Tornio e Fresa con un solo inverter

Realizzazioni home made di attrezzature, macchine e/o parti di esse di qualsiasi tipologia diversa da quelle normalmente trattate nel Forum.
Rispondi
wellington
Member
Member
Messaggi: 207
Iscritto il: domenica 4 luglio 2010, 16:35
Località: Viterbo

Re: Tornio e Fresa con un solo inverter

Messaggio da wellington » domenica 14 febbraio 2021, 10:23

Ho collegato questo motore e settato alcuni parametri sembra girare bene. Non ho ancora lavorato il pezzo per vedere se si appunta. Ho cablato due box , una con inverter e l'altra con pannello di controllo , Interruttori , pulsanti e deviatori per i comandi , AVANTI - INDIETRO, pompa refrigerante , pulsante marcia e stop , Fungo.
Ci sono due piccoli problemi, l'inverter è distante dalla box controllo comandi, quindi il comando run deve essere avviato dal pannello inverter, dovrei bypassare il tastierino e portarlo sulla box fissata sulla fresa.
Il secondo problema ho collegato il deviatore su X4 e X5 + COM, ma non ne vuole sapere di deviare , ci sono altri settaggi su inverter ?
posto alcune foto
box ccomandi wire cncita.jpg
box ccomandi cncita.jpg
inverter cncita.jpg
schema elettrico controlli cncita.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

wellington
Member
Member
Messaggi: 207
Iscritto il: domenica 4 luglio 2010, 16:35
Località: Viterbo

Re: Tornio e Fresa con un solo inverter

Messaggio da wellington » giovedì 18 febbraio 2021, 21:09

qualcuno può aiutarmi ? :?: :?:

raunarde
Junior
Junior
Messaggi: 116
Iscritto il: sabato 25 settembre 2010, 21:46
Località: varese

Re: Tornio e Fresa con un solo inverter

Messaggio da raunarde » lunedì 22 febbraio 2021, 13:55

tra x4 e com o x5 e com , servono o 2 interruttori uno per forward e uno per reverse altrimenti uno a 3 posizioni come mostrato qualche post fa.

quando accendi l'inverter non deve essere chiuso nessuno contatto tra X e com, se metti un deviatore resta ne sempre chiuso uno dei due.

Sandro36
Newbie
Newbie
Messaggi: 45
Iscritto il: sabato 15 ottobre 2016, 16:46

Re: Tornio e Fresa con un solo inverter

Messaggio da Sandro36 » lunedì 22 febbraio 2021, 21:44

Ti aiuterei volentieri ma non si riesce a leggere quasi niente sul manuale con i parametri e sullo schema elettrico. Hai fatto bene a farne uno completo; mi raccomando, tienilo aggiornato man mano che fai modifiche. Conserva aggiornata anche la lista dei valori di tutti i parametri man mano che li introduci o li cambi.

Sandro

wellington
Member
Member
Messaggi: 207
Iscritto il: domenica 4 luglio 2010, 16:35
Località: Viterbo

Re: Tornio e Fresa con un solo inverter

Messaggio da wellington » mercoledì 24 febbraio 2021, 20:05

Sandro36 ha scritto:
lunedì 22 febbraio 2021, 21:44
Ti aiuterei volentieri ma non si riesce a leggere quasi niente sul manuale con i parametri e sullo schema elettrico.
il manuale :
2.2KW220V ENG3.jpg
2.2KW220V ENG4.jpg
2.2KW220V ENG5.jpg
2.2KW220V ENG6.jpg
2.2KW220V ENG8.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

wellington
Member
Member
Messaggi: 207
Iscritto il: domenica 4 luglio 2010, 16:35
Località: Viterbo

Re: Tornio e Fresa con un solo inverter

Messaggio da wellington » mercoledì 24 febbraio 2021, 20:08

2.2KW220V ENG9.jpg
si legge ?


questo è il deviatore, ho provato a collegarlo come da schema, con un comune, non devia.. puoi dirmi come posso collegarlo ?

deviatore 1-O-2.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

raunarde
Junior
Junior
Messaggi: 116
Iscritto il: sabato 25 settembre 2010, 21:46
Località: varese

Re: Tornio e Fresa con un solo inverter

Messaggio da raunarde » giovedì 25 febbraio 2021, 9:08

è un commutatore rotativo e se non ricordo male devi ponticellare i comuni perchè funziona come 2 interruttori separati che chiudono o sull'1 o sul 2 come posizioni.

prova con un tester.

Sandro36
Newbie
Newbie
Messaggi: 45
Iscritto il: sabato 15 ottobre 2016, 16:46

Re: Tornio e Fresa con un solo inverter

Messaggio da Sandro36 » venerdì 26 febbraio 2021, 21:33

Adesso si legge.
Ci guardo e poi se capisco come fare ti dico come setterei i parametri.

