Stampa 3d di scarsa qualità

Tecnologia, meccanica, materiali, utilizzo.

Moderatore: kalytom

Rispondi
troy21
Member
Member
Messaggi: 431
Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2012, 13:29
Località: alghero

Stampa 3d di scarsa qualità

Messaggio da troy21 » mercoledì 10 aprile 2019, 15:35

Ciao a tutti, questo è il mio primo pezzo con la stampante 3d a grandi linee sono soddisfatto perché la userò solo per prototipi e poco altro, la stampante è un clone della prusa i3 con doppio estrusore e piano riscaldato;come programma sto usando repetier host, però ho avuto dei problemi di stampa nella parte finale del pezzo piccolo in foto(che si è rotto ma poco male) ho notato che a differenza del pezzo grande la qualità è scarsa oltretutto si vedeva luce tra le passate come che certe passate non sono state fatte... e questo ha causato la rottura,come velocità andavo a 56 su 100, portata massima cioè 150 perché notavo che non c'era una portata adeguata del filamento, estrusore a 240gradi meno gradi sembrava non riuscisse a riscaldare per bene il filamento di pla da 1,75mm..e possibile che l ugello era sporco? Eventualmente come lo pulisco? Ugello in ottone da 0,4mm
Dovrei abbassare la velocità e la temperatura?
Il piano l ho regolato con un foglio di carta messo su ogni angolo
Avete qualche consiglio? Grazie!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

Innaig
Member
Member
Messaggi: 523
Iscritto il: venerdì 26 settembre 2014, 15:49
Località: Forlì

Re: Stampa 3d di scarsa qualità

Messaggio da Innaig » mercoledì 10 aprile 2019, 15:54

Il pla va scaldato a 200 gradi, ventola la max tranne i primi player. Che velocità assi hai?

troy21
Member
Member
Messaggi: 431
Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2012, 13:29
Località: alghero

Re: Stampa 3d di scarsa qualità

Messaggio da troy21 » mercoledì 10 aprile 2019, 16:10

in che senso ventola al max tranne i primi player?
i settaggi degli assi non li toccati comunque mi dava 4800mm/min asse z 100mm/min
la velocita di spostamento come dicevo era impostata a 56 su 100 non so esattamente pero a quanto in mm/min corrisponda!

Innaig
Member
Member
Messaggi: 523
Iscritto il: venerdì 26 settembre 2014, 15:49
Località: Forlì

Re: Stampa 3d di scarsa qualità

Messaggio da Innaig » mercoledì 10 aprile 2019, 18:22

Le basi della stampa 3d...
Pla no ventola accesa per i primi 1...2 player poi accesa al 100%
Piatto freddo con eventualmente spruzzata di lacca.
Velocità assi normalmente 50...max 60 mm/secondo.
Accelerazione attorno a 800...1000
Jerk 20, ma meglio 15.
Che programma usi per generare i layer?
Vanno impostati tutti i dati sopra.
In aggiunta velocità di ritrazione filo 50 mm/secondo e da ª 5 mm a seconda di cosa monti ( con una foto magari posso essere più preciso)
Taratura drive e quantità di estruso.
E questo solo per iniziare.

troy21
Member
Member
Messaggi: 431
Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2012, 13:29
Località: alghero

Re: Stampa 3d di scarsa qualità

Messaggio da troy21 » mercoledì 10 aprile 2019, 18:31

con la stampa 3d sono agli inizi!sono a digiuno..
dovrei vedere i setting che ci sono perche ce li ho nell altro pc
uso cura per generare i layer
come velocita ci siamo mi sa
ventola devo vedere ma se non ricordo male stava al 25%in partenza
dico credo perche non ricordo ..il fatto che repetier host ha vari parametri di cui sono allo scuro,per evitare cavolate ho voluto provare a fare una stampa e vedere i risultati....
la taratura drive di cosa riguarda?

