Consigli prima saldatrice TIG

Descrizione, problemi, tecniche, macchine, accessori e tutto ciò che riguarda le varie tipologie di saldatura, quali: MMA-TIG-MIG/MAG, etc.
Rispondi
galimau
Newbie
Newbie
Messaggi: 4
Iscritto il: lunedì 11 maggio 2020, 16:04

Consigli prima saldatrice TIG

Messaggio da galimau » martedì 12 maggio 2020, 9:27

Buongiorno a tutti, sono alla ricerca di un consiglio per l'acquisto di una saldatrice TIG.
Ho già una saldatrice a elettrodo della saf-fro, ma volevo una macchina per la saldatura di materiali sottili (al momento la prima cosa che dovrei fare sarà INOX attorno al mm di spessore) come prezzo non vorrei salire troppo e vorrei stare attorno ai 650-700€ per la saldatrice ma se si può stare sotto tanto meglio.

Ho cercato un po' di informazioni sia qua che altrove, ma comunque alcuni dubbi mi restano.

Le macchine su cui sarei più orientato sono:
Buddy Tig 160 (molto basica come macchina ma comunque ha tutte le funzioni principali, e la corrente può essere regolata dai 5A)
GYS TIG 168 DC HF (ha qualche funzionalità in più come il pulsato che potrebbe venir comodo sull'inox sottile, anche se la corrente minima è di 10A)
Entrambe credo possano fare al caso mio e non mi dispiace avere un marchio conosciuto dietro.

Poi tra le macchine che ho visto ci sarebbe la tigmig TM 200 digital alu ac/dc che offre talmente tante funzionalità ad un prezzo interessante che stando alla sola scheda tecnica avrebbe dovuto estirpare tutti gli altri concorrenti dal mercato nella sua fascia di prezzo, ma ovviamente qualche dubbio sull'affidabilità nel lungo periodo mi viene.
Nell'immediato non ho necessità di saldare alluminio (anche perché davo per scontato fosse fuori budget) e comunque, non rischierei sull'affidabilità o non aumenterei il budget solo per questa funzione.
Potrei fare la "pazzia" se riuscissi a trovare una saldatrice tipo la Everlast POWERMTS 211SI che fa sia mig che tig con innesco in HF e ha 5 anni di garanzia, ma in europa non si trova e non ho trovato nemmeno una macchina simile.

Qualcuno ha esperienza con le macchine sopra? o ha qualche altra macchina da potermi consigliare?

Grazie mille in anticipo!

raunarde
Junior
Junior
Messaggi: 116
Iscritto il: sabato 25 settembre 2010, 21:46
Località: varese

Re: Consigli prima saldatrice TIG

Messaggio da raunarde » martedì 12 maggio 2020, 10:54

io ho il modello precedente della TIGMIG 200 AC
Posso dirti che su spessori normali lavora benissimo, sull'inox non riesco a saldare, ma credo sia un problema di mia incapacità e su alluminio riesco a saldare con spessori da 2,5mm in su, sotto buco e faccio disastri(ho appena scoperto che tenevo la corrente troppo bassa e dovevo aspetare troppo che si scaldasse tutto l'alluminio facendo schifezze).
Ti avviso che sono autodidatta e alle prime armi. (ho finora usato 3 bombole da 14lt di argon.... incluse alcune saldature a filo continuo.) quindi poco lavoro di saldatura e mai tanto tempo dedicato all'apprendistato.

galimau
Newbie
Newbie
Messaggi: 4
Iscritto il: lunedì 11 maggio 2020, 16:04

Re: Consigli prima saldatrice TIG

Messaggio da galimau » martedì 12 maggio 2020, 13:09

Grazie dell'informazione!
Sul tig, qualsiasi macchina scelgo, dovrò mettere in conto del tempo per riuscire a fare qualche cosa di passabile per ora è già abbastanza complicato decidere che cosa comprare :)

Bob954
Newbie
Newbie
Messaggi: 49
Iscritto il: giovedì 20 luglio 2017, 9:34

Re: Consigli prima saldatrice TIG

Messaggio da Bob954 » mercoledì 13 maggio 2020, 16:13

Ho la TigMig Alu200, e se mi servisse ne comprerei un'altra....
ci faccio di tutto, inox, ferro, alluminio e va molto bene (ho saldato anche del rame). Probabilmente una macchina di categoria superiore potrebbe avere qualche vantaggio in più sulla qualità dell'arco (parliamo di dettagli minimi), ma a quel prezzo e con tutte le regolazioni disponibili, credo che al momento sia il miglior acquisto che ho in officina.

