Centrifuga per filtraggio olio vegetale

Realizzazioni home made di attrezzature, macchine e/o parti di esse di qualsiasi tipologia diversa da quelle normalmente trattate nel Forum.

Moderatore: Mangusta

Avatar utente
El Ventu
Senior
Senior
Messaggi: 675
Iscritto il: sabato 29 novembre 2008, 11:45
Località: Vallis Lagarinae Communitate, in Provincia Libera Tridentina et in Tridentino - Besenellum

Re: Centrifuga per filtraggio olio vegetale

Messaggio da El Ventu » lunedì 15 novembre 2010, 21:58

Cazzarola, se mi vede Velleca che ho fatto un'altro riporto consecutivo viene a prendermi a casa :D
Se qualche mod legge, modificatelo, vi prego...non poterlo modificare ora che mi sono accorto della svista è quantomeno inquietante...

Gasolo
Senior
Senior
Messaggi: 1283
Iscritto il: giovedì 22 marzo 2007, 17:10
Località: San Giovanni Teatino (CH)

Re: Centrifuga per filtraggio olio vegetale

Messaggio da Gasolo » domenica 21 novembre 2010, 17:17

complimenti :wink:
io l'olio della frittura lo uso per il trattore, dopo mezza giornata di lavoro puzzo di patatine fritte ma non mi intossico come quando lo uso a gasolio
purtroppo ho problemi con la pulizia dell'olio, dovrei farmi una centrifuga come la tua solo che non ho capito bene come funziona e come è fatta :(

Avatar utente
El Ventu
Senior
Senior
Messaggi: 675
Iscritto il: sabato 29 novembre 2008, 11:45
Località: Vallis Lagarinae Communitate, in Provincia Libera Tridentina et in Tridentino - Besenellum

Re: Centrifuga per filtraggio olio vegetale

Messaggio da El Ventu » martedì 23 novembre 2010, 19:00

Il funzionamento è praticamente una "decantazione forzata" in continuo.
Come in una vasca in cui immetti da un lato acqua e ghiaia, ad esempio, la ghiaia si deposita sul fondo, l'acqua trabocca dalla vasca e ne esce priva di ghiaia.

Come vedi dalla foto iniziale, la centrifuga ha un rotore cavo, è praticamente una bacinella con il bordo rientrante.
Durante la rotazione l'olio viene immesso dal centro, e si deposita sulle pareti, raggiunto il livello di traboccamento (quando supera il bordo) schizza fuori e viene raccolto dalla vasca.
All'interno la forza centrifuga raggiunge il valore di 5700G (quindi la decantazione avviene pressochè istantaneamente, 5700volte più veloce che in modo naturale).
Lo sporco si deposita nel rotore, che va pulito periodicamente, l'olio trabocca limpido.

Si capisce bene qui, anche se quella del video non ha le prestazioni della mia autocostruita :D 8) 8) :D

http://www.youtube.com/watch?v=cUhgKFV5Ri4

Gasolo
Senior
Senior
Messaggi: 1283
Iscritto il: giovedì 22 marzo 2007, 17:10
Località: San Giovanni Teatino (CH)

Re: Centrifuga per filtraggio olio vegetale

Messaggio da Gasolo » martedì 23 novembre 2010, 23:15

grazie, si vede meglio dal video

devo fare qualche prova, ho una bella scorta di olio usato :D

va bene anche per olio motori? anche se poi non saprei che farne :roll:

Avatar utente
El Ventu
Senior
Senior
Messaggi: 675
Iscritto il: sabato 29 novembre 2008, 11:45
Località: Vallis Lagarinae Communitate, in Provincia Libera Tridentina et in Tridentino - Besenellum

Re: Centrifuga per filtraggio olio vegetale

Messaggio da El Ventu » sabato 27 novembre 2010, 11:25

Si, la puoi usare anche per pulire acqua...se la fai di materiali adatti.

Semplicemente effettua una decantazione forzata.
L'olio motore usato, pulito e deacidificato, brucia bene nei motori diesel.
il problema è che inquina un sacco, e che se contiene troppi metalli incrosta molto le camere di combustione.

