M6T1 Chiarimenti operativi e soluzione.

Piccole cnc hobbystiche non autocostruite
Rispondi
nikigio
Junior
Junior
Messaggi: 54
Iscritto il: mercoledì 9 gennaio 2019, 11:07

M6T1 Chiarimenti operativi e soluzione.

Messaggio da nikigio » giovedì 28 aprile 2022, 16:18

Non saprei in che sezione inserire il post.

Problematica-
Lavoro con uccnc.
Nella lavorazione con più utensili.
Uso solitamente un profilo(operatore) dove lo zero pezzo viene fatto usando un dastatore alto 25 mm che posiziono io , mentre il cambio utensile viene eseguito richiamando a manina a CASA e poi ripetuto l'azzeramento sempre a manina.
Ora volevo usare l'altro profilo datomi detto "automatico" e fare il passo successivo nelle mie conoscenze cnc.
Questo profilo è corellato da un ulteriore dastatore che collegato ad una sua porta devo posizionare in un angolo ed è il punto cambio utensili dove vanno a testarsi.
Anche se inizialmente cercava un suo punto...sono riuscito a metterlo dove voglio io modificando YeX in M6 macro.
I due tastatori hanno altezze diverse quello che ho sempre usato 25 mm questo 42mm.
Nel nuovo profilo carico il lavoro , lo lancio e comincia a rifugiarsi in Zero Macchina, mi chiede di montare il numero di utensile e fatto ciò, se voglio attivare un programmino, rispondendo SI il mandrino parte a fare la tastazione Z fissa poi si posiziona in punto accende il mandrino e va sul pezzo ma con Z pericolosi e fatti da se invece come x ed y ci sono ma non fidandomi blocco tutto prima di fare guai.
Il mio problema è che io in tutto ciò non ho mai dato xyz pezzo prima.
Stò facendo prove su prove ma non arrivo alla soluzione.
Aiuto.
Grazie.

Avatar utente
MauPre75
Senior
Senior
Messaggi: 1631
Iscritto il: venerdì 1 dicembre 2017, 14:43
Località: Castelbuono (Pa)

Re: M6T1 Chiarimenti operativi e soluzione.

Messaggio da MauPre75 » giovedì 28 aprile 2022, 20:38

Se non hai il cambio utensile automatico credo che non ha senso fare tutto ciò, l'errore umano è a portata di mano (in tutti i sensi), se ho capito bene per ogni utensile fai la lavorazione con il suo gcode, a fine lavoro cambi utensile, fai lo zero Z e riparti con il prossimo gcode, così facendo non hai rischi e meno sbattimenti.
Se ho frainteso cone non detto.

nikigio
Junior
Junior
Messaggi: 54
Iscritto il: mercoledì 9 gennaio 2019, 11:07

Re: M6T1 Chiarimenti operativi e soluzione.

Messaggio da nikigio » venerdì 29 aprile 2022, 14:24

MauPre75

Manualmente procedo come hai descritto, ma migliorarsi è meglio come felocizzare il lavoro.
Il profilo automatico hai ragione fà poco ho più.
Quello che vorrei capire è come faccio lo zero iniziale in questo processo.
Facendo le prove ho capito che se faccio uno zero con il tipico foglietto di carta e poi lancio il gcode non ho problemi di sorta lui in primis va a zero macchina e mi chiede di montare toolXX e poi se voglio procedere.
Rispondendo si va a misurare e poi inizia il lavoro per poi ripetere la procedura per ill tool xxx.
Vorrei fare lo zero iniziale con il tastatore e non con il foglietto.
Usando il tastatore e premendo il tasto in uccnc per lo zero esce un msg. che mi dice che il tool non ha un numero e si ferma.
Se dovessi sostituire il tastatore , dove devo andare ad inserire i nuovi parametri (altezza) in uccnc.??
Grazie.

Avatar utente
MauPre75
Senior
Senior
Messaggi: 1631
Iscritto il: venerdì 1 dicembre 2017, 14:43
Località: Castelbuono (Pa)

Re: M6T1 Chiarimenti operativi e soluzione.

