Problemi con Elettromandrino ATC RTM80-20-24Z

Sezione dedicata alla tua CNC: Costruzione, descrizione, foto, accorgimenti ed errori di progettazione.
Rispondi
Avatar utente
PumaPiensa
Senior
Senior
Messaggi: 796
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2008, 19:30
Località: vicenza

Re: Problemi con Elettromandrino ATC RTM80-20-24Z

Messaggio da PumaPiensa » domenica 10 febbraio 2019, 14:46

me lo domandavo anch'io, se escudiamo i rarissimi ATC come il tuo nel forum son passati almeno un centinaio di mandrini cinesi classici da 150-200 euro. Se il raffreddamento fosse cosi delicato ci sarebbe stata una moria e in dieci anni e passa di forum il problema sarebbe saltato fuori. Capisco che un mandrino da migliaia o decine di migliaia di euro abbia tolleranze strette e quindi richieda un raffreddamento a regola d'arte, ma non credo sia lo stesso per materiale con tolleranze superiori. Se penso poi a quelli raffreddati ad aria sicuramente meno stabili in temperatura sono ancora più convinto.

Innaig
Member
Member
Messaggi: 523
Iscritto il: venerdì 26 settembre 2014, 15:49
Località: Forlì

Re: Problemi con Elettromandrino ATC RTM80-20-24Z

Messaggio da Innaig » domenica 10 febbraio 2019, 16:50

@Marcick, il mio non è "un bel discorso", ho semplicemente letto quello che richiede il costruttore del tuo mandrino (cosa che evidentemente Tu non hai fatto).
Puoi tranquillamente continuare a dire che è colpa dei cinesi che mettono dentro robaccia (ma a quel prezzo cosa credevi mettessero onestamente?)

P.S. la "ventolina" raffredda solo il corpo esterno.
L' aria non passa nè dall' indotto e neppure sui cuscinetti ma da una camicia che avvolge il tutto ed è scanalata.
I Mandrini raffreddati ad aria sono progettati per funzionare a quel modo (esistono anche in ambito professionale vedi Peron Speed, Omlat e Hsd giusto per citare quelli italiani).

Avatar utente
scj
God
God
Messaggi: 3831
Iscritto il: sabato 25 novembre 2006, 22:31
Località: Prov UD, prov TV

Re: Problemi con Elettromandrino ATC RTM80-20-24Z

Messaggio da scj » domenica 10 febbraio 2019, 17:28

Ma attendere la diagnosi del produttore del mandrino no?
Inutile fare tante "valutazioni" se non si sa cosa c'è di rotto.

Spero comunque sia riparabile e che lo sia a costi umani. Dopodiché, memore di questa sperienza, vengano messe in atto tutte le raccomandazioni (leggasi: richieste/disposizioni) del produttore.
Solo dopo aver rispettato tali richieste, in caso di prematuro danno, si potrà dichiarare "robaccia".
Capisco l'incazzatura ma inutile arrampicarsi sugli specchi. Con il trattamento che gli hai riservato un mandrino "di qualità" sarebbe sopravissuto? Per me no!
Forse sarebbe saltato addirittura prima di questo.
Nell'ordine si conserva, nel disordine si crea.
Simone

https://www.youtube.com/channel/UCBPtFN ... subscriber

Avatar utente
marcick
Member
Member
Messaggi: 413
Iscritto il: giovedì 21 agosto 2008, 13:02
Località: Canegrate - MI

Re: Problemi con Elettromandrino ATC RTM80-20-24Z

Messaggio da marcick » domenica 10 febbraio 2019, 21:12

Si, fondamentalmente è perché sono incazzato.
Gli errori sono il primo a riconoscerli ma tutte le considerazioni e raccomandazioni le accetto e le posso vedere nell’ottica di fare durare a lungo l’oggetto, non che se sgarri appena di due gradi l’acqua ti si fotte in mano. Ha girato 30 ore forse nemmeno, non un anno !!
È facile per il venditore mettere lì qualche regola assurda da rispettare per pararsi il di dietro, così al minimo problema sono fatti tuoi.
È raffreddato con la pompa che vendono loro stessi, quali 26 +/- 2 dai.
Scusate non voglio fare polemica e ringrazio tutti per la solidarietà e le spiegazioni di come funzionano e vanno trattate le macchine ad alte prestazioni.
Ma io qui tutta questa delicatezza intrinseca rispetto a un mandrino vulgaris non ce la vedo.
Gli errori che ho commesso se li ripeto e ve li filmo dite anche voi “tutto li ?”.
L’unica cosa che mi condanno e per cui mi martello le balle è di avere usato l’oliatore. Avevo letto il manuale ma ero talmente straconvinto che ci volesse che non ho notato che non era citato.
Credo che quello possa essere il vero motivo della rumorosità, anche se altri lo usano da un anno 8 ore al giorno in quel modo e senza problemi. Quindi ci sta anche un po’ di sfortuna è un pezzo nato male, concedetemelo.
Va bene dai, ho abusato della vostra pazienza, i cinesi dovrebbero farsi vivi martedì, vi racconterò come sarà andata a finire.