Gasolo
Senior
Senior
Messaggi: 1283
Iscritto il: giovedì 22 marzo 2007, 17:10
Località: San Giovanni Teatino (CH)

Re: Centrifuga per filtraggio olio vegetale

Messaggio da Gasolo » sabato 27 novembre 2010, 19:32

L'olio motore usato non ci avevo manco pensato a bruciarlo,
pensavo a riusarlo come lubrificante

Avatar utente
El Ventu
Senior
Senior
Messaggi: 675
Iscritto il: sabato 29 novembre 2008, 11:45
Località: Vallis Lagarinae Communitate, in Provincia Libera Tridentina et in Tridentino - Besenellum

Re: Centrifuga per filtraggio olio vegetale

Messaggio da El Ventu » domenica 28 novembre 2010, 12:21

No, va ricaricato degli additivi, deacidificato ecc ecc.
Ultima modifica di girasole il mercoledì 9 novembre 2011, 12:08, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: eliminato riporto inutile

Gasolo
Senior
Senior
Messaggi: 1283
Iscritto il: giovedì 22 marzo 2007, 17:10
Località: San Giovanni Teatino (CH)

Re: Centrifuga per filtraggio olio vegetale

Messaggio da Gasolo » domenica 28 novembre 2010, 19:39

conviene buttarlo, il problema è trovare qualcuno che lo ritira senza fare storie, dovrei averne solo 50 o 60 litri :mrgreen:
tra macchine, moto e trattore si fa subito ad accumularsi

Avatar utente
El Ventu
Senior
Senior
Messaggi: 675
Iscritto il: sabato 29 novembre 2008, 11:45
Località: Vallis Lagarinae Communitate, in Provincia Libera Tridentina et in Tridentino - Besenellum

Re: Centrifuga per filtraggio olio vegetale

Messaggio da El Ventu » sabato 29 ottobre 2011, 18:26

è ancora li...:D
Da Luglio è ferma, e mi ha dato un problema...credevo il motore (fondamentalmente, porello, è un motore da lavatrice, non è fatto per lavorare decine di ore a tutta velocità ) perchè non prendeva giri in seconda velocità , poi alla fine ho smontato tutto e semplicemente si era semi-piantato un cuscinetto, che restava frenato...
Sostituito, e via.

Ad ora ho cambiato 3set di cuscinetti, circa 10€/anno, non male... :P
Peccato che trovo difficoltà  nel trovare olio vegetale, nell'ultimo periodo...

ougibma
Junior
Junior
Messaggi: 58
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 20:02
Località: Brescia

Re: Centrifuga per filtraggio olio vegetale

Messaggio da ougibma » domenica 30 ottobre 2011, 10:13

Molto bravo!!!

mi hai risolto un bel problema!

anche noi (io, mio zio e un nostro amico) ricicliamo tutto, pure l'olio esausto recuperato dai ristoranti e friggitoi.

Abbiamo come mezzi il nissan l200 del 95 e un fiorino, tutti con motori a iniezione a precamera di combustione, ottimi per farli andare a gasolio!

solo che il problema è che nonostante tutti i filtraggi accurati,il problema dello sporco (farina, sale ,ecc) va a intasare la pompa di del gasolio presente sul mio fiorino (alle nissan di mio zio e del mio amico non hanno problemi perchè aspirati!), rompendola.

Abbiamo provato diversi modi di pulire l'olio, dalla sedimentazione a lungo termine a 30°-40° alla separazione dello sporco tramite vasca con bobina elettrica immersa, dalla reazione chimica con alcool etilico al getto di pressione con vapore, ma nessuno di questi medoti funzionava correttamente...

il tuo è davvero ottimo!è perfettamente logico!

per favore puoi darmi le misure in modo che possa riprodurlo?te ne sarei davvero molto grato!

ho giusto un motore trifase da mezzo cavallo e un bel inverter per portarlo a 10000 g/min! ;)

Avatar utente
El Ventu
Senior
Senior
Messaggi: 675
Iscritto il: sabato 29 novembre 2008, 11:45
Località: Vallis Lagarinae Communitate, in Provincia Libera Tridentina et in Tridentino - Besenellum

Re: Centrifuga per filtraggio olio vegetale

Messaggio da El Ventu » mercoledì 2 novembre 2011, 13:28

Ecco, la mia auto ha il motore del fiorino, ma non ho mai rotto nulla in tutti i km che ho fatto, dal 2003.

Evita di lavorare con un motore a 10'000rpm, non è abbastanza bilanciato, e qui la bilanciatura è fondamentale...e mezzo cv non ti permette di lavorare a quei giri, molto meglio lavorare max a 5000rpm, anche perchè a giri alti l'olio schiuma parecchio.

