Pedana sollevameto

Realizzazioni home made di attrezzature, macchine e/o parti di esse di qualsiasi tipologia diversa da quelle normalmente trattate nel Forum.

Moderatore: Mangusta

Rispondi
CSharpino
Newbie
Newbie
Messaggi: 4
Iscritto il: giovedì 9 luglio 2020, 15:34

Pedana sollevameto

Messaggio da CSharpino » giovedì 9 luglio 2020, 16:04

Buongiorno a tutti..
Vorrei auto-costruirmi una pedana per il sollevamento di precisione di alcuni carichi, le dimensioni della pedana saranno all'incirca 30x40 cm e l'escursione che dovrà avere sarà nell'ordine dei 6/7 cm con una precisione di movimento nell'ordine del mm (se riuscirò ad arrivare al decimo tanto' meglio!!)
La tipologia di meccanica che vorrei impiegare è un sistema a "forbice", vi allego una immagine per meglio spiegare cosa intendo con sistema a forbice:
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

La particolarità che dovrà avere questa pedana è che il movimento avverrà senza carico ma una volta posizionata all'altezza corretta, il carico che ci verrà messo sopra sarà nell'ordine dei 150/200Kg e ovviamente questo non dovrà modificare l'altezza precedentemente impostata.

Tralasciando per un attimo il dimensionamento della struttura vorrei chiedervi qualche consiglio sulla parte di azionamento, ovvero vite senza fine e motore da utilizzare.
Considerando che la velocità di movimento non mi interessa molto che tipo di vite mi consigliate e che potenza di motore potrebbe servirmi?
La mia speranza era quella di avere un accoppiamento diretto motore/vite senza dover frapporre un motoriduttore visto che la forza necessaria durante il movimento sarà relativamente poca, ma mi preoccupa la "rotazione inversa" che potrebbe innescarsi una volta che si posiziona il carico sulla pedana.
Che consigli potete darmi?

PS: A differenza della pedana in foto la mia intenzione era quella di posizionare sugli estremi inferiori delle "forbici" dei cuscinetti che andrebbero ad appoggiarsi sulla struttura sottostante scaricando quindi la vite dalla componente verticale delle forza peso e lasciandola "in balia" solo della componente orizzontale.

Grazie in anticipo a tutti.

le immagini devono essere allegate e non linkate
Ultima modifica di Mangusta il giovedì 9 luglio 2020, 20:33, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: link immagine eliminato-avviso

Avatar utente
brunart
Senior
Senior
Messaggi: 1805
Iscritto il: mercoledì 30 novembre 2011, 22:12
Località: messina
Contatta:

Re: Pedana sollevameto

Messaggio da brunart » giovedì 9 luglio 2020, 16:42

l'idea della foto che hai messo la vedo buona
la potenza del motore è relativa perchè dipende la passo della vite che usi
più il passo è piccolo e più forza hai, ma più il passo è piccolo e più lentamente avanzerai

se usi un motore passapasso (come quello per le cnc) pilotato da arduino o da un pic avrai 2 grandi vantaggi : la precisione al centesimo e la stabilità della posizione (in pratica una cnc con un solo asse)

requisito indispensabile è la costruzione meccanica che deve essere adeguata ai carichi e precisa (giochi 0 o al minimo)
e ricordati che se vuoi volare devi battere le ali
www.voloclubfenice.com

Avatar utente
turbina
God
God
Messaggi: 5042
Iscritto il: domenica 19 novembre 2006, 14:34
Località: Paese TREVISO
Contatta:

Re: Pedana sollevameto

Messaggio da turbina » giovedì 9 luglio 2020, 16:56

Vedi se è il caso di mettere i cuscinetti anche sulla forca superiore a destra,
se usi una vite M10 8.8 con passo da 1.5mm oppure una M8 8.8 con passo 1.25 un motore diretto dovrà avere una coppia di circa 2N/m , quindi basterà uno stepper flangia Nema23 con cassa lunga, ma se vuoi mettere un Nema34 è anche meglio
Con delle viti del genere la pedana a pantografo non cade
Fresa CNC ISEL Gantry027, Tornio CNC DM3000, 3DP PrusaI3.

CSharpino
Newbie
Newbie
Messaggi: 4
Iscritto il: giovedì 9 luglio 2020, 15:34

Re: Pedana sollevameto

Messaggio da CSharpino » venerdì 10 luglio 2020, 13:03

Come prima cosa mi scuso per aver linkato l'immagine d'esempio, sono nuovo e mi ero perso la regola sul fatto di allegarle e non linkarle. Per completezza quindi la allego adesso.
brunart ha scritto:
giovedì 9 luglio 2020, 16:42
l'idea della foto che hai messo la vedo buona
la potenza del motore è relativa perchè dipende la passo della vite che usi
più il passo è piccolo e più forza hai, ma più il passo è piccolo e più lentamente avanzerai

se usi un motore passapasso (come quello per le cnc) pilotato da arduino o da un pic avrai 2 grandi vantaggi : la precisione al centesimo e la stabilità della posizione (in pratica una cnc con un solo asse)

requisito indispensabile è la costruzione meccanica che deve essere adeguata ai carichi e precisa (giochi 0 o al minimo)
La velocità non è un problema perchè gli spostamenti che dovrà fare la pedana sono relativamente pochi e non necessitano di essere veloci, per quando riguarda invece il passo della vite e la relativa forza se ho capito bene: più il passo è piccolo, più la forza (a parità di motore) che riesco a generare è alta e di conseguenza è più alta anche la resistenza alla rotazione inversa generata dal peso del carico. Corretto?