Se devi saldare 8 ore al giorno forse e dico forse potrai avere problemi di durata ma ce l'ho da 2 anni e qualche volta le ho pure tirato il collo; non ha fatto una piega...
Spero di averti aiutato
...dove piazzare la bandierina del limite, lo decidiamo noi...

https://www.facebook.com/CNC-Plasma-tab ... 717472327/
PoLabs hardware
HT 45xp
TigMig ALU200

galimau
Newbie
Newbie
Messaggi: 4
Iscritto il: lunedì 11 maggio 2020, 16:04

Re: Consigli prima saldatrice TIG

Messaggio da galimau » mercoledì 13 maggio 2020, 17:12

Grazie davvero per il consiglio!
Sono davvero tentato... (peccato che il mese scorso sia passata da 599 a 699, altrimenti sarebbe stata ancora più interessante) e se avessi nell'immediato necessità di saldare alluminio avrei ancora meno dubbi.

Qualcuno invece ha esperienza con STAHLWERK AC/DC TIG 200 puls; sembrano sulla stessa fascia di tig mig, come tipologia di macchina ma in più hanno 7 anni di garanzia e l'ulteriore assicurazione che l'azienda avrà i ricambi per almeno 10 anni (Per fare una parentesi è interessante anche il loro sito dove hanno alcuni consumabili a prezzi interessanti e anche kit di elettrodi 5+5 da 1.6 e 2.4mm a buon prezzo, soprattutto considerando che altrove ho trovato solamente scatole da 10)

Al momento ho scartato la esab buddy tig perché un po' troppo limitata sulle impostazioni, mentre la GYS TIG 168 DC HF per le applicazioni che ho in mente al momento è quella che convince di più per la garanzia legata al marchio e perché non ho trovato cattive recensioni, nemmeno sul modello precedente.
Poi magari messe una da parte all'altra la tigmig o la "tedesca" sono più facili e preformanti in ogni frangente.

africaland
Newbie
Newbie
Messaggi: 6
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2020, 21:52

Re: Consigli prima saldatrice TIG

Messaggio da africaland » martedì 26 maggio 2020, 4:27

Ciao, sono al primo messaggio...ma ho fatto esattamente le tue stesse considerazioni per l'acquisto di una Tig Ac/Dc

Avendo gia preso una semi-fregatura (se cosi si puo dire ) con la mia prima saldatrice mi sono tenuto il feno a mano tirato prima di decidere

la prima saldatrice una Tecnica 1000 della Telwin la presi agli inizi degli anni '90 (funziona benissimo ancora oggi ed è una salvezza), poi convinto che da quanto scritto dal costruttore fosse Tig (all'epoca non ne capivo un gran che') mi recai in un altro negozio specializzato per acquistare nuovamente tutti gli accessoti Tig (torcia, tubi, riduttore, casco, attacchi e bombole argon usa e getta da 1l) col risultato di spendere il doppio del prezzo della saldatrice e dopo la terza bombola ho messo tutti gli accessori in cantina e li stanno da 30 anni. In compenso sono diventato bravino in MMA, acciaio e inox li ho saldati per 30 anni ed ho una certa esperienza sempre e solo con la mia piccolina, ma ora dopo anni mi sono deciso a fare il salto alle vere Tig. Il mio range dato che uso 6kw è una erogazione max di 200 Amp

Un paio di anni fà ero interessato alle Stamos, poi l'anno scorso ho preferito la TigMig Alu200 ma poi l'ho scartata,(ad istinto), anche se ho letto buone recensioni, forse non mi ha convinto la cassa in plastica (cosi' ho capito) e il fatto che ho notato che esistono cloni identici con altre livree facilmente rintracciabili sui negozzi nel web, quindi deduco che è una cinese prodotta con marchi a richiesta dei vari importatori. mentre io pensavo fosse un prodotto made in Italy. Questo mi ha un po' deluso. Devo dire che ho parlato con il venditore ed è persona molto disponibile e risponde al telefono (cosa rara). La potenza Amp minima in AC non mi ha entusiasmato ne il range Freq.Hz , qundi mi sono rimesso alla ricerca e dato che la "Miller" è fuori portata e dopo setimane di "comparazioni" tra i vari modelli e tra le incomprensibili schede tecniche mi sono fatto un altra idea sull'acquisto.
la prima cosa che ho notato è che le nuove generazioni sono piu' piccole e hanno le regolazioni con display digitale, ed hanno spesso migliori prestazioni, mentre io pensavo fosse una "moda" la digitalizzazione e mi orientavo epr la mia età verso macchien a manopole (tipo stamos primi modelli. Purtoppo ho capito che nelgi ultimi 30 anni sono stati fatti passi da gigante in questo settore. le vecchie a trasformatore costavano milioni di lire e pesavano quintali, poi sono arrivate le eletroniche e stavano sui 20/30 kg, ora le ultime uscite nelgi ultimi 2 anni stanno tra i 10 e 13kg e fanno molto di piu' delle sorelle precedenti di inizio 3^ millennio.

