistica.

https://goo.gl/EOJdN9

Per quanto riguarda gli elettrodi posso dirti che fino al 2,5 lavori bene, per misure superiori eviterei perche la macchina non lavora bene e anche se il contatore tiene la macchina lavora sotto stress.

ciao.

TIRZAN
Senior
Senior
Messaggi: 2485
Iscritto il: sabato 27 luglio 2013, 16:54
Località: AQ

Re: Consumo saldatrice

Messaggio da TIRZAN » mercoledì 16 novembre 2016, 12:15

di solito si comprano le saldatrici con potenza max superiore a quella che poi sarà quella effettivamente utilizzata per lavorare.
al 90% userai la saldatrice con elettrodi da 2,5mm e non più di 110-120A.

magari ti può capitare di tirare dei basici anche da 3,2mm a 150A però per me saresti già al limite, più che altro come tempo di esecuzione della saldatura (il parametro duty cycle che trovi nelle specifiche)
se usi una 160A max alla potenza max lo puoi fare ma solo per pochi minuti

per dire io lavori di riparazione fatti con basici da 3,2mm li faccio con una CEA trifase da 250A max.....posso fare anche un cordone continuo usando tutto l'elettrodo senza che la saldatrice vada in protezione perchè non lavoro a 250A ma intorno alle 160-170A

Avatar utente
Nemo_12345
Newbie
Newbie
Messaggi: 36
Iscritto il: sabato 10 dicembre 2016, 21:28
Località: Padova

Re: Consumo saldatrice

Messaggio da Nemo_12345 » domenica 11 dicembre 2016, 11:21

Latar ha scritto:Salve ragazzi. sono in procinto di prendere una saldatrice da tenere in casa per fare vari lavori di riparazione e costruzione. Ero quasi sicuro riguardo al modello, ma forse ho fatto i conti senza l'oste... avendo un contatore da 3 kw, devo considerare il consumo di corrente per non far saltare il contatore quando la uso per un po' di tempo.
Allora,

La dicitura KVA sta per Kilo-VoltAmpere. In regime alternato (tensione sulle prese che si trovano a casa) generalmente non vale la regola P = V*I, dove P è la potenza in W e V è la tensione e I è la corrente assorbita.
Vale, invece la regola che P = V*I*cos(fi), dove cos(fi) è una grandezza compresa tra 0 e 1.
Da addizionare a questa potenza P, detta potenza reale, c'è Q, che è la potenza reattiva/induttiva, che vale Q = V*I*sin(fi).
La somma vettoriale delle due, ti da i volt-Ampere. Per comodità, possiamo dire che volt-Ampere = V*I
Qual è il vantaggio dei volt-ampere? Che due grandezze espresse in Volt-Ampere, si possono chiaramente sommare in maniera lineare. Perciò se hai due carichi, uno che assorbe 1KVA, e uno che ne assorbe 2KVA, la potenza a monte deve essere da 3KVA.

Nota: il 30% che vedi, è il duty cicle: vuol dire che la puoi usare per un massimo di 3 minuti su un totale di 10 minuti (altrimenti la bruci, o va in protezione termica). A conferma di ciò, vedi che ti scrivono a lato la temperatura e non è un caso che a temperature più basse il dutyCicle aumenta...

Per rispondere alla tua domanda:
La Stel max 161, come descritto consuma 3.8KVA, perciò, sapendo che il cos(fi) è di 0,8 => 3,04 KW. Direi che siamo un po oltre il limite.O meglio: sicuramente ti portà dare problemi quando la usi al massimo, non prima... Loro, riportano anche che la corrente effettiva è di 16A, ma non escludo (anzi, quasi sicuramente) la saldatrice assorbirà molto di più in fase di accensione, rischiando che di fatto le protezioni della linea (magnetotermico in casa) salti.
So, di per certo, che i contatori possono reggere fino al 20% in più di sovraccarico (poi, l'enel ti stacca il contatore e ogni volta che lo fai, ti fa pagare di più, anche il sovraccarico), ma considerando che siamo li per li... Diciamo che puoi far andare la saldatrice senza problemi nel 90% dei casi, ma se vai su di corrente NON devi avere nient'altro attaccato in casa. Rimane da testare cosa succede al massimo delle sue capacità e non è detto che non dia problemi, anzi: sicuramente ne darà. Purtroppo le saldatrici son carichi estremamente variabili e possiamo solo dare un interpretazione di massima.

Leggendo poi cosa c'è scritto sul manuale d'uso, riportano che la corrente massima assorbita al primario è di 40A, ma detta così, non dice molto, probabilmente è la corrente di spunto? Non ne ho idea... Fattostà che se è vero che assorbe 40A in accensione, c'è da spararsi: tiri delle cannonnate nel tuo impianto elettrico, perciò preparati a luci che sfarfallano ecc ecc.
Ultima modifica di Mangusta il martedì 22 dicembre 2020, 19:23, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: riduzione citazione

pioppiny
Newbie
Newbie
Messaggi: 3
Iscritto il: venerdì 18 dicembre 2020, 9:47

Re: Consumo saldatrice

Messaggio da pioppiny » venerdì 18 dicembre 2020, 10:30

Ciao,
scusate se rispolvero questa vecchia discussione,
sono in procinto di acquistare una saldatrice mma simile e alla luce di quanto detto
mi sono sempre chiesto come fà la normale presa shuko da 16A che hanno le monofase a reggere dei picchi superiori (anche del doppio?)?

raunarde
Junior
Junior
Messaggi: 109
Iscritto il: sabato 25 settembre 2010, 21:46
Località: varese

Re: Consumo saldatrice

Messaggio da raunarde » sabato 19 dicembre 2020, 18:42

Il picco è di qualche millisecondo, quindi regge benissimo, non scalda e fonde il cavo. poi se consideri che in un cavo schuko da 16A normalmente usano i fili da 1,5mm2... è detto tutto, solo che il cavo al max è 2 metri quindi su una tratta così corta non scalda abbastanza. Se la usi alla max potenza per 10 minuti anche il cavo sarà bello caldo insieme al ferro che hai saldato. Normalmente non usi mai la massima potenza ma sei intorno al 60% con un elettrodo da 2,5mm

Parlo per una saldatrice di medie dimensioni non una piccolina.

pioppiny
Newbie
Newbie
Messaggi: 3
Iscritto il: venerdì 18 dicembre 2020, 9:47

Re: Consumo saldatrice

Messaggio da pioppiny » martedì 22 dicembre 2020, 18:58

d'accordo credo di aver capito, grazie mille!

Rispondi

Torna a “La Saldatura e sue tecniche”