La mia stampante 3D-DLP

Tecnologia, meccanica, materiali, utilizzo.

Moderatore: kalytom

Rispondi
Avatar utente
capitani
Member
Member
Messaggi: 293
Iscritto il: martedì 14 novembre 2006, 12:50
Località: Roma
Contatta:

La mia stampante 3D-DLP

Messaggio da capitani » lunedì 5 novembre 2018, 9:49

Ciao a tutti, finalmente ho quasi finito la mia stampante 3D-DLP in configurazione top-down, ci sono ancora alcune cose da fare.
Per la realizzazione ho usato:
programma per lo slicing Creation Workshop vers. 1.0.0.75
proiettore Acer H6510BD + maschera realizzata con https://www.patreon.com/GarageScience
motore passo-passo per asse Z e piattaforma di costruzione realizzata con cnc
servo Hitec HS300 (o altro) come otturatore tra le fette dello slicing
arduino Uno rev.3 + GRBL shield + grbl / servo controller ( https://github.com/robottini/grbl-servo )
motore passo-passo per la possibile installazione per tergicristallo
resina galleggiante su acqua salata.
Al più presto allego foto dei dettagli delle stampe di prova
Video: https://www.youtube.com/watch?v=398ueGoD7YA https://www.youtube.com/watch?v=63g55VcSehs
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login
claudio57

Avatar utente
Stiefin.
Senior
Senior
Messaggi: 779
Iscritto il: giovedì 30 aprile 2015, 21:22
Località: Mortegliano (Ud)

Re: La mia stampante 3D-DLP

Messaggio da Stiefin. » lunedì 5 novembre 2018, 22:41

Seguo , perchè mi sono recentemente invischiato nella stampa a resina

( SLA , non DLP , ma tutto fa brodo ... ) :) e sto tentando di cominciare

a capirci qualcosa ... :lol:

( Altro mondo rispetto alla FDM , tutto da reimparare da capo ... ) :wink:

Stiefin .

mecha
Member
Member
Messaggi: 383
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 22:00
Località: udine

Re: La mia stampante 3D-DLP

Messaggio da mecha » martedì 6 novembre 2018, 0:41

ti seguo con interesse :wink:
Mecha

Avatar utente
capitani
Member
Member
Messaggi: 293
Iscritto il: martedì 14 novembre 2006, 12:50
Località: Roma
Contatta:

Re: La mia stampante 3D-DLP

Messaggio da capitani » martedì 6 novembre 2018, 12:56

Allego le prime foto dei test con modello 31mm. x 21mm x 10mm.tutti eseguiti a 50 micron con esposizione che và dai 3 sec. a 1,85 sec.e attesa tra uno slice e l'altro di 10sec. Bisogna ancora lavorare un pò sui tempi e altre cosette ma ci sono quasi. Tempo di lavorazione circa 1 ora e 45 min. per i 21mm. di altezza dell'oggetto senza rumori e praticamente nessun odore molesto. (le foto non sono il massimo). A breve altri test.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login
claudio57

Avatar utente
tomas
Member
Member
Messaggi: 284
Iscritto il: giovedì 6 dicembre 2007, 22:16
Località: Imola
Contatta:

Re: La mia stampante 3D-DLP

Messaggio da tomas » mercoledì 7 novembre 2018, 20:43

Complimenti a me sembra già un ottimo risultato.
L'unica cosa che non ho ancora capito è quali proprietà meccaniche hanno queste resine.
Si possono tornire fresare ecc..
Comunque un ottimo lavoro direi
La meccanica non è la moglie del meccanico !!!!
http://www.querciatomas.altervista.org/

Avatar utente
capitani
Member
Member
Messaggi: 293
Iscritto il: martedì 14 novembre 2006, 12:50
Località: Roma
Contatta:

