La mia VMC con struttura in cemento

Sezione dedicata alla tua CNC: Costruzione, descrizione, foto, accorgimenti ed errori di progettazione.
Avatar utente
PumaPiensa
Senior
Senior
Messaggi: 876
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2008, 19:30
Località: vicenza

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da PumaPiensa » lunedì 2 dicembre 2019, 20:47

Accennavo a junior in un altro suo post che al posto del contrappeso si potrebbe usare un pistone ad aria. Qui nel forum è già stato usato (da riponero) e leggevo che a differenza del contrappeso non aumenta l'inerzia e può essere regolato in base al bisogno. Inoltre hai meno ingombri, carrucole e funi varie. Sulla mia, come serbatoio , pensavo di usare un compressore della valex da 5 l che non uso più perchè fa un casino assurdo. Smonto la testa e la sostituisco con un compressore da frigo o simile collegato a un pressostato digitale cinese o fatto in casa. Regolo la pressione e se scende sotto un tot (per perdite varie) mi ricarica la bombola in silenzio o quasi. Se il serbatoio e abbastanza capiente la pressione nel sistema resta costante.

Avatar utente
danieleee
Senior
Senior
Messaggi: 2639
Iscritto il: lunedì 8 marzo 2010, 22:38
Località: Borgo Vercelli

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da danieleee » lunedì 2 dicembre 2019, 21:21

Quelle io le chiamo le "chicche" si ha sempre tempo a passare da contrappeso a pistone..

Avatar utente
arm
Senior
Senior
Messaggi: 1325
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2007, 13:21
Località: arborea (OR) e firenze
Contatta:

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da arm » martedì 3 dicembre 2019, 1:00

Io non ho messo contrappesi; collegando il motore della Z tramite puleggia e cinghia (HTD5), il castello non si muove.
Aggiungo. Un collegamento a cinghia non altera la precisione rispetto ad un collegamento in diretta motore/vite; dopo ore di lavorazione, torna tutto a 0 spaccato. Inoltre cambiando i rapporti di riduzione/moltiplicazione tra motore e vite, sostituendo le pulegge, puoi giocare su velocità o potenza.
L'arte è l'espressione di piacere che l'uomo prova nel lavoro. (William Morris artigiano - architetto 1834-1896)
Cnc 3 assi per alluminio, 600x350, ponte fisso
Cnc 3 assi+1, 1200x800, doppia vite
Fresatrice verticale per acciaio

Junior73
Senior
Senior
Messaggi: 2623
Iscritto il: lunedì 14 aprile 2014, 10:36
Località: Perugia

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da Junior73 » martedì 3 dicembre 2019, 9:33

Ricordo che Progress parlava del contrappeso. Non ho capito ragazzi come determinare il "peso del contrappeso" o la forza del pistone . Volendo avere una Z alta , piuttosto massiccia, e abbastanza distanziata dalla colonna per avere maggiore corsa possibile in Y , come si procede?Sto parlando di una cnc più grande di quelle da voi disegnate nella quale è più importante (per me) la rigidità complessiva del gruppo z che la velocità di movimento.

Tornando alla struttura, come dicevo, potresti collegare la colonna in ferro a muro (se portante e fatto in blocchi o cemento armato e ne hai la possibilità) predisponendo 4-6 attacchi da 14-16mm per delle viti immerse con resina.
Con il cemento "speciale" al limite riempirci il tubolare della colonna ed usare il normale 42,5 per fare una base di appoggio . Nella prima cnc ho 2 "gambe" rettangolari da 50x15x80cm in cemento armato.

Testa di Z a parte tieni conto anche del peso del gruppo x se vuoi andare veloce. L'alluminio in questo caso potrebbe essere una scelta più giusta. Masse troppo pesanti in movimento "veloce" possono generare vibrazioni etc ...

Saluti

Avatar utente
arm
Senior
Senior
Messaggi: 1325
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2007, 13:21
Località: arborea (OR) e firenze
Contatta:

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da arm » martedì 3 dicembre 2019, 9:46

A naso, il contrappeso dovrebbe essere equiparato al peso del castello; però perchè, su una macchina piccola dove la Z non sarà un quintale, serve il contrappeso? se non fai cicli infiniti di forature profonde e gravose, la z sta normalmente ferma in posizione mentre il lavoro lo fanno x e y. Se ci metti un bel motore a reggere il tutto, ti eviti meccanismi che ingombrano
L'arte è l'espressione di piacere che l'uomo prova nel lavoro. (William Morris artigiano - architetto 1834-1896)
Cnc 3 assi per alluminio, 600x350, ponte fisso
Cnc 3 assi+1, 1200x800, doppia vite
Fresatrice verticale per acciaio

Junior73
Senior
Senior
Messaggi: 2623
Iscritto il: lunedì 14 aprile 2014, 10:36
Località: Perugia

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da Junior73 » martedì 3 dicembre 2019, 10:01

Immaginando di montare il gruppo Z senza la vite non bisogna cercare un punto di equilibrio (tipo bilancia) ma determinare un certo peso in favore di Z verso il basso o sbaglio?