Sandro36
Newbie
Newbie
Messaggi: 45
Iscritto il: sabato 15 ottobre 2016, 16:46

Re: Tornio e Fresa con un solo inverter

Messaggio da Sandro36 » sabato 27 febbraio 2021, 1:25

Sulla leggibilità ho parlato troppo presto. Sullo schema non riesco a leggere le sigle (nomi) dei componenti.
Mi sembra che la bobina a sinistra sotto il trasformatore sia il contattore di potenza che stacca tutto premendo il pulsante di emergenza a fungo. Il comando di marcia del motore è dato da uno degli ingressi digitali segnati R e F sullo schema. Dal manuale non si capisce quali siano fra i morsetti X1…X6 dell’inverter.

E’ meglio attaccare prima di tutto con un suo pulsante il detto contattore di potenza e lasciarlo sempre ON e comandare la marcia del motore con altri due relè per i due sensi e tre pulsanti AVANTI, INDIETRO e ARRESTO.

Per i parametri partirei dai valori di default che dà il manuale e li setterei così:

PC0 220
PC1 50
PC2 110 ?
PC3 25
PC4 0
PC5 0
PC6 50 con 100 il motore arriverebbe a girare al doppio della sua velocità di targa. Può?
PC7 0
PC8 00000 speriamo che lasciandolo a 00000 funzioni senza bisogno di password
PC9 0 speriamo che lasciandolo a 0 funzioni senza bisogno di password
P10 2 sceglie il segnale di riferimento di velocità dall’ingresso VL1 dal potenziometro esterno. Se il cavo è lungo sarebbe meglio metterlo
schermato con lo schermo collegato a terra solo al capo verso l’inverter
P11 2 sceglie i comandi marcia nei due sensi dagli ingressi digitali X…
P12 lo metterei a 1 (arresto con decelerazione controllata), ma ci dovrebbe essere un parametro che regola la decelerazione e
l’accelerazione.
si può metterlo a 3 (arresto con frenatura)
P13 2.5 è il tempo di frenatura se P12 = 3; forse regola anche la decelerazione. Bisogna fare delle prove.
P14 20
P17 1 ?
P18 50
P20 80
P21 = velocità di targa del motore
P22 10 ?
P23 5
P24 3
P26…P49 lascerei come default
P62 2 = velocità, oppure
3 = corrente, se vuoi vedere la coppia
P65 0
P66 60
P67 28500
P68 150
P69 400
P70…P77 lascerei come default
P78…P85 lascerei come default
P86…P91 nelle macchine utensili il JOG è un movimento manuale più o meno lento a impulsi.Qui non vedo la differenza dal nostro funzionamento a parte la velocità fissa. Ci dovrebbero essere degli altri ingressi per i comandi avanti e indietro in Jog.
Lascerei come default.
P92 0
P98 0
P127 65535

Guarda che questo è soltanto un tentativo di aiuto a distanza. Non devi prendere quello che ho detto per giusto senza dubbio. Può essere anche molto sbagliato. Devi controllare tu tutto e decidere cosa fare. E metti davanti a tutto la sicurezza. Se ti fai male o rompi o bruci qualche cosa è responsabilità solo tua.
Comunque vedrai che con un po’ di prove e di cambiamenti arriverai di sicuro al risultato che ti prefiggi. E dopo un po’ di funzionamento farai delle altre modifiche per migliorare.
Buon lavoro.

Sandro

wellington
Member
Member
Messaggi: 207
Iscritto il: domenica 4 luglio 2010, 16:35
Località: Viterbo

Re: Tornio e Fresa con un solo inverter

Messaggio da wellington » sabato 27 febbraio 2021, 3:40

Sandro36 lo schema di alcuni post fà , me ne sono accorto adesso =D> , ha il mitsubishi che uso col tornio, l'ho sostituito col Minleaf ATx-1 per evitare confusioni ... tutto lo schema resta.
schema minleaf inverter 800x600.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Sandro36
Newbie
Newbie
Messaggi: 45
Iscritto il: sabato 15 ottobre 2016, 16:46

Re: Tornio e Fresa con un solo inverter

Messaggio da Sandro36 » sabato 27 febbraio 2021, 22:15

Con questo schema, se ho capito bene, si predispone il senso di marcia con il selettore e poi si comanda la marcia e l’arresto eccitando e spegnendo ogni volta il contattore con autoritenuta k3 che dà contemporaneamente l’alimentazione di potenza all’inverter e il comando a X4 o X5. Secondo me non è corretto e ho qualche osservazione.

Questo è quello che farei io:
Prima si alimenta l’inverter, l’inverter si accende e si stabilizza mentre il motore resta ancora fermo. Poi si dà il comando di marcia al morsetto X4 o X5. Il motore si arresta togliendo il comando al morsetto X4 o X5. In questo modo il motore parte quando l’inverter ha finito di sistemarsi ed è pronto; il motore si arresta bene con la decelerazione o la frenata prescelta con i parametri. Se per fermare il motore si toglie la potenza all’inverter il motore resta libero e continua a girare per un po’ per l’inerzia sua e del carico.