Re: La mia stampante 3D-DLP

Messaggio da capitani » giovedì 8 novembre 2018, 9:10

Ciao Tomas, di queste resine ce ne sono veramente di tanti tipi e con prezzi che variano dai 50 euro in sù, possono essere elastiche, dure e seni dure, per il settore dentale per la gioielleria e quindi fondibili con il procedimento della cera persa. Non vanno lavorate ti esce il pezzo finito al termine del processo di stampa che và pulito con alcool isopropilico o altro detergente tipo TEK1960 e poi finito di indurire con luce ultravioletta. Il pezzo può anche essere verniciato come per esempio nel campo modellistico. Ovviamente la risoluzione è fantastica perchè puoi andare dai 50 micron fino ai 20 micron e anche qualcosa in meno, niente a che vedere con quelle FDM che partono dai 100 micron a salire (anche se c'è qualche produttore tipo Ultimaker che dichiarano di poter lavorare anche a 20 micron o meno, ma non credo sia veritiero proprio per motivi tecnici e fisici del filamento fuso). Purtroppo sul forum si possono solo allegare foto di piccolo formato che non evidenziano i vari difetti di stampa che devo assolutamente correggere dovendo fare modelli per il settore orafo e quindi con particolari molto piccoli e dettagliati.
claudio57

billielliot
Senior
Senior
Messaggi: 1586
Iscritto il: martedì 16 ottobre 2007, 23:23
Località: Trezzo sull'Adda

Re: La mia stampante 3D-DLP

Messaggio da billielliot » giovedì 8 novembre 2018, 15:54

Ciao capitani,

concordo con te che il formato immagini del forum e' piccolo (ma a caval donato...).

Penso pero' converrai anche tu, che inviare foto dove piu' della meta' dell'immagine NON riguarda l'oggetto, non e' l'ideale.

Se poi tu riuscissi a fare delle macro o meglio ancora delle riprese al microscopio dei dettagli di cui parli, sarebbe il non plus ultra.

Ciao :-)

Mauro

P.S. la mia NON e' una critica! Sono anche io curioso di vedere i dettagli di quegli oggetti.
Amat victoria curam

Avatar utente
capitani
Member
Member
Messaggi: 293
Iscritto il: martedì 14 novembre 2006, 12:50
Località: Roma
Contatta:

Re: La mia stampante 3D-DLP

Messaggio da capitani » giovedì 8 novembre 2018, 18:11

Per le foto non sono particolarmente attrezzato, cerco di fare del mio meglio, poi con la resina rossa è veramente difficile vedere le imperfezioni in foto.
Ecco il principale problema che trovo nelle nuove stampe di prova ma che avevo già notato in quelle precedenti: la parte verso la piastra di costruzione circa fino alla metà è rugosa e priva di dettagli mentre la parte superiore è ben definita. L'anello con il geco su metà circonferenza è rugoso e l'altra metà una parte è rugosa e la parte superiore perfettamente liscia e ben definita.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login
claudio57

billielliot
Senior
Senior
Messaggi: 1586
Iscritto il: martedì 16 ottobre 2007, 23:23
Località: Trezzo sull'Adda

Re: La mia stampante 3D-DLP

Messaggio da billielliot » giovedì 8 novembre 2018, 21:38

Ciao Capitani,

atroce dubbio: la luce ambiente ha effetto sulla resina?

Se cosi' fose, dovresti avere cura di lavorare sempre con la macchina "chiusa"

Ciao :-)

Mauro
Amat victoria curam

Avatar utente
capitani
Member
Member
Messaggi: 293
Iscritto il: martedì 14 novembre 2006, 12:50
Località: Roma
Contatta:

Re: La mia stampante 3D-DLP

Messaggio da capitani » venerdì 9 novembre 2018, 9:36

Ciao billieliot, avevo pensato anche io alla luce ambiente, ma se così fosse il problema sarebbe uniforme su tutta la superficie invece è presente solo sulla parte bassa dell'oggetto quella rivolta verso la piattaforma di costruzione. Praticamente la parte rugosa è quella che stà più tempo al di sotto del livello della resina dove galleggia sull'acqua salata mentre la parte liscia non và a contatto con l'acqua. Però anche questo non mi convince perchè prima di arrivare a contatto con l'acqua l'oggetto viene già indurito nella resina e il successivo slicing si trova sempre nella resina. Proverò ad aumentare il quantitativo di resina nella vaschetta e fare altre prove.
claudio57