Io sono partito da un tondo da 230mm in ergal (non usare altre leghe di alluminio, inadatte a reggere a giri elevati), l'ho tornito all'esterno per averlo in rotondità  e ho fatto la faccia inferiore con foro sgrossato, poi l'ho girato e l'ho svuotato.

Ti passo il disegno del rotore, il resto va fatto di conseguenza.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
turbina
God
God
Messaggi: 4912
Iscritto il: domenica 19 novembre 2006, 14:34
Località: Paese TREVISO
Contatta:

Re: Centrifuga per filtraggio olio vegetale

Messaggio da turbina » mercoledì 2 novembre 2011, 14:14

I miei complimenti, ottima realizzazione, ma perchè in italia non ci incazziamo mai? Oltre all'olio usato dobbiamo abolire la SIAE, far pagare le tasse degli immobili ad uso commerciale al vaticano, abolire i notai, abolire i medici di base (all'estero vai dal medico di base e lui ti fà  tutto ....esami del sangue, screening, raggi X e ti dà  subito una diagnosi, in italia sono superflui), e altre cose ma come facciamo se non ci incazziamo mai?
Mi fà  venire voglia di comperarmi una diesel solo per il gusto di farmi tutto da me.. :)
Fresa CNC ISEL Gantry027, Tornio CNC DM3000, 3DP PrusaI3.

Avatar utente
El Ventu
Senior
Senior
Messaggi: 675
Iscritto il: sabato 29 novembre 2008, 11:45
Località: Vallis Lagarinae Communitate, in Provincia Libera Tridentina et in Tridentino - Besenellum

Re: Centrifuga per filtraggio olio vegetale

Messaggio da El Ventu » mercoledì 2 novembre 2011, 14:50

Eh, io è da un pò che sono incazzato, diciamo da 10-15anni...su 30.
Il diesel l'ho preso nel 2001, è da 10anni che viaggio sulla pUnto...non per andare a olio, l'olio lo uso da quando ho scoperto che riduce le emissioni, dal giorno in cui l'ho presa mi ha dato noia la fumosità  (in regola, ma fuma troppo) che ha sempre avuto.
Ormai ha 265000km circa, ad inizio anno le ho cambiato il motore, e si va avanti così.

ougibma
Junior
Junior
Messaggi: 58
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 20:02
Località: Brescia

Re: Centrifuga per filtraggio olio vegetale

Messaggio da ougibma » mercoledì 2 novembre 2011, 19:51

Ottimo!

posso chiederti se a quel punto devo apportare le modifiche al motore? o non serve più dato che l'olio è raffinato?

domani o venerdi mio metto a farlo! ha tre buchini per lo scarico dell'olio sporco vero?di che diametro? a che distanza dal centro?
ma il foro centrale è filettato o è piano? come lo fisso all'albero?

Grazie!

sto pure facendo la pellettatrice e la macinasemi (farina)!

:D

Avatar utente
El Ventu
Senior
Senior
Messaggi: 675
Iscritto il: sabato 29 novembre 2008, 11:45
Località: Vallis Lagarinae Communitate, in Provincia Libera Tridentina et in Tridentino - Besenellum