Quello che ho cercato tra le caratteristiche sono stati il basso Amp. in uscita su AC, la regolazione ampia della frequenza Hz, oltre al pulsato con le sue regolazioni che inducono a confondersi con la già menzionata "Freq. Hz AC", poi avendo la possibilita la scelta delle forme d'onda. I dati con pre e post gas sono comuni a quasi tutte e non fanno grande differenza, mentre quei dati che ho descritto li ho visti ben bilanciati solo su una manciata di saldatrici.
Alla fine mi sono innamorato di una Sherman Digitig Multipro ma poi ho capito che era introvabile (esaurita in tutti i fornitori europei) ed ho virato su un'altra con simili caratteristiche( Polacca ma sempre fatta in cina) ad un ottimo prezzo e dovrebbe essermi consegnata oggi (Spero).
Eroga da 5 a 200 A. in AC e ha tutte le carte in regola, cassa in metallo e comandi digitali, come la TigMig ma con + funzioni ed erogazioni piu' ampie.

Diciamolo subito: sta pandemia mi ha aperto il cervello ed ha riesumato le vecchie passioni.

Non voglio mettere il nome per scaramanzia e non vorrei fare pubblicità indiretta, pero' se richiesto do tutte le info
in pratica ora mi manca tutto il resto, il casco di 30 anni fà non funziona piu'(credo sia senza batteria e forse l'inutilizzazione ha danneggiato il funzionamento (in MMA ho sempre e solo usato la maschera a mano alla vecchia maniera). Ne ho acquistato uno nuovo stasera su amazon da 64.99 di Tacklife, ora debbo acquistare (o noleggiare) la bombola e il regolatore di flusso e capire bene come scegliere il gas, vorrei saldare alluminio lega 60, l'inox lo saldo benissimo ad elettrodo ed uso profili > 3mm quindi non ho problemi, mentre vorrei poter saldare acciaio al carbonio di 1.5mm di spessore. Mi hanno detto di usare miscela argon/elio con cui potrei fare entrambi.
Della tecnica Tig so tutto sulla teoria ma zero pratica. Quindi sarà una scommessa. Quello che mi ha fatto decidere sono stati in primis questo forum e in seguito alcuni video su YouTube di un pazzo che si fà chiamare 6061.com (nome che è tutto un programma) ;-)

Avatar utente
mosuki
Newbie
Newbie
Messaggi: 5
Iscritto il: domenica 31 maggio 2020, 0:46
Località: modena

Re: Consigli prima saldatrice TIG

Messaggio da mosuki » mercoledì 3 giugno 2020, 23:45

ciao ragazzi,anche io sto navigando qua e lá cercando di chiarirmi le idee per acquistare una ac/dc per hobbystica,ma sono andato nel pallone come Fantozzi alle elezioni politiche.Allora...., sono partito con la TigMig 200,ma sembra esaurita,poi ho guardato la Deca mastrotig 216,ma mi sembra scarsina come ciclo di lavoro(non che debba farci lavori intensivi,ma più é potente meglio é),poi la Awelco Tig 210,ma ho visto che ne é una uguale marchiata schweisskraft modello tig 210,quindi o una delle due è fatta su licenza,o è cinese rimarchiata :roll: ,a questo punto ho guardato la Gys Protig 201 ma ha un duty cycle apparentemente un po basso.Poi ci sono tutte le altre polacche e cinesi...ma non saprei.Voi cosa dite #-o
...is that you John Wayne? ....is that me? 8)

africaland
Newbie
Newbie
Messaggi: 6
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2020, 21:52

Re: Consigli prima saldatrice TIG

Messaggio da africaland » venerdì 5 giugno 2020, 9:33

io non ho esperienza in Tig, ma sto mettendo in funzione la nuova che mi è arrivata e sono molto soddisfatto per ora della costruzione, prezzo ottimo ed è superiore a molte in commercio, in dotazione cè tutto pesa 13kg ed è facile da settare dopo poco che si adopera. funzioni estreme, 5-200 in ac, igbt di ultima generaz., balance, pulsato, 4 forme onda, ip23, memorie, attacco pedale, ecc ecc

dico solo che per lo stesso prezzo non prendevo la tigmig che mi pare ip21 e non 23 e non ha minimo amp a 5 in ac e a memora credo non abbia la possibilità di regolazione freq. ac (Hz) ed ha corpo in plastica.

ho acquistato la bombola europea da 14l di argon da welditalia mentre col regolatore di pressione ho avuto difficolta, tutti venditori online hanno flussometri da 0-30lpm mentre mi ero ostinato a prenderen uno 0-14lpm, alla fine lo ho acquistato da negozio a roma a 95euro ma mi ha dato un harris 801 dotato di fluss 0-30 con in regalo secondo flussometro da 0-14 usato che andro' a montare. Credo funzioni bene anche se il corpo riduttore è progettato per 30LPM di portata.

