esiste un CAM con post processor free?

Sezione dedicata al Cad/Cam.
Subforum:
Artcam
Rispondi
damon
Newbie
Newbie
Messaggi: 5
Iscritto il: lunedì 6 maggio 2019, 17:56

esiste un CAM con post processor free?

Messaggio da damon » lunedì 6 maggio 2019, 18:36

dovrei far delle prove con i modelli 3d che ho e fare post precessor su Fanuc.. qualcuno ha qualche idea? grazie

Avatar utente
Fiveaxis
Moderator
Moderator
Messaggi: 3880
Iscritto il: sabato 15 gennaio 2011, 12:08
Località: Monza e Brianza

Re: esiste un CAM con post processor free?

Messaggio da Fiveaxis » lunedì 6 maggio 2019, 18:39

Dovresti specificare a quale CAM ti riferisci...
La macchina conta...ma la differenza la fa il "manico"!

damon
Newbie
Newbie
Messaggi: 5
Iscritto il: lunedì 6 maggio 2019, 17:56

Re: esiste un CAM con post processor free?

Messaggio da damon » lunedì 6 maggio 2019, 18:46

un CAM di libero download.. Io provengo da Auton.. ma devo convincere il mio capo ad acquistarne uno per aumentare la produttività

Avatar utente
Fiveaxis
Moderator
Moderator
Messaggi: 3880
Iscritto il: sabato 15 gennaio 2011, 12:08
Località: Monza e Brianza

Re: esiste un CAM con post processor free?

Messaggio da Fiveaxis » lunedì 6 maggio 2019, 19:16

Ok, scusa non avevo inteso io la domanda! :D

CAM free per scopi professionali è dura!...Che io sappia free ne esistono 2: BlenderCam che però non è molto adatto alla meccanica ma più indicato per fresatura 3D e poi c'è "l'acerbo" CAM di FreeCad...Quest'ultimo è open source ma è ancora in fase di sviluppo. Credo sia scritto in Python, percui chi smanetta con tale linguaggio potrebbe svilupparselo! :mrgreen:

Esistono poi un discreto numero di CAM hobbistici e semiprofessionali a costi abbordabili. Fusion360 è un prodotto professionale ad un prezzo abbordabile. Naturalmente parliamo di CAM fino a 4 assi.

Poi ci sono i CAM di fascia professionale: quelli che mi vengono in mente sono i più noti: HyperMill, SolidCam, Alphacam, Mastercam, Featurecam e moltissimi altri...
La macchina conta...ma la differenza la fa il "manico"!

kylotron
Senior
Senior
Messaggi: 937
Iscritto il: mercoledì 17 ottobre 2012, 17:06
Località: Sora

Re: esiste un CAM con post processor free?

Messaggio da kylotron » venerdì 12 luglio 2019, 13:58

Se è per una produzione intensiva di pezzi, scordatelo (o quasi).

Con BlenderCAM spendi più in tranquillanti che in altro! ^_^
E FreeCAD è quasi inutilizzabile anche come semplice CAD!
La mia piccolina....

Avatar utente
shineworld
Senior
Senior
Messaggi: 662
Iscritto il: venerdì 18 marzo 2016, 9:44
Località: Vicenza
Contatta:

Re: esiste un CAM con post processor free?

Messaggio da shineworld » venerdì 12 luglio 2019, 16:18

Con Fusion360 ci puoi fare anche lavorazioni 5 assi sia tavola/tavola che testa/testa con o senza RTCP ma ha ancora poche strategie ed opzioni.
Ho fatto un post per RosettaCNC (linguaggio fanuc-b) e gestisce anche i limiti di rotazione assi nel testa testa per estrarre l'utensile in vettore, riavolgere, rientrare in lavorazione.

Dal punti di vista del linguaggio post-processor però, a mio onesto parare, Fusion ha una marcia in più rispetto agli altri che ho affrontato.
Il linguaggio di script java permette praticamente di fare qualsiasi cosa si abbia in testa... Vedremo tra qualche tempo dove arrivano con le strategie.

Da quanto uso BobCAD però mi son reso conto che Fusion sul multi assi (5) ne ha di strada da fare...

BobCAD/CAM è veramente un ottimo prodotto, anche se poco conosciuto in Italia.

Di fatto quasi tutti i CAD/CAM di un certo spessore si basano tutti sulle librerie CAM della ModuleWorks (RhinoCAM, VisualMIll, Cimatron, BobCad, etc etc) e sono pochi che si fanno tutto in casa (AutoDesk, HiperMill, etc), quindi i prezzi, visto i costi enormi delle licenze e delle singole funzionalità che vengono integrate, sono allineati e alti.

gino
Senior
Senior
Messaggi: 1772
Iscritto il: domenica 11 ottobre 2009, 18:12

Re: esiste un CAM con post processor free?