turbina ha scritto:
giovedì 9 luglio 2020, 16:56
Vedi se è il caso di mettere i cuscinetti anche sulla forca superiore a destra,
se usi una vite M10 8.8 con passo da 1.5mm oppure una M8 8.8 con passo 1.25 un motore diretto dovrà avere una coppia di circa 2N/m , quindi basterà uno stepper flangia Nema23 con cassa lunga, ma se vuoi mettere un Nema34 è anche meglio
Con delle viti del genere la pedana a pantografo non cade
Si, non mi sono soffermato molto sulla struttura ma la mia idea era quella di avere la piastra superiore speculare a quella inferiore mettendo quindi dei cuscinetti che rotolino all'interno di una sede per le forche sia sopra che sotto e anche sullo snodo centrale (praticamente ovunque vi sia una movimento di rotazione).
Per quanto riguarda la vite invece (scusa l'ignoranza in materia) quindi mi consigli una "banale" barra filettata M10 (che se non erro ha il passo 1.5)? Ho visto in rete che vendono per questo genere di applicazioni viti chiamate "Vite senza fine rullata trapezoidale 10x03 gamma RAT" che vantaggi/svantaggi hanno rispetto alle normali barre filettate?
Per quanto riguarda il motore invece mi consigli qualche marca in particolare e qualche scheda di controllo in particolare?

Grazie
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
brunart
Senior
Senior
Messaggi: 1805
Iscritto il: mercoledì 30 novembre 2011, 22:12
Località: messina
Contatta:

Re: Pedana sollevameto

Messaggio da brunart » venerdì 10 luglio 2020, 13:25

penso che dipende da quello che devi fare
se la usi saltuariamente risparmi sul motore, metti un nema 23 da 2A (o anche più piccolo) e una vite da 10 a passo fine (1mm), che si trova facilmente a poco prezzo

se la usi assiduamente ti conviene un nema 23 più grande e potente con una vite trapezoidale 10x3 che dovrebbe essere più dura, più resistente e più duratura

in entrambi i casi è sempre meglio usare un motore passo passo gestito da una semplice elettronica e una buona meccanica
e ricordati che se vuoi volare devi battere le ali
www.voloclubfenice.com

Avatar utente
turbina
God
God
Messaggi: 5042
Iscritto il: domenica 19 novembre 2006, 14:34
Località: Paese TREVISO
Contatta:

Re: Pedana sollevameto

Messaggio da turbina » venerdì 10 luglio 2020, 14:31

Quindi con la trapezoidale da 3 mm di passo avrai bisogno di 4 Newton metro di coppia minima quindi dovrai andare necessariamente sui nema 34
Fresa CNC ISEL Gantry027, Tornio CNC DM3000, 3DP PrusaI3.

CSharpino
Newbie
Newbie
Messaggi: 4
Iscritto il: giovedì 9 luglio 2020, 15:34

Re: Pedana sollevameto

Messaggio da CSharpino » venerdì 10 luglio 2020, 21:08

turbina ha scritto:
venerdì 10 luglio 2020, 14:31
Quindi con la trapezoidale da 3 mm di passo avrai bisogno di 4 Newton metro di coppia minima quindi dovrai andare necessariamente sui nema 34
Scusa per capire, quale calcolo fai per dire che con una trapezoidale da 3mm servono 4 N/mt mentre con mentre con la M10 da 1.5mm ne bastavano circa 2N/m?

Avatar utente
hellfire39
Senior
Senior
Messaggi: 1187
Iscritto il: domenica 16 dicembre 2012, 9:04
Località: AN

Re: Pedana sollevameto

Messaggio da hellfire39 » sabato 11 luglio 2020, 9:07

Ad esempio il raddoppio del passo.
A parità di tutto il resto, il raddoppio del passo implica un dimezzamento della forza utile.

I calcoli sono più complessi e tengono conto di vari fattori come l'efficienza (che incide tantissimo nella forza disponibile) e il diametro della vite.
Comunque, andando piano, puoi utilizzare motori da 2Nm riducendoli 1:2. Però avrai un sistema più complicato per via della riduzione.

Avatar utente
turbina
God
God
Messaggi: 5042
Iscritto il: domenica 19 novembre 2006, 14:34
Località: Paese TREVISO
Contatta:

Re: Pedana sollevameto

Messaggio da turbina » sabato 11 luglio 2020, 9:15

Vite metrica e trapezoidale hanno pressapoco lo stesso rendimento 0,3 0,4 dipende dal materiale della chiocciola
Fresa CNC ISEL Gantry027, Tornio CNC DM3000, 3DP PrusaI3.

Rispondi

Torna a “Autocostruzioni meccaniche varie”