guido91ra
Member
Member
Messaggi: 228
Iscritto il: giovedì 26 gennaio 2017, 11:46
Località: Ravenna

Re: Problemi con Elettromandrino ATC RTM80-20-24Z

Messaggio da guido91ra » domenica 10 febbraio 2019, 21:52

Senza scendere in particolari meccanici, il mandrino è sano, come sono sani i cuscinetti, escludiamo ogni tipo di rottura meccanica.
Parliamo di mandrini "spartani" che perdonano tanti errori per via delle tolleranze larghe di costruzione. Botte e 40° d'estate non li fanno esplodere in 5 minuti, al massimo anziché durare 20anni ne dura 15 o 10...ma non 30 ore, altrimenti il 90% dei cuscinetti usati in vari contesti non avrebbe ragione di esistere.
Ha solo bisogno di più olio per essere silenzioso anche il mio se calo l'olio diventa più rumoroso ma i cuscinetti sono sani, la lubrificazione ad olio-aria è molto più delicata rispetto al grasso, se hai il problema dell'olio sul piano fresa basta parlare con il cinese e ritornare al grasso senza cambiare cuscinetti o altro.
Haas VF4-SS+HRT310SP

Avatar utente
pierpaolo
Senior
Senior
Messaggi: 1225
Iscritto il: martedì 19 giugno 2012, 1:10
Località: roma

Re: Problemi con Elettromandrino ATC RTM80-20-24Z

Messaggio da pierpaolo » domenica 10 febbraio 2019, 22:04

Non è proprio così scontato.... ho avuto contatti angolari che col grasso sbagliato scalavano come una centrale termica e purtroppo il passaggio al grasso giusto non fu più possibile visto che le scaldate avevano sballato tutte le tolleranze... e parlo di cuscinetti con sfere in acciaio che costano a volte quanto il mandrino in questione...
Figuriamoci sui ceramici...
Purtroppo, e lo dico per esperienza, quando un cuscinetto è assemblato per il rotolamento a grasso e per errore si lava via il tutto utilizzando olio o altre sostanze purtroppo il cuscinetto prende tolleranze più ampie e comincia a vibrare e ad usurarsi in maniera irregolare fino ad arrivare anche al grippaggio in alcuni casi (uno dei miei si è grippato dopo 23 ore di utilizzo con un distanziale non perfettamente a zero, altri invece grippano addirittura durante il rodaggio ) per trovare soluzioni a questo a volte i costruttori consigliano di utilizzare grassi con gradi di viscosità più alti.. Ma questo è un palliativo e non certo una soluzione...
L'ideale sarebbe reinviarglielo e farglielo controllare di modo da riavere in casa un mandrino in ordine e sicuro... a 24.000 giri un qualsiasi inconveniente può sempre diventare un problema e un pericolo per le cose e per chi gli sta intorno...

Junior73
Senior
Senior
Messaggi: 2278
Iscritto il: lunedì 14 aprile 2014, 10:36
Località: Perugia

Re: Problemi con Elettromandrino ATC RTM80-20-24Z

Messaggio da Junior73 » domenica 10 febbraio 2019, 22:06

In estate il mio nonostante la ventola maggiorata ha raggiunto molte volte temperature quasi da iniziare a scottare la mano nonostante la ventola maggiorata. Ho addirittura messo un grosso dissipatore in alluminio per pc con relativa robusta ventola. La situazione è migliorata. Il grasso interno comunque dovrebbe reggere o essere pensato (per quello che possono prevedere i cinesi) per surriscaldamenti.

Secondo voi il grasso interno bisogna aggiungerlo/sostituirlo?