polakke/cinesi: sono TUTTE cinesi, l'importatore puo' essere polacco, tedesco o inglese e le marchia su specifica richiesta con il suo logo, le piu' apprezzate dai polacchi che sono i piu' grossi fruitori e quindi fanno un po' il mercato sono per marche: SHERMAN molto buona e introvabile perchè si è fatta il nome, SPARTUS molto apprezzata dai polakki, MAGNUM quella che ho io

i polakki sanno il fatto loro e danno buona assistenza a prezzi inferiori degli inglesi e tedeschi

le altre marche famose che non cito oramai sono prodotte tutte in cina e sono molto + costose, cambia il fatto che hai assistenza piu' o meno buona e istruzioni e manauli initaliano e ricambi che sono da valutare ad oggi con il mercato europeo e internet che offre maggiori possibilità rispetto al passato.

Avatar utente
mosuki
Newbie
Newbie
Messaggi: 5
Iscritto il: domenica 31 maggio 2020, 0:46
Località: modena

Re: Consigli prima saldatrice TIG

Messaggio da mosuki » venerdì 19 giugno 2020, 12:09

Io alla fine ho comprato la Awelco tig 210 ac/dc, che ha una cifra superiore a tante altre, e comunque ho qualche perplessità sul fatto del made in Italy, in quanto ne ho viste altre 3 uguali commercializzate da altre aziende straniere. Nonostante questa premessa sembra che funzioni bene, è dotata di una torcia con potenziometro che regola la corrente come un pedale.Premetto che la mia esperienza è pari a ZERO, ma nonostante questo sono riuscito a fare il mio primo cordone su una lastra di 5 decimi di alluminio sia con fusione superficiale che profonda =D> =D>. Per il momento sembra promettere bene Ma la cosa più essenziale è la manualità E non è cosa semplice
...is that you John Wayne? ....is that me? 8)

Avatar utente
mosuki
Newbie
Newbie
Messaggi: 5
Iscritto il: domenica 31 maggio 2020, 0:46
Località: modena

Re: Consigli prima saldatrice TIG

Messaggio da mosuki » venerdì 19 giugno 2020, 13:36

africaland ha scritto:
venerdì 5 giugno 2020, 9:33
io non ho esperienza in Tig, ma sto mettendo in funzione la nuova che mi è arrivata e sono molto soddisfatto per ora della costruzione, prezzo ottimo ed è superiore a molte in commercio, in dotazione cè tutto pesa 13kg ed è facile da settare dopo poco che si adopera. funzioni estreme, 5-200 in ac, igbt di ultima generaz., balance, pulsato, 4 forme onda, ip23, memorie, attacco pedale, ecc ecc

dico solo che per lo stesso prezzo non prendevo la tigmig che mi pare ip21 e non 23 e non ha minimo amp a 5 in ac e a memora credo non abbia la possibilità di regolazione freq. ac (Hz) ed ha corpo in plastica.

ho acquistato la bombola europea da 14l di argon da welditalia mentre col regolatore di pressione ho avuto difficolta, tutti venditori online hanno flussometri da 0-30lpm mentre mi ero ostinato a prenderen uno 0-14lpm, alla fine lo ho acquistato da negozio a roma a 95euro ma mi ha dato un harris 801 dotato di fluss 0-30 con in regalo secondo flussometro da 0-14 usato che andro' a montare. Credo funzioni bene anche se il corpo riduttore è progettato per 30LPM di portata.

polakke/cinesi: sono TUTTE cinesi, l'importatore puo' essere polacco, tedesco o inglese e le marchia su specifica richiesta con il suo logo, le piu' apprezzate dai polacchi che sono i piu' grossi fruitori e quindi fanno un po' il mercato sono per marche: SHERMAN molto buona e introvabile perchè si è fatta il nome, SPARTUS molto apprezzata dai polakki, MAGNUM quella che ho io

i polakki sanno il fatto loro e danno buona assistenza a prezzi inferiori degli inglesi e tedeschi

le altre marche famose che non cito oramai sono prodotte tutte in cina e sono molto + costose, cambia il fatto che hai assistenza piu' o meno buona e istruzioni e manauli initaliano e ricambi che sono da valutare ad oggi con il mercato europeo e internet che offre maggiori possibilità rispetto al passato.
ma la tua Magnum che modello è?
...is that you John Wayne? ....is that me? 8)

africaland
Newbie
Newbie
Messaggi: 6
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2020, 21:52

Re: Consigli prima saldatrice TIG

Messaggio da africaland » domenica 21 giugno 2020, 7:24

THF 224 AC/DC Digital Puls

Rispondi

Torna a “La Saldatura e sue tecniche”