Saluti

Avatar utente
arm
Senior
Senior
Messaggi: 1325
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2007, 13:21
Località: arborea (OR) e firenze
Contatta:

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da arm » martedì 3 dicembre 2019, 10:08

Non saprei, mi verrebbe da pensare che deve aiutare il motore ad alzare la z. Forse sbaglio, ma su una cnc di piccole dimensioni è complicarsi la vita.
A quel punto meglio i pistoni che forse aiutano a limitare le vibrazioni.
il problema me lo ero posto anche io, ma in funzione dell'abbassamento della z quando si spegne la macchina e che ho risolto con il rimando a cinghia
L'arte è l'espressione di piacere che l'uomo prova nel lavoro. (William Morris artigiano - architetto 1834-1896)
Cnc 3 assi per alluminio, 600x350, ponte fisso
Cnc 3 assi+1, 1200x800, doppia vite
Fresatrice verticale per acciaio

Junior73
Senior
Senior
Messaggi: 2623
Iscritto il: lunedì 14 aprile 2014, 10:36
Località: Perugia

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da Junior73 » martedì 3 dicembre 2019, 10:16

O.k. aiutare la Z in risalita ma sto cercando di capire se ci può essere una relazione tra il punto di equilibrio (tra Z e il suo contrappeso) e la velocità di movimento. Cioè se più si tende all'equilibrio più si può andare veloci in Z (in pratica se conviene annullare la gravità) generando meno vibrazioni.

Mi pare di aver visto una macchina linkata da Daniele nella quale la Z aveva velocità molto elevate. Se lo ritrovo lo posto....

Saluti

Avatar utente
hellfire39
Member
Member
Messaggi: 493
Iscritto il: domenica 16 dicembre 2012, 9:04
Località: AN

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da hellfire39 » martedì 3 dicembre 2019, 11:37

Non ho seguito tutto il thread.
Se utilizzi degli stepper, essi hanno una coppia di mantenimento (da fermi) ed una coppia dinamica, in movimento.
Il peso della Z dovrebbe essere (ben) inferiore alla coppia di mantenimento del motore. Altrimenti non manitene la posizione.
Chiaramente, più il sistema è bilanciato e più facilmente il motore riuscirà ad alzare ed abbassare l'asse.

Si tratta di confrontare la coppia del motore con il peso della Z, tenendo conto ovviamente del sistema di trasmissione. Personalmente, se avessi una Z molto pesante, mi piacerebbe avere un qualche contrappeso.

Junior73
Senior
Senior
Messaggi: 2623
Iscritto il: lunedì 14 aprile 2014, 10:36
Località: Perugia

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da Junior73 » martedì 3 dicembre 2019, 11:59

Eccola la macchina (che faccio correggo!!! :D ) ed i primi test di movimento . Ha il contrappeso......o meglio l'ha montato dopo

https://www.youtube.com/watch?v=WxEjcLrRO9Q

@Hellfire

Preciso che il mio discorso come detto è indirizzato verso una cnc più grande (anche di quella del video) multiasse (5 assi totali) dove il mandrino di Z può ruotare di 180 gradi e quindi diventare un asse che lavora di fianco il pezzo (e chiaramente con gradazioni differenti)in una corsa verticale.
Daniele a quanto ho capito per gli sviluppi futuri aumenterà gli assi con i soliti "rotobasculanti " e come dice Arm in una cnc piccola fore non è necessario.


Senza considerare la coppia di tenuta /il diametro della vite etc si può affermare che tendere verso l'equilibrio sia consigliabile?

Saluti

Avatar utente
PumaPiensa
Senior
Senior
Messaggi: 876
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2008, 19:30
Località: vicenza

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da PumaPiensa » martedì 3 dicembre 2019, 18:35

Il contrappeso è impegnativo come ingombro e complessità , ma il pistone è na fesseria, un pistoncino attaccato all'asse z che problema progettuale da?
viewtopic.php?f=25&t=24799&start=195 questo è uno dei post che ho preso come riferimento nel progettare la mia, lui usa un 25mm interno io per avere pressioni ancora più basse ho preso un cinese da 30mm (o 36 non ricordo) gli attacchi un tubo e sei apposto. Poi si possono utilizzare sistemi più o meno complessi per tenere la pressione (sui 2.5atm nel suo caso).
Per funzionare funziona visto che ci sono frese commerciali che lo usano , se poi lo fa anche nel mio caso ne prendo uno di marca . Da quel che ho capito serve a scaricare il motore (e la vite!!!!!) sia dal peso di una testa massiccia sia per aiutare il motore in caso di forti accellerazioni tipo quando si fanno scansioni o lavorazioni 3D. Questo è tanto più importante se si ha un passopasso, mentre con un servo non ci sono problemi di accellerazione. Ho visto con i miei occhi un nema 34 6NM vite passo5 che alzava una 60kg e passa senza problemi , ma se si pretendevano accellerazioni brusche andava in stallo, ora con un pistone che aiuti la risalita questo potrebbe e sottolineo potrebbe non succedere. L'unico problema è che se si ha una chiocciola con un gioco eccessivo il peso della z aiuta a eliminarlo, se si mette un contrappeso-pistone questo effetto non c'è più. Nel mio caso è prorpio l'opposto ho una chiocciola NSK a gioco zero garantito e voglio che si usuri il meno possibile. Un motivo in più per usare il pistone è che si può regolare al bisogno cioè togliere tot peso al motore.
Voglio precisare che io non l'ho ancora provato, ma ci sono vari esempi nel forum.
Per junior : usando il pistone penso semplicemnte di scollegare il motore della z, dare pressione fino ad ottenere un asse z neutro e poi ricollegare il tutto. Voglio pressioni basse nell'ordine di 2-3atm se non basta il mio pistone ne prendo uno più grande. devo solo vedere che tubo usare perchè credo che debba avere una sezione minima per far si che l'aria si muova senza frenare l'accellerazione (BOH?)