Re: Centrifuga per filtraggio olio vegetale

Messaggio da El Ventu » giovedì 3 novembre 2011, 12:10

Il motore va sempre e comunque modificato per funzionare bene.
Devi andare da un pompista e farti revisionare e tarare gli iniettori a 170bar (sia sul fiorino, sia sulle altre auto, anche se vanno, gli iniettori tarati a 20bar in più servono a polverizzare meglio l'olio, a lungo andare potrebbe danneggiare il motore).
Per migliorare l'avviamento è bene modificare le candelette, se scrivi qui avrai un tornio e quindi nessun problema a fare il lavoro.
Va tornita la battuta conica (63°) di 2mm in modo da far sporgere il perno 2mm in più.
La combinazione iniettori a 170bar+candelette più sporgenti ti da avviamenti perfetti ad ogni temperatura, a patto che l'olio non sia diventato "burro" per il freddo, ovviamente.
Io ho collaudato il sistema nel 2005, a -18° con miscela 95%olio, 4.2%benzina, 0.5%additivo detergente/antigelo (Rothen 05) e 0.3%acetone il motore si è avviato senza fare una piega, dopo una notte (14ore di fermo) mentre altre auto diesel (con gasolio alpino nel serbatoio!) non ne volevano sapere di partire.
Per evitare di danneggiare la pompa d'iniezione bisogna montare uno scambiatore di calore ad esempio come questo, che scalda l'olio con l'acqua del motore.
Sul fiorino puoi collegare in due punti.
Se non hai il radiatore olio, ma come in alcuni casi, hai uno scambiatore acqua/olio (motore) sulla basetta del filtro olio motore, lo puoi collegare sul tubo che dallo scambiatore torna al termostato.
Se invece hai il radiatore olio motore, e quindi ti manca lo scambiatore sulla basetta filtro olio, lo puoi collegare sui tubi che entrano verso il radiatore abitacolo.
Questo scalda l'olio a circa 65-70°, con motore a regime, e aiuta non poco la pompa d'iniezione a limitare gli sforzi.
Ovviamente da un lato (quello con passaggi di diametro maggiore, se c'è differenza) vanno collegati i tubi dell'impianto di raffreddamento, nell'altro circuito va collegato il passaggio del combustibile, interponendo lo scambiatore sul circuito tra serbatoio e filtro.
Metti un filtro tipo fispino sul tubo di aspirazione combustibile prima dello scambiatore, e se lo monti inclinato o verticale posiziona le uscite di acqua e combustible in modo che l'ingresso entri nella parte bassa e l'uscita dalla parte alta, altrimenti si possono formare bolle d'aria che bloccano il flusso (nel caso dell'acqua) e che intasano a lungo andare lo scambiatore, dal lato combustibile (olio+calore+aria=polimerizzazione).
Per collegare lo scambiatore ti consiglio di cercare una ditta che fa tubi per alta pressione (tipo quelli delle prese oleodinamiche dei trattori, ma anche di macchine operatrici ed utensili varie).
Hanno degli attacchi composti da curve e ghiere, ottimi per essere collegati

Se poi vuoi fare una conversione perfetta puoi anche montare un riscaldatore elettrico, basta una candeletta da posizionare nel passaggio combustibile in un punto basso, ho visto dei bei lavori montati a poca distanza dalla pompa d'iniezione, il modo migliore è mettere due candelette collegate in serie per ridurre la potenza riscaldante (~200W per candeletta, c'è il rischio che surriscaldi l'olio), il collegamento si può fare tranquillamente tramite relè comandato dalla stecca che collega i positivi delle candelette motore, che rimangono accese finchè il motore non ha superato un tot di temperatura o tempo di preriscaldo.

La centrifuga no, non ha nessun foro per lo scarico dell'olio, la lascio piena e all'occorrenza la svuoto con l'aspiraliquidi.
Per pulirla dallo sporco all'interno (si appiccica alle pareti) occorre una spatola, io ne ho fatta una di lamierino.
Il foro non è filettato, serve un centraggio al centesimo di millimetro -o meno, io uso il comparatore e non deve muoversi più di 5 millesimi- sull'albero, non scherzo, se sei fuori di un centesimo vibra tutto e devasti i cuscinetti a breve.
L'albero in centro ha un foro filettato M8 e il rotore della centrifuga è stretto da una vite TPSEI M8x20 tra una battuta sull'albero e una rondella, anche quella con d30 di centraggio, tornita dal pieno.
Fai attenzione, seriamente, alla precisione, dev'essere molto elevata.
Io tornisco corpi di frese per il legno ed è il mio lavoro, in pratica, ma non pensare neanche lontanamente di far girare un rotore che non sia più che preciso (planarità  delle facce sotto il centesimo, ecentricità  tra la maggior parte delle superfici lavorate e il foro praticamente inesistente, va lavorato in una sola presa sul mandrino tutto l'esterno eccetto gli ultimi 5mm, fatti in prima fase insieme alla faccia inferiore per poter prendere il pezzo sulle griffe dolci, tutto l'interno, scarico compreso ovviamente, e il foro.
Il tutto su una macchina sana, e con griffe dolci molto precise...e comunque il corpo va bilanciato dinamicamente, ci vuole una bilanciatrice.
Se non hai gli strumenti per farla con l'adeguata precisione, evita di farla girare a più di 4000rpm.
Funziona comunque anche a giri inferiori, sia chiaro, solo dovrai limitare il flusso di olio per arrivare a pari filtraggio.
Ultima modifica di girasole il mercoledì 9 novembre 2011, 12:07, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: eliminato riporto inutile

Rispondi

Torna a “Autocostruzioni meccaniche varie”