Il k3 dovrebbe essere acceso alla mattina e spento alla sera o per emergenza, il comando marcia e arresto dovrebbe avvenire col selettore. Così però c’è un difetto: se con k3 spento il selettore è stato inavvertitamente lasciato inserito, all’accensione del k3 il motore partirebbe inaspettatamente, il che è molto pericoloso. Per ovviare a questo, invece del selettore si dovrebbero usare due relè con autoritenuta per i due sensi con un pulsante di marcia ciascuno e un pulsante di arresto comune e abilitati entrambi da un contatto ausiliario di k3. Ad ogni spegnimento del k3 si spegne ogni eventuale comando di marcia e non c’è pericolo di ripartenza improvvisa.

Inoltre, non metterei i contatti che interrompono l’alimentazione all’inverter in serie a quelli del k3. Cosa sono? Non si legge la scritta. Non metterei quell’interruttore “verde on-off”; non è bene lasciare la potenza accesa senza i comandi (i muscoli senza il cervello).
Quel deviatore di potenza non serve per i comandi. Puoi usarlo come interruttore generale già che ce l’hai.

Se c’è qualche controindicazione sono qui ad ascoltarla.

Facci sapere gli sviluppi, buon lavoro.

Sandro

wellington
Member
Member
Messaggi: 207
Iscritto il: domenica 4 luglio 2010, 16:35
Località: Viterbo

Re: Tornio e Fresa con un solo inverter

Messaggio da wellington » domenica 28 febbraio 2021, 16:55

Ciao Sandro36, non posso che accettare ogni tuo consiglio, poichè da neofita posso solo apprendere ed applicare.
Lo schema con il mitsubishi sul tornio da molti anni ed è testato senza problemi, questo è un tentativo di copia e incolla sulla fresa... ma in effetti ci sono grossi bug..

Una domanda, da come ho capito devo togliere il switch verde e accendere l'inverter direttamente senza teleruttore K3, se il motore non si ferma, il pulsante stop rosso, ed i relè del tuo schema sono sufficenti di fermare tutto ?
Nel mio schema Il fungo in effetti taglia tutta la tensione e spenge anche l'inverter, quindi riaccendendo con il tasto marcia verde, inavvertitamente uno si potrebbe dimenticare che il selettore era in marcia , qui si potrebbe distruggere l'inverter o la fresa potrebbe ripartire e fare danni ..? giusto ?
Se non ti rubo troppo tempo, potresti girarmi una bozza del tuo schema proposto , poi io con le mie conoscienze di disegno tecnico ed elettricista da bar, me lo cablo da capo.. avevo fatto la scatola comandi e la centrale con inverter,come vedi nelle foto precedenti.. :(

Sandro36
Newbie
Newbie
Messaggi: 45
Iscritto il: sabato 15 ottobre 2016, 16:46

Re: Tornio e Fresa con un solo inverter

Messaggio da Sandro36 » lunedì 1 marzo 2021, 0:42

Ciao,
No, forse non mi sono spiegato. Il teleruttore K3 ci vuole per poter fermare tutto in caso di emergenza.
Metto uno schizzo di come intendevo:

Immagine

Immagine

Non so perché le foto sono girate di 90° e di 180°, non so fare di meglio.
Nel foglio 1 ho dimenticato di mettere la sigla del pulsante che accende il K3; chiamiamolo P1.

Metterei il pulsante P1 e il fungo rosso PEM vicini, P1 può essere luminoso verde con dentro la lampada spia L che dice che il quadretto è acceso. Metterei i pulsanti PAV, PIN (verdi) e PSTOP (rosso) vicini col PSTOP in mezzo agli altri due. Non ricordo se ci sono delle norme o raccomandazioni sulla posizione del fungo, forse in basso o in basso a destra.

Ho visto che hai messo degli altri allarmi che danno arresto di emergenza. A seconda della loro gravità alcuni potrebbero meglio arrestare solo il motore. Devi vedere tu. Se vuoi sbizzarrirti puoi anche mettere due lampade nei due pulsanti di marcia, in parallelo alle bobine dei relè.

L'idea sarebbe che uno arriva, accende l'interruttore generale, accende i comandi col P1, poi avvia e ferma il motore quante volte vuole. Alla sera, con motore fermo, spegne i comandi col fungo, stacca l'interruttore generale e se ne va a bere una birra.

Come ho già detto lo schizzo è solo indicativo e io, da 500 chilometri di distanza, senza conoscere l'inverter nè la fresa non posso garantire niente.

Ciao e buon lavoro.
Sandro

Rispondi

Torna a “Autocostruzioni meccaniche varie”