Messaggio da gino » venerdì 12 luglio 2019, 18:31

..confermo cio scritto da shineworld …
dipende tutto da cio che si aquista da " ModuleWorks "

shineworld usa ultimamente BobCam ..e da prove fatte sulla Cnc 5 Assi
risulta superiore a RhinoCam ...specie in "swarf " e " pattern" con 5 Assi
..anche Rhino non ha aquistato il tutto !

..anche come rallentamento FEED in punti critici definiti..dove la C dovrebbe girare da ..trottola..
che con RosettaCNC e eccezionalmente evidente in compilazione RF..

safe60
Member
Member
Messaggi: 468
Iscritto il: venerdì 29 maggio 2009, 8:43
Località: Ferrara
Contatta:

Re: esiste un CAM con post processor free?

Messaggio da safe60 » venerdì 12 luglio 2019, 21:36

Basare l'attivita' di un'azienda su un CAM free e' ovviamente un rischio. "Rischio" significa che qualcosa prima o poi potrebbe non andare per il verso giusto. Uso apposta il condizionale perche' non e' detto che accadra'. Come fare a saperlo ? E' semplice : se il prodotto piu o meno free che valuterai va bene per le attuali esigenze del vostro lavoro E sei assolutamente certo che il vosto lavoro sara' sempre assolutamente identico in termini di quantita' e qualita' a quello che fate adesso, allora un CAM free potrebbe fare al caso vostro.

Come capirai e' estremamente improbabile che cio' corrisponda a verita' nel medio e lungo termine. A volte non si sa cosa si produrra' il mese prossimo, figuriamoci se si puo' avere visibilita' da qui a un anno o due.

Cosa significa che le cose potrebbero andare male ? Molte cose. Il programma potrebbe non essere piu' sviluppato, o potreste prendere dei lavori che per essere svolti guadagnandoci, richiedono funzionalita' che il vostro cam non ha, oppure potreste comprare una macchina per la quale non esiste il post processor, oppure incappare in un bug nascosto che vi provoca migliaia di euro di danni e la lista potrebbe continuare. In questi casi, quello che si e' risparmiato all'inizio si paga in seguito con i dovuti interessi e non solo in termini di soldi che dovreste spendere (che sono per definizione perfettamente quantificabili) ma anche quelli che non avete guadagnato per colpa di strumenti inefficaci (questi sono costi che sicuramente esistono ma e' difficile quantificare).

Quindi io mi concentrerei su come convincere il capo che per un cam degno di questo nome servira' una cifra con 5 zeri. Superata questa fase non sara' comunque semplice trovare la quadra ma almeno si potranno fare valutazioni piu' mirate.
More Maiorum

Avatar utente
Fiveaxis
Moderator
Moderator
Messaggi: 3880
Iscritto il: sabato 15 gennaio 2011, 12:08
Località: Monza e Brianza

Re: esiste un CAM con post processor free?

Messaggio da Fiveaxis » venerdì 12 luglio 2019, 21:57

Ci sono aziende che oggi, nel 2019, programmano a bordo macchina convinti che la programmazione CAM sia più lenta e che tale software sia un costo che non si ripaga, ergo un pessimo investimento. Chiaramente questa visione assolutamente sbagliata e in controtendenza tecnologica è dettata dall'ignoranza nei confronti dei software CAM e del sistema di programmazione che essi consentono.

Figuriamoci se proponi ad un imprenditore, che la pensa in questo modo, un CAM con un costo a 5 zeri!!! Ti manda a "fan..tastico" immediatamente.

Io credo che FeatureCam o Fusion360 (come molti altri) siano CAM di fascia media che, se non si hanno esigenze particolari, vanno bene.
Ovvio, in questo Forum se ne è discusso più volte, scegliere un CAM è complicato: sia per il motivo già evidenziato relativo allo sviluppo del software ed all'assistenza, sia per il fatto che, dopo aver sviluppato centinaia di programmi, cambiare CAM, perchè non più idoneo a nuove lavorazioni, significherebbe buttare tutto il lavoro e ricominciare da capo! Inoltre, sappiamo bene che, "impostare" ed imparare un nuovo software, richiede tempo e quindi, per un'azienda, denaro.
La macchina conta...ma la differenza la fa il "manico"!

torn24
God
God
Messaggi: 3044
Iscritto il: venerdì 1 febbraio 2008, 11:28
Località: Modena

Re: esiste un CAM con post processor free?

