motore passo passo calettato direttamente alla vite di movimentazione asse

Sezione dedicata alla meccanica delle CNC e delle macchine tradizionali.

Moderatore: Fiveaxis

Rispondi
Avatar utente
stenov
Member
Member
Messaggi: 347
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2016, 4:44
Località: Udine

motore passo passo calettato direttamente alla vite di movimentazione asse

Messaggio da stenov » domenica 31 marzo 2019, 22:38

chiedo se sia possibile calettare direttamente i motori passo passo cinesi alla vite di movimentazione asse.
I motori hanno generalmente 200 passi giro e ho notato che i driver partono da 400 passi giro. questo indicherebbe che non sia possibile calettare direttamente i motori ma solo con una riduzione di almeno 2:1.
I driver di quelli ibridi invece hanno il minimo a 800 passi/giro il che porta a 4:1 la riduzione meccanica minima.
c'è uno stratagemma sofware che possa ovviare a queste limitazioni?

scj

Re: motore passo passo calettato direttamente alla vite di movimentazione asse

Messaggio da scj » lunedì 1 aprile 2019, 9:23

Mica ho capito dove starebbe il problema.
È pieno il mondo di macchine con asse direttamente calettato all'albero motore.
Indipendentemente dal microstepping impostato sul drive.

torn24
God
God
Messaggi: 3085
Iscritto il: venerdì 1 febbraio 2008, 11:28
Località: Modena

Re: motore passo passo calettato direttamente alla vite di movimentazione asse

Messaggio da torn24 » lunedì 1 aprile 2019, 9:59

E' comune calettare il motore direttamente sulla vite, quando non lo si fa è per due motivi, moltiplicare la coppia di un motore con coppia non sufficiente, altro motivo aumentare il numero passi motore a millimetro, ottenendo una precisione maggiore.
Non sono esperto di elettronica e driver, ma non avevo mai sentito parlare di numero passi per il driver di motori passo passo, accettano un segnale di step, è la prima volta che sento di un numero passi a giro per un driver, non è che ti stai sbagliando ????
CIAO A TUTTI !

scj

Re: motore passo passo calettato direttamente alla vite di movimentazione asse

Messaggio da scj » lunedì 1 aprile 2019, 10:08

Consiglio lettura della seconda risposta data da Turbina in questa discussione
viewtopic.php?t=59022

Avatar utente
stenov
Member
Member
Messaggi: 347
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2016, 4:44
Località: Udine

Re: motore passo passo calettato direttamente alla vite di movimentazione asse

Messaggio da stenov » lunedì 1 aprile 2019, 11:20

i driver dei motori passo passo cinesi hanno degli switch da impostare in funzione della riduzione meccanica di connessione alla vite.
nessuno ha gli switch per la connessione 1:1. Ho interpellato il produttore e mi ha confermato che non possono essere calettati direttamente.
anche io ho una macchina con calettatura diretta ma usa motori servo con ciclo chiuso.
so che si può fare tutto ma dato che il produttore mi ha detto di no volevo sapere se qualcuno nel gruppo avesse effettivamente realizzato qualcosa in presa diretta. Magari gli switch non servono e funziona tutto lo stesso ma vorrei evitare 60 ore di lavoro sulla meccanica per poi scoprire che devo rifare tutto.
dsffd.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Avatar utente
shineworld
Senior
Senior
Messaggi: 662
Iscritto il: venerdì 18 marzo 2016, 9:44
Località: Vicenza
Contatta:

Re: motore passo passo calettato direttamente alla vite di movimentazione asse

Messaggio da shineworld » lunedì 1 aprile 2019, 11:27

Gli switch nei driver definiscono i passi giro.
Il driver nella foto genera un minimo di 400 impulsi per giro il che significa che avrai due micropassi minimi se usi motori da 1.8 gradi.
Il tutto poi però si risolve nella CNC in cui se hai: motore da 200 impulsi giro, una vite da 5mm connessa direttamente al motore nel controllore CNC dovrai mettere:

Impulsi giro = 400
Misura = 5.00

E il tutto andrà perfettamente e il driver genererà due micro passi.

Comandare il motore 1:1 = 200 impulsi = un giro significa anche avere un comportamento veramente molto nervoso a bassi giri, quasi inutilizzabile.
Di norma ho visto che con 8 micropassi anche a velocità molto basse si ottiene un'ottima velocità e pochissime risonanze.

Junior73
Senior
Senior
Messaggi: 2563
Iscritto il: lunedì 14 aprile 2014, 10:36
Località: Perugia

Re: motore passo passo calettato direttamente alla vite di movimentazione asse

Messaggio da Junior73 » lunedì 1 aprile 2019, 12:00

Aggiungo a quanto detto da Shine che , a mio modesto parere, l'introduzione della cinghia se da un lato può portare dei benefici in termini di coppia/velocità cambiando i rapporti, dall'altro può essere fonte di errore nel tempo . Quando possibile meglio dimensionare il motore o la vite in modo da ottenere le velocità desiderate e collegare direttamente motore e vite. Già ci sono imprecisioni (classe della vite, qualità della chiocciola come pure quella del coupling) nella movimentazione meccanica senza introdurre ulteriori fattori...

Saluti

scj

Re: motore passo passo calettato direttamente alla vite di movimentazione asse

Messaggio da scj » lunedì 1 aprile 2019, 12:10

Mmm. Per me ti sei confuso. Quella tabella non indica che devi impostare il microstepping sul drive con lo stesso rapporto meccanico che userai tra vite e motore.

Le cose sono completamente scollegate tra loro, o, meglio, libere di essere scelte indipendentemente l'una dall'altra.
Altra cosa: non solo i drive cinesi hanno la suddivisione del passo.
E se penso che la prima elettronica che costruii era quella basata sul progetto di Fiser con l6203 aveva solo le modalità full step/half step è incredibile come la tecnologia abbia fatto passi da gigante anche sul fronte dei motori stepper

Avatar utente
stenov
Member
Member
Messaggi: 347
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2016, 4:44
Località: Udine

Re: motore passo passo calettato direttamente alla vite di movimentazione asse

Messaggio da stenov » lunedì 1 aprile 2019, 12:15

quindi confermate che le due cose sono scollegate tra loro. Non mi sono confuso, avevo un dubbio e ho chiesto, tengo a precisare che il cinese che li produce mi ha detto che non potevo collegarlo direttamente. quindi imposto gli impulsi per giro, poi imposto il passo e tutto dovrebbe andare?

scj

Re: motore passo passo calettato direttamente alla vite di movimentazione asse

Messaggio da scj » lunedì 1 aprile 2019, 13:12

Confermiamo, confermiamo!
Chissà perché il cinese ti ha detto che non puoi collegare in diretta il motore. Mah!
Se userai mach3 in motor tuning ti verrà chiesto quanti step per unità servono.
Esempio numerico supponendo tu abbia vite passo 5mm e accoppiamento diretto (oppure 1:1)
A passo intero: 200:5=40 step/mm
Mezzo passo: 400:5=80 step/mm
Un quarto di passo: 800:5=160 step/mm
Un ottavo di passo: 1600:5=320 step/mm
E avanti così.

Naturalmente non è che hai aumentato la risoluzione del sistema perché, come scritto nell'altra discussione, tutte le posizioni intermedie tra due passi "reali" del motore sono posizioni in un equilibrio precario.

Rispondi

Torna a “Meccanica”