problema motore asse z prusa I3 autocostruita

Tecnologia, meccanica, materiali, utilizzo.

Moderatore: kalytom

Rispondi
dpar
Newbie
Newbie
Messaggi: 30
Iscritto il: giovedì 18 ottobre 2007, 14:38
Località: Salerno

Re: problema motore asse z prusa I3 autocostruita

Messaggio da dpar » mercoledì 26 agosto 2015, 9:39

Era come immaginavo. Mi servono i 24/36v per i drivers. Quanti amp devono erogare l'alimentatore o alimentatori? Se è possibile vorrei usare 1 solo alimentatore per i drivers. Grazie.

Avatar utente
turbina
God
God
Messaggi: 4912
Iscritto il: domenica 19 novembre 2006, 14:34
Località: Paese TREVISO
Contatta:

Re: problema motore asse z prusa I3 autocostruita

Messaggio da turbina » mercoledì 26 agosto 2015, 10:30

Basta il "ormai classico" alimentatore da 36V 350watt che ha un trimmer per regolarlo tra i 32-33V e i 38-40V , ne basta uno solo per 4 drivers
Fresa CNC ISEL Gantry027, Tornio CNC DM3000, 3DP PrusaI3.

Avatar utente
Pedro
Moderator
Moderator
Messaggi: 6495
Iscritto il: domenica 6 aprile 2008, 18:44
Località: Roma

Re: problema motore asse z prusa I3 autocostruita

Messaggio da Pedro » giovedì 27 agosto 2015, 7:17

mi permetto: se con l'alimentatore unico intendi anche alimentare il piatto riscaldato ti dico che "dipende dal piatto riscaldato" che userai per decidere se 20 ampere bastano o no, un aMK3 sui 12 volts mette a "terra", a volte, anche un Traco da 30 ampere. Dipende molto dal piatto riscaldato che userai, ma magari per il piatto potresti usare un alimentatore separato da 24 volt
"Ho controllato molto approfonditamente," disse il computer, "e questa è sicuramente la risposta. Ad essere sinceri, penso che il problema sia che voi non abbiate mai saputo veramente qual è la domanda."

dpar
Newbie
Newbie
Messaggi: 30
Iscritto il: giovedì 18 ottobre 2007, 14:38
Località: Salerno

Re: problema motore asse z prusa I3 autocostruita

Messaggio da dpar » venerdì 28 agosto 2015, 11:00

Pedro, vorrei usare un alimentatore da 12V 20A (che uso già), per comandare arduino/ramps, piatto riscaldato ed estrusore e un solo alimentatore 24/36v per i drivers.
Grazie. Al rientro dalle vacanze inizierò a postare i lavori!
Dino

Ughetto
Newbie
Newbie
Messaggi: 15
Iscritto il: lunedì 19 ottobre 2009, 14:20
Località: Milano

Re: problema motore asse z prusa I3 autocostruita

Messaggio da Ughetto » lunedì 1 aprile 2019, 8:32

Ciao.

Mi ricollego a questo post molto vecchio perché anch’io sto avendo lo stesso problema con la mia Prusa i3 (originale).
Vorrei avere la vostra opinione su due interventi che vorrei fare (oltre alla sostituzione delle barre filettate con trapezzoidali).
Non ho visto però adottare queste soluzioni da nessuno, sul web, quindi temo che possano avere delle controindicazioni che mi sfuggono.
1. Ordino su Amazon un altro modulo A 4988 e lo metto in parallelo all’altro dell’asse z in modo da pilotare ogni motore con la corrente “intera” di un modulo. Ovviamente metto in parallelo gli ingressi, l’alimentazione del circuito e l’alimentazione del motore: le uscite vanno ognuna ad un motore. Che ne dite?

2. Con un sistema ben progettato di pulegge e due tiranti collegati ad un albero sul retro caricato con una molla a spirale alleggerisco il carro di un 50% del suo peso ed evito che tutto il carico gravi sui motori in salita.

Attendo critiche massacranti... :shock:
Grazie, ciao.
Ugo

Avatar utente
tittopower
Member
Member
Messaggi: 289
Iscritto il: lunedì 1 novembre 2010, 23:54
Località: Cattolica (RN)
Contatta:

Re: problema motore asse z prusa I3 autocostruita

Messaggio da tittopower » lunedì 1 aprile 2019, 15:51

@Ughetto:
Ho diverse stampanti 3D autocostruite con le più differenti configurazioni, 1 driver per 2 motori (uso i driver 8825 per i movimenti e 4988 per gli estrusori), 1 driver per ogni motore, 1 driver per 1 motore su Z collegato all'altra vite con pulegge e cinghia in alto) e non ho mai avuto alcun problema. Ho provato anche ad utilizzare nema 23 da 4A pilotati dai driver 8825 regolati a 2A tutto OK. L'asse Z pesa poco e le viti hanno nel mio caso un passo massimo di 4 mm (ne uso anche da 1 e 2mm) quindi qualsiasi motore anche singolo è in grado di sollevare la Z senza problemi, a meno che ci siano indurimenti meccanici o costruzioni mal allineate.
Ho riscontrato incompatibilità quando ho collegato driver esterni tipo i TB6600 ad una ramps come in schema riportato in questa discussione, in pratica ad ogni cambiamento di direzione i driver perdevano 1 passo e le stampe venivano a torre di pisa.
MF30 - 1991 Inverter & Ceriani 203 Norton - 1996 Inverter & XJ25 CNC - 2013 & Prusa I4 2016 & Little Laser 2019 & CNC-PCB 2019 - http://www.tittopower.it/