Ho aperto un Thread a riguardo dove sto cercando di raccogliere qualche informazione in maniera più logica.

viewtopic.php?f=9&p=663389#p663389

Saluti

Avatar utente
Fiveaxis
Moderator
Moderator
Messaggi: 3382
Iscritto il: sabato 15 gennaio 2011, 12:08
Località: Monza e Brianza

Re: Problemi con Elettromandrino ATC RTM80-20-24Z

Messaggio da Fiveaxis » lunedì 11 febbraio 2019, 13:57

guido91ra ha scritto:
domenica 10 febbraio 2019, 21:52
Ha solo bisogno di più olio per essere silenzioso anche il mio se calo l'olio diventa più rumoroso ma i cuscinetti sono sani, la lubrificazione ad olio-aria è molto più delicata rispetto al grasso, se hai il problema dell'olio sul piano fresa basta parlare con il cinese e ritornare al grasso senza cambiare cuscinetti o altro.
Non è così!
Il grasso crea maggior atrito della lubrificazione a olio, pertanto se il mandrino è "pensato" per la lubrificazione a grasso è un errore lubrificarlo a olio o viceversa.
Inoltre, "buttargli dentro olio" fintanto che non fa più rumore, non mi sembra una soluzione accettabile. Oltre al tipo d'olio, va tenuta in considerazione la quantità di quest'ultimo e la pressione dell'aria. Anche, in caso di lubrificazione a grasso, in fase di montaggio, è previsto l'utilizzo di un dato tipo di grasso ed una quantità ben precisa (si parla di un tot di grammi!).
Se poi l'olio è stato mescolato con il grasso è venuto fuori un pastrocchio! #-o Quel mandrino -se fosse mio- lo farei smontare, pulire e reingrassare.

Ognuno con le sue attrezzature faccia come crede, ma se il costruttore prescrive determinate procedure credo che abbia senso tenerne conto. In merito alle temperature d'esercizio, ne andrebbe chiarita con i cinesi l'importanza visto che danno in dotazione una semplice pompa...
Non credo sia utile star qui a far polemiche, capisco la delusione di Marcick, ma è inutile piangere sul latte versato. Dagli errori si impara e reputo i contributi/consigli dati da esperti una ricchezza ed uno stimolo ad imparare e migliorare. Coraggio! :)
La macchina conta...ma la differenza la fa il "manico"!

guido91ra
Member
Member
Messaggi: 228
Iscritto il: giovedì 26 gennaio 2017, 11:46
Località: Ravenna

Re: Problemi con Elettromandrino ATC RTM80-20-24Z

Messaggio da guido91ra » lunedì 11 febbraio 2019, 15:16

Sono 4 pagine leggetele.
I cuscinetti a meno che non siano casi specifici e questo non è il caso posso essere lubrificati ad olio o a grasso(che è sempre olio), se l'olio lava via il grasso vuole dire che c'è compatibilità chimica per cui l'olio base di partenza è simile o uguale.

Si sceglie il grasso perchè la lubrificazione ad olio è più brigosa e necessità di più cure ed attenzioni, salvo che il grasso sia efficace.
IT_NSK_Technical-Insight_0105.rar
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file e le foto allegati in questo messaggio. Per visualizzare tali file devi registrarti ed effettuare il Login
Haas VF4-SS+HRT310SP

Innaig
Member
Member
Messaggi: 523
Iscritto il: venerdì 26 settembre 2014, 15:49
Località: Forlì

Re: Problemi con Elettromandrino ATC RTM80-20-24Z

Messaggio da Innaig » lunedì 11 febbraio 2019, 16:31

@guido91ra
Abbi pazienza,
Prima di dare indicazioni errate e del tutto improbabili rischiando di danneggiare un mandrino altrui dovresti studiare la differenza tra cuscinetto predisposto per la lubrificazione a grasso e quelli predisposti per circolazione di lubrificazione continua di olio con aspirazione (è un circuito chiuso, quello che si immette viene poi aspirato).
Anche la canalizzazione all'interno della sede cuscinetto è completamente diversa così come la precisione di alloggiamento delle sedi.
Non si può usare olio su cuscinetto blindato e chiuso a grasso.
L'olio di lava il grasso ma poi non può penetrare in maniera corretta ne lubrificare il giusto perché non vi è la predisposizione.
Inoltre si dovrebbe usare un olio denso tipo vg68 e non il 32.
Tra l'altro su cuscinetti ceramici ad alta velocità non si usa grasso ma base saponata di litio.
Prova a prendere il grasso e Fallo ruotare a 24000 rpm per vedere dove viene sparato.