Avatar utente
danieleee
Senior
Senior
Messaggi: 2639
Iscritto il: lunedì 8 marzo 2010, 22:38
Località: Borgo Vercelli

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da danieleee » martedì 3 dicembre 2019, 19:03

Ipotizziamo un peso di circa 30Kg.
Che pistone bisogna usare?
Questo fine settimana dovrei riuscire a fare i blocchetti di prova..incrocio le dita..tutto dipenderà da esito di questo test.

Junior73
Senior
Senior
Messaggi: 2623
Iscritto il: lunedì 14 aprile 2014, 10:36
Località: Perugia

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da Junior73 » martedì 3 dicembre 2019, 19:38

@Puma

Vale la pena provarci (forse anche sulla mia cnc con il mandrino da 3kw in arrivo ed il povero nema23 cinese che deve sobbarcarsi un bel lavoro). Intendevo annullare il peso dello Z senza considerare la vite e la sua resistenza variabile in base al passo. Per eventuali giochi della chiocciola , se presenti, si può spostare l'equilibrio verso il basso (per le cinesi credo sia d'obbligo). Poterlo decidere tramite il dimensionamento di un pistone e pressione non è cosa da poco. Qualche dubbio sul mantenimento della pressione....un motore di un frigo ce la può fare? Lo uso (in diretta) per il diodo laser quando taglio in particolare il cuoio e praticamente sta quasi sempre fermo.

Qualche link per il pistone?

@Daniele

Il blocchetto prova lo farai in legno con piastra in ferro (con tondini immersi ) posta in fondo colando da sopra? Le temperature sono bassine meglio metterlo in casa a 18-20 gradi

Saluti

Avatar utente
PumaPiensa
Senior
Senior
Messaggi: 876
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2008, 19:30
Località: vicenza

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da PumaPiensa » martedì 3 dicembre 2019, 19:49

Daniele:
BOH, come dicevo riponero usava un 25mm di dimensione interna, io ne ho preso uno da 30mm per 18 euro e ho previsto lo spazio per installarlo. Non l'ho ancora provato perchè ho smontato tutto per rimontare la cnc in versione definitiva. Nel forum si trovano vari post al riguardo anche con teste pesanti 200kg e con vari sistemi pneumatici. alcuni consigliano il contrappaso altri il pistone altri nulla piuttosto sovradimansionando il motore.
Per mia esperienza le cose bisogna provarle e il pistone è il più facile (l'unico modo in un ponte mobile). Visto il costo contenuto del pistone (cinese) prevedi lo spazio per il contrappeso e prova prima il pistone. L'unica cosa che non mi è chiara è se posso creare un circuito chiuso senza valvole che sfiatano quando la testa scende, il problema dovrebbe essere quanta aria sposta il pistone discendendo che se limitata dal tubo o altro trasformerebbe il pistone in una specie di freno. Ho previsto un tubo con interno 4mm se non basta passo al 6 se ancora non basta vedo cosa fare e se ne vale la pena.
Junior :
pensavo proprio a un compressorino a cui sostituire il motore con uno da frigo, in teoria se il circuito è chiuso basterebbe, se invece devo far sfiatare il pistone non so. L'importante è che il tutto non faccia troppo casino.
Questo è un altro post in cui se ne parla poi c'è ne sono altri: viewtopic.php?f=86&t=73418&hilit=piston ... eso+asse+z

Avatar utente
danieleee
Senior
Senior
Messaggi: 2639
Iscritto il: lunedì 8 marzo 2010, 22:38
Località: Borgo Vercelli

Re: La mia VMC con struttura in cemento

Messaggio da danieleee » martedì 3 dicembre 2019, 20:00

No...la piastra sarà di lato con i ferri annegati..
Voglio simulare le situazioni più critiche.
Anzi dovrò pure mettete una vitina che da esterno lo tenga in piedi.
Stà vitina la tolgo o la lascio dopo la colata?
Magari aspetto un oretta..
Lo farò in garage, ma poi la sposto subito in locale caldaia...e lì starà per 1 mese.

Rispondi

Torna a “La mia CNC”