Innaig
Member
Member
Messaggi: 523
Iscritto il: venerdì 26 settembre 2014, 15:49
Località: Forlì

Re: Stampa 3d di scarsa qualità

Messaggio da Innaig » mercoledì 10 aprile 2019, 18:50

A seconda del drive e del tipo di motore va settata la vref.
Se hai cura dovrebbe già contemplare la Tua stampante e mettere i valori corretti (la devi scegliere durante l'installazione.
Le velocità normalmente si esprimono in mm/secondo.
Con ugello da 0.4 stampa layer 0.2 minimo 0.1.
Devi anche controllare che se chiedi di estendere 10 cm di filo il sistema faccia uscire esattamente 10 cm.
Occhio ad aver settato correttamente il diametro del filo.
Che firmware usi?

troy21
Member
Member
Messaggi: 431
Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2012, 13:29
Località: alghero

Re: Stampa 3d di scarsa qualità

Messaggio da troy21 » mercoledì 10 aprile 2019, 18:55

si molte impostazioni tra cui piatto di stampa ecc erano gia impostate
il filo e 1,75 ed e settato giusto
motori dovrebbero essere i nema 17
il firmware intendi quello della stampante?o del programma?se e della stampante nel display mi dice v 1.0

troy21
Member
Member
Messaggi: 431
Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2012, 13:29
Località: alghero

Re: Stampa 3d di scarsa qualità

Messaggio da troy21 » lunedì 15 aprile 2019, 23:44

Ciao ho avuto modo di fare un altra stampa.. E questi sono i risultati, ovviamente i setting sono sempre gli stessi... queste sono le. Impostazioni di repetier
Cosa dovrei cambiare?
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login

mecha
Member
Member
Messaggi: 393
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 22:00
Località: udine

Re: Stampa 3d di scarsa qualità

Messaggio da mecha » martedì 16 aprile 2019, 11:37

Se per V1.0 intendi Merlin V1.0 ti posso dire di mandare in stampa qualche cosa e mentre sta stampando entrare in "tune" dal menu principale.
Da li puoi modificare in corsa i parametri e capire in che direzione andare.
Premetto che anche io avevo un sacco di problemi e che non sono un esperto ma ti consiglierei di aumentare il filo, parametro "flow", e vedere se migliora.
Poi hai "speed" per la velocità di stampa, "nozzle" per la temperatura ugello (attenzione che se corri troppo l'ugello non riesce a mantenere la temperatura impostata e quindi gli strati non si attaccano bene, tieni d'occhio la temperatura sul display mentre lavora, se si abbassa troppo cala "speed" e nei prossimi slicing tienilo presente e modifica le impostazioni direttamente in repetier considerando la percentuale di speed modificata in lavoro), "bed" ovviamente temperatura piano ,"flow0" velocità filo del primo layer.
Io ho un piano riscaldato in alluminio rivestito con nastro kapton, ottima adesione a caldo e una volta raffreddato il pezzo si stacca da solo.
Pla 1.75 a 210 gradi e piano a 80, velocita 56 circa e velocita infill 90 circa, layer 0.2.
I problemi principali erano:
- backlash ->ho messo dei supporti rinforzati per poter tirare di più le cinghie
- problemi estrusione ->ho fatto in modo che la guaina di teflon che porta il filo sia perfettamente incastrata nell'ugello per non avere zone in cui il pla fuso
può ristagnare, ho registrato la molla del trascinatore per avere un buon traino senza scivolamenti o eccessivi segni sul filo, ho aggiunto al ventola sulla
punta dell'ugello che non era presente sulla mia stampante e che ha migliorato le stampe nei punti meno sostenuti.
- problemi di settaggio -> stampa di innumerevoli barchette per capire dove e come intervenire.
Adesso sono abbastanza soddisfatto e sto facendo molte stampe utili per i miei hobby e non solo.
Mandi
Mecha

Rispondi

Torna a “Stampanti 3D”