Messaggio da torn24 » sabato 13 luglio 2019, 8:12

Off Topic CAM
Gli imprenditori se riescono a tenere aperto l'azienda, sicuramente i conti in tasca li sanno fare :D Presumo che forse chi non usa il CAM non ne ha il bisogno. Potrebbero eseguire lavorazioni semplici, come forature e spianature e piccole lavorazioni di fresatura dove il cam non è indispensabile e a bordo macchina si programmano bene. Potrebbero anche lavorare la stessa tipologia di pezzi, per cui non hanno un bisogno continuo di programmare.
Potrebbero anche pensare che l'operatore cam sia un costo aggiuntivo, e preferiscono pagare 200 euro in più un bravo programmatore a bordo macchina che non pagare 1800 un programmatore cam. Insomma Se l'azienda resta aperta anche senza CAM non si può dire che sbaglino approccio.
Sicuramente per aziende nuove appena nate è più saggio utilizzare le tecniche più moderne e quindi dotarsi di un CAM. C'è anche da dire che le aziende basate sul cam si torva spesso poca competenza nel personale, oltre al programmatore CAM si hanno gli operatori macchina che non sanno programmare.
CIAO A TUTTI !

Avatar utente
shineworld
Senior
Senior
Messaggi: 662
Iscritto il: venerdì 18 marzo 2016, 9:44
Località: Vicenza
Contatta:

Re: esiste un CAM con post processor free?

Messaggio da shineworld » lunedì 15 luglio 2019, 8:19

Per un'azienda l'acquisto di un buon CAD/CAM e la relativa formazione di uno o più addetti alla progettazione CAD e gestione parte CAM è un'investimento al pari dell'acquisto di un centro di lavoro, la cosa deve essere ponderata e mirata alle esigenze dell'azienda.
Non trascurabile è il contratto di supporto per la costruzione del post-processor che oltre i tre assi deve essere fatto ad hoc per la macchina.
Da parte dell'utilizzatore ci deve essere la certezza che tutto sia fatto bene come deve essere.
La parte simulazione, sia a CAM, si a CNC, dove è possibile, è altrettanto importante, quindi il CAD/CAM deve avere anche un simulatore degno che permetta di costruire la VM del centro in cui lavora. Una collisione e si buttano i K euro come ridere.

Sicuramente non ci si affida al primo prodotto che si trova, sopratutto quelli gratuiti in cui poi ci si affida al caso per eventuali problemi e sopratutto per l'apprendimento.

Se serve un CAD/CAM è perchè le lavorazioni vanno oltre quello che può essere fatto manualmente nei tre assi.
Se gli assi sono 4 o 5 allora è praticamente impossibile costruire un GCODE usabile.

Può essere che con tanto occhio e bravura qualcosa sui 4 assi indicizzati si riesca a fare.
Se entrano in gioco RTCP e multiasse, a parte semplici programmi di test roto-traslazione e tcp nn si arriva e l'errore è sempre li che ti aspetta.

Avatar utente
Fiveaxis
Moderator
Moderator
Messaggi: 3880
Iscritto il: sabato 15 gennaio 2011, 12:08
Località: Monza e Brianza

Re: esiste un CAM con post processor free?

Messaggio da Fiveaxis » lunedì 15 luglio 2019, 9:59

torn24 ha scritto:
sabato 13 luglio 2019, 8:12
Se l'azienda resta aperta anche senza CAM non si può dire che sbaglino approccio.
Il fatto che un'azienda rimanga aperta non significa che le scelte imprenditoriali siano corrette.
Sarebbe come dire: se una persona è viva, significa che conduce uno stile di vita sano... :D

In ogni caso chi ha la convinzione che il CAM sia superfluo per chi esegue lavorazioni semplici, secondo me, non conosce le potenzialità che un tale software offre.
La macchina conta...ma la differenza la fa il "manico"!

torn24
God
God
Messaggi: 3044
Iscritto il: venerdì 1 febbraio 2008, 11:28
Località: Modena

Re: esiste un CAM con post processor free?