Avatar utente
capitani
Member
Member
Messaggi: 293
Iscritto il: martedì 14 novembre 2006, 12:50
Località: Roma
Contatta:

Re: La mia stampante 3D-DLP

Messaggio da capitani » venerdì 9 novembre 2018, 18:52

Oggi ho aggiunto altra resina portando il livello a 3 cm.Ho provato a ristampare l'anello con il geco ma è venuto come quello di ieri. Poi ho provato con questo ciondolo ritorto (2h e 20 min. - 5,3 cm.)è venuto discretamente bene dato che non presentava pareti grandi come in un anello, ma il problema della rugosità sempre nella parte rivolta verso la piastra di costruzione rimane, e come si vede nell'anellino sulla parte superiore del ciondolo c'è un problema di versamento in pratica troppa esposizione alla luce in questo caso 1,65 sec.. domani proverò ad abbassare il tempo di esposizione ad 1 o 1,2 sec. Vedremo cosa viene fuori. Altra cosa da fare è di mettere perfettamente in squadro tutto l'asse Z rispetto al piano del proiettore perchè ho notato dei lievi spostamenti lungo il pezzo stampato.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login
claudio57

Avatar utente
Stiefin.
Senior
Senior
Messaggi: 779
Iscritto il: giovedì 30 aprile 2015, 21:22
Località: Mortegliano (Ud)

Re: La mia stampante 3D-DLP

Messaggio da Stiefin. » venerdì 9 novembre 2018, 21:56

Potrebbe essere un problema di riflessione / diffusione verso

l' alto della luce del proiettore , sul piano di stampa o da

qualche altra parte ( magari la superficie dell' acqua ? ) , che " sbava "

leggermente la resina ?

A me capita qualcosa del genere quando il fondo della vasca

si opacizza , e " sfuma " un pò troppo il raggio laser ...

( scusate i termini tecnici ... ) :lol:

Stiefin .

Avatar utente
capitani
Member
Member
Messaggi: 293
Iscritto il: martedì 14 novembre 2006, 12:50
Località: Roma
Contatta:

Re: La mia stampante 3D-DLP

Messaggio da capitani » sabato 10 novembre 2018, 9:43

Ciao Stiefin, questa cosa che dici della riflessione mi è venuta anche a me da pensare, ma tutte le stampanti hanno il piano di costruzione in metallo quasi lucido anzi diciamo che spesso deve essere carteggiato per renderlo ruvido, ed è sempre rivolto verso il proiettore. Considera che il piano che uso è tutto forato con fori da 6 mm. e quando viene proiettato ogni slice questo avviene sempre sulla superficie a filo superiore della resina e quando inizia la costruzione dell'oggetto sopra i sostegni si trova sempre a 5 mm. dal piano di costruzione e lo spessore della resina è di 3 cm. Intanto provo ad abbassare il tempo di esposizione ad 1 - 1,2 sec. e se non migliora proverò ad eliminare l'acqua e rifare le prove solo con la resina.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login
claudio57

Avatar utente
capitani
Member
Member
Messaggi: 293
Iscritto il: martedì 14 novembre 2006, 12:50
Località: Roma
Contatta:

Re: La mia stampante 3D-DLP

Messaggio da capitani » venerdì 16 novembre 2018, 13:01

Ho fatto altre prove, per prima cosa ho ridotto la brillantezza del proiettore che era posizionata su +75 e l'ho portata a +30 percui ho potuto rialzare un pochino l'esposizione fino a 1.95 sec. che però sono ancora troppi, infatti nell'anello allegato si può vedere che non ci sono spazi vuoti tra i 3 castoni in quanto la resina si è comunque solidificata nelle cavità e la rugosità nella parte bassa verso la piastra continua ad essere rugosa, così come nella parte rivolta verso la piastra della parte superiore interna dell'anello.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login
claudio57

Rispondi

Torna a “Stampanti 3D”