Avatar utente
Pedro
Moderator
Moderator
Messaggi: 6495
Iscritto il: domenica 6 aprile 2008, 18:44
Località: Roma

Re: problema motore asse z prusa I3 autocostruita

Messaggio da Pedro » lunedì 1 aprile 2019, 16:27

due driver per stepper in parallelo? no, non si può. E questa è la risposta veloce. Quella più complessa è che ogni driver ha il suo ponte ad H in uscita pilotato da un circuito con il suo clock. Quindi i clock non sarebbero sincronizzati e rischierebbero di alimentare due rami diversi del ponte ad H provocando effetti imprevedibili, dal non erogare corrente al motore ma solo all'altro driver al bruciare i finali. Sarebbe meglio cambiare driver con qualcosa di più potente.

Un contrappeso per l'asse Z? non vedo controindicazioni ma di solito non serve, poi su una Prusa che ha una struttura leggera. L'asse Z su una stampante 3d durante la stampa si muove solo verso una direzione, l'alto, e con spostamenti meno frequenti rispetto gli altri assi, perciò si può impostare una velocità e accelerazione anche inferire senza inficiare troppo i tempi di stampa, e facendo lavorare il motore dell'asse Z con meno sforzo
"Ho controllato molto approfonditamente," disse il computer, "e questa è sicuramente la risposta. Ad essere sinceri, penso che il problema sia che voi non abbiate mai saputo veramente qual è la domanda."

rex1984
Junior
Junior
Messaggi: 153
Iscritto il: mercoledì 3 maggio 2017, 8:49
Località: Pordenone

Re: problema motore asse z prusa I3 autocostruita

Messaggio da rex1984 » giovedì 4 aprile 2019, 23:39

Mi pare di aver capito voglia gestire in parallelo gli ingressi al driver, poi ognuno piloterà il suo motore...

Contrappeso asse z? Non credo serva. Ho una anet a8, ha le viti z passo 8 (4 principi), due motori collegati su un driver (dovrebbe essere un 4988) e finora non ha perso un passo.
Paolo

Ughetto
Newbie
Newbie
Messaggi: 15
Iscritto il: lunedì 19 ottobre 2009, 14:20
Località: Milano

Re: problema motore asse z prusa I3 autocostruita

Messaggio da Ughetto » lunedì 29 aprile 2019, 15:04

Ciao,

Scusate per il tempo passato senza risposta. Esatto, come dice Rex1984, avevo l’idea di mettere in parallelo gli ingressi (tensione, step, direction) e di pilotare due motori che potrebbero arrivare ad un ampere l’uno anche con il driver A4988.
Devo dire che all’inizio i miei stepper sull’asse Z facevano molta fatica e spesso perdevano il passo. Per questo ho cercato in rete e mi sembrava che fosse un problema diffuso. Allora ho escogitato le soluzioni che vi ho prospettato e ho ordinato dei nuovi driver DRV8825 a 4 strati per usarli come vi avevo proposto. Mentre li aspettavo però ho provato a lubrificare le barre, tarare la Vref dei 4988, ho alesato la sede di uno stepper per allinearlo meglio alla barra e magicamente non perdono più un colpo... quindi ora non so se procedere con le modifiche, ma non credo, funziona tutto bene.. E siccome “IL MEGLIO È NEMICO DEL BENE”, lascerò così.
...anche perchè (e vengo al punto), ho ben altri problemi per i quali chiedere ancora la vostra onorata benevolenza:
1. Vorrei aggiornare i software all’ultima versione, ma per quanto legga in giro, non ne vengo fuori:
Con la Prusa Pro B i3 ho installato Repetier-Host V2.1.3- Se chiedo di controllare gli aggiornamenti mi dice di essere l’ultima versione. Come slicers plugin uso:
1. CuraEngine del quale non riesco a vedere la versione e che sembra non avere comandi di controllo esistenza di upgrade
2. Slic3r V1.3.1-dev che ha l’opzione check for updates disabilitata
Mi hanno detto in tanti che esistono versioni più aggiornate di questi software ma non so come verificare e come installarli.
Addirittura, se vado su www.slic3r.org/download sembra che l’ultima versione on-line sia antecedente alla mia! (Figuriamoci!).

Qualcuno ha la pazienza per gettare un raggio di luce nel buio cosmico nel quale vago senza meta?
Grazie, ciao.

Avatar utente
tittopower
Member
Member
Messaggi: 289
Iscritto il: lunedì 1 novembre 2010, 23:54
Località: Cattolica (RN)
Contatta:

Re: problema motore asse z prusa I3 autocostruita

Messaggio da tittopower » lunedì 29 aprile 2019, 20:50

Prova ad installare cura 4 che è completissimo e gratuito, di sicuro ha anche un profilo specifico per la tua stampante, parti con i settaggi consigliati e vedi come ti trovi, poi se hai voglia puoi perderti nelle sue millemila funzioni e impostazioni, ma con calma !
MF30 - 1991 Inverter & Ceriani 203 Norton - 1996 Inverter & XJ25 CNC - 2013 & Prusa I4 2016 & Little Laser 2019 & CNC-PCB 2019 - http://www.tittopower.it/

Rispondi

Torna a “Stampanti 3D”