Messaggio da torn24 » lunedì 15 luglio 2019, 10:28

@ Fiveaxis io ho provato solo qualche CAM hobbystico e qualche demo, non posso dire di saper usare bene un qualsiasi cam. Mi rendo conto che velocizza tutto, diminuiscono i rischi di collisioni e errori ecc... Però vorrei che il saper programmare a bordo macchina non sparisse, mi chiedo se tutte le aziende avessero un operatore CAM e tanti addetti alle macchine, questi ultimi anche se fossero diplomati che competenze avrebbero, non avrebbero necessità di conoscere le velocità di taglio e avanzamenti degli utensili, non dovrebbero scegliere gli utensili da usare e non dovrebbero fare il programma, Diciamo che sarebbe meglio se facessero un altro lavoro ... :mrgreen:
Purtroppo il progresso non si può fermare e arriveremo al punto che neanche l'operatore cam servirà più, sistemi automatizzati che carichi il modello 3d e fa tutto lui, quindi anche i cammisti un giorno saranno obsoleti :badgrin:
CIAO A TUTTI !

Avatar utente
Fiveaxis
Moderator
Moderator
Messaggi: 3880
Iscritto il: sabato 15 gennaio 2011, 12:08
Località: Monza e Brianza

Re: esiste un CAM con post processor free?

Messaggio da Fiveaxis » lunedì 15 luglio 2019, 11:02

Senza andare troppo OT.
Il cammista non sarà mai obsoleta come professione. Diventerà sempre meno operativa e più improntata allo studio tecnologico del pezzo da realizzare, in pratica, come tutte le mansioni/lavori, resterà l'apporto umano dove è necessaria la "creatività". Ciò insomma, che l'intelligenza artificiale non sarà mai in grado di fare.
L'operatore macchina esperto di programmazione ISO invece sparirà. La programmazione a bordo macchina, già oggi, è superata. Viene ancora prevista nei CN per questioni commerciali: se ti vendo un CN che non si può "programmare", per molti, ti sto imbrogliando. Poi se programmi a bordo macchina qualche collisione in più la fai e io, produttore di macchine utensili, con l'assitenza ci campo nei periodi in cui non vendo il nuovo!

Nota bene: non sto dicendo che chi ha capacità di programmazione ISO resterà disoccupato! Infatti, potrebbe tranquillamente collaborare con software-house che sviluppano CAM nello sviluppo dei post-processor ad esempio...Magari guadagnado pure di più! Perchè per un'azienda che sviluppa CAM la competenza sulla programmazione ISO è fandamentale molto di più che per un'officina che la da per scontata (e spesso non la riconosce!).
Le competenze (soprattutto se molto valide), sono sempre apprezzate e "spendibili" nel mondo del lavoro.
Fine OT

In merito al CAM, come è già stato detto, come per qualsiasi investimento strumentale, va valutata l'offerta che il mercato offre: fatto ciò, è bene scegliere ciò che fa al caso nostro con un occhio agli sviluppi futuri/opportunità che si possono aprire.
Insomma, investire in tecnologia -sempre in modo sensato- ovvero alle proprie esigenze, non è mai un errore strategico!
La macchina conta...ma la differenza la fa il "manico"!

Avatar utente
shineworld
Senior
Senior
Messaggi: 662
Iscritto il: venerdì 18 marzo 2016, 9:44
Località: Vicenza
Contatta:

Re: esiste un CAM con post processor free?

Messaggio da shineworld » lunedì 15 luglio 2019, 11:16

Ultimo OT in merito ma per chiudere il quadro.

Chi opera a CAM deve avere esperienza che di norma si ha operando a macchina.
Velocità delle lavorazioni, saper applicare le tabelle info utensili, strategie di lavorazione, ordine delle lavorazioni, come affrontare il pezzo.

Io ne sono un esempio.
Dato che non ho mai lavorato effettivamente a pezzi reali e in macchina posso risolvere anche cose complesse al CAM ma senza una guida che mi indichi le giuste sequenze di lavorazione, gli step incremento, velocità e tutte le malizie del mestiere, restano puramente file per test della tecnologia.

La vedo più pratica far accedere agli operatori macchina corsi per CAM e farli evolvere.
In macchina resterà sempre comunque da fare.
Vedo miei amici che lavorano nel settore e che per pezzi facilmente trasportabili da progetto risolvono velocemente in macchina.
Se le cose si complicano val la pena anche per loro passare al CAD/CAM.

Poi ci sono anche aziende che non forniscono più la parte cartacea del progetto da fare ma ti rifilano direttamente il modello 3D senza quotature e li conviene fare a CAD/CAM. A mio avviso un'azienda dovrebbe investire sempre nel far crescere il proprio personale o capitale umano addestrandolo ai nuovi attrezzi del mestiere. Se li manda in obsolescenza ha già sbagliato in partenza. Basta guardare paesi più progrediti in questa materia, come la Germania, in cui si investe molto nel capitale umano e in corsi di apprendimento.

Rispondi

Torna a “Cad/Cam”