Messaggio da MauPre75 » venerdì 29 aprile 2022, 21:12

Io non conosco uccnc, dovresti porre le tue domande nella sezione dedicata dove avresti più visibilità e risposte da chi ne fa uso e ne ha esperienza.
L'unica cosa che posso dire che si avvicina alle tue domande è che chi ha cnc con cambio utensile automatico ha tutti gli utensili azzerati prima di fare il lavoro, nel senso che ogni tool ha una posizione nel registro del software in cui è indicata la sua lunghezza rispetto al naso mandrino che resterà tale finché non verrà smontato dalla pinza, quindi lo si fa una sola volta, quello che vorresti fare tu non è un miglioramento ma una perdita di tempo, una forzatura, non prendertela personalmente, lo dico solo perché ci son già passato io con l'uso di cambam e grbl, dopo aver messo a punto la lavorazione e gli spostamenti da compiere per il cambio utensile, l'azzeramento e la ripresa del lavoro ho tirato le somme, non ho accelerato la lavorazione perché il cambio tool manuale richiede lo stesso tempo, non ho ridotto il fattore rischio ma lo si aumenta per diversi motivi, vediamo quali :
1 devi programmare movimenti assi correttamente al cam manualmente modificando il gcode e qui l'errore umano ci può scappare ;
2 una volta avvenuto lo spostamento per il cambio utensile devi mettere mano al mandrino che accidentalmente potrebbe avviarsi mentre hai le mani alla fresa;
3 devi azzerare il tool correttamente con o senza il tastatore, pena collisioni o affondi indesiderati che comprometterebbero la fresa e o anche il pezzetto.

Io dopo un paio di prove andate bene ho deciso che non ne vale la pena, se continuerò questa passione /esperienza sull'uso delle cnc il cambio utensile se con macchina dotata di cambio utensile allora ok altrimenti se manuale un gcode per ogni tool.

Chi ha il cambio utensile automatico dopo aver azzerato gli utensili non mette più le mani in macchina finché non è il momento di togliere il pezzo, qui c'è il risparmio di tempo, l'operatore non deve essere presente, mettere mani al mandrino, compiere operazioni di precisione, esporsi a rischi inutili, la macchina fa tutto da sola nel minor tempo possibile.

Non voglio scoraggiare nessuno, ognuno ci mette entusiasmo a scoprire cosa si può riuscire a fare, io stesso sono ancora così :lol:, però stai attento a ciò che fai, rompere una fresa non è grave, frullarsi le mani si, ti consiglierei invece di spendere tempo a fare esperienza nell'uso generale della cnc in sicurezza, cioè scoprire i suoi limiti senza fare danni, imparare a conoscere sempre più a fondo il cam ( è lui che migliora i tempi se impostato bene in base a quello che devi frullare) ed il cad (anche il disegno richiede tempo). Fatto ciò guadagni molto più tempo di fare un cambio tool.

nikigio
Junior
Junior
Messaggi: 54
Iscritto il: mercoledì 9 gennaio 2019, 11:07

Re: M6T1 Chiarimenti operativi e soluzione.

Messaggio da nikigio » sabato 30 aprile 2022, 19:33

Mau pre 75

Sei stato chiarissimo e ti ringrazio...stò infatti valutando ancora la cosa se ne vale veramente la pena.
L'importante è prenderlo come esercizio e capire il funzionamento della cnc.
Ora credo di aver capito che non posso avere due tastatori probe che hanno altezze diverse collegate e sperare che mi facciano lo stesso lavoro.
Sfrugnando di quà e di là ho ad esempio scoperto dove si imposta l'altezza del tastatore nel caso dovessi cambiarlo (macro 31), ed in questa occasione ho quasi cApito dove andare a lavorare per il layout del programma.
Sono cose che se hai qualcuno che te le spiega sennò si va tentativi, video, forum.
Grazie ancora.

nikigio
Junior
Junior
Messaggi: 54
Iscritto il: mercoledì 9 gennaio 2019, 11:07

Re: M6T1 Chiarimenti operativi e soluzione.

Messaggio da nikigio » martedì 3 maggio 2022, 11:40

Ora ho capito!!
Quello da me desiderato l'ho risolto lavorando sulla macro M31 per fare lo zero iniziale sul pezzo e poi lavorando sulla macro M6 che mi consente di andare a tastare il N°x di tool dopo averlo sostituito.
Come si diceva la differenza nella lavorazione e minima.
Guadagno quando devo fare il cambio utensile perchè mi trovo tutto in 0,0,0 e non devo richiamarlo IO, e poi il nuovo azzeramento lo fà la cnc e ricomincia poi a lavorare tutto in automatico.
Mi sono divertito a metterci il naso ed ho imparato molto.
Grazie a coloro che mi hanno aiutato.
Se desiderate metto le MACRO.

Rispondi

Torna a “Fresatrici CNC da banco”