Avatar utente
gino
Senior
Senior
Messaggi: 1737
Iscritto il: domenica 11 ottobre 2009, 18:12
Località: Termoli 41°58.682 / 14°59.899
Contatta:

Re: Problemi con Elettromandrino ATC RTM80-20-24Z

Messaggio da gino » lunedì 11 febbraio 2019, 18:14

..con i cuscinetti per Spindle e lubrificazione e` un arte a se ;
se poco danneggi se troppo danneggi se sbagli prodotto danneggi ...
attendersi ai consigli produttore e` consigliato..
dopo prove che han fatto ..diranno e consiglieranno anche la cosa sensata..

Avatar utente
marcick
Member
Member
Messaggi: 413
Iscritto il: giovedì 21 agosto 2008, 13:02
Località: Canegrate - MI

Re: Problemi con Elettromandrino ATC RTM80-20-24Z

Messaggio da marcick » lunedì 11 febbraio 2019, 21:04

Domanda: (sempre in attesa che rispondano i cinesi, spero domani)
Nei cuscinetti a grasso, viene messo il grasso e poi “blindati” o in caso il grasso sia andato perso si riesce a iniettarlo dentro di nuovo ?

Avatar utente
pierpaolo
Senior
Senior
Messaggi: 1225
Iscritto il: martedì 19 giugno 2012, 1:10
Località: roma

Re: Problemi con Elettromandrino ATC RTM80-20-24Z

Messaggio da pierpaolo » lunedì 11 febbraio 2019, 21:06

Solitamente prima si ingrassano e poi si assembla il tutto montando così paravolvere e paraschizzi...
Iniettato da fuori se non previsto è praticamente impossibile

Avatar utente
marcick
Member
Member
Messaggi: 413
Iscritto il: giovedì 21 agosto 2008, 13:02
Località: Canegrate - MI

Re: Problemi con Elettromandrino ATC RTM80-20-24Z

Messaggio da marcick » lunedì 11 febbraio 2019, 21:07

Ottimo!

Avatar utente
pierpaolo
Senior
Senior
Messaggi: 1225
Iscritto il: martedì 19 giugno 2012, 1:10
Località: roma

Re: Problemi con Elettromandrino ATC RTM80-20-24Z

Messaggio da pierpaolo » lunedì 11 febbraio 2019, 21:18

guido91ra ha scritto:
lunedì 11 febbraio 2019, 15:16

Si sceglie il grasso perchè la lubrificazione ad olio è più brigosa e necessità di più cure ed attenzioni, salvo che il grasso sia efficace.

IT_NSK_Technical-Insight_0105.rar
Mai cosa fu più sbagliata... la scelta di un lubrificante non è mai scelta in base al fatto che è più veloce ma in base alla lavorazione che il componente deve effettuare e in base alle forze a cui è sottoposto... ci sono grassi da 2 euro al kg a 2 euro al grammo e credimi che non sono la stessa cosa... nella progettazione si tengono presenti materiali, usi, accoppiamenti, ambienti di lavoro, posizioni di lavoro, temp di lavoro, vibrazioni , interferenze e altri mille Mila motivi ed in base a ciò si sceglie grasso, oppure olio, oppure saponi, oppure nebulizzazione oppure altro e altro ancora... quindi è estremamente errato dire di sostituire un grasso con un olio e ancor più errato è sostenere che se è stato lavato via da un errore allora meglio metterne altro fino a far sparire il rumore...

Ps oltre certe velocità la QUANTITÀ di qualsiasi lubrificante diventa fondamentale... ogni cuscinetto a seconda dell'uso ha delle quantità di lubrificante prestabilito per non grippare e non creare l'effetto collisione... abbondare con olio per far smettere il rumore creerebbe solo l'effetto di grippaggio prematuro e allora una volta grippato stai sicuro che il rumore non lo sentirai più :wink:

Inoltre le camere di ritenzione di sistemi lubrificato a grasso differiscono totalmente da quelli ad olio e quindi si crea o scarsità o eccedenza di lubrificante e quindi si torna al risultato di cui sopra...

Skf investe milioni di euro nella ricerca di un lubrificante specifico magari identico alla base ma differente solo nella saponificazione ad un determinato nr di giri... chi glielo farebbe fare se tanto basterebbe buttare dentro un po di olio di oliva? Con 13 euro al litro oltre l'insalata lubrificheresti tutti i cuscinetti di questo mondo...

Rispondi

Torna a “La mia CNC”